Ti è piaciuto?

“E allora?” Frank scosse la testa. “Tutti moriamo. Io preferirei essere messo su un albero, piuttosto che seppellito sottoterra. A chi piace essere mangiato dai vermi?" “A chi piace essere beccato dagli uccelli?” Frank alzò le spalle in quel suo modo irritante. Andò fino all' albero e toccò la corteccia scura. Fece scorrere la mano lungo il tronco. “Che albero è questo?” domandai. Frank sbirciò in alto attraverso i rami, poi si allontanò “È un albero degli scheletri imbecille”.
Chriss si sveglia ogni notte in preda agli incubi. Sogna orsi in agguato, lupi famelici e scheletri che cercano di uscire da una cassa sospesa su un albero. Da alcuni mesi ha fatto naufragio in Alaska in un luogo sperduto, completamente disabitato, in compagnia di Frank che ha un paio di anni più di lui e si atteggia da capo. Cavarsela a 13 anni in un luogo selvaggio, procurandosi da soli il cibo, il riparo e il fuoco per scaldarsi non è un' impresa facile. Soprattutto se la tua vita fino a un mese prima è stata quella di un comune borghese, con una casa, una madre che ti cucina il cibo, e un letto caldo in cui riposarsi la sera. Tutto ha inizio quando l' amato Zio Jack, avventuriero da sempre, lo invita per un lungo viaggio in barca a vela. Partenza da Kodiak in Alaska.Chriss non è molto convinto, l' avventura non l' ha mai entusiasmato, ma quando viene a sapere dalla madre che perderà un mese di scuola, beh allora tutto cambia. Ma non in meglio purtroppo. Infatti, dopo appena un giorno di navigazione, la barca sulla quale si trova a navigare con lo zio e un ragazzo mai conosciuto prima, finisce in una tempesta che la fa affondare. Si salvano Chriss e Frank, lo zio perisce tra i flutti. Sulla terraferma i due ragazzi trovano una capanna abbandonata, vicino ad uno strano albero sul quale ci sono delle casse da morto, un corvo curioso, e una pericolosa comunità di Grizzly, i ferocissimi orsi bruni del nord america.Ma il nemico più grande non è nella natura, e Chriss dovrà farci i conti.

Commenti

Ancora nessun commento