Ti è piaciuto?
Mi chiamo Anne Collodi. Ho diciassette anni. Cammino senza voltarmi, il cappello sulla testa. Fa quasi freddo. Non appena ci si trova da questa parte, la temperatura cala di qualche grado e non varia più. 
Étienne, un vecchio scrittore, sta percorrendo in macchina una strada di campagna, non c'è anima viva. Poi sul ciglio, sotto la pioggia, compare una ragazza che fa l'autostop. Etienne non è solito fermarsi, ma quella giovane potrebbe avere l'età della nipote a cui è tanto affezionato, e decide di caricarla. Anne si presenta, è spigliata e simpatica, e tra i due nasce uno strano feeling, al punto che  Étienne le racconta anche cose molto personali. Raggiunto un incrocio in mezzo al nulla, Anne dice di essere arrivata, e scende, sotto la pioggia.
Di ritorno dal suo viaggio, il vecchio cerca nuovamente quell'incrocio, pentito per aver lasciato la ragazza lì da sola. Non lo trova, e nessuno nei dintorni sembra averlo presente.
Qualche giorno dopo, ripassando di lì, incontra nuovamente Anne. La carica, chiacchierano, e lei dice che sta cercando sua sorella misteriosamente scomparsa un anno prima, appena dopo essersi sposata. Gli chiede se ha voglia di aiutarla... poi, arrivati all'incrocio, scende e scompare.
Come se quell'incrocio fosse un passaggio per un'altra dimensione.

Commenti

Avatar dalilaaa
10/02/2024 22:40
2BL - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Il libro “Terrestre” parla in breve di Anne che affronta un viaggio in un mondo parallelo per trovare la sorella scomparsa, Gabrielle. Questo libro non mi è piaciuto, l' ho trovato fin troppo scorrevole, infatti a parer mio certe parti molto importanti sono state “prese alla leggera” e fatte scorrere senza dargli molto peso, per esempio alla morte di un personaggio molto importante nel libro non è stato dato peso e, secondo me, la sua morte è completamente ingiustificata e inutile nel corso della storia, dato che non hanno mai spiegato il perché lo abbiano ucciso. Inoltre in alcune parti il libro è confusionale, infatti l' autore decide di cambiare il personaggio da cui si vede la storia molto frequentemente, non facendo capire al lettore di cosa si stia parlando. A parer mio questo è un vero peccato, perché la trama avrebbe potuto avere un sacco di potenziale. La storia è secondo me molto interessante ed intrigante e se fosse stata sviluppata in un altro modo questo libro mi sarebbe piaciuto sicuramente anche perché i personaggi suscitano molto interesse e la loro storia sarebbe potuta essere approfondita maggiormente.
Caldo abbraccio
Avatar Mar1210y
26/02/2024 13:20
1ASA - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
"Terrestre" è un romanzo scritto da Jean-Claude Mourlevat, parla delle avventure di un ragazza di nome Anne, che parte per cercare sua sorella rapita. Durante il suo percorso, Léo e scopre segreti inaspettati. Il messaggio principale del libro è la forza umana di fronte alle avversità. Anne, affronta sfide incredibili, senza mai cedere. Questo romanzo ci insegna ad avere coraggio, determinazione e a restare fedeli ai nostri valori nelle situazioni più difficili. Trasmette anche speranza e resilienza, incoraggia i lettori a non arrendersi mai di fronte alle difficoltà. Esplorando la forza interiore e l'importanza della famiglia per Anne, l'autore crea un mondo intrigante che sottolinea il potere degli affetti tra fratelli. Personalmente, "Terrestre" è stato un libro coinvolgente ed emozionante. La trama piena di colpi di scena e la tensione crescente mi hanno tenuta incollata alle pagine fino alla fine. Mi è piaciuto anche molto La parte in cui Anne incontra un gruppo di persone che l'aiutano. Mi ha commosso vedere come, nonostante le loro storie personali difficili, si siano uniti per sostenersi a vicenda, dimostrando che la comprensione e la solidarietà possono fare la differenza anche in un mondo difficile. Mi ha ricordato che non siamo mai soli e che l'aiuto degli altri può essere fondamentale
Avatar Fulvio
24/02/2024 20:23
1E - Liceo Tassoni, Modena
Il libro "Terrestre" parla di una ragazza di nome Anne che va alla ricerca di sua sorella Gabriele. In un piccolo paesino di nome Campagne si nasconde un grande mondo diverso da quello che conosciamo. Lo scrittore Morlevat ha cercato di far aprire gli occhi ai lettori in un mondo del tutto diverso dal nostro, un mondo più pulito, dove non si usano soldi, carta, non si sputa, non si tossisce e addirittura non si respira. In questo mondo del tutto sconosciuto a noi umani credono che i terrestri vivono in un mondo infernale, dove circolano batteri e virus, in un mondo sporco. Come se noi fossimo degli animali per loro. Ma a differenza di loro, noi proviamo sentimenti, mangiamo alimenti che hanno più gusto di quelli degli sconosciuti. E provano disgusto del nostro cibo. Di questo libro mi piacciono molti aspetti. L'amore che Anne prova per sua sorella Gabrielle rischiando anche la sua vita. L'amore che Anne prova per Etienne, convincendolo a venire in quel mondo del tutto nuovo, L'amore che un ragazzo del mondo sconosciuto ma di origine terrestre prova per Anne rischiando anche di lasciare il suo lavoro. Ed è per questo che ho dato 10 stelle.
