Ti è piaciuto?

È proprio nelle situazioni inattese che bisogna mantenere la calma, perché è allora che il nemico può farsi pericoloso.
Yu non ha mai conosciuto i propri genitori e a sei anni si trova ad essere la tuttofare nella locanda di Bai Bai, un essere spregevole che pensa solo al denaro e a sfogare tutto il suo sadismo sulla bambina. Ma per Yu il destino ha in serbo un'opportunità di riscatto, che si presenta nelle fattezze di Li Wei, un bambino che frequenta la locanda in compagnia del nonno, un vecchio ubriacone che nasconde in realtà un grande segreto. Il nonno di Li Wei è infatti uno degli ultimi custodi del Wushu dell'aria e dell'acqua, uno stile di arti marziali antico, quasi dimenticato, e letale. Quando Yu lo viene a sapere chiede al nonno di Li Wei se può essere sua allieva e allenarsi con il nipote, in cambio di vino rubato di nascosto all'oste. Il patto viene siglato e ogni giorno Yu riesce a fuggire, un paio di ore, dalle grinfie di Bai
Bai per recarsi dal maestro. L'allenamento è durissimo sia fisicamente sia mentalmente, visto che il segreto sta nel qi, una forza interiore che bisogna saper ingaggiare e incanalare per esprimere tutta la forza delle arti marziali. Ma Yu resiste, e gradualmente il suo stile migliora, la sua forza cresce.
Le cose sembrano andare finalmente bene per Yu, perché almeno ora ha una famiglia. Ma una sera tutto cambia: un gruppo di pirati la rapisce. Da quel momento Yu inizia la vita che il destino le aveva riservato, diventando in pochi anni la più grande pirata che il mar della Cina, e il mondo intero, abbia mai avuto.

Commenti

Avatar dinaventuri
13/06/2022 23:12
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Tenendo conto del fatto che questo libro sia indirizzato a un pubblico abbastanza giovane credo che sia davvero avvincente. Soprattutto la scrittura mi è piaciuta molto, e le scene di combattimento erano narrate in modo da farti sentire come uno spettatore con la battaglia che si svolge davanti a te. L'autore ha rispettato rigorosamente i fatti storici per quanto riguarda la Cina dell'epoca e ha lavorato sulla figura della protagonista usando molto l'immaginazione in quanto si sa poco su questa figura (realmente esistita). Credo che se avessi letto questo libro qualche anno fa mi sarebbe piaciuto di più, anche se comunque rimane una lettura facile e piacevole. Forse l'unica cosa che non mi è proprio piaciuta è stata la storia d'amore della protagonista, ma è una cosa soggettiva.
Avatar matildebrtt
31/05/2022 15:30
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Il libro "La più grande" mi è piaciuto molto, anche perché i libri di avventura sono quelli che preferisco, questo libro in particolare è davvero avvincente e scorrevole. Oltre che di avventura, il libro parla molto di mistero, pirati, arti marziali e anche storia e cultura, come la meravigliosa ambientazione nell'antica Cina accompagnata dalle avventure della protagonista di cui nel corso del libro si può notare il cambiamento che lei fa con gli anni, infatti il libro è diviso nei diversi periodi della sua vita. Mi è piaciuta anche la presenza di alcune parole in cinese (con il significato sottostante); in questo modo ci si può immedesimare effettivamente nella la storia. Consiglio molto questo libro alle persone a cui piacciono le storie di avventura, di giovani donne intrepide e decise come la protagonista Shi Yu, la più grande piratessa dei mari cinesi.
Avatar es
es
31/05/2022 22:22
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
“La più grande”, è un titolo diverso dal solito, che mi ha colpito e incuriosito molto. La più grande può essere intesa in diversi modi; io personalmente mi ero immaginata la sorella più grande, quindi maggiore che vede crescere i suoi fratelli e deve far loro da guida. Quando invece ho iniziato a leggerlo, ho capito che non parlava del rapporto familiare ma di una storia di una ragazza orfana, che non hai mai conosciuto i propri genitori e si è trovata a convivere con certe circostanze e problemi riguardanti il mondo degli adulti. É una storia di avventura: in qualsiasi momento ci può essere la rottura dell'equilibrio e la storia può prendere tutt'altra direzione. Il destino gioca un ruolo importante in questo racconto, variando alcune situazioni e portando Yu alla felicità. Personalmente non mi è piaciuto tanto perché non sono riuscita ad immedesimarmi nel personaggio, il quale a volte si trovava in situazioni surreali. Lo consiglio comunque a tutti gli amanti di avventura, perché è un racconto che ti fa viaggiare nel mondo dei sogni.
