Georges Simenon

Georges Simenon nasce a Liegi il 13 febbraio 1903.
 Figlio di un contabile e di una casalinga di estrazione borghese, frequenta con ottimi risultati vari istituti scolastici retti da religiosi, i quali però gli fanno pesare la sua inferiorità sociale, e ciò lo porta ad odiare le autorità ecclesiastiche.
 Dopo la morte del padre, nel 1922, si trasferisce a Parigi dove inizia a scrivere utilizzando vari pseudonimi; le sue capacità letterarie gli assicurarono un rapido successo economico.
 Nel 1928 intraprende un lungo viaggio in chiatta lungo i canali navigabili francesi, da cui trae ispirazione per la realizzazione di numerosi reportage.
 Nel 1930, in una serie di novelle scritte per la rivista Détective, appare per la prima volta il personaggio del Commissario Maigret.
 Nel 1966 viene premiato con il Mystery Writers of America Grand Master.
Durante la guerra si stabilsce in Vandea, intrattenendo una lunga corrispondenza epistolare con André Gide; successivamente si trasferisce nel Connecticut (Stati Uniti), dove vive per una dozzina d'anni; infine si stabilisce a Losanna, dove muore per un tumore al cervello nel 1989.

Le opere su Xanadu

Bibliografia

La produzione di Simenon è pressoché sterminata. Per informazioni, consigliamo il sito del suo editore italiano: http://www.leinchiestedimaigret.it/