2020 - 2021

Xanadu

2020 - 2021

Un attimo perfetto

Meg Rosoff

2020


Tutti dicono che innamorarsi è la cosa più miracolosa del mondo, che ti cambia la vita. Succede qualcosa, sostengono, e allora tu lo sai. Guardi nei suoi occhi e non vedi solo la persona che hai sempre sognato di incontrare, ma quel te stesso che inspira desiderio e piacere, il te stesso di cui nessuno prima di allora si è mai davvero accorto.

Certe cose avvengono solo d'estate, quando si ha il tempo tutto per sé, e ogni particolare prende una vita diversa e più intensa. Da sempre la famiglia protagonista passa le vacanze in una bella e sgangherata casa al mare, con riti che tornano ogni anno. Ma questa estate sarà diversa, perché i quattro figli, ragazze e ragazzi, hanno tra i tredici e i diciotto anni, ed esplodono di energia. E perché per la prima volta ci saranno anche i figli di un'amica di mamma, una famosa attrice affascinante e sfuggente. Kit e Hugo sembrano due poli opposti: Kit è una vera meraviglia, bellissimo, carismatico, accogliente, un magnete assoluto per chiunque, da cui è impossibile non rimanere stregati. Hugo è invece ombroso, scostante, solitario, quasi intollerabile.

Gli occhi di chi narra registrano tutto, a partire dalla storia d'amore più scontata e inevitabile dal primo secondo, quella tra i due divini, Kit e Mattie, che sembrano proprio di un altro pianeta. Ma ci dice poco di sé, al punto che non sappiamo neppure chi sia, nemmeno se femmina o maschio. E l'autrice, precisissima, non sbaglia un colpo: non c'è nemmeno una parola, un aggettivo, una declinazione qualsiasi ad aiutarci, costringendoci ad ammettere che non è il corpo, il sesso o la maschera che ognuno indossa a poter raccontare delle profondità dell'animo.

Lo stile della scrittrice mi ha conquistata fin dalle prime pagine: profondo e scanzonato allo stesso tempo, divertente e sottile, molto piacevole.
La storia scorre fluida e coinvolgente, con una generosa dose di ambiguità, come se in ogni pagina ci fosse un sottofondo di “non detto”, che crea una giusta aspettativa e costringe il lettore a prestare tutta la sua attenzione a ogni parola. Caratteristica che pervade tutto il romanzo.

Inventa un nuovo titolo

Semplicemente ora

La frase che ti è piaciuta di più

"Quello che mi dà fastidio è che nascere belli non richiede nessun impegno, niente duro lavoro, nessuna agilità mentale, nessuna forza di volontà. Solo cieca fortuna. Eppure quella è considerata una moneta di scambio universale, spesso confusa erroneamente con una superiorità morale."

La musica che metteresti come colonna sonora

Non saprei che musica metterei come colonna sonora, però sono sicura che metterei una musica dal ritmo che trasmetta spensieratezza.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice, rappresenta tre ragazzi che si tuffano nel mare, ed è stata proprio la copertina a invogliarmi a leggere il libro. Questa copertina trasmette il senso di felicità che durante l'estate si ha sempre.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Divertimento, avvicinamenti, scontri... questo è l'attimo perfetto"


Devo dire he all'inizio la storia non mi ha presa particolarmente, infatti ho fatto un po' fatica ad andare avanti, poi però è diventata molto interessante e leggera da leggere.

Inventa un nuovo titolo

L'estate che cambiò ogni cosa

La frase che ti è piaciuta di più

"Ogni giorno, ogni ora. Ancora adesso non sono sicuro di che cosa sia successo. È stato come cadere vittima di un incantesimo. Quando mi sono svegliato, il mio regno non c'era più."

La musica che metteresti come colonna sonora

Someone you loved

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace molto perché è semplice, ma neanche tanto scontata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Nuovo imperdibile libro di Meg Rosoff,non perdetevelo!"


Il libro è scorrevole e facile alla lettura, adatto ai ragazzi anche come romanzo di formazione. Il fatto che l’ autrice lasci libera interpretazione dei protagonisti, permette di immedesimarsi. Tratta temi come l’ amore, famiglia e amicizia che si racchiudono nell’ estate

Inventa un nuovo titolo

attimi d’ estate

La frase che ti è piaciuta di più

tutti dicono che innamorarsi è la cosa più miracolosa del mondo, che ti cambia la vita

La musica che metteresti come colonna sonora

We are young dei Fun

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina penso sia convincente anche se magari a colori e con qualche immagine in più potrebbe essere migliorata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

estate, amici, amore e amicizia un tunnel di emozioni vuoi fare uno sguardo nell’ estate che cambiò la mia vita?

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

.


