Ti è piaciuto?

Ma lo sapete chi è Shirley Jackson? È la maestra indiscussa di Stephen King. Ebbene sì, più volte il grande narratore delle nostre paure ha dichiarato che questa donna è stata – e lo è tutt'ora anche se morta – il suo punto di riferimento. Molti dei sui romanzi sono dedicati a lei e qui si trovano tre brevi racconti che ci fanno guardare oltre lo specchio per scoprire che le ansie, gli incubi e le paure narrate sono le nostre.In La ragazza scomparsa si racconta della sparizione di una giovane da un campo estivo. Uscita dalla sua stanza una sera non fa ritorno e la sua compagna lancia l'allarme. Caos e angoscia stritolano le vite della direttrice e della comunità intera. Dove può essere la giovane? Con chi? Le sarà successo qualcosa di grave? E mentre lo sceriffo indaga alcune prove indicano che forse quella ragazza non è chi ha detto di essere, qualcuno sembra insinuare che forse non è mai esistita!Nel secondo racconto, Viaggio con signora, leggiamo di Joe, un ragazzino di nove anni che da solo in treno conosce una straniera, una donna che, se all'inizio lo infastidisce, poi lo affascina con il suo passato criminale. Un incontro per entrambi fatale, dove tutto sembra essere diverso da ciò che appare.Infine Incubo racconta la paranoia di una graziosa segretaria, Miss Morgan, che si ritrova persa tra le vie di New York e inseguita da un furgoncino bianco dal quale esce sempre la solita frase «Trovate Miss X. In palio prestigiosi premi. Trovatela!». Braccata, intrappolata, Miss Morgan inizia a pensare di essere proprio lei Miss X, in fondo la descrizione e i poster sui muri sembrano proprio descrivere lei. E allora se lei è Miss X chi è veramente Miss Morgan?

Commenti

Ancora nessun commento