Ti è piaciuto?

Avatar Shirley
Consigliato da
Harry Friedman si trovava in Inghilterra da meno di mezz'ora quando il gruppo bombardieri a cui era stato destinato fece ritorno a Kirkstead. Fu allora che Harry si rese conto che l'essersi arruolato come volontario nell'aviazione gli sarebbe probabilmente costato la vita. 
1943. Harry ha diciassette anni e si trova per sua stessa volontà mitragliere di un bombardiere, il Macey May, la Fortezza Volante. Il Boeing B-17 ha un equipaggio di dieci soldati e Harry ha un ruolo centrale, infatti si trova a fare il mitragliere ventrale ovvero a stare sotto la pancia del velivolo e a sparare al nemico ruotando su se stesso in una torretta sferica. Una posizione pericolosa soprattutto perché, tra tutti, è il sergente che può lasciare la sua posizione per ultimo ma in un ammaraggio sarebbe il primo ad annegare. Harry ha un carattere socievole e ci mette poco a fare amicizia con tutti ma è solo in missione che si rende conto di chi può fidarsi e a chi portare rispetto, non solo perché al comando ma perché uomo giusto. Purtroppo però le fortezze raramente tornano da una missione senza riportare danni e feriti e proprio in una di questa il Macey May viene abbattuto sul territorio francese occupato dai nazisti. Harry sopravvive ma adesso è veramente solo e non sa di chi fidarsi. 
Tornare a casa via terra sarà più difficile che volare.

Commenti

Avatar Bruce_Wayne
03/05/2024 19:40
3BSA - Liceo Rosmini, Rovereto
Un'esperienza coinvolgente nella guerra aerea della Seconda Guerra Mondiale. Mi ha catturato dall'inizio alla fine, ma devo ammettere che il finale mi ha lasciato un po' deluso. Tuttavia, nonostante questo, consiglio vivamente "Bomber" a tutti gli appassionati di storia e di narrativa bellica. La narrazione avvincente e la profonda immersione nel contesto storico rendono questo libro un must-read per chiunque sia interessato ai grandi eventi del Novecento e alle vite degli uomini che li hanno vissuti.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Giuma
17/04/2024 15:30
4F - Liceo Minghetti, Bologna
Ho letto il libro in poco tempo. Posso dire che mi sia piaciuto ma ho odiato il finale. Ho trovato la chiusura del libro affrettata e non mi è sembrata una degna conclusione per il libro che, come ho già detto, ho apprezzato. È uno dei primi libri di guerra che leggo e prima di questo pensavo di non apprezzare il genere, poi ho capito che se scritto bene posso gradire anche un libro che narra di guerra. Una delle cose che mi hanno convinta di più è il fatto che l'autore non desse troppo per scontato che il lettore sapesse molto dell'aviazione della seconda guerra mondiale ma allo stesso tempo senza dover fare troppa descrizione del contesto e facendo capire molte cose da ciò che avviene. In più questo libro narra una storia di guerra, quindi parla di un evento tragico, senza sprofondare nella drammaticità riuscendo però a non fare sembrare la seconda guerra mondiale "solo un gioco", quindi mantenendo la serietà necessaria di fronte a un capitolo di storia talmente drammatico ma allo stesso tempo non esagerare nel tentativo di far comprendere la tragicità degli avvenimenti.
Avatar Gabri10
08/04/2024 23:48
3B - Scuola Media Torelli, Sondrio
La storia è stata un po' complessa ma poi mi è piaciuta molto anche grazie all' ambientazione nella guerra.
Avatar Martino
06/04/2024 11:27
2B - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro non mi è piaciuto molto per due motivi: il tema non mi piace perché non è bello parlare della guerra in generale e il libro è strutturato e scritto male, ma l'idea é buona.
Avatar DEDENOBI
05/04/2024 19:48
3B - Scuola Media Torelli, Sondrio
Il libro che ho letto mi è molto piaciuto perché i libri che parlano di guerra sono sempre affascinanti. Poi mi è molto piaciuto come è raccontato perché ti coinvolge del tutto.
Avatar Adamcontrappasso
06/03/2024 08:58
3B - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Questo libro non mi è piaciuto molto, perchè quando ho saputo che parlava di guerra mi sono immaginato molta più azione, invece non è così; è scritto in modo comprensibile e scorrevole.
Avatar IlMattone
29/03/2024 10:51
3D - Scuola media Strocchi, Faenza
Questo libro mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutti quelli che sono appassionati di storia.
Avatar Smith
26/03/2024 11:50
2 B - Scuola media Europa, Milano
Per me questo racconto di Harry, un ragazzo americano che combatte nella seconda guerra mondiale è molto interessante perché ci sono fatti storici che prima di questo libro non sapevo. La storia sviluppava sempre , non si fermava per concentrarsi l'autore, a differenza di altri che ho letto, per questo lo preferisco. Ho notato anche i dettagli che non erano troppi importanti per la trama però erano dei momenti corti dove avvolte si rallentava il racconto, non mi ha fatto dispiacere perché secondo l'autore ha trovato un'equilibrio. Uno esempio di questi momenti brevi e quando Harry e suo amico vanno in centro di una piccola città inglese dove c'erano diversi attività e hanno incontrato un signora con cui ci hanno parlato di cose non molte importanti. Hanno incontrato la nipote della signora che piace a Harry. Alla fine questo libro mi è piaciuto