Avatar amgharaya
22/02/2024 14:30
1BL - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
"Terrestre" è un romanzo scritto da Jean-Claude Mourlevat e pubblicato nel 2011. Il libro racconta la storia di Anne Collodi, una ragazza diciassettenne che cerca la sorella scomparsa dopo un matrimonio. La narrazione è scritta molto bene e mentre lo leggevo sentivo quasi una sensazione di inquietudine. Il ritmo è lento ma il libro comunque incuriosisce e ti fa chiedere che cosa succederà dopo. Una cosa che mi è piaciuta molto, è stata la descrizione del distopico mondo di Anne, perché mi sono sentita come se fossi davvero in quel mondo. Un'altra cosa che invece mi ha un po' confuso era che nei primi capitoli del libro ad un certo punto cambia il protagonista. In conclusione, consiglierei questo romanzo a chi piace il thriller e la fantascienza.
Avatar Ilaaa
21/02/2024 19:31
2ASC - Liceo Rosmini, Rovereto
Il libro "Terrestre" di Jean-Claude Mourlevat ha molti aspetti che ho apprezzato: come per esempio l'originalità della trama che mi ha intrigata molto fin dall'inizio e il modo in cui gli abitanti dell'altro mondo sono rappresentati ovvero, come creature simili ma allo stesso tempo diverse da noi, quasi facessero parte della "Uncanny valley". Mi è piaciuto molto anche il messaggio finale che l'autore vuole trasmettere ovvero, l'apprezzare tutte le piccole cose della vita e di non dare nulla per scontato. Per quanto riguarda gli aspetti negativi invece, la figura di Ètienne risulta avulsa dal racconto e penso che l'autore poteva cogliere l'occasione di mettere un colpo di scena in vari punti della storia, invece che lasciarla lineare.
Avatar talia
10/02/2024 08:44
2L - IIS Blaise Pascal, Reggio Emilia
Dalla copertina e dal titolo si capisce subito il contenuto del libro: un viaggio in un mondo alieno con Anne, una giovane ragazza alla ricerca di sua sorella, scomparsa un anno prima. L'unico indizio che ha è che lei si trova in un mondo nuovo, senza emozioni e sentimenti, dove non si sentono le risate delle persone ma solo silenzio e inquietudine. La giovane Anne intraprende questo viaggio per un solo obiettivo, Gabrielle, sua sorella. Durante il viaggio lei arriva in un altro mondo che nel libro è chiamato: Quello vero. Questo posto è molto diverso dal nostro pianeta terra; qui i palazzi sono di vetro, le auto volano ma sopra tutto le persone non sanno cos'è l'amore, non sanno cosa sia ridere ed essere felici, tutti convivono con la serietà. Ma Anne durante questo viaggio misterioso incontra nuovi amici e nascono nuovi amori: persone che sono diverse dal resto della popolazione e che sognano un pianeta come la terra, completamente diverso dal loro. Questo libro vuole far immedesimare il lettore in un ambiente a noi sconosciuto e la storia in se è scritto in modo misterioso e le descrizioni, di persone e luoghi, sono abbastanza dirette per dare un effetto di suspence e perciò penso che lo scrittore sia riuscito nel suo intento. Consiglio questo libro a tutti, secondo me è un libro di genere fantascienza ma lo trovo adatto anche a chi non ama questo genere. A me è piaciuto in molti aspetti: ad esempio i personaggi e la storia, che in un paio di giorni è possibile finirlo proprio perché il contenuto è abbastanza accattivante e interessante. Però c'è da dire che alcuni punti della storia non sono spiegati molto bene e ho trovato varie mancanze di descrizione che invece avrebbero aiutato con la lettura; dato che ci sono varie frasi, se non tutte, molto corte, semplici e dirette.