Avatar colonnello
06/06/2022 16:32
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Il libro mi é piaciuto molto.I dettagli dell'ambiente sono raccontati in modo molto chiaro ma non esagerato,in questo modo si possono descrivere parecchi elementi senza stancare chi legge.Ho particolarmente apprezzato l'uso di termini cinesi per indicare unità di misura,abiti, personaggi ecc... I dettagli sono inoltre concentrati in particolar modo sui combattimenti,il che rafforza ancor di più il combattimento come tema essenziale del libro.Inoltre il libro é tratto da una storia vera,il che rende notevole il lavoro dell'autore nel trasformare tale storia un libro di avventura così ben fatto.Riassumendo il contenuto,il libro parla di Yu,una bambina che lavora in una locanda gestita da un uomo irascibile e cattivo.La vita della bambina cambierà quando incontrerà Wei e suo nonno Peng,che la aiuteranno ad imparare le arti marziali,che spesso le salveranno la vita.La svolta sarà inoltre data dal suo rapimento da parte dei pirati,che darà inizio alla sua storia da pirata.
Avatar EllieStar
02/06/2022 22:37
2A - Scuola secondaria di primo grado, Don G. Minzoni, Ravenna
LA Più GRANDE, un libro di Davide Morosinotto, mi è piaciuto moltissimo. È una storia di avventura, pirateria, tradizioni cinesi, famiglia, amicizia amore e tradimento. Non è un libro qualunque sdolcinato ma racconta di sconfitte e nemici. Yu è una ragazzina che lavora come schiava alla locanda di Bai Bai, un grosso uomo imponente che non le risparmia insulti e frustate. Ma un giorno, nella vita di Yu accade qualcosa, che cambierà tutto il suo futuro. Il finale non mi è piaciuto troppo, l'avrei preferito diverso, ma è stato comunque emozionante. Ho dato 10 a questo libro perchè ti prende subito, ed è anche del mio autore preferito, Davide Morosinotto. Altri libri che vi consiglio di questo autore sono: VOI, IL FIORE PERDUTO DELLO SCIAMANO DI K, IL RINOMATO CATALOGO WALKER E DOWN e LA SFOLGORANTE LUCE DI DUE STELLE ROSSE

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar beatricelotta
24/05/2022 21:51
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Questo libro mi é piaciuto specialmente per lo sfondo orientale e la maniera in cui l'autore lo sviluppa. L'avventura non è il genere che preferisco, ma questo libro ha saputo catturare la mia attenzione, soprattutto per la forza e la determinazione della protagonista.
Avatar LaPula
27/05/2022 21:24
3A - Scuola secondaria di primo grado, Albosaggia (SO)
Questo libro è veramente bello, non mi sono annoiata una secondo mentre lo leggevo perché è molto scorrevole, i capitoli sono corti, ma soprattutto è avvincente. Ci si riesce ad immedesimare perfettamente nella vita della protagonista che vive avventure meravigliose in un'ambientazione molto interessante: l'antica Cina, di cui durante la storia se ne capirà la cultura. In un unico libro si mischiano storia, vicende di pirati, arti marziali, con anche del mistero. Mi è piaciuto molto il fatto che il libro sia stato diviso nei periodi della vita di Shi Yu (9 anni, 12 anni, ecc.), in questo modo si riescono a capire i cambiamenti della protagonista nel corso del tempo. Lo consiglio a chi piacciono le storie di avventura e di donne coraggiose e determinate come la più grande piratessa dell'antica Cina.
