2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

Thomas Ott

Nato nel 1966 a Zurigo, “con un piede nello sterco di vacca” (parole sue), casualmente si avvicina al fumetto durante la sua formazione da grafico a scuola, ma da subito capisce che è quella la strada da seguire. Pubblica il suo primo albo a fumetti nel 1989, e si intitola I racconti dell’errore. Per perseguire ancora meglio la sua carriera da fumettista professionista, decide di trasferirsi a Parigi ma non si trova molto bene nella capitale, dove tra l’altro prova a sfondare anche nella musica con la band The Playboys (forse è stata colpa del nome troppo tamarro?). Decide di tornare a Zurigo, dove completa la sua formazione accademica laureandosi in cinema all’Università di Arte e Design. Nel frattempo pubblica altri titoli come Exit e Cinema Panopticum, che hanno tutti una cosa in comune: l’oscurità e l’assenza di parole. Sono le atmosfere cupe che lo attraggono sin dall’adolescenza e per ottenerle usa una particolare tecnica, quello dello sgraffito su carta. È sposato, vive ancora a Zurigo, ed è padre di una bimba.



Bibliografia

Exit, Black Velvet, 2006

I racconti dell’errore, Black Velvet, 2008

Cinema Panopticum, Logos, 2015

The number, Logos, 2016

R.I.P. Best of 1985-2004, Logos, 2016

Le opere su Xanadu