Un attimo perfetto è un libro interessante, coinvolgente, un'estate come le altre con amici e parenti. Una famiglia unita composta da Tam, Alex, Malcom, Hope e i genitori. Un giorno entrano in scena i Godden, la madrina di Hope, Florence, lascia i suoi figli per l'estate nella loro casa al mare, mentre lei è via in Ungheria perché è un'attrice. Kit è un ragazzo affascinante ed estroverso, Hugo invece è l'opposto del fratello sempre solo e chiuso in sé stesso. La particolarità di questo racconto è che non si riesce a capire se la voce narrante del libro sia una femmina o un maschio. Il personaggio che ho apprezzato di più è stato Hugo, perché è un ragazzo taciturno e allo stesso tempo misterioso. Kit al finale del libro sarà una vera e propria sorpresa! Consiglio questo libro a tutti, perché la lettura è molto scorrevole e piacevole.

Inventa un nuovo titolo

L'estate del cambiamento

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è: "Quello che mi dà fastidio è che nascere belli non richiede nessun impegno, niente duro lavoro, nessuna agilità mentale, nessuna forza di volontà. Solo cieca fortuna. Eppure quella è considerata una moneta di scambio universale, spesso confusa erroneamente con una superiorità morale."

La musica che metteresti come colonna sonora

La musica che sceglierei è: "L'estate addosso"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice e rappresenta tre persone che si tuffano nel mare. Scelta dell'immagine in bianco e nero molto bella perché rappresenta l'estate, il periodo che solitamente a tutti noi piace di più, rispetto alle altre stagioni.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Divertimento, mistero, scontri, avvicinamenti, questo è il libro un attimo perfetto!"

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

.


Ho amato alla follia questo libro: esprime passione, amore fraterno, amore per la natura e i suoi componenti.
Frasi semplici ma piene di significato, che ti cullano durante la lettura.
Storie d'amore misteriose che ti rendono un detective e che ti fanno pensare.
Questo è il classico libro che non va giudicato dalla copertina, fidatevi dopo una pagina non smetterete più!

Inventa un nuovo titolo

L'amore d'estate

La frase che ti è piaciuta di più

"Quello che mi da fastidio è che nascere belli non richiede nessun impegno, niente duro lavoro, nessuna agilità mentale, nessuna forza di volontà. Solo cieca fortuna. Eppure quella è considerata una moneta di scambio universale, spesso confusa erroneamente con una superiorità morale."

La musica che metteresti come colonna sonora

Magic, Coldplay

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina a mio parere non esprime il vero significato del libro. Non mi sento, però, di scrivere all'editore perché questo è uno di quei libri che non bisogna affatto giudicare dalla copertina perché l'interno sarà un'avventura.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di un'estate apparentemente normale

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve Meg Rosoff,
Mi congratulo per il bellissimo romanzo e per la sua capacità espressiva. Spero che, oltre a questo, io possa trovare altri suoi libri.
In due giorni l'ho letto perché il mistero e l'amore insieme non mi hanno fatto togliere lo sguardo nemmeno un secondo dalle pagine di quest'opera.
Non so se sia basato sulla sua vita o se sia solo una storia di fantasia ma credo che l'attualità tematica del libro faccia riflettere. La ringrazio per aver scritto questo libro!


Solitamente quando leggo un libro riesco a vivere e ad immaginare tutte le scene, con questo libro però non è stato molto semplice ed infatti non mi ha presa particolarmente. Proprio per questo motivo ho fatto fatica anche a finirlo di leggere.

Inventa un nuovo titolo

L’amore e l’estate

La frase che ti è piaciuta di più

Sarai bravo in qualsiasi cosa deciderai di fare. Dopotutto volere è potere

La musica che metteresti come colonna sonora

A sky full of stars

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Sei alla ricerca dell’attimo perfetto? Leggi questo libro


“Un attimo perfetto” di Meg Rosoff è stato un libro che mi ha colpito davvero tantissimo per vari aspetti e soprattutto per quello che l’ autrice vuole esprimere e per i valori e concetti espressi: lo potrei definire come un romanzo di formazione, proprio perché narra le vicende umane di ragazzi e adulti, e questi due mondi sono completamente divisi e molto dettagliati, ma sul mondo adulto ci si sofferma poco per dare più spazio alla storia dei ragazzi. Questo libro mi è piaciuto molto perché mi ha fatto porre delle domande a me stessa e mi è riuscito a lasciare qualcosa! I personaggi sono descritti in modo perfetto, e diventa facile immedesimarsi in questi e nella loro evoluzione. Racconta concetti sull’ amore e sulla famiglia, da vari punti di vista che possono lasciare il lettore sorpreso e incuriosito; questo libro è molto scorrevole e mi è piaciuto anche per questo, perché l’autrice non appesantisce i concetti ma li rende chiari e pieni di sentimento. Consiglierei questo libro a tutti, vale la pena leggerlo!