Avatar LUCA_CARNAZZOLA
28/05/2022 22:58
3A - Scuola secondaria di primo grado, Albosaggia (SO)
Ho apprezzato particolarmente questo libro, poiché l'ho trovato molto interessante e curioso, e soprattutto la storia (di questa inizialmente giovane ragazzina), è molto coinvolgente e tratta di diversi temi, tra cui quello della solidarietà, che accompagna gran parte delle vicenda. E', quindi, un ottimo libro e lo consiglio ai piccoli e ai grandi lettori: la storia è interessante e tratta anche temi, (delicati) di una certa importanza.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar fil
fil
29/05/2022 16:03
2 ASA - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Il libro “La più grande” è un romanzo avventuroso e ricco di colpi di scena dal ritmo a tratti molto veloce e incalzante, a tratti più lento ma sempre coinvolgente. È la storia della vita di Shi Yu, una bambina cinese, dall'età di 6 anni fino a 46 anni. Il racconto narra come attraverso prove di coraggio, sventure e fortunate coincidenze Shi Yu sia riuscita a diventare la più grande pirata di tutti i tempi. Shi Yu è coraggiosa e non si arrende mai, anche di fronte alle prove più difficili cade ma si rialza sempre. L'autore ha preso spunto da un personaggio realmente esistito anche se la storia è comunque romanzata e ricca di elementi leggendari legati alle arti marziali e alla storia della cultura cinese. Le arti marziali hanno un ruolo molto importante in questa storia, rappresentano la forza e il potere di Shi Yu e grazie a loro riesce a salvarsi la vita quando viene rapita dai pirati e sempre grazie ad esse riesce ad avere una nave tutta sua. Il romanzo è ricco di personaggi bizzarri e curiosi. Mi sono piaciute molto le descrizioni dei pirati e la scelta dei loro nomi che vuole riassumere in poche parole le loro caratteristiche principali per esempio Montagna che Cammina, Drago d'Oro, Farfalla Notturna e molti altri. Anche Shi Yu sceglie per se stessa un nome di battaglia, Lama Volante. Questa però non è solo una storia d'avventura ma anche la storia dell'amicizia tra Shi Yu e Li Wei, un'amicizia che inizia a 6 anni e tra alterne vicende dura per tutta la vita. Questo libro mi ha tenuto incollato dalla prima all'ultima pagina per la sua scorrevolezza e per la sua trama avvincente, lo consiglio a tutti i ragazzi che hanno voglia di immergersi in un mondo di avventure fantastiche.
Avatar Virgi23
23/05/2022 09:09
2B - scuola secondaria di primo grado S. Pietro in Vincoli, Ravenna
"La più grande" è un romanzo che ho trovato interessante e introspettivo. Il romanzo ha un ritmo a tratti un po' lento. L'ambientazione è ben curata. L'autore non descrive solo gli ambienti ma anche la cultura orientale particolare e affascinante.
Avatar Keyla_Romani_icspvincoli
23/05/2022 08:02
2C - Scuola secondaria di primo grado, San Pietro in Campiano, Ravenna
L'inizio forse è un po' a sé stante rispetto al resto del libro, però poi la trama diventa molto avvincente. Carina l'idea di ispirarsi ad una storia vera. Le scene d'azione sono ben descritte. Molto bello, lo consiglio a chi ama letture un po' impegnative.
Avatar Maria_2751957
14/05/2022 22:23
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Grande maestria nel descrivere le scene di combattimento che sono effetto di grande realismo. Ricordano quasi le azioni dei grandi supereroi della Marvel. Ritmo incalzante, la lettura ti prende. Sono tante le pagine ma vola via in un attimo. Questo non è solo un romanzo di avventura e di azione, è la storia di un grande personaggio. È notevole l' evoluzione del personaggio ma la sua forza e la sua determinazione non cambiano mai. Ho trovato tutto di grande ispirazione. —————————————————— Una lettura per tutti ma fortemente consigliata a una fascia d' età non superiore ai 14 anni.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Leo_Burro
15/05/2022 11:36
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Ritengo molto romantica la scelta da parte dell'autore di ispirarsi alla storia della più grande pirata cinese mai esistita. Non solo l'ambientazione, ma anche la cultura orientale sono descritte in modo molto accurato. Tuttavia, a mio parere, queste interrompono sovente il racconto, facendo perdere così il ritmo della narrazione e rendendolo quindi il libro poco scorrevole. Inoltre ritengo la trama del libro più adatta a ragazzi di età inferiore alla mia e quindi lo consiglierei a lettori di 10-14 anni.
