Ti è piaciuto?

Eravamo tre studenti di quinta e venivamo da orizzonti talmente diversi che mai avremmo pensato di essere destinati a dirci un giorno ti amo.
Le vite di tre ragazzi dalla personalità molto diversa stanno per intrecciarsi indissolubilmente, ma loro non lo sanno ancora. Chloè è una ragazza timida e “ritratta” – come la definisce la sua professoressa -, controllata da genitori concentrati totalmente sulla sua formazione scolastica; Bastien, figlio di commercianti, usa la simpatia e gli scherzi per comunicare con il mondo esterno; Neville, il bello e dannato, un incrocio tra George Clooney e Colin Firth ma piccolo, scostante e tendente alla cleptomania, è alle prese con una madre sola, preda di insopportabili crisi d'asma. I loro destini avrebbero potuto non incrociarsi mai, se non avessero scoperto… il teatro. Si conosceranno durante un corso di recitazione, l'ultimo anno del college, per poi ritrovarsi, di nuovo, alla scuola di arte drammatica. Insieme alla loro speciale amicizia, crescerà la passione per la scena, guidati da un insegnante burbero e appassionato.

Commenti

Avatar es
es
30/05/2022 21:31
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Questo libro mi ha subito sorpreso perché mi ero immaginata una storia completamente diversa e mi aspettavo di trovare un'affiatata storia d' amore, ma poi ho capito che l' amore è una parola che comprende molti rapporti, come quello familiare o di una forte amicizia come in questo romanzo. “3000 modo per dire ti amo” è un libro perfetto per adolescenti; un titolo particolare che da subito mi ha incuriosito, e leggendolo, mi ha trasportato sempre di più, fino ad immedesimarmi nelle singole avventure dei personaggi. Una splendida storia di un'amicizia che cresce assieme ai protagonisti, accomunata da una fortissima passione che coltivano insieme, e che li lega ancora di più, la recitazione. Grazie a questo libro ho imparato che nella vita non c'è un solo, unico e giusto punto di vista, e che c'è sempre qualcuno che ti può sorprendere. Un altro tema trattato nel libro, è la determinazione e la tenacia con la quale convivono, questi sono gli ingredienti fondamentali, a mio parere, per raggiungere il proprio obiettivo senza scoraggiarsi, ricordandoti sempre lo scopo finale e i sacrifici che hai fatto fino a quel punto. Ho apprezzato molto questo romanzo, e lo consiglio a tutte le persone che hanno bisogno di sentirsi supportate in un momento buio, perché questo libro ti dà la speranza che con il tempo qualsiasi cosa si può aggiustare, ma anche per leggere una bellissima storia di tre ragazzi e immergersi completamente nel romanzo.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar jihad
06/06/2022 19:22
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Il libro “3000 modi per dire ti amo” tratta di temi come l'amicizia e il teatro, anche se dal titolo può sembrare una delle classiche storie d'amore. I protagonisti di questo libro sono dei ragazzi che durante il racconto crescono fino a diventare adulti; i personaggi sono due ragazzi di nome Neville e Bastien, e una ragazza di nome Chloè. Chloè è una ragazza studiosa ed entusiasta di esprimersi attraverso il teatro. Bastien è un ragazzo che scherza molto ed ha un buon senso dell'umorismo, non riesce ad applicarsi allo studio e ritiene il lavoro inutile dopo che i genitori lo hanno perso. Neville invece è molto attento alle scelte che prende ed ha il desiderio di incontrare il padre, che non ha mai conosciuto. Questi tre ragazzi sono molto diversi tra loro caratterialmente, ma con una passione in comune: il teatro. La storia è semplice, scorrevole e molto coinvolgente e, anche se all'inizio pensavo che fosse una storia d'amore, mi è piaciuta molto soprattutto perché i personaggi sono degli adolescenti, ed è molto facile immedesimarsi in loro.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar untizioacaso
31/05/2022 09:01
2 ASA - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Penso che questo sia un libro molto interessante, soprattutto per i ragazzi. Questo perché parla di temi comuni in tutti gli adolescenti come l'amicizia, l'amore e la scuola. Non sono un amante dei romanzi d'amore, ma devo ammettere che questo libro mi ha preso molto: il libro ti fa empatizzare molto con i personaggi, facendoti capire perfettamente le emozioni che stanno provando. Un punto a sfavore è però l'inizio, che non ti prende quanto lo svolgimento della storia e l'ho quindi trovato quasi noioso. Lo salva però il fatto che si riescono a capire tutti i personaggi, cioè ci si riesce ad immedesimare in loro, capendo le loro scelte e si riesce a immaginare tutta la storia. Ho trovato interessante anche l'interazione che i tre protagonisti hanno fra di loro, nonostante la differenza di classi sociali: si toccano argomenti molto attuali come la parità di classe e di genere. In generale consiglio questo libro perché è molto piacevole da leggere, nonostante l'inizio, perché tocca temi sensibili per i ragazzi d'oggi.