Inventa un nuovo titolo

L’ improvviso cambiamento.

La frase che ti è piaciuta di più

“Mi faceva sentire meglio per la vita sulla terra, il rassicurante ordine delle cose: estate, autunno, inverno; nasci, cresci, muori”.
(Questa è solo una delle pochissime).

La musica che metteresti come colonna sonora

Non saprei che colonna sonora mettere di preciso, ma sicuro una canzone che possa trasmettere felicità e “pensiero”, rilassatezza.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia davvero azzeccata, è la prima cosa che mi ha incuriosito riguardo a questo libro, e riesce a trasmettere dei messaggi importanti.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una grande confusione...

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve, signora Meg Rosoff!
È il suo primo libro che leggo, e ho avuto una bellissima impressione!
Mi chiedo come lei abbia avuto questa idea per il libro, ma soprattutto cos’è che l’abbia portato a descrivere così bene le situazioni dei ragazzi nel mondo adolescenziale e adulto...


Mi ha stupito come il racconto presenta molti personaggi, e allo stesso tempo da importanza a tutti e quanti, definendoli bene e incastrandosi in modo efficace nella storia. Sembra quasi di conoscerli. Per ogni personaggio viene tirato fuori un argomento. A livello generale, il libro manda, condivisibili o meno, molti messaggi. Inoltre, nel mio caso, ha fatto fare molte riflessioni che riguardano la mia vita personale oltre alla storia narrata dal libro ( questo mi ha permesso di immedesimarmi all’interno del racconto) e fa fare domande che mi lascino qualcosa.

Alcuni dei tanti temi trattati sono: l’amore, in questo caso c’è un confronto fra due storie d’amore diverse: una ricorda le storie più comuni fra i giovani, quindi relazioni alle quali non viene data troppa importanza e passeggere; l’altra più duratura e sviluppata negli anni. Insieme all’amore il libro fa riflettere sull'importanza della bellezza delle persone e le prime apparenze. Un altro tema sono le dinamiche e i rapporti fra i membri di una famiglia, in particolare fra fratelli e sorelle e fra genitori e figli.
Il libro non è molto lungo, ma intenso e ricco di emozioni e intrichi. La scrittura è a mio parere semplice e fluida, alla portata di tutti.

Inventa un nuovo titolo

Il nuovo titolo inventato da me è: “Un’estate inaspettata”

La frase che ti è piaciuta di più

.

La musica che metteresti come colonna sonora

Come colonna sonora metterei “ Rondo alla turca” di Mozart” per vari motivi: è allegro e rispecchia il tono divertente che caratterizza il racconto; è un brano minimalista con vari cambi di stati d’animo, melodie ed emozioni, il racconto infatti tratta molti argomenti diversi, riflessioni, idee di svariati generi; il brano riesce a dare comunque importanza ad ogni parte di esso e ad ogni melodia, come nel racconto si da importanza ad ogni personaggio, analizzandolo e caratterizzandolo.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Onestamente la copertina non mi piace particolarmente, ma sono contento di non essermi soffermata alla copertina prima della scelta del libro. La copertina non mi piace a livello estetico, ma questi sono gusti, viste le immagini sfocate e non curate. Io avrei più importanza alla immagine della copertina, lavorandola di più. Secondo me la copertina accenna qualcosa di ciò che potrebbe essere il brano, ma non mi dice più di tanto; per il resto ha un tocco estivo e di svago, che secondo me sono azzeccati.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un attimo perfetto: un racconto apparentemente come gli altri ma solo leggendolo scoprirai la sua particolarità.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Questo libro è l’unico libro che ho letto di Meg Rosoff e mi è piaciuto. Ho sentito una sensazione ambigua e divertente durante la lettura del libro, che forse è data dal suo tipo di scrittura. Sempre durante la lettura del libro c’è stata una “sensazione di non detto” che faceva si che io dovessi porre attenzione ad ogni frase che leggevo, chissà se questo effetto è stato fatto apposta…?
Penso anche che questo libra arricchisca la mente, viste le tanti riflessioni domande e gli argomenti trattati.


Questo libro è davvero scorrevole, l’'autrice ha utilizzato un linguaggio semplice e chiaro e ha avuto la capacità di descrivere molto bene i personaggi e i luoghi.La cosa che mi ha colpito di più è il finale,non avrei mai immaginato una conclusione del genere!