Avatar caspanivittoria
12/05/2022 21:41
3C - Scuola media L. Trombini, Tirano
mi è piaciuto molto tutto il libro. E' incredibile come l'inizio della storia sia così diverso dal resto. Questa infatti è una delle cose per cui mi è piaciuto molto. Lo consiglio a tutti
Avatar 0naiziT
12/05/2022 20:42
1E - Liceo Laura Bassi, Bologna
Il libro mi ha creato empatia verso Shi Yu, con le sue avventure, tramite i salti temporali di qualche anno che si focalizzano sugli aspetti più importanti della sua vita. Le scene d'azione sono molto coinvolgenti e non sono mai caotiche, poiché si riesce a capire sempre ciò che sta succedendo. Il libro mi ha condiviso le insicurezze e l'amore, le vittorie e le sconfitte, creando un legame molto interessante con il personaggio

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Gea
Gea
12/05/2022 17:06
1E - Liceo Laura Bassi, Bologna
Mi è piaciuto molto questo libro: è scritto molto bene, scorrevole e facile da leggere. Forse è un po' troppo descrittivo e in certi passaggi è un po' "lento", ma del resto mi è piaciuto molto il modo in cui questo libro è stato scritto. Mi piace che questo libro sia stato diviso in infanzia, adolescenza etc., perché così si riesce veramente a capire come va avanti la vita di Yu e come cresce (e anche come cambiano il suo modo di pensare o punti di vista, essendo che quest'ultimo cambia parecchio nel passaggio tra essere bambini e adolescenti). Questo libro mi suscita uno "slancio" molto femminista: insomma, un personaggio donna così forte è sempre bello da vedere, e lei è molto forte e coraggiosa. L'hanno descritta molto bene e si riescono a capire il suo coraggio o i suoi timori mentre si legge. Mi piace molto anche come hanno descritto vari dettagli della cultura cinese, penso sia molto importante che nei libri ci sia una buona descrizione della cultura del luogo in cui è ambientato, soprattutto se si parla di tradizioni o di una cultura così interessante e tradizionale come quella cinese. Questo libro ti prende molto nella storia e non riuscivo a smettere di leggerlo. Lo consiglio molto a tutti i lettori a cui piacciono i libri che diffondono coraggio, se si può dire così.
Avatar london
02/05/2022 15:21
2i - Liceo Galvani, Bologna
A questo titolo darei un 9/10 come voto perché è scritto in uno stile semplice e scorrevole ed ha una trama lunga ma coinvolgente, con la storia ben spezzata attraverso gli anni in scene avvincenti e brevi. Mi è piaciuta soprattutto la protagonista e l'accuratezza in cui sono descritte le usanze della cultura cinese. Mi ha colpito quanto lo scrittore sia stato abile nel rendere al meglio l'immagine del periodo storico in cui è ambientata la vicenda, con l'intrusione degli Inglesi e Portoghesi in Cina e le difficoltà di comunicazione legate anche alle grandi distanze dei luoghi. “Sorpresa!, pensò Yu, e si drizzò, guizzando fuori dall'acqua in un salto portentoso. Le onde le si aprirono intorno come una corolla di un fiore e lei volò davanti alla nave nemica, la spada protesa, l'armatura che lasciava cadere gocce scintillanti. Atterrò in ginocchio sulla prua. Si rialzò. Intorno a lei un centinaio di soldati la fissava ad occhi sgranati. Sembra che avessero appena visto un demone. In un certo senso, era proprio così. - Sono Lama Volante - si presentò Yu. - Colei che chiamano la Strega del Mare. E voi, invece, bè. Voi siete morti. -” Questa citazione è presa dalla mia parte preferita del libro, ovvero l'ultima grande battaglia navale dove la flotta della protagonista si scontra contro la potenza dell'imperatore della Cina per il dominio dei mari. Mi sta a cuore perché, oltre ad essere simpatica, descrive perfettamente il trionfo dell'ammiraglio Yu di cui ammiro lo spirito guerriero; inarrestabile contro l'atteggiamento opprimente dei Cinesi nei confronti delle donne, e forte e onorevole in ogni evenienza come una vera eroina. Mi sono davvero immedesimata nella protagonista e ho letto con piacere la storia di una donna così tenace ed esemplare e delle sue astute vittorie. Infatti, come è anche riportato nella seguente citazione, Yu viene nominata ‘La Più Grande' perché nonostante sia nata in fondo alla scala sociale, come servetta in un locale dove veniva anche maltrattata, riesce a fondare un vero e proprio regno che chiama La Flotta Rossa con sede a Hong Kong. “ -Governo sulla terra come tu domini il mare. Era destino che ci incontrassimo. Siamo i più grandi. - - Non osare ripeterlo - sibilò Yu. - Io sono La Più Grande. Tu sei solo un verme che striscia.-"

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Petar
31/03/2022 16:55
2ALN - Liceo Rosmini, Rovereto
Credo che questo libro sia meraviglioso: è l'insieme perfetto di romanticismo, avventura e storia. L'ho letto in pochissimo tempo. E' diventato sicuramente il mio libro preferito in assoluto. Ho amato moltissimo la trama e l'ambientazione, ma anche i personaggi e il metodo di scrittura: mi sentivo proprio dentro il libro. Era come se percepissi le sensazioni e le emozioni dei personaggi e non ho fatto nessuna fatica ad immaginarmi ogni singola scena. Non ho trovato nemmeno una critica. Ogni volta che finivo un capitolo ero entusiasto del fatto che ce ne fosse un altro da leggere e non vedevo l'ora di leggerlo. Ma la cosa più bella è che questo libro mi ha fatto emozionare, come se vivessi personalmente ogni vicenda: ho esclamato dalla felicità, mi sono sentita esausto. Credo che l'autore di questo libro sia riuscito veramente appieno a trasmettere quello che voleva. Lo consiglio con tutto il cuore a tutti i lettori appassionati di libri avventurosi e romantici allo stesso tempo. E anche se la protagonista è una donna, credo che questo libro possa veramente piacere a tutti, da piccoli a grandi, da maschi a femmine.