Avatar manzoni2006
30/05/2022 18:05
2 BL - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Inizialmente avevo scelto questo libro solo per il titolo ovvero" 300 modi per dire ti amo", sperando di trovare delle risposte su come esprimere i sentimenti a una persona che ti piace molto. Invece questo libro non è sdolcinato quanto pensassi. Tuttavia ho trovato delle risposte sul vero significato dell'amicizia, che in un certo senso poi diventa anche amore per una persona. Si potrebbe definire come esserci sempre per qualcuno, incoraggiarlo a raggiungere i suoi sogni e accettarlo per quello che è realmente. Questo libro mi ha molto incuriosito perché tocca tanti aspetti fondamentali della vita di un adolescente, come appunto l'amore, l'amicizia, il comportamento verso i genitori, l'essere trasgressivi diventare maturi e responsabili delle proprie azioni e la passione. Infatti vorrei soffermarmi sulla passione. Mi ha fatto riflettere su quanto sia importante provare una passione per qualcosa ed essere sè stessi, perché se a una cosa ci tieni, fai di tutto per mandarla avanti. Non importa quante volte ci sono ostacoli, e quante volte cadi l'importante è alzarsi ed andare avanti. Inoltre penso che la passione sia fondamentale per un'adolescente di oggi, perchè suscita interesse e curiosità e da queste emozioni potrebbe nascere qualcosa di fantastico. Questo libro ti fa capire ciò che conta realmente e quali sono le priorità nella vita, anche se a causa dei sentimenti, certe volte non va tutto per il verso giusto. Un mondo e modo per esprimersi loro stessi lo hanno trovato nel teatro e molte volte nelle parti recitate cercano di esprimere e far capire allo spettatore anche ciò che stanno passando nella vita reale. Consiglio vivamente questo libro a tutti gli adolescenti perchè non solo è molto coinvolgente e giovanile, ma perchè potrebbe darvi delle risposte che state cercando.
Avatar erisacilis
24/05/2022 21:58
2BT - I.I.S.S Cesare Battisti, Bolzano
Trovo che "3000 modi per dire ti amo" sia un libro molto interessante, perfetto per gli adolescenti, dato che è facile ritrovarsi tra i vari caratteri dei protagonisti. Il titolo può far pensare ad una storia d'amore sdolcinata però in realtà è soprattutto una storia d'amicizia, ma anche d'amore, tra 2 ragazzi Neville e Bastien e una ragazza Chloé. Mi ha colpito davvero molto l'incredibile amicizia tra loro. I protagonisti, da personalità ed estrazioni sociali totalmente diverse, ma proprio grazie a questo riescono a creare tra loro un forte legame di amicizia, l'aspetto fondamentale della storia. Le situazioni familiari e il modo di recitare fanno comprendere sempre di più le personalità dei tre ragazzi, si riesce a capire le loro scelte e a immedesimarsi in essi. Inizialmente, dopo aver letto la trama, mi ero immaginata che sarebbe stata la solita storia d' amore, ma mi sono ricreduta immediatamente, constatando che in realtà questo libro non parla solamente di come tre ragazzi si siano innamorati, ma tocca anche altre tematiche importanti oltre l'amore o l'amicizia.
Avatar Emmaef
04/05/2022 16:30
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Se devo essere sincera inizialmente ho scelto questo libro basandomi completamente sul titolo "3000 modi per dire ti amo", che a primo impatto sembrava narrasse una storia d'amore. Dopo la lettura del primo capitolo ho intuito che non parlava di una storia d'amore, ma appunto di una storia di amicizia. Sempre essendo sincera, ci sono un po' rimasta male, perché ero pronta a seguire una fantastica storia d'amore ritrovandomi magari su quella che sto vivendo. Andando avanti con i capitoli mi sono sempre fatta prendere di più da questa storia, che parla di tre ragazzi che dopo anni si sono ritrovati ad un corso di teatro, riprendendo in mano la loro amicizia rendendola sempre più forte grazie alla condivisione di questa grandissima passione, la recitazione. Alla fine di questo libro, ho capito che l'amore non deve essere visto unicamente sotto quell'aspetto, ovvero di due persone, ma può essere visto anche da molti altri punti di vista soprattutto quello dell'amicizia. Un'altra cosa che mi ha fatto capire questo libro è che la vita può sorprenderti ogni giorno di più, basta guardare questi ragazzi che dopo essersi persi di vista dopo le scuole medie, la vita li ha condotti nello stesso posto, creando così un magnifico legame e futuro, sicuramente inaspettato per tutti e tre. Consiglio vivamente questo romanzo agli adolescenti che stanno vivendo la fine di un'amicizia, magari a causa di diversi interessi, stili di vita o per qualsiasi altro motivo. Questo per fargli arrivare il messaggio che la vita può sorprendere e probabilmente in un futuro si potrà recuperare quell'amicizia che a ora sembra in recuperabile.