Inventa un nuovo titolo

L’ estate in cui cambiò tutto

La frase che ti è piaciuta di più

“Ma penso ancora a quella faccia e a quelle mani, e a quella voce che mi dice che io sono un' altra cosa.E sempre di più penso che forse aveva ragione”

La musica che metteresti come colonna sonora

Io sceglierei una musica estiva, anche se non saprei di preciso quale

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Sinceramente non mi è piaciuta molto la copertina poiché credo che non rappresenti pienamente la storia.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro che ti stupisce e ti prende dal primo all’ ultimo minuto

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Credo che l'autrice abbia avuto la capacità di descrivere perfettamente i luoghi e i personaggi e di narrare questa storia con un linguaggio semplice e chiaro.


"Un attimo perfetto" è un romanzo di Meg Rosoff. Parla di un’estate apparentemente come tutte le altre per questa famiglia composta da quattro figli e figlie. Stessa casa color pervinca, stesso mare, stesse persone, tutto sembra normale a parte per l’arrivo dei fratelli Godden, Kit e Hugo, sono l’opposto l’uno dell’altro, Kit raggiante e bellissimo, Hugo introverso e solitario, che sconvolgerà tutto. Non si sa quasi nulla di chi narra la storia né se sia maschio o femmina, ma riesce a catturare ogni particolare riguardante la vita degli altri personaggi.
Le tematiche affrontate sono soprattutto l’amore e la bellezza molte volte criticata da chi racconta, perché la considerata una cosa superficiale e sopravvalutata.
In conclusione questo libro mi è piaciuto, anche perché è scritto con uno stile semplice e accessibile a chiunque, lo consiglio a tutti.

Inventa un nuovo titolo

.

La frase che ti è piaciuta di più

.

La musica che metteresti come colonna sonora

.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

.


“Un attimo perfetto” è un romanzo che racconta di un’estate di una famiglia che si reca per le vacanze al mare. Dopo poche pagine si aggiungono altri due personaggi, i fratelli Godden, che cambieranno l’estate di tutta la famiglia, creando intrighi, storie d’amore impossibili e tradimenti.
La storia mi è piaciuta molto l’ho trovato molto scorrevole da leggere, ma non mi ha entusiasmato il fatto che la descrizione è praticamente inesistente, infatti è tutto dato molto alla fantasia del lettore che deve interpretare i personaggi e riuscire a ricrearli in testa, cosa che non mi ha aiutata ad immedesimarmi in uno dei personaggi.
I discorsi sono molto frizzanti, con spesso un retrogusto di comicità e allegria ma anche serietezza, ogni personaggio parla e comunica con gli altri in modo completamente diverso, cosa che ho apprezzato molto visto che crea un risalto tra ogni personaggio.

Inventa un nuovo titolo

“L'estate che ha cambiato tutto”

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è :“Quello che mi dà fastidio è che nascere belli non richiede nessun impegno, niente duro lavoro, nessuna agilità mentale, nessuna forza di volontà. Solo cieca fortuna. Eppure quella è considerata una moneta di scambio universale, spesso confusa erroneamente con una superiorità morale.” secondo me questa frase descrive esattamente cosa pensano molti adolescenti, ognuno di essi vuole essere perfetto come se ci fosse un vero e proprio canone, confrontandosi con persone che vengono ritenute perfette.

La musica che metteresti come colonna sonora

Come colonna sonora probabilmente metterei “Summer Paradise”, perché ricorda molto le serate al mare in estate e crea un’atmosfera spensierata e divertente.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

All'inizio quando ho guardato per la prima volta la copertina non mi è piaciuta molto, e adesso dopo aver finito il libro trovo ancora che sia molto semplice e poco originale ma trovo che trasmette un senso di felicità che si ha sempre nelle vene durante l'estate.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un casino totale, amori impossibili, tradimenti e nuotate nel mare a chiaro di luna: che l'estate abbia inizio!

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Credo che lei abbia scritto un libro davvero bello, con un tema che non avevo mai affrontato in un libro, esso mi ricorda molto i discorsi che si fanno a fine estate per raccontare agli amici cosa si ha fatto; però la poca descrizione dei personaggi e degli ambiento non ha aiutato con la lettura.
Comunque un bel libro.


"Un attimo perfetto" di Meg Rosoff è un libro che sorprende molto. Infatti inizia come una storia già sentita e risentita, quasi banale, di una semplice estate tra adolescenti - abbracci, feste, risate e nuovi amori sono gli elementi principali di questa vicenda. L'autrice, però, non ci vuole trasmettere solo questo. Infatti cerca di spiegare a noi giovani lettori che innamorarsi alla nostra età è facile, forse fin troppo, ma non sempre è come una fiaba. Il principe azzurro non esiste o per lo meno è difficile trovarlo, perché tutti noi indossiamo una maschera, proprio come uno dei personaggi principali del romanzo. Una persona, se indossato il giusto travestimento, può sembrare l'opposto di quel che è davvero: può recitare la parte del bravo ragazzo, dell'eroe, dell'indifferente o di colui che è l'"eterno felice", ma questa è semplice apparenza. È questo ciò che mi ha insegnato questo romanzo. Lo consiglio non solo per il messaggio che la scrittrice mi ha trasmetto, ma anche per lo stile che ha voluto utilizzare. Il linguaggio, infatti, non è complesso e rende tutto molto più scorrevole e adatto a noi adolescenti.
Lo consiglio a tutti, in particolar modo a coloro che amano le storie d'amore e i colpi di scena.