Avatar Meli09
22/01/2024 15:39
1AL - IIS "Vittorio Bachelet", Oggiono
Questo libro racconta la storia di due sorelle Anne e Gabrielle. Il brano viene raccontato in prima persona da Anne, che parte alla ricerca della sorella misteriosamente scomparsa. Anne seppur giovane dimostra di essere molto coraggiosa e fa di tutto per ritrovare la sua amata sorella. Durante il corso della storia Anne incontra tante persone che la aiutano nella ricerca e non solo: scopre degli aspetti di sé che non conosceva e soprattutto si innamora! Infatti conosce un ragazzo grazie al quale riesce a superare tanti momenti difficili e a non sentirsi più sola. Un altro rapporto importante che si è creato è quello con un anziano signore. Inizialmente egli era un po' chiuso ma successivamente si apre con la ragazza e l'aiuta per gran parte della ricerca. Tutto ciò per scoprire la verità dietro alla scomparsa della sorella. Questo romanzo è scritto in maniera scorrevole, chiara e facile da comprendere. È ricco di descrizioni e dialoghi che rendono il tutto più interessante e piacevole da leggere. Penso che l'autore voglia trasmettere diversi messaggi: l'importanza dell'amicizia che è fondamentale nella vita perché ti aiuta a superare i momenti difficili e l'amore per la famiglia, che è il tema principale secondo me. Ho scelto questo libro tra tanti perché mi ha colpito fin da subito la copertina: quel volto mi sembrava così misterioso e... così è stata la storia! Lo consiglio a tutti quelli a cui piacciono i libri misteriosi e ricchi di colpi di scena. La cosa bella di questa storia è che leggendola ti immedesimi perfettamente nella ragazza pur sapendo che le cose di cui narra sono impossibili. Questo ti fa venire sempre più voglia di leggere e scoprire come va a finire!
Avatar noemip26
21/01/2024 19:23
2A - IS Pietro Gobetti, Scandiano, RE
Avete mai letto un libro avendo paura della prossima mossa che faranno i personaggi? Avete mai letto un libro sperando con tutto il cuore che non muoia il personaggio a cui vi siete affezionati di più? Oppure un libro che vi lascia la sensazione di vuoto e riflessione per la settimana seguente? Bene, questo è solo una piccola parte di ciò che ho provato io leggendo e dopo aver letto questo libro; quindi se avete voglia di un libro che lasci in voi mille argomenti di riflessione, emozioni contrastanti e mistero accompagnati da colpi di scena, una missione che sembra impossibile e una storia d'amore intrigante, vi consiglio vivamente di leggere "Terrestre", ambientato in Francia, oppure no? Questo libre narra di Anne Collodi, la nostra protagonista, che cerca di risolvere un mistero indecifrabile per la polizia: scoprire dov'è sua sorella Gabrielle. Gabrielle è scomparsa subito dopo la fine del festeggiamento del suo matrimonio e Anne trova una pista su dove si possa trovare un anno dopo, andando a Campagne. Questa è la città che collega un altro mondo a quello di noi umani o, come veniamo chiamati nel libro, "terrestri". Dovete sapere però che gli abitanti di quest'altro mondo non sono come noi: loro non respirano, non piangono, non ridono, non corrono, non si arrabbiano, non sudano e molte altre cose. Arrivata a Campagne, Anne riesce ad ottenere un paio di informazioni su dove si possa trovare sua sorella: Gabrielle è stata rapita dal suo presunto marito Jens per poi essere consegnata agli uomini più potenti di questo mondo, attratti dalle donne terrestri. Anne si mette subito all'opera e da qui la narrazione diventa molto più scorrevole e ricca di tensione ed adrenalina, è probabile che a volte vi ritroverete a dire o a pensare "No, non è possibile" , o almeno queste sono le parole che ho ripetuto nella mia testa durante quasi tutta la lettura. Durante il suo percorso Anne ritrova Bran, un ibrido, ovvero nato da una madre terrestre ma il padre no. I due si erano conosciuti al matrimonio di Gabrielle e Jens e tra loro fu amore a prima vista ma Bran era al matrimonio come accompagnatore di Jens e quindi era complice del rapimento di Gabrielle; da quel giorno Bran ha avuto sensi di colpa per un anno, fino all'incontro con Anne, che aiuterà a ritrovare sua sorella per togliersi i sensi di colpa e per far si che lei lo perdonasse. Gabrielle però, per una serie di sfortunati eventi, era stata portata ad Estrellas, che è considerata la terra dei morti ed è dove i due si infiltreranno per cercare di salvarla. Ci riusciranno? Non risponderò a questa domanda, la risposta la dovete trovare voi e sapete già come. Cercare la risposta sarà semplice dato che il libro è molto scorrevole, il lessico non è complicato e la vostra curiosità sarà così tanta che non vi accorgerete neanche che state leggendo una decina di pagine in poco tempo. Come avrete già intuito a me il libro è piaciuto e penso di avervi elencato quasi tutte le motivazioni nelle righe precedenti, ma forse ne manca una che per me è la più importante, il libro mi è piaciuto perché dietro c'è una morale: i personaggi presentano emozioni e giudizi che sono simili ma allo stesso tempo diversi da quelli di noi umani, il che ci fa riflettere sull'importanza di esprimere le nostre emozioni; gli abitanti dell'altro mondo non avevano emozioni e quindi non potevano nemmeno esprimerle, ciò li rendeva vuoti e privi di significato, questo concetto lo ritroverete molte volte nel testo, come anche il concetto dell'importanza della musica, che accompagna Anne nei suoi momenti più disperati dandole un po' di conforto, ecco perché secondo me in molti di rispecchierebbero in Anne: in molti oggi trovano consolazione nella musica, che li fa scappare anche solo per un po' dalla realtà.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar lucyy
19/01/2024 21:42
2B - Liceo Morandi, Finale Emilia (MO)
Questo libro racconta la storia di una ragazza, Anne, che per ritrovare la sorella Gabrielle scomparsa da un anno, si ritrova a passare in un mondo distopico, dove le persone non respirano, ogni infrazione della legge è punita con la morte e dove le donne terrestri vengono rapite per avere figli metà umani e metà no e poi essere uccise. Questa è la sorte che spetta a Gabrielle, ma sua sorella farà di tutto per salvarla. Ho apprezzato questo libro per la sua originalità, mi ha stupita la situazione invertita: non un extraterrestre che arriva sulla Terra, ma una ragazza umana che finisce in un mondo anomalo. I pochi dettagli nella descrizone dello stato d'animo dei personaggi e del luogo in cui la scena viene svolta sono l'unica critica che posso fare al libro, del resto consiglierei questo libro perchè è molto coinvolgente.
Avatar lobna
15/01/2024 15:27
2A - IS Pietro Gobetti, Scandiano, RE
Da dove partire; è sicuramente un libro ricco di emozioni e colpi di scena, ci saran vari momenti durante la vostra lettura durante il quale penserete “ma ho letto bene? impossibile.” Vi legherete molto ad Anne, la protagonista, e alla sua folle avventura alla ricerca della sorella scomparsa un anno prima subito dopo essersi sposata con un uomo particolare, che ad Anne non piaceva. La protagonista partirà per questa ricerca senza alcuna pista, o meglio, tutto ciò che ha è una parola e tramite essa dovrà crearsela da sè la pista da seguire. Correrà più volte molti pericoli rischiando anche la vita, ma per salvare sua sorella è disposta a tutto. Anne però non sarà mai sola, avrà sempre qualcuno su cui contare, amici e amori disposti a rischiare per lei, per aiutarla. Verrete introdotti ad un nuovo mondo, controllato da uomini con una particolare attrazione per le donne Terrestri, attrazione che verrà applicata in modo brutale, illegale e meschino. L'obbiettivo dei pilastri dell'altro mondo è quello di mantenere il loro segreto, rimasto tale per secoli, ma che sarà messo in grave pericolo da una Terrestre diciassettenne, cosa che non sarà facile per la nostra Anne. La protagonista ha un carattere molto forte; testarda, determinata, speranzosa. Per questo motivo è partita per la sua missione con solo un borsone da viaggio, e una meta sconosciuta. I temi trattati sono vari e intrecciati; amore, amicizia, traffico di donne, omertà e molti altri, di conseguenza resterete incollati al libro e non ve ne stancherete mai, ogni capitolo si conclude lasciando in sospeso qualcosa, quindi aumenterà la voglia di proseguire la lettura. Una particolarità della narrazione è che cambia molte volte il punto di vista tramite quale stiamo leggendo,permettendoci di addentrarci completamente all'interno dei personaggi e capire le loro emozioni, pensieri, intenzioni. I personaggi che più mi sono piaciuti son molti, ma un ragazzo in particolare; una sera di un anno prima ha incontrato Anne e da lì non ha mai smesso di pensarci, quando la ritrova infatti lascia tutta la sua vita al passato e prosegue con lei per il futuro. Questo romanzo mi ha lasciata con tante emozioni diverse, nonostante abbia letto il finale più volte continuo a pensare: “Ma è davvero finita così?” Mi è molto piaciuto, sicuramente lo consiglierei agli amanti dell'avventura, del rischio, dramma, e dell'ignoto. Ho scelto l'immagine in allegato perchè leggendo, è proprio così come me lo immagino il sentiero di passaggio fra un mondo e l'altro. Immerso nella campagna, un pò "misterioso", un sentiero con i suoi segreti.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Sandra365
28/11/2023 19:27
1CL - Liceo Luigi Stefanini, Venezia Mestre
Questo libro mi è piaciuto molto per il modo in cui è narrato e per questo ho dato 9 stelle. La narrazione ti fa sentire dentro la storia e sembra di viverla per davvero. Lo stile è scorrevole e ti invoglia a continuare. Ho trovato stupendo il fatto di potersi immedesimare in Anne, la protagonista e narratrice in prima persona. Questo libro è molto coinvolgente ed interessante perché ti fa riflettere sul tema dell'amore tra sorelle e di quanto una persona è disposta a rischiare per salvare qualcuno. Consiglio questo libro a tutte quelle persone che vogliono provare un genere diverso dal solito (come ho fatto io) e che desiderano vivere un'avventura ricca di sorprese che non ti aspetti!
Avatar Asix
05/05/2023 15:22
1ASA - Liceo Andrea Maffei, Riva del Garda
Il libro "Terrestre" di J.C. Mourlevat narra la storia di due sorelle. Racconta in prima persona di una ragazzina, Anne, giovane e ingenua, che parte alla ricerca della sorella Gabrielle, determinata a trovarla e scoprire cosa le è successo. Durante il corso della storia accadranno tantissime cose diverse: incontrerà persone nuove, affronterà paure e situazioni difficili...tutto per l'amore che prova verso Gabrielle. Lo stile con cui questo romanzo è stato scritto è scorrevole, leggero e altamente chiaro e alla portata di chiunque. E' ricchissimo di descrizione dettagliate e interessanti, così come di dialoghi che rendono il tutto omogeneo e piacevolissimo da leggere. Inoltre tratta diversi temi, fusi tra loro alla perfezione in ogni minimo dettaglio: l'amicizia, l'amore, la famiglia... Mi è piaciuta tanto l'amicizia che è nata tra la protagonista e un anziano signore, che sin da subito si è rivelato disponibile, profondo e diverso dagli altri adulti. Si è dimostrato coraggioso, dalla mente aperta e gentile, un personaggio per nulla insignificante. Anne conosce poi anche un altro ragazzo, che per lei ha cambiato opinione di chi gli stava intorno e si è deciso ad aiutarla. Grazie a lui e al rapporto che i due hanno sviluppato, Anne ha superato momenti che da sola non sarebbe riuscita ad affrontare. Tutto ciò mentre lotta per scoprire la verità nascosta da qualche parte nel mondo, o, in questo caso, in uno dei due mondi presenti. I messaggi che secondo me la scrittrice vuole trasmettere con questo libro sono molteplici e diversamente interpretabili. Il primo è sicuramente che l'unione fa la forza: l'aiuto della persona giusta al momento giusto può davvero fare la differenza; essere in due è sempre meglio che essere soli, solo così si possono ottenere grandi risultati. Un altro messaggio a mio avviso importantissimo è come viene descritto il rapporto e l'amore tra due sorelle. Il fatto che la famiglia sarà sempre la priorità e andrà sempre messa al primo posto, perché nonostante tutto, è quella che non ci abbandonerà mai e farebbe di tutto per noi. Ho amato il fatto che il libro sia stato scritto in prima persona, da ragazza, leggere il punto di vista di una ragazza è stato semplice e piacevole. In ogni parte del testo mi sentivo immedesimata e nel pieno di ciò che le succedeva. Ho trovato il testo appassionante e la storia davvero accattivante e affatto banale.