2020 - 2021

Xanadu

2020 - 2021

La metamorfosi

Franz Kafka

Einaudi, Italia, 2014


Voleva davvero aprire la porta, davvero farsi vedere e parlare con il procuratore; era ansioso di sapere cosa gli altri, che ora tanto richiedevano la sua presenza, avrebbero detto nel vederlo. Se si fossero spaventati, Gregor non avrebbe più avuto responsabilità e sarebbe potuto star tranquillo. Se invece avessero preso tutto con calma, non avrebbe più avuto motivo di agitarsi e, se si affrettava, poteva in effetti essere alla stazione per le otto.

Un giovane commesso viaggiatore, Gregor Samsa, quella mattina non si è alzato per andare a prendere il solito treno delle 5.

La famiglia comincia a formulare ipotesi attendendo che Gregor si alzi e dia loro una spiegazione a quello strano fatto. Da anni, col suo lavoro, mantiene la famiglia dopo il fallimento dell’ attività del padre, un simile comportamento non è proprio da lui. Un piccolo impedimento, un leggero malanno… niente di tutto ciò: un gigantesco insetto. Così si è risvegliato quella mattina Gregor e un evento del genere non può dirsi, Gregor si dovrà mostrare, girando col suo enorme corpo e le sue forti mandibole sdentate la chiave della serratura della sua porta. A quel punto il giovane dal centro dell’attenzione e del sostentamento della famiglia, diventerà lentamente quello che la sua nuova forma rappresenta: un essere diverso, emarginato, che genera paura e imbarazzo, di cui si preferisce la morte. 

Mi è piaciuto molto il libro, la trama è semplice e breve ma dà modo di riflettere su molti temi e può essere interpretata diversamente da persone diverse.
Mi aspettavo che il linguaggio fosse più difficile da capire data l'epoca in cui il romanzo è stato scritto, invece è normale.
Nonostante sia molto corto, la storia è composta da descrizioni molto particolari, che fanno capire in dettaglio come si sente il protagonista.
I temi che ho individuato sono molto interessanti, ad esempio la famiglia, il rapporto fra padre e figlio, l'egoismo.

Inventa un nuovo titolo

"Quel giorno che mi svegliai come scarafaggio"

La frase che ti è piaciuta di più

“Arrampicandosi sul davanzale vi si sporgeva puntellandosi contro la poltrona; era ovviamente per lui un modo di ricordare il senso di liberazione che prima gli aveva sempre dato il guardare fuori dalla finestra.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica molto triste e angosciante secondo me sarebbe adatta per le situazioni descritte. Qualche tipo di musica classica ad esempio.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è bella, sembra che mi voglia mettere nelle stesse condizioni del protagonista e i colori cupi mi ricordano l'atmosfera del libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"E se un giorno ti risvegliassi come uno scarafaggio?"

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Non credo, è morto un bel po' di tempo fa, ma non avrei altro da dirgli che la sua storia è molto interessante.


Il romanzo coinvolge sotto ogni fronte il lettore e, malgrado l'inizio possa risultare un po' noioso, incuriosisce senza dare troppa suspense. Kafka con questo libro trasmette principalmente cupezza mostrando la parte peggiore di ognuno e mostra come un qualcosa che tutti consideriamo banale non lo sia . Lessico e grammatica complessi ma decisamente scorrevoli. Lettura caldamente consigliata.

Inventa un nuovo titolo

Another point of view

La frase che ti è piaciuta di più

Era impossibile accogliere il desiderio che tutti manifestavano, di guardare lo spettacolo da vicino.

La musica che metteresti come colonna sonora

Worldstar Money di Joji

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rappresenta un parte molto importante, deve incuriosire la persona in cerca dal libro. Nel caso di "La metamorfosi"il tono bianco e nero colpisce molto l'occhio e la luce irradiata mostra come così poco come una porta, un parquet ed un muro scuro possano creare scalpore.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

A volte per comprendere a pieno qualcosa bisogna diventare come tale


“La metamorfosi” di Franz Kafka fu pubblicata nel 1915 e narra di un uomo, Gregor, che una mattina si risveglia intrappolato nel corpo di uno scarafaggio.
Parallelamente alla trama in cui Gregor racconta come cambia la prospettiva di visione del mondo e che cosa gli accade nel suo nuovo corpo, l’autore manda avanti una metafora che paragona l’avventura del protagonista al terrore che l’uomo ha nei confronti del cambiamento, in particolare rispetto ai cambiamenti importanti e drastici che si possono incontrare durante la vita.
La metafora che segue la trama è un elemento che mi è molto piaciuto ma dato l’uso dell’autore di un linguaggio più ricercato e, per me, complicato, la lettura risulta molto lenta, però nel complesso è un libro che consiglio.

