Ti è piaciuto?

Avatar Shirley
Consigliato da
Harry Friedman si trovava in Inghilterra da meno di mezz'ora quando il gruppo bombardieri a cui era stato destinato fece ritorno a Kirkstead. Fu allora che Harry si rese conto che l'essersi arruolato come volontario nell'aviazione gli sarebbe probabilmente costato la vita. 
1943. Harry ha diciassette anni e si trova per sua stessa volontà mitragliere di un bombardiere, il Macey May, la Fortezza Volante. Il Boeing B-17 ha un equipaggio di dieci soldati e Harry ha un ruolo centrale, infatti si trova a fare il mitragliere ventrale ovvero a stare sotto la pancia del velivolo e a sparare al nemico ruotando su se stesso in una torretta sferica. Una posizione pericolosa soprattutto perché, tra tutti, è il sergente che può lasciare la sua posizione per ultimo ma in un ammaraggio sarebbe il primo ad annegare. Harry ha un carattere socievole e ci mette poco a fare amicizia con tutti ma è solo in missione che si rende conto di chi può fidarsi e a chi portare rispetto, non solo perché al comando ma perché uomo giusto. Purtroppo però le fortezze raramente tornano da una missione senza riportare danni e feriti e proprio in una di questa il Macey May viene abbattuto sul territorio francese occupato dai nazisti. Harry sopravvive ma adesso è veramente solo e non sa di chi fidarsi. 
Tornare a casa via terra sarà più difficile che volare.

Commenti

Avatar andreclu11
07/01/2024 17:04
2A - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro mi è piaciuto tanto perchè parla di uno degli aerei più resistenti e imponenti della Seconda Guerra Mondiale. E' pieno di dialoghi e ammiro la collaborazione che c'è tra i piloti e i mitraglieri che dominavano il cielo su un Boing 17.
Pensierone Simpatico
Avatar PanzoneNazionale34
30/03/2024 17:02
1G - Liceo Ulivi, Parma
La lettura di questo libro mi ha appassionato molto, sia perché narra episodi importanti per la storia del Novecento, un argomento a parer mio molto interessante, sia perché racconta una storia attraverso una prospettiva particolare, cioè quella dell'aviatore.​ Spesso, infatti, quando si parla della seconda guerra mondiale si fa riferimento al ruolo rischioso del soldato di fanteria, senza quasi mai accennare all'altrettanto importante, faticoso e pericoloso ruolo di un membro dell'equipaggio di un aereo, che richiedeva, inoltre, competenze meccaniche e matematiche molto avanzate.​ All'inizio la lettura risulta un po' lenta e la storia di difficile comprensione, però, dopo un paio di capitoli, la sequenza degli eventi diventa molto chiara e interessante. Consiglio questo libro a tutti gli appassionati di storia e a chi abbia voglia di affrontare una lettura drammaticamente realistica.
Caldo abbraccio
Avatar LudoLudo2012
22/03/2024 12:22
2A - Scuola media Pascoli, Ancona
Il libro, nonostante parli delle vicende delle vicende della seconda guerra mondiale ,viste le guerre alle quali stiamo assistendo ai nostri giorni, può essere purtroppo considerato attuale; perché potrebbe narrare le storie dei giovani che vanno in guerra adesso. I due aviatori si misero a parlare del loro generale, un uomo dall'aspetto rude e austero che i giornali chiamano "Bomber Harris" ma che Harry aveva sentito definire da quelli del RAF "Macellaio Harris".I due aviatori dicono:" quando torniamo ci fa leggere una lista delle nostre imprese mentre lui si fa il bagno nella vasca piena di champagne.se qualcuno lo colpisce, si fa portare una penna d'oro da un servitore e scrive su pergamena gli "alti comandi" segnando qualcuno di noi per una medaglia". "Nessuno doveva permettersi di mettere a rischio in quel modo la vita dei membri della resistenza. Ma in quel momento si sentiva in colpa. Come loro , anche il tenente era giovane, aveva tutta la vita davanti a sé. L'arroganza e la stupidità della gioventù non dovrebbero valere una condanna a morte .Ma quelli erano tempi bui"
Caldo abbraccio
Avatar Klevvo
17/03/2024 22:00
2A - IS Pietro Gobetti, Scandiano, RE
Se vi piacciono i libri storici, questo fa per voi. "Bomber" è un libro storico che parla della storia dell'aeronautica militare statunitense durante la seconda guerra mondiale e del suo sviluppo tecnologico. All'inizio del libro incontriamo il Generale LeMay, al quale è stato affidato il comando di un aeroporto militare in un arcipelago nell'Oceano Pacifico. La missione di LeMay è quella di vincere la guerra contro il Giappone, ma il Generale si ritroverà a combattere due guerre, una contro il Giappone e l'altra contro gli inglesi. LeMay infatti è membro della "Bomber Mafia", un gruppo di ingegneri, generali militari e strateghi che vogliono rendere il bombardamento di precisione una realtà, così da evitare morti non necessarie. Purtroppo questo movimento va contro le ideologie degli inglesi che invece sono più propensi al bombardamento a tappeto. LeMay dovrà convincere gli inglesi a collaborare con loro nello sviluppo di aerei più precisi. Nel frattempo verrà inventato il sistema di puntamento "Norden", inventato da uno studioso europeo di nome Norden. Questo sistema viene scoperto da LeMay il quale si accorge che il sistema di puntamento era facile da implementare ai B-29 di cui era provvista la base. LeMay così iniziò i primi bombardamenti sul Giappone partecipando in modo attivo alla conclusione della guerra. Il libro è lungo e molto specifico, ma comunque facile da leggere e comprendere grazie alle numerose note e spiegazioni presenti nel testo. Questo libro mostra l'orrore della guerra in un modo unico parlando di ciò che succedeva negli Stati Uniti durante la guerra. Consiglio la lettura di questo libro agli appassionati di storia e di tutto quello che riguarda l'ambito bellico.
Caldo abbraccio
Avatar Piumetta
12/03/2024 17:17
2B - scuola media Niccolò d'Arco
bello ma non era il mio genere comunque complimenti perché è scritto molto bene
Pensierone
Avatar Dan
Dan
03/02/2024 11:23
2F - scuola media Niccolò d'Arco
La storia di questo libro non mi piaceva tanto.
Utile
Avatar Gabri10
08/04/2024 23:48
3B - Scuola Media Torelli, Sondrio
La storia è stata un po' complessa ma poi mi è piaciuta molto anche grazie all' ambientazione nella guerra.
Avatar Martino
06/04/2024 11:27
2B - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro non mi è piaciuto molto per due motivi: il tema non mi piace perché non è bello parlare della guerra in generale e il libro è strutturato e scritto male, ma l'idea é buona.
Avatar DEDENOBI
05/04/2024 19:48
3B - Scuola Media Torelli, Sondrio
Il libro che ho letto mi è molto piaciuto perché i libri che parlano di guerra sono sempre affascinanti. Poi mi è molto piaciuto come è raccontato perché ti coinvolge del tutto.
Avatar Adamcontrappasso
06/03/2024 08:58
3B - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Questo libro non mi è piaciuto molto, perchè quando ho saputo che parlava di guerra mi sono immaginato molta più azione, invece non è così; è scritto in modo comprensibile e scorrevole.
Avatar IlMattone
29/03/2024 10:51
3D - Scuola media Strocchi, Faenza
Questo libro mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutti quelli che sono appassionati di storia.
Avatar Smith
26/03/2024 11:50
2 B - Scuola media Europa, Milano
Per me questo racconto di Harry, un ragazzo americano che combatte nella seconda guerra mondiale è molto interessante perché ci sono fatti storici che prima di questo libro non sapevo. La storia sviluppava sempre , non si fermava per concentrarsi l'autore, a differenza di altri che ho letto, per questo lo preferisco. Ho notato anche i dettagli che non erano troppi importanti per la trama però erano dei momenti corti dove avvolte si rallentava il racconto, non mi ha fatto dispiacere perché secondo l'autore ha trovato un'equilibrio. Uno esempio di questi momenti brevi e quando Harry e suo amico vanno in centro di una piccola città inglese dove c'erano diversi attività e hanno incontrato un signora con cui ci hanno parlato di cose non molte importanti. Hanno incontrato la nipote della signora che piace a Harry. Alla fine questo libro mi è piaciuto