Inventa un nuovo titolo

Una semplice illusione

La frase che ti è piaciuta di più

Ho lasciato che l'acqua ghiacciata si chiudesse sopra la mia testa. Almeno lì c'era silenzio.​

La musica che metteresti come colonna sonora

Illusione-Yoseba

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La maschera che portiamo traccia i limiti delle nostre relazioni, i ruoli che dovremmo assumere nella vita. ​


Come si fa ad amare una storia con una trama così apparentemente banale?
La risposta è semplice: le piccole cose sono quelle che ti stupiscono quando meno te lo aspetti! Questo libro è per me un capolavoro difficile da comprendere, a meno che non lo si voglia davvero. Questa mia osservazione è derivata dal fatto che durante il racconto si raccolgono via via tanti piccoli dettagli, paragonabili a tasselli, che sul momento sembrano superflui, ma che alla fine del libro vengono messi assieme e costruiscono un inequivocabile quadro generale dei fatti, che chiarisce tutte quelle minime cose lasciate in sospeso nelle pagine precedenti, che ti permettono di vedere i dettagli, che arricchiscono questo quadro, più nitidi, e ti fanno sorprendere al pensiero di quanto sia ragionato un romanzo così semplice.
Tante però sono le recensioni mediocri o non esattamente positive dei miei coetanei a riguardo. Sicuramente non è così facile ammirare la perfezione di questo libro con una lettura approssimativa, magari dettata anche dal pregiudizio di scontatezza che ci si fa prima di cominciarlo. Credo che, se questi lettori si fossero presi il tempo di assaporare un po’ alla volta questo racconto, senza scorrere velocemente lo sguardo sui caratteri, e avessero avuto l'opportunità di riflettere su quello che si è letto tra le righe, si sarebbero resi conto di quanto questo romanzo tocchi sempre “le note giuste”.
Immedesimandomi però in questi ragazzi, realizzo che possono essere giustificati da quanto sia veloce e scorrevole il romanzo, nonostante la narrazione si incentri principalmente su sequenze descrittive; infatti questa caratteristica rappresenta un’altro punto a favore della lettura.
Mi chiedo quindi ora perchè stiate ancora leggendo e non siate già corsi in biblioteca o in libreria a prendere il libro per vedere se ho ragione, dategli un'opportunità e non ve ne pentirete.

Inventa un nuovo titolo

Un nuovo titolo che proporrei per questo libro è “Una (in)solita estate in famiglia”. La mia scelta è motivata proprio dalla trama della storia, ovvero dal racconto di quella che sembra un’estate come le altre, ma riserva grosse sorprese.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più di tutto il libro è la seguente: “Gli attori sono riuniti, che l’estate abbia inizio”. Quest’ultima è inoltre la stessa riportata in molte recensioni e anche nella descrizione sul retro del libro. Il motivo per cui questa frase mi attira particolarmente è come riesce in 9 semplici parole a racchiudere tutto quello che poi andremo a leggere nel resto del romanzo; infatti questa si presenta alla fine del secondo capitolo, quando noi siamo ancora ignari delle avventure e disavventure nelle quali incapperano tutti i personaggi della storia, durante i successivi tre mesi dell’estate. E’ anche quasi difficile spiegare quanto questa si addica al libro di cui fa parte, perché sembra proprio cucita su di esso prima ancora di aver preso le misure: più vai avanti con la lettura, più ti rendi conto di quanto sia accurata, come quando osservi a lungo un bel vestito realizzato su misura secondo i tuoi desideri.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che metterei come colonna sonora è “Eugene” di Sufjan Stevens. Quest’ultima è costruita su una melodia semplice e senza troppi fronzoli, ma infonde un senso di serenità, di nostalgia, di sconforto o di farfalle nello stomaco per una cotta, a seconda di quello a cui si sta pensando mentre la si ascolta. Così è anche il nostro libro: si articola su un’estate passata nella casa di famiglia al mare, dove il/la protagonista ha probabilmente passato buona parte delle sue estati, quindi nulla di nuovo, ma in questa in particolare lui/lei e tutte le persone che lo circondano vivono una montagna russa di emozioni tanto diverse, ma alla fine dei conti simili tra loro da stremare e lasciare la mente vuota.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non mi dispiace, perché rende a vista d’occhio già l’idea di quello che si sta per leggere. E’ presente infatti un'immagine in bianco e nero di tre ragazzi che si tuffano in mare, dalla quale capiamo subito che si parlerà di una storia con protagonisti degli adolescenti che passeranno la loro estate al mare. Un’altro punto a favore di questo design è che, nonostante sia prevalente in bianco e nero, sono presenti dei dettagli in giallo, che ravvivano il tutto. Questa insolita accoppiata di colori trasmette un po’ l’idea di un nostalgico ricordo di una vivace adolecenza, che si adatta perfettamente al libro. L’unica cosa che mi lascia un po’ perplessa è il fatto che l’immagine sia sfocata, purtroppo non riesco a capire qual era il messaggio che voleva far passare l’editore in questo modo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Ecco il mio esempio di fascetta pubblicitaria: “Una famiglia allargata, due ragazzi diametralmente opposti e un'estate sconvolta dal loro arrivo, che riesce comunque a scorrere monotona e apparentemente normale come tutte le altre.”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Cara autrice,
ho adorato questo suo libro fino all’ultima parola e all’ultimo punto fermo. Come ho già riportato anche nel resto della recensione, mi ha stupito molto il fatto di come tutte le piccole cose acquistano senso e tornino completando la storia in modo impeccabile. La cosa che mi ha più affascinato è come tutti colpi di scena, che si accumulano durante la seconda parte della narrazione, non intacchino il ritmo rilassato della lettura, restituendo sempre la stessa ambientazione di finta calma che sembra troppo abituale per essere vera. Vorrei tanto poter continuare a leggere questo romanzo senza che finisca mai, trascinata da questa corrente lineare e tranquilla che circonda i fatti accaduti, ma allo stesso tempo penso che un sequel sia superfluo e rovini l’originalità della storia. Sono davvero molto soddisfatta e contenta di questo testo e penso che lo rileggerò molto volentieri in un futuro non troppo lontano, come per esempio questa estate, per rimanere in tema con la trama. Devo essere sincera riguardo al fatto che non consiglierò questo libro a tutti gli amici e i parenti, in quanto ritengo che sia come una gemma preziosa che molti scambiano per un grazioso sasso.


“Un attimo perfetto” è un libro in grado di appassionare il lettore alle vicende. E’ dotato di un lessico semplice e la lettura è veloce e stimolante.
Un aspetto che mi è piaciuto molto del libro è la descrizione dei luoghi e dei personaggi, delle loro azioni, parole, emozioni e pensieri, e di come questi ultimi siano percepiti dal/dalla protagonista, e quindi anche dal lettore. La scrittrice sembra dare più peso alle emozioni e ai pensieri dei personaggi rispetto che a una loro descrizione fisica. Del(la) protagonista, ad esempio, non viene specificato il genere, ma viene fornito un quadro completo del suo carattere e delle sue sensazioni, come per indicare il maggiore valore che queste ultime hanno in merito alla storia.

Inventa un nuovo titolo

Come titolo alternativo metterei: "L’arrivo dei Godden".

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi ha colpita di più è stata: “Non si vedeva anima viva in nessuna direzione. L'esistenza distillata in pura pace e libertà, e in una sensazione di attesa di un infinito presente.”
Questa frase mi è piaciuta perché esprime un senso di libertà e di attesa che solo certi attimi, come quello descritto dal/dalla protagonista, riescono a dare.

La musica che metteresti come colonna sonora

La musica che metterei come colonna sonora della narrazione sarebbe inizialmente regolare e scandita, successivamente irregolare e tormentata, in modo da richiamare i cambiamenti più significativi della trama, che avvengono soprattutto verso la fine. La colonna sonora che metterei per la narrazione del libro è quindi “Il Bolero di Ravel” (https://youtu.be/Q4wb11w0ZHQ).

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Ritengo la copertina del tutto appropriata, poiché ritrae dei ragazzi, che in questo caso si può ipotizzare rappresentino il/la protagonista e gli altri personaggi, in un momento felice e spensierato della loro estate. La scelta dei toni del grigio sottolinea l’intensità del momento catturato e il suo essere un ricordo lontano, che potrebbe essere seguito da fatti che cambieranno la loro estate, e quindi la loro vita, per sempre.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Le vacanze iniziano, il caldo si fa sentire e il sole splende alto nel cielo, si torna nella casa delle vacanze estive, ma c’è qualcosa di diverso quest'anno, che cambierà la vita di tutti.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Gentilissima M. Rosoff,
avrei piacere di comunicarle le mie conclusioni sul suo libro. La trama è accattivante e originale, i personaggi ben costruiti e il libro è dotato di un’ambientazione evocativa. Il testo è stato di mio gradimento, il registro basso da Lei utilizzato rende la lettura scorrevole e verosimilmente attribuibile alla narrazione di un* ragazzin*.
A mio parere il finale è stato troppo poco preso in considerazione, infatti avrei preferito che il racconto si estendesse maggiormente riguardo alle vicende successive all’avvenimento chiave che trasforma il finale in un finale a sorpresa. Inoltre mi ha colpito la mancanza di una descrizione chiara e oggettiva del/della protagonista, nel suo aspetto esteriore e nel suo genere. Quindi mi interesserebbe domandarle, a cosa sono dovute queste sue scelte stilistiche (magari a rendere la storia più accattivante o a non far soffermare il lettore su dettagli secondo Lei poco utili).


