Ti è piaciuto?
Viviamo nel presente. Non restare attaccato al passato, non sognare il futuro, ma concentra il tuo pensiero sull'oggi.

Né il padre né la madre di Ole gli avevano mai detto che aveva un nonno ancora in vita: gli viene rivelato solamente ora che è morto e che si devono trasferire nella sua casa in un piccolo paese al confine tra Belgio e Olanda. Ed è proprio in questo vecchio edificio al limitare della foresta e divorato dalla vite rampicante che Ole comincia ad indagare sul padre di suo padre, aprendo porte sprangate da anni, che risvegliano dolori e traumi passati e mai guariti. Ma la nuova vita di Ole non è solo dolore e mistero: conoscerà infatti un'intrigante ceramista, un irlandese giramondo, e Anastazja con la sua eclettica famiglia polacca. Insomma, tra i nuovi incontri del presente e le indagini sul passato, Ole comincia a scoprire il nuovo paese e la sua storia, mentre aspetta che la sua mamma ritorni da un lungo ritiro zen nelle montagne del Tibet. Quali segreti gli nasconde suo padre? In quali loschi traffici era coinvolto suo nonno? 

Commenti

Avatar M10-zen
21/03/2023 18:04
3C - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
Il libro parla di un ragazzo che vive a Utrecht con sua mamma e suo papà e, per problemi economici, è costretto a trasferirsi a Orpel nella casa di suo nonno. Ole non ha mai conosciuto il nonno poiché i genitori, ritenendolo una persona terribile non glielo hanno mai presentato. Piet era infatti un contrabbandiere di burro che ha vissuto negli anni 50 e 60 sul confine tra Olanda e Belgio e proprio nella sua casa Ole ha trovato molte cosa riguardanti il contrabbando sulle quali ha svolto varie ricerche con Anastazja la sua amica . Ho trovato il libro molto bello, scorrevole e adatto anche a chi non piace tanto leggere. Prende in considerazione molti temi tra cui l'amicizia tra Ole e Anastazja, il mistero sulla storia del nonno e la famiglia ovvero la storia di Ole, suo papà e sua mamma. Lo consiglio a tutti in particolare per il messaggio che lascia e i temi trattati
Avatar Lara
20/03/2023 15:49
gruppo terze - scuola media "Marco d'Oggiono", Oggiono
Il libro è molto avvincente già dall'inizio. Mi è piaciuto particolarmente la scelta dell'autore di non far sapere subito a Ole la verità sul nonno. Non mi sono piaciuti però alcuni pezzi in cui la lettura era più lenta e difficile cosa che però veniva risolta quasi subito aggiungendo un pezzo di mistero.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar GioGio
16/03/2023 14:37
3D - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
La casa del contrabbandiere racconta la storia di Ole, che per diversi problemi economici, si deve trasferire nella vecchia casa del nonno, al confine tra Olanda e Belgio. Ole scoprirà la storia di suo nonno, visto che suo padre si limitava solamente a definirlo un "uomo terribile". Scoprirà anche la storia sul contabbando di burro tra gli anni 50' e 60' e come mai si intreccia così tanto nella storia di suo nonno. Il linguaggio è semplice e efficace e il testo chiaro e scorrevole. Consiglio a chi è appassionato della storia del contrabbando e vuole scoprire qualche informazione in più, o anche a lettori che cercano una lettura semplice e rilassante.
Avatar GyTheReader
15/03/2023 20:16
2C - Scuola media Rita Levi Montalcini, Bologna
Il libro non è uno dei miei preferiti, non l'ho odiato, semplicemente non mi ha emozionato tanto. La trama è molto chiara, non è complicata da capire; il libro parla del rapporto tra padre e figlio. Il libro non mi è piaciuto molto, principalmente perché non c'è un colpo di scena che mi abbia colpito.
Avatar angel1
15/03/2023 21:19
2D - Scuola secondaria di primo grado A. Zammarchi, Manerbio
Questo libro mi piace parla di un ragazzo che non sapeva di avere un nonno, mi é piaciuto , è un romanzo molto bello perché ti convince di continuarlo a leggere , veramente bello
Avatar Topolino2010
01/03/2023 14:44
2C - Scuola media Panzini, Bologna
Avatar Niko_ardito
14/02/2023 19:41
3C - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
Questo libro parla di un ragazzo di nome Ole, in cui in molte vicende mi sono rivisto nella sua curiosità di ricercare informazioni riguardo suo nonno e la sua famiglia, la famiglia di Ole si trasferice nella casa del nonno lontana da dove ha sempre vissuto Ole e proprio lì scoprirà molte informazioni riguardanti suo nonno, grazie al padre ma anche grazie alla gente del posto. Mi è piaciuta molto la trama del libro,scorrevole da leggere e molto interessante la storia che si intreccia con la trama del racconto attraverso varie testimonianze.
Avatar RosatoPaoloo
03/02/2023 10:57
2C - Scuola secondaria di primo grado A. Zammarchi, Manerbio