Avatar ali123
09/05/2022 15:30
2i - Liceo Galvani, Bologna
Perchè leggere questo libro? Consiglio vivamente questo romanzo perchè è una storia che include il tema dell'amicizia e il teatro, ma anche i problemi famigliari, l'amore, la scuola e anche le preoccupazioni che la riguardano, problemi che prima o poi tutti gli adolescenti si trovano ad affrontare. Tremila modi per dire ti amo racconta la storia di tre ragazzi che, seppure molto diversi, hanno un'unica passione: la recitazione. Cloé, la ragazza del gruppo, è molto timida e riservata, cerca sempre di evitare situazioni imbarazzanti e si trova costretta ad affrontare l'opposizione dei genitori, entrambi insegnanti, che vogliono che lei abbia un futuro come studentessa all'università. A mio parere, lei è il personaggio più difficile da comprendere, ma anche quello in cui mi sono più facilmente immedesimata. Neville e Bastien sono gli altri due membri del gruppo. Il primo passa il tempo a bere e a rubare nei negozi, abita in un piccolo appartamento pressoché vuoto ed è spesso costretto a correre a casa dalla madre a causa della sua salute instabile e ha un unico sogno: quello di trovare il padre, che non ha mai conosciuto. Secondo me Neville ha ritrovato nel teatro il rifugiio sicuro che non ha mai avuto, quel luogo in cui sai di essere accettato così come sei, non devi fingere e non devi nasconderti, devi essere solo te stesso. Bastien, lo scansafatiche del gruppo, è figlio di due droghieri che perdono il lavoro e quindi sono molto assenti durante la vita del loro figlio; è forse anche per questo che il ragazzo ritiene il lavoro inutile e fa di tutto per faticare il meno possibile. Bastien è solo a casa, ma quando poi va a teatro, ritrova la felicità. Penso che per lui il teatro sia una sorta di guida proprio perchè a casa non ha nessuno. Insieme i tre amici impareranno ad affrontare le loro paure e a migliorarsi, matureranno e collaboreranno per realizzare i loro sogni. Ho molto apprezzato questo romanzo, non solo perché è semplice da comprendere e fluido nella narrazione, ma anche perché tra i tre nascerà una lunga amicizia che si può definire amore; un amore tra amici che si aiutano, si proteggono e si spronano a vicenda.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Beatrice
12/05/2022 18:40
2E - Convitto Nazionale "Vittorio Emanuele II", Cagliari
Tra i vari libri letti per xanadu, "3000 modi per dire ti amo" è sicuramento quello che ho preferito. Nei primi capitoli la storia non mi convinceva, ma andando avanti con le pagine si è rivelata avvincente e sempre più particolare. Il tema principale del libro è il teatro, un mondo che conoscevo poco, ma grazie al racconto ho imparato ad apprezzarlo di più, soprattutto grazie ai dialoghi trai personaggi alternati con testi teatrali, che risultano fondamentali anche per capire al meglio i caratteri e le emozioni dei protagonisti. I protagonisti sono tre ragazzi, da personalità ed estrazioni sociali totalmente differenti, ma proprio grazie a questo riescono a creare tra loro un forte legame di amicizia, l'aspetto fondamentale della storia. Le situazioni familiari e il modo di recitare fanno comprendere sempre di più le personalità dei tre ragazzi, si riesce a capire le loro scelte e a immedesimarsi in essi. Uno degli aspetti che ho preferito del libro è sicuramente la personalità e la storia di uno dei protagonisti, Neville, che superficialmente può sembrare maleducato e scortese, ma con i capitoli che si susseguono si riesce a capire e ad amare il suo personaggio e il suo carattere così particolare. Grazie al teatro e alla loro amicizia, i tre ragazzi maturano e prendono più coscienza di loro stessi e delle loro vite. Inoltre, sono trattate le difficoltà e le situazioni in cui ci si ritrova da adolescenti, viste dai punti di vista e dalle circostanze sociali differenti dei personaggi. La lettura di questo libro è molto scorrevole e interessante, con colpi di scena e le vicende dei protagonisti che si intrecciano al teatro. Il racconto è piacevole ed appassionante, basato sul significato fondamentale dell'amicizia e dell'amore, l'ho amato particolarmente e lo consiglio vivamente.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar monika
13/05/2022 08:42
1BE - Liceo Luigi Stefanini, Venezia Mestre
Questo libro mi è piaciuto molto,perché parla dell'importanza dell'amicizia. è una storia leggera fatta apposta per i ragazzi della nostra età. Narra la storia di tre ragazzi con personalità differenti ,in comune hanno la passione per il teatro. consiglio questo libro a vuole leggere un libro leggero senza troppo impegno
Avatar Riccardo07
15/05/2022 21:46
1B - Liceo Nomentano, Roma
Già leggendo il titolo del libro mi sono sentito subito attratto. Sono rimasto colpito non particolarmente dall' aspetto dei tre personaggi, i quali hanno caratteri diversi, ma dal messaggio che il libro mi ha trasmesso. Certamente il titolo del libro ha un suo particolare fascino che unito alla trama suscita un senso di felicità per ogni ragazzo, infatti gli adolescenti che leggono il libro possono capire lo stato d' animo dei protagonisti. Ovviamente oltre all' amore c' è il tema dell' amicizia che personalmente penso passi in secondo piano. Mi ha fatto piacere leggere un libro di questo genere perché mi serviva una storia di un argomento finora a me sconosciuto: quale… l' amore.
Avatar Shay
12/05/2022 18:26
1E - Liceo Laura Bassi, Bologna
Mi piace molto il titolo di questo fantastico libro: amare penso che sia una sensazione molto bella e soprattutto ha dei valori molti importanti. L'amore, a parere mio, è una sensazione che ti può venire una sola volta e quando provi questa sensazione ti vengono i brividi di gioia e puoi rimanere molto ma molto contento, è una delle cose più belle che la vita potrebbe darti: amare ed essere amati. Parlando del libro, il fatto che tutti e tre i personaggi siano degli adolescenti mi ha fatto venire ancora più voglia di leggerlo; non c'è un motivo preciso, ma semplicemente mi sono leggermente immedesimata in loro. È un libro molto bello e soprattutto ti fa ragionare molto sui sentimenti e sulle abitudini. Ognuno ha la propria personalità e il proprio modo di fare. Chloè è una ragazza timida e con naturale eleganza, Bastien spavaldo e Neville con aria di bello. In questo caso, sono persone che tra di loro non si assomigliano assolutamente, ma non hanno mai provato prima l'esperienza teatrale. Alla fine sono diventati tutti e tre dei grandi amici. Io sono una ragazza che solitamente ama molto l'amicizia e non riuscirebbe a vivere senza. Un libro che parla di amore e amicizia e soprattutto di proprie diverse qualità e abilità, è un libro che io sceglierei di leggere quante più volte possibili. Allego anche un immagine inerente al tema; anche se non è molto inerente con la trama della storia, lo è con il il titolo e la copertina del libro che alla fine sono le due cose principali che incitano il lettore a leggere il libro.❤️🥹

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar ostrica2410
02/05/2022 18:50
1 BS - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Ho trovato molto piacevole la lettura di questo libro, anche se la parte iniziale non mi convinceva più di tanto. Chloè, Neville e Bastien sono tre ragazzi molto diversi tra di loro, ma accomunati da un'unica grande passione, il palcoscenico. Ed è proprio grazie ad esso che i tre amici impareranno a conoscere sé stessi, tramite le interpretazioni dei personaggi, consigliati loro dal maestro Joanson, che insegnerà loro il potere e la bellezza del teatro, ma non solo. Grazie al teatro impareranno anche il significato e l'importanza dell'amore, che per loro, fino ad allora, aveva un significato superficiale. La cosa che ho più gradito di questo libro è stata proprio l'evoluzione dei protagonisti attraverso le loro interpretazioni, infatti, ad ogni nuovo personaggio che veniva loro assegnato, imparavano un nuovo aspetto di sé stessi, che prima non conoscevano. Ho riscontrato anche degli aspetti negativi, in particolare il cambio di prospettiva, infatti spesso o non riuscivo a capire quando avveniva il cambio di prospettiva, oppure impiegavo un po' di tempo per comprendere chi fosse il soggetto, e ciò a volte mi confondeva abbastanza. Con vari pregi e difetti, devo dire che questo libro mi ha davvero stupita molto. Inizialmente, dopo aver letto la trama, mi ero immaginata che sarebbe stata la solita storia d' amore, soltanto che questa volta ci trovavamo in un ambiente insolito e diverso dalle consuete storie d'amore, ma mi sono ricreduta immediatamente, constatando che in realtà questo libro non parla solamente di come tre ragazzi si siano innamorati, ma tocca anche altre tematiche importanti oltre l'amore o l'amicizia.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar valentina
30/03/2022 18:20