Ho iniziato a leggere il libro "Un attimo perfetto" poiché il titolo mi incuriosiva e posso affermare di non essermene pentita perché l'ha continuato a fare fino all'ultima pagina.
Il romanzo l'ho finito di leggere in pochi giorni non riuscendo a staccare gli occhi dalle pagine del libro.
La storia è costruita molto bene: partendo da una comune cotta estiva, si evolve in molti colpi di scena, rendendo la lettura tutt'altro che banale nei confronti del lettore. I personaggi, anche se numerosi, si completano alla perfezione, ognuno di loro ha un grande spazio per tutto il romanzo ed hanno delle personalità così varie che è facile impersonificarsi in uno di loro. Ho apprezzato particolarmente come la scrittrice non si è soffermata unicamente sulle vicende che accadono quell'estate, ma anche su molte questioni e argomenti importanti che nascono dall'osservazione dei vari protagonisti e che l'autrice riesce ad affrontare in modo molto semplice e alla portata di tutti. Il linguaggio è semplice ed il contenuto scorrevole.
In conclusione, consiglio la lettura di questo libro a tutti perchè l'ho adorato. Sono sicura che il finale vi sorprenderà come ha fatto con me e vi farà ripensare a tutto quello che è successo fino a quel punto!

Inventa un nuovo titolo

L'estate in cui tutto cambiò

La frase che ti è piaciuta di più

"Be', chi l'avrebbe mai detto, è stato allora che ho cominciato a piangere, perché quella è stata la prima volta in cui ho davvero capito quanto avevo sottovalutato mia sorella."

La musica che metteresti come colonna sonora

Summertime Sadness- Lana del Rey

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Di per se la copertina non è affatto male e la grafica e l'uso dei colori mi piace molto, ma una volta terminato di leggere il libro, non ho capito il nesso tra il contenuto della narrazione e l'immagine.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Tutti i cugini sono riuniti in una casa: diamo inizio a delle vacanze estive che stravolgeranno la normalità


Questo libro è davvero scorrevole,ha un linguaggio semplice e chiaro. I luoghi e i personaggi sono descritti talmente bene che riesci ad entrare nella storia fin dal primo capitolo. Inizialmente sembrava una storia banale,un semplice amore in una semplice estate ma invece il libro capitolo dopo capitolo ti sorprende sempre di più con tanti colpi di scena. Mi piacciono molto le descrizioni approfondite di questo libro e le riflessioni che la protagonista compie,lo consiglio molto perché è una storia coinvolgente e interessante e si finisce in pochi giorni data la sua lunghezza.

Inventa un nuovo titolo

L'invasione dei Godden, apparenze , Quell'estate in cui....

La frase che ti è piaciuta di più

" Guardi nei suoi occhi e non vedi solo la persona che hai sempre sognato di incontrare ma quel te stesso in cui hai sempre segretamente creduto, il te stesso che ispira desiderio e piacere, il te stesso di cui nessuno prima di allora si è mai davvero accorto"

La musica che metteresti come colonna sonora

Summer-Calvin Harris

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi ha convinto fin da subito, è grazie anche ad essa se ho scelto questo libro. L'immagine mi trasmette leggerezza,divertimento e spensieratezza,proprio le emozioni che si provano all'inizio di un estate.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

l'amore,sentimento misterioso e complicato, ma pur sempre amore

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei fare i complimenti a Meg Rosoff per aver scritto un libro così avvincente,che ti fa rimanere con il fiato sospeso fino all'ultima riga e vorrei ringraziarla per avermi fatto fare un viaggio in un estate "normale" che purtroppo non viviamo da un paio d'anni.


Questo libro è scritto molto bene, con un lessico semplice ed è una lettura abbastanza scorrevole, adatta per noi ragazzi.
Il finale è stata la parte che mi ha spiazzata, non mi aspettavo per niente un finale del genere. Una delle cose che mi è piaciuta di più è che, della protagonista, non si è detto praticamente niente e, grazie a questo, sono riuscita ad immedesimarmi perfettamente nella storia.
Ho trovato questo libro davvero interessante e lo consiglio vivamente, soprattutto a chi piacciono le storie d'amore e i romanzi.

