2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

The Commitments

Alan Parker

Irlanda/GB, 1991


Gli Irlandesi sono i più negri d’Europa, i Dublinesi sono i più negri di Irlanda e noi di periferia siamo i più negri di Dublino, quindi ripetete con me ad alta voce: «Sono un negro e me ne vanto!

Ai margini della contea di Dublino, il sognatore e idealista Jimmy Rabbitte, figlio di un padre fanatico di Elvis Presley, e stanco della musica che tutti ascoltano, decide di fondare una band di musica soul. Dopo svariati provini conosce Joey “Labbra” Fagan, trombettista che in passato si è esibito con i grandi maestri del genere come Stevie Wonder e BB King – o almeno questo è quello che afferma.

Sullo sfondo la miseria dei sobborghi irlandesi, la disoccupazione e la povertà di molte persone che non riescono ad arrivare a fine giornata: è questo a smuovere Jimmy, che, fedele a se stesso, trasporta i membri del gruppo al successo (o quasi).

Tra litigi, rivalità, prove infinite, amori, concerti sfrenati, voci sguaiate, Jimmy comprende che non sempre si può realizzare ciò che si desidera.

Una colonna sonora incredibile che vi travolgerà. Il film è tratto dal romanzo omonimo di Roddy Doyle, pubblicato in Italia da Guanda nel 1998.


Ho apprezzato molto questo film, soprattutto il modo in cui dei ragazzi giovani vogliano esprimere il loro pensiero anti-conformista rivolgendosi al popolo di Dublino nel pieno di una crisi attraverso la musica, trasmettendo alle persone il loro profondo sentimento di ribellione.
Il gruppo formato nasce in periferia e i componenti della band provengono da molteplici situazioni particolari, ma possiedono in comune il sogno di potere esprimere il loro sentimento represso e diventare famosi, costruendo il proprio cammino. All'interno del film è presente da parte del regista una particolare cura nei dettagli, volendo far riscontrare gli spettatori con la dura realtà della vita di periferia in un periodo di grande crisi economica. I luoghi e il comportamento dei personaggi sono descritti e rappresentati in modo molto realistico, senza nessun tipo di barriera e di limite.
Secondo il mio punto di vista, consiglierei ad ogni adolescente la visione di questo film, in modo da poter capire di essere in grado di realizzare i propri sogni, qualunque cosa accada, anche in presenza di innumerevoli ostacoli e frequenti sconfitte.
Questo film possiede il potere di coinvolgere e di fare rivivere direttamente sulla pelle la vicenda narrata.
In considerazione di tutto ciò, sento di poterne vivamente promuovere la visione.

Inventa un nuovo titolo

Le grida degli innocenti con una nota di Soul

La frase che ti è piaciuta di più

"Gli Irlandesi sono i più negri d'Europa, i Dublinesi sono i più negri di Irlanda e noi di periferia siamo i più negri di Dublino. Perciò ripetete con me: sono negro e me ne vanto."

La musica che metteresti come colonna sonora

Mustang Sally-Wilson Pickett

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rispecchia perfettamente il messaggio che vogliono mandare gli attori agli spettatori trasmettendo energia e voglia di cambiamento, di rivoluzione. A mio parere rappresenta ciò che anche la nostra generazione vorrebbe esprimere senza riuscirci nonostante i numerosi mezzi tecnologici a disposizione. Apprezzo molto la copertina perché definisce perfettamente l'argomento del film.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una travolgente storia d'amore, d'amicizia e di musica ambientata nel periodo di crisi economica a Dublino.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ho apprezzato espressamente questo film: il modo in cui è stato ideato, i luoghi descritti in modo molto appropriato e realistico, i personaggi senza limiti e infine il tema dove viene evidenziato un sentimento di rivoluzione. Il suo film è davvero ben curato e coinvolgente, sebbene duri poco. Promuoverò la visione di questo film, perché mi ha colpito particolarmente.


Il libro è molto interessante, non risulta pesante e non è mai banale. Al di là della trama colpisce anche la cura dei dettagli nel descrivere l'atmosfera della periferia della città di Dublino, dove è ambientata la storia.

Inventa un nuovo titolo

Musica di periferia

La frase che ti è piaciuta di più

"Gli Irlandesi sono i più negri d'Europa, i Dublinesi sono i più negri di Irlanda e noi di periferia siamo i più negri di Dublino. Perciò ripetete con me: sono negro e me ne vanto."

La musica che metteresti come colonna sonora

Mustang Sally

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Bella perchè fa capire al lettore il carattere dei personaggi

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non saprei

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Non saprei


Film molto divertente ,con personaggi esilaranti nelle loro battute e nei loro atteggiamenti,finale gradevole.

Inventa un nuovo titolo

Jimmy Rabbitte's band

La frase che ti è piaciuta di più

Gli irlandesi sono i più negri d'Europa. I dublinesi sono i più negri d'Irlanda. E noi di periferia siamo i più negri di Dublino. Quindi ripetete con me ad alta voce: sono un negro e me ne vanto.

La musica che metteresti come colonna sonora

What A Wonderful World -Sam Cooke

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La divertente storia di una band della Dublino degli anni '80