Avatar Alluz
08/04/2022 22:58
1D - Liceo Ulivi, Parma
Un testo perfetto per chi piacciono le avventure piratesche attraverso i mari! La lettura è interessante, incalzante e le descrizioni sono dettagliate e ben fatte. Una storia che parla di una ragazza, una donna, una comandante, una madre: Shi Yu, conosciuta anche come Lama Volante. Apprezzata inoltre l'idea dell'autore di dividere il libro in periodi della vita: infanzia, giovinezza, maturità, ecc.
Avatar sophia_ds
27/04/2022 10:56
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Questo romanzo, nonostante io abbia trovato il ritmo piuttosto lento, presenta una descrizione accurata degli ambienti, e molta attenzione alla corretta presentazione della cultura orientale. Lo stile è un po' troppo descrittivo e non sempre scorrevole. Il libro tratta temi, come il coraggio e la tenacia di una donna, educativi e importanti nella vita sia di ragazzi che di bambini più piccoli
Avatar Erikaaa
27/04/2022 15:38
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Ho trovato la lettura del libro “La più grande” poco scorrevole a causa della presenza significativa di sequenze descrittive, di cui io non sono un'amante. Nonostante ciò però ritengo che le descrizioni siano una parte importante di questo libro, perché tramite queste l'autore riesce a creare una lettura immersiva, in cui sembra di essere al fianco della protagonista nell'affrontare le vicende narrate. Considero quest'ultimo dall'altra parte avvincenti: la trama si sviluppa bene e la storia narrata è molto interessante. Ho apprezzato le scene di battaglia e come viene rappresentata la figura della donna, e il valore che lascia a noi lettori. Consiglio la lettura a un pubblico di età compresa tra gli 8 e i 14 anni.
Avatar User_86942
28/04/2022 17:40
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Questo è un libro che ritengo essere adatto ai bambini, forse anche in parte al di sotto della consigliata fascia 10-14, e per questo non l'ho apprezzato come avrei altrimenti potuto. Affascinante è l'aspetto della storia originale su cui questo romanzo si basa, con l'avvincente racconto della regina dei pirati del Mar di Cina, ma trovo che in questo libro il mescolamento fra le descrizioni della storia d'amore, delle scene di combattimento e della biografia di Shi Yu provochi un effetto di confusione nel lettore. Inoltre mi ha confuso la scelta di “tradurre" alcuni nomi dal Cinese all'Italiano mentre di mantenere altri nella versione originale. In conclusione, un libro che poco si adatta alle mie preferenze, ma che probabilmente potrebbe essere di gradimento a un lettore più giovane.
Avatar sofia_casalini
13/04/2022 11:10
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
Da amante delle arti marziali, sono rimasta stupita dalla perfezione della descrizione delle scene di combattimento. Bellissima storia d'amore per niente banale. Indubbiamente le descrizioni sono la parte migliore del libro.
Avatar Gaiaa
14/04/2022 23:54
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
"La più grande" credo possa essere classificato come un romanzo di formazione, oltre che d'avventura. Questo libro mi è piaciuto, in quanto narra una storia originale e avvincente in modo molto scorrevole e appassionante. Tuttavia, consiglierei questo libro a dei lettori di età compresa fra i 10 e i 14 anni, poiché penso sia più adatto a questa fascia di età che ad una più avanzata.
Avatar Gaiaa
14/04/2022 23:52
3B - Liceo Marco Foscarini, Venezia
"La più grande" credo possa essere classificato come un romanzo di formazione, oltre che d'avventura. Questo libro mi è piaciuto, in quanto narra una storia originale e avvincente in modo molto scorrevole e appassionante. Tuttavia, consiglierei questo libro a dei lettori di età compresa fra i 10 e i 14 anni, poiché penso sia più adatto a questa fascia di età che ad una più avanzata.