Inventa un nuovo titolo

L'estate indimenticabile

La frase che ti è piaciuta di più

Tutti dicono che innamorarsi è la cosa più miracolosa del mondo, che ti cambia la vita. Succede qualcosa, sostengono, e allora tu lo sai. Guardi nei suoi occhi e non vedi solo la persona che hai sempre sognato di incontrare ma quel te stesso in cui hai sempre segretamente creduto, il te stesso che ispira desiderio e piacere, il te stesso di cui nessuno prima di allora si è mai davvero accorto.

La musica che metteresti come colonna sonora

Arcade-Duncan Laurence

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un'estate piena di eventi inaspettati, l'estate migliore di sempre.


"Un attimo perfetto" è un testo molto particolare: si apre con una storia piuttosto banale - un'estate come tante - per approdare, poi, a un punto di svolta che cambia le sorti di tutto e di tutti, creando un'atmosfera profondamente diversa. Benché in alcune sezioni dedicate alla descrizione della quotidianità il romanzo abbia un ritmo piuttosto lento, in alcuni punti della narrazione il lettore non riesce a staccare gli occhi dalle pagine del libro. Consiglio "Un attimo perfetto", perché riesce a trasformare qualcosa di banale in un racconto pieno di colpi di scena, che nessuno si aspetta.

Inventa un nuovo titolo

"L'estate dei Godden"

La frase che ti è piaciuta di più

"Be', chi lo avrebbe mai detto, è stato allora che ho cominciato a piangere, perché quella è stata la prima volta in cui ho davvero capito quanto avevo sottovalutato mia sorella."

La musica che metteresti come colonna sonora

Io metterei una colonna sonora che sia allegra, ma con una nota di mistero.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina secondo me è perfetta, perché rende molto bene l'idea che ho sul libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vieni a trascorrere un'estate con i Godden.


Questo libro mi è piaciuto molto, perché parla di vari temi che però posso capitare a chiunque.
Mi ha colpito molto anche il finale, perché non me lo sarei mai aspettato, quindi penso sia ottimo anche per mantenere il libro interessante per il lettore.
Le scene e i personaggi sono descritti davvero bene e questo mi ha permesso di comprendere appieno gli avvenimenti e riuscire a farmi un'idea il più dettagliata possibile sia sull'aspetto che sul carattere delle persone all'interno del racconto.
La lettura è molto scorrevole e non ti fa mai annoiare.

Inventa un nuovo titolo

Un'estate diversa dalle altre.

La frase che ti è piaciuta di più

In particolare me ne sono piaciute due, la prima è "Sto cercando di aiutarti e se solo tu non fossi così supponente lo cpairesti", mentre la seconda è "gli attori sono riuniti, che l'estate abbia inizio"

La musica che metteresti come colonna sonora

Wakes di Dean Levis

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia molto azzeccata, anche perché è stata uno dei motivi per cui ho scelto di leggere questo libro, dato che mi ispirava molto.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di come un'estate possa cambiare ogni cosa...


Questo libro mi è piaciuto molto dato che possiede un lessico semplice da comprendere ed è abbastanza fluido durante la lettura, anche se in base ai propri gusti la narrazione potrebbe sembrare banale a causa di questo lessico semplice.
Una cosa che mi ha colpito particolarmente è la descrizione ben definita dei personaggi riuscendo così a rendere i personaggi reali, i quali ti rendono partecipe del libro, facendoti pensare di far parte della famiglia. Mentre a mio avviso un difetto di questa narrazione è il finale essendo forse un po’ troppo sbrigativo.
In questo romanzo sono presenti molte frasi con all’interno diversi messaggi che ti aiutano a emergere un argomento sul quale riflettere, rendendola così anche una narrazione formativa.
Lo consiglierei alle persone che cercano un libro con un lessico semplice e scorrevole, a persone che cercano un libro come passatempo o soprattutto a chi piace leggere dei romanzi riflessivi.

Inventa un nuovo titolo

Un'estate indimenticabile

La frase che ti è piaciuta di più

“Guardi nei suoi occhi e non vedi solo la persona che hai sempre sognato di incontrare ma quel te stesso in cui hai sempre segretamente creduto, il te stesso che ispira desiderio e piacere, il te stesso di cui nessuno prima di allora si è mai davvero accorto.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica leggera o romantica. Potrebbe starci bene anche il suono di un flusso d’acqua oppure quello di una pioggia leggera.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A mio parere la copertina si addice perfettamente alla narrazione e ho trovato molto interessante il fatto che la copertina sia in bianco e nero. Opterei comunque per una modifica; pensavo di invertire i colori del titolo con il nome dell’autrice, così da far risaltare molto di più il titolo .

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il libro che ti farà pensare all’'estate migliore di sempre