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Annalapazza
26/03/2024 12:00
2 B - Scuola media Europa, Milano
Questo libro è pieno di fatti ma conserva la sua lentezza, L' ho trovato molto interessante perché c'erano date e informazioni precise su dove si trovassero e anche una descrizione dettagliata dell' ambiente senza che ti annoiassi. L'' ho consiglio alle persone che piacciono i combattenti senza troppa descrizione di scene splatter.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Smith
26/03/2024 11:34
2 B - Scuola media Europa, Milano
Per me questo racconto di Harry, un ragazzo americano diciassettenne che è un soldato nella seconda guerra mondiale, è molto interessante
Avatar Ricoldo_
25/03/2024 17:07
2A - I.I.S. Cesare Battisti, Bolzano
Questo romanzo storico di Paul Dowswell è una vicenda assolutamente verosimile. Ambientata nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, ha come protagonista principale un giovanissimo ragazzo americano che arriva perfino a mentire sulla sua età pur di potersi arruolare nell'aviazione americana e andare a combattere i nazisti in Europa. Arrivato in Inghilterra si rende subito conto che ogni giorno c'è in gioco la sua vita: nonostante la paura, non si risparmia e quando la sua “fortezza volante”, durante una missione, precipita in Francia è costretto a farsi ancora piu coraggio per riuscire a tornare alla base inglese. Nel suo viaggio incontrerà nemici ma soprattutto persone che rischieranno la loro vita per aiutarlo. Quando ho finito di leggere il libro mi sono reso conto di quanta differenza ci sia tra i giovani di allora e quelli della mia generazione.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?