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Tre ragazzi molto diversi tra loro che si incontrano in un''unica passione. Tre personalità molto distanti tra loro che non avrebbero nemmeno sfiorato l''idea di avvicinarsi e far nascere qualcosa di così forte, un''amicizia indissolubile. Una storia coinvolgente che ho sentito vicina per l''età adolescenziale di questi tre ragazzi che durante il racconto sono diventati adulti. La loro grande amicizia nata con la recitazione che li ha fatti sentire liberi e spensierati, capaci di esprimere le proprie emozioni attraverso la recitazione. Disposti a tutto pur di raggiungere i propri obiettivi. Ho apprezzato molto la tenacia dei tre ragazzi per avverare i loro sogni, la passione per il teatro gli ha aiutati ad andare avanti stringendo sempre più un forte legame. Inizialmente pensavo che questo libro trattasse una storia d''amore ma non mi ha delusa nemmeno la storia di amicizia che possiamo considerare un''amore fra i tre ragazzi. Questo romanzo mi è piaciuto particolarmente perché i protagonisti sono letteralmente travolti da una grande e inaspettata amicizia, è un romanzo ricco di emozioni ma allo stesso tempo ha una grande leggerezza. Leggendo questo libro posso dire che non bisogna mai dare niente per scontato, le persone bisogna viverle e non avere pregiudizi, la vita ci riserva sempre qualcosa di speciale.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Wpower
14/04/2022 09:04
3A - Scuola secondaria di primo grado, Guido Novello, Ravenna
So che sono delle medie e forse non dovrei fare commenti sul piano delle superiori però c'era scritto lascia un commento e mi è sembrato giusto farlo. Un libro molto interessante, facendo teatro mi ha appassionato subito e mi ha svelato molti trucchi curiosi e pratici da poter usare. Raccontato con molta grazia, l'amicizia tra i tre personaggi con tre storie diverse che si incrociano è speciale e non scontata. Mi ha dato molta fiducia e mi ha aiutato a continuare a essere felice! Lo consiglio soprattutto a chi piace teatro ma anche non ovviamente.
Avatar angy
19/04/2022 12:06
1C - Liceo artistico Nervi-Severini, Ravenna
questo libro parla di una storia di tre ragazzi che si trovano ad un corso di teatro. Chloé, la ragazza del trio, una ragazzina studiosa è appassionata di potersi esprimere attraverso le parole della scena. Bastien è il buffone, quello che fa ridere tutti, con vantaggio nell''' improvvisazione ma scocciato nello studio. Neville è un ragazzo diretto e molto attento alle scelte che fa. Il libro parla sopratutto d'amore: due tipi d'amore, e due tipi di interpretazione teatrale. I tre ragazzi sono ancora dei bambini quando per la prima volta finiscono su un palco. Questo libro è adatto a persone che amano i libri sentimentali. Io ho dato sette perché mi è piaciuto nonostante non sia del tutto il mio genere di libro preferito
Avatar Gabbo11
01/05/2022 12:29
2 ASA - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Quando ho scelto questo libro, mi aspettavo di trovare una storia sdolcinata, invece sono rimasto stupito non dell'amore tra i 3 ragazzi, ma dalla passione improvvisa verso un'hobby, cioè il teatro, che accomuna i 3 protagonisti e li porta avanti nella loro stupenda storia. Infatti, mi è piaciuto molto che grazie a questo spettacolo i 3 ragazzi si sono innamorati del mondo teatrale, e questo amore è presente in tutta la storia. La descrizione dei personaggi mi ha affascinato, perché Chloe è una ragazzina timida e bella, Bastien è un ragazzo ingenuo e innocente, mentre Neville è un ragazzotto vivace e agitato. Il personaggio che mi è piaciuto di più è proprio quest'ultimo, perché mi rispecchia perfettamente: socievole e vivace, infatti mi sono sentito come Neville all'interno della storia. La relazione di amicizia tra i 3 finisce per diventare qualcosa di più, anche se ho trovato ambigua questa parte della storia, infatti ho preferito la prima parte rispetto alla seconda. Tuttavia, l'uso dei luoghi all'interno della storia è perfetto, infatti il racconto è ambientato in Francia, paese dell'amore: trovo questa scelta azzeccata da parte dell'autrice. Il libro, in generale, mi è piaciuto molto, soprattutto la parte iniziale, per questo lo consiglio a tutti i ragazzi tra i 15 e 18 anni.
Avatar josefinfertonani
01/05/2022 14:55
2 BL - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Marie-Aude Murail nel suo modo di scrivere riesce ad affrescare il salto dall'infanzia all'adolescenza con ironia e intensità, leggerezza e profondità insieme, sa affrontare argomenti difficili come la crescita affettiva, l'omosessualità, i legami e la giustizia, temi che penso siano sempre belli da trovare in un libro. Segue le vicende di tre ragazzi, dalle medie al liceo, che grazie alla passione per il teatro imparano a diventare amici, soprattutto a capire chi sono e chi vogliono diventare. Una delle cose che mi piace molto di questo libro è che i tre personaggi sono diversissimi tra loro, motivo per il quale inizialmente non avrebbero mai pensato di poter diventare amici. Questo succede quasi sempre anche nella nostra quotidianità, i pregiudizi prevalgono su tutto, giudichiamo dall'aspetto esteriore, dai comportamenti o dal modo di esprimersi, dalla famiglia da cui uno viene o dal paese d'origine, senza nemmeno conoscere di chi stiamo parlando, che cosa ha vissuto nella propria vita e il dolore che possiamo creare con le nostre parole. Quelle persone che a primo impatto rifiutiamo anche solo di guardare, un giorno sarebbero potute diventare importanti, fare parte della nostra vita, condividere passioni che magari con altri non siamo mai riusciti. Questi ragazzi hanno superato questo gradino, trovandosi tutti assieme e imparando a conoscersi e ad amarsi per quello che veramente sono, creando un legame fortissimo. Chloe, una ragazza di buona famiglia senza problemi economici e con dei genitori che si preoccupano molto per lei e per il suo futuro, timida e che si richiude in se stessa, con la brutta abitudine di ritrarsi nelle situazioni imbarazzanti. Bastien con la rassicurante aria da ragazzo sano e allegro, ma che, essendo figlio di due droghieri che perdono il lavoro e con ciò anche gli sforzi di un'intera vita, ritiene il lavoro inutile e fa di tutto per faticare il meno possibile. Neville passa il tempo a bere e a rubare nei negozi, abita in un piccolo appartamento pressoché vuoto ed è spesso costretto a correre a casa dalla madre a causa della sua salute instabile. Il suo unico desiderio è quello di trovare il padre, che non ha mai conosciuto. Tutto qui gira attorno al teatro, alle commedie e alle tragedie interpretate dai protagonisti, che spesso si ritrovano ad esprimere i loro stessi sentimenti, le paure e le angosce in versi, come se fossero sulla ribalta. Un comportamento che per certi aspetti può apparire esagerato, innaturale, poco coerente con l'età dei protagonisti, eppure sulla loro pelle risulta credibile, perché leggendo la storia è coinvolgente vedere come una passione possa travolgere ed entusiasmare tanto da trasformare, non solo la vita e le ambizioni, ma anche l'identità di qualcuno. Con loro, e attraverso quei ruoli che si trovano a vestire, maturano, crescono e imparano a conoscere davvero se stessi. Ognuno dovrebbe trovare una passione o qualcosa che lo faccia stare bene, che lo rappresenti al massimo, in un ambiente dove si può mostrare ogni parte di sé, anche le più strane, senza alcuna vergogna o disagio e dove magari si trova qualcuno con cui condividerla e scoprire nuove sfaccettature di se stessi assieme, dove ci si può sfogare, rilassare, riflettere e fare della propria vita ciò che veramente si desidera, perché se si vuole qualcosa e si fa di tutto per raggiungerlo, niente è impossibile. In questa storia l'amicizia è sicuramente uno dei temi principali: leggendo si impara a conoscere ogni personaggio e ci si immedesima al massimo. E' molto semplice ritrovare qualcosa di ognuno di loro in noi stessi, piccole cose che fanno capire molto e che ci fanno riflettere. In molte situazioni ho pensato a cosa avrei fatto io al loro posto e come sarei uscita da certe situazioni. Sono presenti i fondamentali su cui si basa una vera amicizia, l'aiutarsi e sostenersi sempre, esserci nei bei momenti e anche nei brutti, volere solo il bene per l'altro, consolarsi, proteggersi, spronarsi a vicenda, superare difficoltà assieme, intendersi con uno sguardo, tutte cose che alla fine si possono riassumere con la parola: amore.
Avatar fantasticafede
28/04/2022 22:36
1A - Liceo Nomentano, Roma
Questa storia parla di tre ragazzi le cui vite e personalità sono completamente diverse, eppure, attraverso la scoperta di una passione che li accomuna si incontrano e scoprono tutti i modi per dirsi “ti amo”. Il racconto si basa sull'evoluzione dell'amicizia, un sentimento travolgente che si mischia a muove emozioni, legate alla crescita, provate dai giovani protagonisti, il cui destino è talmente incerto da rendere il testo avvincente e scorrevole. Questo libro mi è piaciuto molto per la sua trama, semplice e coinvolgente allo stesso tempo, caratterizzata dalla presenza di pochi personaggi e che si svolge principalmente all''interno delle mura del teatro.
