Ti è piaciuto?

“Come in quel film della ragazzina con gli occhi fatti di bottoni.”
“Coraline.”
“Si quello, che i genitori avevano un doppio.”
“Che all'inizio sembravano buoni buoni e poi diventavano tremendi.”
“Ma lì per entrare nell'altro mondo bisognava passare per un tunnel della cucina.”
“Per noi il passaggio è tutto da scoprire.”
“Forse ce n'è più di uno.”
L'estate sta arrivando con le sue promesse di giochi, libertà, esplorazioni, e soprattutto di fine della scuola media. E con essa arriva anche la consapevolezza che si perderanno gli amici tanto faticosamente trovati. Ulisse lo sa benissimo, ed è con questo spirito che con Inco sta scalando la montagna che si arrampica vicino al lago, alla ricerca di ardesia, una pietra scura. Lo scopo è quello di usare la pietra in un nuovo gioco di ruolo che Ulisse ha in mente, e nel quale vuole coinvolgere tutta la banda. Sarà un'impresa difficile convincere gli amici, che in forte ritardo con gli studi, si ritrovano tutti i giorni alla rimessa di Giorgio per studiare in gruppo, nella speranza anche quest'anno di recuperare. Ma l'opera di convincimento diventa molto più facile quando Inco, per caso, scopre una vecchia caverna abbandonata, nel fianco della montagna. Appena la banda viene messa al corrente si precipita nella caverna, che viene immediatamente eletta a nuovo rifugio segreto. I patti sono che per recarsi alla nuova base si debba andarci da soli, per strade separate, senza lasciare tracce sul percorso.
Ma mentre stanno godendosi l'atmosfera del nuovo rifugio, Inco, con l'unghia dell'indice, scopre una sporgenza innaturale nella roccia, fa leva, e stacca dalla parte un pezzetto di roccia un po' più nera di quella della caverna, la tiene meravigliato sul palmo della mano, quando improvvisamente il fossile sprigiona un raggio di luce potentissimo che lascia stupefatti i ragazzi e manda in blackout tutta la zona. Quello sarà solo il primo di una serie di manufatti che i ragazzi, in concorrenza con una squadra speciale dell'esercito e la malavita, dovranno recuperare per dare un senso compiuto alla loro estate.

Commenti

Avatar pini-sara
12/01/2022 23:24
3B - Scuola media L. Trombini, Tirano
è una storia molto avvincente ed emozionante, scritta molto bene con molti colpi di scena. è di avventura, interessante e piacevole da leggere. Libro che consiglio a chi piace l'azione.