Storia avvincente, a tratti ricca di suspense, racconta la ricerca di informazioni sul nonno. Al giovane Ole, il protagonista della vicenda, è stata nascosta l'esistenza del nonno, solo dopo la sua morte, la famiglia che attraversa problemi economici, si trasferisce nella casa del vecchio. Qui il ragazzo trova numerose tracce dell' antenato che fanno nascere in lui l'esigenza di conoscere il suo passato. Ma perché il padre di Ole non vuole raccontare i segreti di famiglia?
Avatar tiaspectoalcampetto
01/02/2023 17:27
3A - Scuola media Farini, Bologna
Il libro è molto interessante e ti fa venir voglia di continuarle a leggerlo, non sai mai che cosa può succedere.
Avatar danyy
17/01/2023 19:03
2B - Scuola media Panzini, Bologna
Nata in Olanda nel 1960, Annet Huizing lavora come consulente letterario e scrive libri educativi e di non-fiction per ragazzi. “Come ho scritto un libro per caso” è il suo primo romanzo ed è stato subito un successo internazionale. Ole ha 12 anni ed è il narratore, ed è il figlio dell'uomo con una gamba sola, e di una mamma molto dolce, attenta e presente.. fino a quando non decide di andare in Tibet per cento giorni per prendersi del tempo per sé e meditare lasciando figlio e marito a gestire una situazione familiare complessa. Il marito riceverà un eredità dal padre, un uomo dal quale è scappato e non ha voluto niente a che fare e di cui tuttavia si ritrova a ereditare la casa. A causa di problemi economici la famiglia decide di trasferirsi in questa casa al confine con il Belgio, e qui prende vita l'intera narrazione. Si inseriranno tantissimi personaggi secondari e soprattutto questa figura del nonno che impareremo a conoscere insieme alla casa. Ricordiamo inoltre del grande avvenimento del contrabbando di burro tra Olanda e Belgio, argomento principale di questo racconto. Tornando alla scrittura questo romanzo si legge molto facilmente, anche grazie all'ironia sottile ma permanente e pervasiva che ci fa sorridere e che alleggerisce l'insieme della narrazione, nonostante tratti argomenti molto seri come il contrabbando, dandole quel tono un pò più frizzante che ci farà scivolare ancora meglio le pagine tra le dita, questa lettura mi è piaciuta molto.
Avatar aurora_flauto
23/01/2023 20:47
gruppo terze - scuola media "Marco d'Oggiono", Oggiono
Questo libro mi è piaciuto molto. Penso che riesca a suscitare nel lettore emozioni contrastanti e ci si può facilmente immedesimare nel protagonista. Lo consiglio per la sua trama avvincente,che racconta di un padre e di un figlio che imparano a conoscersi mescolando avventura e mistero a fatti di storia realmente accaduti.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Ajsi
21/01/2023 17:43
3F - Istituto Comprensivo Trento 3, Trento
Questo libro è molto bello e imprevedibile. La lettura é scorrevole , divertente e non ci si annoia mai ; infatti è pieno di colpi di scena . È una storia che tratta diversi argomenti importanti ma nonostante questo non è pensante , lo consiglierei a tutti .
Avatar BaLaUr
15/01/2023 19:57
3A - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
Ho dato 9 perché è un libro scritto bene ed ha una trama molto interessante, si legge in maniera limpida ma allo stesso tempo profonda…Io ho sempre preferito i romanzi gialli a quelli di fantasia…Non ho dato 10 perché certe volte preferivo leggere un altro libro a questo, cioè non mi dava lo stimolo per dire, si, ora leggo questo libro al posto di fare qualcos'altro…Nonostante questo penso sia un bel libro da leggere, in certi punti mi ricordava casa di mia nonna, e li che li miei occhi scorrevano tra le pagine e non si fermavano fino a fine capitolo….Perciò consiglio molto sto libro detto da una persona che non legge spesso e volentieri.
Avatar albero
15/01/2023 18:42
3B - Scuola media Dubino, Delebio (SO)
Mi è piaciuto molto questo libro, ricco di avventura e mistero. È un libro molto bello e interessante già dai primi capitoli. Le domande che mi sono posta durante la lettura sono state: perché non dicono la verità a Ole? Perché non parlano con Ole della storia del nonno?
Avatar Serenafallati
07/01/2023 15:20
3A - Scuola media Delebio (SO)
Il libro mi è piaciuto molto perchè la lettura è molto scorrevole, piacevole e ci si può facilmente immedesimare nel personaggio principale. Questo libro tratta un tema molto importante, cioè il contrabbando. Compaiono personaggi divertenti ed allegri che invogliano il lettore ad andare avanti a leggere il testo. Io consiglio di leggere questo libro perché mi ha fatto riflettere, perchè oltre al contrabbando parla anche di disabilità, di armi e della condizione delle persone in quel periodo storico.