Avatar rebecca_bee
29/04/2022 10:16
2i - Liceo Galvani, Bologna
3000 modi per dire ti amo, libro di Marie-Aude Murail, è un romanzo che parla di amore e amicizia nati tra le mura di un teatro. Sono protagonisti del libro tre ragazzi: Bastien, "il figlio della drogheria", come viene definito da alcuni clienti dei suoi genitori, ragazzo furbo e un po' svogliato, che basa la sua personalità sulla sua enorme simpatia e carisma, Neville, ragazzo misterioso e bello, con una vita difficile, per il quale il teatro è un'opportunità di svolta, e Chloè, classica brava ragazza, timida ma a suo modo sfacciata, che oltre all'accademia dove lega con gli altri due, frequenta i corsi pre-universitari. I tre ragazzi, seguiti da un estroso insegnate, Jeanson, cominciano la loro esperienza nel teatro e nella loro amicizia. Ho trovato il libro molto bello, oltre per la storia d'amore che mi ha affascinata, ha fatto riaffiorare nella mia mente i ricordi dei tempi in cui anche io prendevo lezioni di teatro. Mi é piaciuto il personaggio di Jeanson, il suo modo di dare per scontato le cose come quando dice a Chloé "Forza signorina! In fondo si tratta solo di morire", e la sua capacità di capire i suoi studenti prima che si capiscano da soli. Un'altra cosa che ho apprezzato è il legame dei tre giovani, il modo in cui lo vivono con semplicità e gelosia, e mi ha divertito come Neville fosse spaventato dal fatto che "A Diene di Bastien non frega nulla. Vuole solo mettersi tra noi tre."
Avatar Annabracci
04/04/2022 20:07
2L - Liceo Scientifico “A.Pacinotti” di Cagliari
3000 MODIDI PER DIRE TI AMO “3000 Modi per dire ti amo”, romanzo scritto dalla scrittrice francese Marie- Aude Murai, pubblicato nel 2013. Questo libro dal titolo della copertina sembrava trattasse di una storia d' amore, ma oltre quella c'è anche la storia di un'amicizia tra Neville, un ragazzo delinquente che ruba a causa della povertà in famiglia, Bastien un ragazzo allegro e carismatico e Chloé, una ragazza timida, con la passione per il teatro non condivisa dai genitori. La storia dei tre ragazzi è ambientata a Parigi. Si incontrano durante gli anni delle medie e dopo alcuni anni si ritrovano in un corso di teatro e da quel momento iniziano le loro avventure e la crescita insieme. Ho apprezzato molto la semplicità di potersi identificare nei vari caratteri dei protagonisti. Ho amato anche la differenza delle loro personalità e la complicità. Il libro è molto interessante e coinvolgente, ti fa sentire parte delle avventure dei personaggi.
Avatar miriamm
06/04/2022 12:20
1i - Liceo Laura Bassi, Bologna
Storia di tre ragazzi che, dopo anni, si ritrovano ad un corso di teatro. Sono due maschi e una femmina, Chloé, una ragazzina studiosa e assennata, la cui passione aspetta solo di potersi esprimere attraverso le parole delle eroine della scena. Bastien è il buffone nato, quello che fa ridere tutti, con l'istinto per l'improvvisazione ma incapace di applicarsi allo studio. Neville invece è un ragazzo diretto e molto attento alle scelte che fa. Marie-Aude Murail in questo libro parla essenzialmente di amore. Due tipi d'amore, e due tipi di interpretazione teatrale. I suoi protagonisti Chloé, Bastien e Neville sono ancora dei bambini quando si trovano per la prima volta a vivere la magia che si prova stando sul palco di un teatro. Ho dato 8 perché il libro è molto "romantico", se così si può definire, esprime molte sensazioni delicate. Ci sono tuttavia molte scene confuse, in cui non si capisce bene cosa succeda, e molte scene di ritrovi in famiglia. Libro comunque molto bello, a mio avviso, e che consiglio alle persone che amano il genere sentimentale.
Avatar giuliatardino
06/04/2022 11:56
1i - Liceo Laura Bassi, Bologna
il libro mi è piaciuto abbastanza. Parla del passaggio dall'adolescenza all'età adulta, raccontato con la grazia e la dolcezza tipiche di Marie Aude Muriel Il libro è costruito per la maggior parte su dialoghi continui tra Bastien Neville e Chloe tutti e tre protagonisti alla pari Essere amici in adolescenza è un dono importantissimo che conterà per tutta la vita
Avatar EmanueleBasile
03/04/2022 16:13
1A - Liceo Laura Bassi, Bologna
"3000 modi per dire ti amo” è un libro della scrittrice francese Marie-Aude Murail. Il romanzo è ambientato in Francia e tratta di temi comuni nella fase adolescenziale come sono quelli dell'amicizia e dell'amore, che però passano in secondo piano per via di una grande passione comune. I protagonisti sono tre ragazzi, Chloè, Bastien e Neville, molto diversi tra loro e provenienti da famiglie di rango sociale completamente differenti, ma le differenze sociali vengono meno grazie ad una forte passione comune, quella per il teatro; infatti, i protagonisti, dopo essersi persi di vista in seguito alla fine della frequentazione del college, durante la quale avevano svolto un corso di teatro messo in scena dalla prof Plantiè, si incontrano nuovamente all'Accademia, proprio ad un corso di teatro, stavolta tenuto dal professor Jeanson. Dei tre protagonisti Chloè, l'unica ragazza, è timida, introversa, educata, si dedica allo studio e alla sua passione, poco apprezzata dai genitori, molto severi e rigidi. Neville è quello dei tre che, rimasto solo con la madre, vive in condizioni molto difficili ed è costretto a compiere dei furti per poter sopravvivere. Perciò il teatro diventa una valvola di sfogo di fronte all'infelicità della sua esistenza. Bastien è un ragazzo semplice, simpatico e allegro, con uno spiccato senso dell'umorismo, ma che si sente trascurato e non apprezzato dai propri genitori, preoccupati per aver perso il lavoro e il negozio a cui avevano dedicato gran parte della loro vita. Il libro risulta interessante perchè, da un lato presenta situazioni estremamente attuali, come le condizioni precarie delle famiglie dei protagonisti a causa della crisi economica o della perdita del lavoro e dall'altra però contiene un messaggio di speranza rappresentato dai tre adolescenti che trovano nell'amicizia e nella passione per il teatro la forza per non abbattersi e per dare un senso alla propria esistenza.
Avatar ChiaraPerfetto
02/04/2022 15:14
2L - Liceo Scientifico “A.Pacinotti” di Cagliari
“3000 modi per dire ti amo” di Marie-Aude Murail Il romanzo è ambientato in Francia e i temi fondamentali sono quelli dell'amicizia e dell'amore, celati sotto una grande passione comune. I protagonisti sono tre ragazzi, Chloè, Bastien e Neville, molto diversi tra loro e cresciuti in contesti sociali completamente differenti, ma ciò che li lega è una fortissima passione per il teatro; è proprio grazie ad essa che, dopo aver finito le medie, si incontrano nuovamente proprio ad un corso di teatro del professor Jeanson. Chloè, a mio parere, é il personaggio più difficile da comprendere, infatti è una ragazza timida, chiusa ed educata, i cui genitori sono molto severi e per questo lei si dedica molto allo studio e alle sue passioni incomprese. Neville ha un aspetto misterioso e, al contrario di Chloè, vive solo con la madre e proviene da una famiglia talmente povera che a volte compie dei furti; credo proprio che la sua forte passione per il teatro sia stata un "rifugio" . Bastien è un ragazzo semplice, allegro e simpatico, tuttavia non riceve il giusto apprezzamento dai genitori che sono molto occupati e che hanno perso la drogheria. Ho apprezzato questo libro e lo ritengono piacevole e attuale, perchè ripropone situazioni frequenti nelle vite degli adolescenti.
Avatar rebecca_vecchi
31/03/2022 18:26
2P - Liceo Galvani, Bologna
Il titolo, a colpo d'occhio, ha consentito che il libro finisse nella mia libreria. I 3000 modi di legarsi agli altri, di accostarsi alla vita e i 3000 personaggi, che, anche solo in brevi battute, possono rivelarci qualcosa di noi stessi. Così mi spiego lo sfondo del teatro per descrivere l'approccio alla vita, all'empatia dei tre amici protagonisti nel libro: Bastian, Neville e Chloè. Differenti per estrazione e aspettative, ma uguali nella forza di conoscere ed esplorare il mondo, sono dotati del coraggio, quello vero. Il teatro nasce dal testo scritto, da storie e avventure che ci consentono di diventare nostre. Neville “trasforma la tasca del suo cappotto nero in biblioteca ambulante”, avendo sempre il testo teatrale adatto per continuare a provare le parti de “Il gioco dell'amore e del caso”. E proprio nel capitolo 10 si respira l'incertezza di vivere e il bisogno di un copione come guida, perché si deve conoscere la parte. A Neville non piace imparare, ma, come dice, non vuole un lavoro che lo porti a vergognarsi, quindi impara le parti, per questo studia. Proprio Neville con la sua biblioteca in tasca studia il mondo e le vite possibili, tenta di conoscere l'orizzonte più ampio e non solo lo legge ma lo mette in scena, lo prova come attore sulla sua pelle. Si avvicina nella forma più empatica e vera ai 3000 modi, e forse di più, di amare.