2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

David Grossman

“La realtà in cui viviamo oggi non è forse crudele come quella creata dai nazisti ma certi suoi meccanismi hanno leggi di fondo molto simili che offuscano l’individualità dell’uomo e lo portano a rifiutare obblighi e responsabilità verso il destino degli altri. E una realtà sempre più dominata dall’ aggressività, dall’estraneità, dall’incitamento all’odio e alla paura; dove il fanatismo e il fondamentalismo sembrano farsi più forti ogni giorno mentre altre forze perdono la speranza di un cambiamento.”


Nato nel 1954 a Gerusalemme, dove ha studiato filosofia e teatro, e dove oggi vive con la famiglia. Ha esordito nel 1983 con Il sorriso dell’agnello, ma è diventato un caso letterario nel 1988 grazie al successo di Vedi alla voce: amore, successo replicato nel 1992 con Il libro della grammatica interiore, nel 1999 con Che tu sia per me il coltello, e nel 2001 con Qualcuno con cui correre. Suoi sono anche tre celebri libri-inchiesta dedicati alla questione palestinese (Il vento giallo, Un popolo invisibile e La guerra che non si può vincere).

Come gran parte degli israeliani, Grossman ha sostenuto Israele durante la guerra israelo-libanese del 2006, ma il 10 agosto 2006, insieme agli autori Amos Oz e Abraham Yehoshua, ha parlato durante una conferenza stampa chiedendo al governo di trovare un accordo per un cessate il fuoco come base per negoziati che portassero a una soluzione concordata, definendo ulteriori azioni militari come “pericolose e controproducenti” ed esprimendo preoccupazione per il governo libanese.

Due giorni dopo, suo figlio Uri, di 20 anni, militare di leva nella guerra in questione, è stato ucciso da un missile anticarro durante un’operazione delle Forze di Difesa Israeliane nel sud del Libano .


Bibliografia

Che tu sia per me il coltello, Mondadori, 2008

Vedi alla voce: amore, Mondadori, 2008

Il libro della grammatica interiore, Mondadori, 2008

Qualcuno con cui correre, Mondadori, 2008

Ci sono bambini a zig-zag, Mondadori, 2009

Con gli occhi del nemico, Mondadori, 2010

L’uomo che corre, Mondadori, 2010

Il duello, Mondadori, 2011

Il sorriso dell’agnello, Mondadori, 2011

Caduto fuori dal tempo, Mondadori, 2013

A un cerbiatto somiglia il mio amore, Mondadori, 2013

Le opere su Xanadu