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Annalapazza
26/03/2024 12:00
2 B - Scuola media Europa, Milano
Questo libro è pieno di fatti ma conserva la sua lentezza, L' ho trovato molto interessante perché c'erano date e informazioni precise su dove si trovassero e anche una descrizione dettagliata dell' ambiente senza che ti annoiassi. L'' ho consiglio alle persone che piacciono i combattenti senza troppa descrizione di scene splatter.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Smith
26/03/2024 11:34
2 B - Scuola media Europa, Milano
Per me questo racconto di Harry, un ragazzo americano diciassettenne che è un soldato nella seconda guerra mondiale, è molto interessante
Avatar Ricoldo_
25/03/2024 17:07
2A - I.I.S. Cesare Battisti, Bolzano
Questo romanzo storico di Paul Dowswell è una vicenda assolutamente verosimile. Ambientata nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, ha come protagonista principale un giovanissimo ragazzo americano che arriva perfino a mentire sulla sua età pur di potersi arruolare nell'aviazione americana e andare a combattere i nazisti in Europa. Arrivato in Inghilterra si rende subito conto che ogni giorno c'è in gioco la sua vita: nonostante la paura, non si risparmia e quando la sua “fortezza volante”, durante una missione, precipita in Francia è costretto a farsi ancora piu coraggio per riuscire a tornare alla base inglese. Nel suo viaggio incontrerà nemici ma soprattutto persone che rischieranno la loro vita per aiutarlo. Quando ho finito di leggere il libro mi sono reso conto di quanta differenza ci sia tra i giovani di allora e quelli della mia generazione.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar giuggiumbolo
24/03/2024 15:58
1A - IIS "Vittorio Bachelet", Oggiono
"Bomber" di Paul Dowswell è un'opera straordinaria che ti immerge nell'atmosfera avvincente della Seconda Guerra Mondiale attraverso gli occhi di giovani eroi. Dowswell cattura brillantemente la tensione e l'adrenalina dei piloti mentre affrontano le sfide del cielo, offrendo al lettore un'esperienza coinvolgente e emozionante. Con una narrazione avvincente e personaggi ben definiti, questo libro è un tributo toccante alla determinazione, al coraggio e alla resilienza umana in tempi di conflitto. Un must per gli amanti della storia e dell'avventura!
Avatar Panz
23/03/2024 20:48
3X - scuola media "Marco d'Oggiono", Oggiono
Il libro è fantastico! Penso di non aver mai trovato una lettura così accattivante e scorrevole come questa. Per me le battaglie e i combattimenti della storia sono sempre stati un argomento in grado di affascinarmi, di questo libro però non mi è piaciuta solo la trama, ma anche il modo in cui l'autore ha usato le parole, non ce n'era una inappropriata o una che non riuscisse ad esprimere a pieno il significato voluto. La storia racconta delle vicende di Harry Friedman, un giovane diciassettenne volontario nell' aviazione americana durante la Seconda Guerra Mondiale. Lui è uno dei mitraglieri del Macey May, la Fortezza Volante Boeing B-17 G. Harry e il resto dell'equipaggio rischiavano la vita nei cieli dell' Europa. Combattevano per una causa che sapevano essere quella giusta, erano disposti a dare la vita per la loro Patria e per vincere la minaccia nazista. La grande capacità dello scrittore mi ha permesso di provare a immedesimarmi nei sentimenti di quegli uomini che si trovavano a metri e metri di altezza a dover uccidere i loro fratelli, in guerra non importa che si è tutti figli dello stesso Padre, ma conta solo il colore della divisa. Nel leggere ho provato la tensione dei personaggi nel decollare per lo scontro e il sollievo di tornare sani e salvi a terra. C' è da tremare nel leggere il terrore e la paura che i soldati provavano lassù, lo stordimento tra il rombo dei motori degli aerei e i colpi di artiglieria nemica. La narrazione è diventata ancora più accattivante quando la Fortezza di Harry venne abbattuta, dando inizio al suo viaggio per tornare in Inghilterra, aiutato dalla Resistenza. La cosa agghiacciante che la storia di Harry Friedman, un personaggio inventato, racchiude le vicende di migliaia di ragazzi e uomini veri che hanno vissuto gli orrori della guerra sulla loro pelle, nelle loro menti e nelle loro coscienze. Voglio omaggiare e rendere grazie all'enorme coraggio di questi soldati, uomini e donne che hanno dato la vita per un bene più grande, il bene stesso. Inoltre mi è piaciuto il libro perché non erano espresse solo parole di distruzione e dolore, ma si contrapponevano sentimenti di vita e amore. Trovo veramente spaventoso che l'uomo sia riuscito ad andare a combattere pure tra i cieli, esso ha portato grande distruzione ovunque e temo che continuerà a farlo. Il cielo è l' estrema frontiera della nostro Pianeta, un luogo infinito ed eterno, senza confini.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar TTM_GIGIO
20/03/2024 11:02
2D - Scuola media Donatello, Ancona
Questo libro parla della storia dell'aeronautica militare statunitense durante la Seconda guerra mondiale e dei suoi sviluppi tecnologici, “IL B-17”. Il libro si divide in capitoli chiamati missioni. La prima è guidata da LeMay un grande generale del “Bomber Mafia”, un' associazione composta da ingegneri, aviatori e da capi e generali militari, che vuole rendere le bombe di precisione una realtà e ridurre le morti necessarie. Quindi inizia una specie di guerra tra La Bomber Mafia e i Norden, ingegneri inglesi favorevoli allo sterminio con le bombe. Questo libro è interessante e particolare, molto scorrevole e il testo facile, la storia antica, lo consiglio alle persone a cui piacciono gli aerei.
Avatar LudoLudo2012
20/03/2024 15:34
2A - Scuola media Pascoli, Ancona
Arthur Travers Harris, soprannominato Bomber Harris (Harris il Bombardiere) o Butcher Harris (Harris il Macellaio) (Cheltenham, 13 aprile 1892 – Henley-on-Thames, 5 aprile 1984), fu comandante in capo del Bomber Command della Royal Air Force tra il febbraio 1942 e il settembre 1956.

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →