Ti è piaciuto?

Tutto era fulgore o tenebra. I muri, i colori abbaglianti dei fiori nel giardino e i vestiti delle suore erano luminosi, ma i loro veli, il crocifisso che pendeva dalla loro cintura e l' ombra degli alberi erano neri. Ecco com' era, luce e buio, sole e ombra, Cielo e Inferno...
Antoinette vive in Giamaica, in una bellissima villa circondata da una natura rigogliosa e pericolosa. Intorno a lei una madre bellissima ma distante, rimasta sola e ora in cerca di un nuovo marito, un fratellino e una domestica, Christophine, che si prende cura di lei molto più della madre. Cresce con in testa le tante leggende del posto ma anche con un profondo senso di separatezza e ingiustizia; nessuno si avvicina a quelle donne, chiamate dagli abitanti “blatte bianche”, nessuno gioca con lei, e la sua vita scorre via lenta fino al momento in cui sono costrette alla fuga.Dopo quella tragica notte, dove tutto il suo mondo crolla, la villa viene data alle fiamme, il fratellino muore e la madre si chiude in un silenzio folle, Antoinette si ritrova sola. Orfana, viene educata in un convento, fino a quando un giovane signore inglese decide di farla diventare sua moglie. Non c' è scelta, perché le donne non possono scegliere. E Antoinette decide di amarlo, così si deve fare. Insieme partono per un viaggio di nozze che li conduce nel “cuore di tenebra” della Giamaica, dove lei è nata e cresciuta ma dove l'uomo bianco non è di certo ben visto.Chi ha amato Jane Eyre potrebbe avere un dubbio: non è che Antoinette ricorda troppo, ma proprio troppo, la moglie pazza del signor Rochester?

Commenti

Ancora nessun commento