Inventa un nuovo titolo

Il cambiamento che ti rende diverso

La frase che ti è piaciuta di più

E sembrò loro di vedere confermati questi nuovi sogni e questi buoni propositi, quando alla fine della corsa la figlia si alzò per prima tenendo il giovane corpo

La musica che metteresti come colonna sonora

Solo-Negramaro

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Onestamente, la copertina per me è molto anonima, se non avessi letto la trama, non avrei scelto il libro per l'immagine iniziale

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il risveglio di Gregor che diventò una condanna

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

La metafora della paura del cambiamento dell'uomo mi è molto piaciuta però il ritmo è molto lento e quindi si rischia di perdere spesso l'attenzione


Il libro mi è piaciuto poiché è riuscito a farmi riflettere e pensare su situazioni che, in diversi casi, possono essere ricorrenti in una società. L'atmosfera angosciosa rimane costante nella lettura e viene accompagnata da un sentimento di compassione per il protagonista. Mi colpisce soprattutto come l'autore riesce a rappresentare temi che erano presenti nel contesto storico del primo novecento.

Inventa un nuovo titolo

Decadimento

La frase che ti è piaciuta di più

Chi in quella famiglia spossata e logorata dal lavoro aveva il tempo di occuparsi di Gregor oltre lo stretto necessario?

La musica che metteresti come colonna sonora

Midna's theme - The Legend of Zelda: Twilight Princess

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Rendiamo terrestri gli alieni.


È una storia che nonostante la sua brevità fa riflettere il lettore. Ci fa capire quanto un solo cambiamento, che può essere improvviso e inaspettato, possa modificare radicalmente la nostra vita. Sta a noi riuscire ad andare avanti nonostante le difficoltà e afferrare le redini della nostra vita per indirizzarla dove meglio crediamo.
Viene affrontata anche la tematica del “diverso”, costretto a vivere nella solitudine perché rifiutato da tutti.
Il racconto è scorrevole, ricco non solo di sequenze narrative ma anche descrittive e riflessive, che rendono la lettura piacevole.
L’autore ha volutamente deciso di lasciare il lettore con un grande punto interrogativo: perché Gregor Samsa, un uomo qualunque, si è misteriosamente trasformato in uno scarafaggio?
Consiglio questo racconto a chi vuole scoprire e comprendere l’importanza del cambiamento, che naturalmente ha delle conseguenze che in qualche modo vanno ad alterare il percorso della vita.

Inventa un nuovo titolo

Il cambiamento è dietro la porta.

La frase che ti è piaciuta di più

La giovinezza è felice perché ha la capacità di vedere la bellezza. Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio.

La musica che metteresti come colonna sonora

Sceglierei una colonna sonora cupa e misteriosa all’inizio, che assume pian piano un aspetto triste e malinconico.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Personalmente sono d’accordo con la scelta dell’immagine della copertina in quanto rispecchia lo stile narrativo della storia, ossia ricco di mistero che spinge il lettore a voler sapere di più. Inoltre attraverso la figura della porta si allude al concetto di un nuovo inizio, che è proprio ciò che accade al protagonista.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Chissà se domani sarai lo stesso di oggi.


Quando ho deciso di leggere questo libro sapevo già che parlava della storia di Gregor, un giovane che una mattina si sveglia trasformato in uno scarafaggio. Quello che mi è rimasto più impresso però è stata la sua reazione quando ha realizzato di non avere più un corpo umano, bensì quello di un insetto: il suo primo pensiero è infatti stato che era in ritardo per arrivare al lavoro. La cosa mi ha stupita non poco, perché se io mi svegliassi nel corpo di uno scarafaggio, o di un qualsiasi altro animale del resto, sarei confusa e probabilmente abbastanza impaurita. Facendo una breve ricerca sul libro ho poi scoperto che lo scarafaggio dovrebbe essere una metafora, e che Kafka, scrivendo il racconto, si impersonava nel protagonista, trattato male dalla sua famiglia. Quando l’ho scoperto sono riuscita ad apprezzare il libro di più, e secondo me è una cosa che bisognerebbe sapere prima di leggere questo racconto.

Inventa un nuovo titolo

Un titolo alternativo che darei al libro sarebbe “Il ragazzo trattato come uno scarafaggio”. Lo chiamerei così perché secondo me sottolineerebbe il fatto che Kafka si impersonava in Gregor e come veniva trattato dai suoi familiari, specialmente dal padre.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è stata “Come poteva essere proprio una bestia se la musica lo afferrava a tal punto?”. Mi ha colpito molto perché indica quanto la musica riesca a muovere l’animo di Gregor, anche quando è un'animale, e quindi come in generale sia in grado di muovere l’animo di tutti noi.

La musica che metteresti come colonna sonora

Mentre leggevo questo libro mi è capitato di ascoltare della musica classica, che secondo me si addiceva molto all'atmosfera del libro. Un brano specialmente, “Viola’s Theme” di Jacob Mühlrad, ha catturato la mia attenzione, perché mi ricordava l’atmosfera non allegra, ma allo stesso tempo neanche triste del libro.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Personalmente non trovo la copertina del libro particolarmente adatta, perché la stanza vuota mi trasmette un senso di solitudine, forse un po’ di paura anche. Benché il tema della solitudine è senz'altro presente nel racconto, non trovo che questa immagine sia giusta per “La metamorfosi” perché, anche se la storia non è particolarmente allegra, non penso possa essere considerata veramente triste e di certo non paurosa.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Un mattino, al risveglio da sogni inquieti, Gregor Samsa si trovò trasformato in un enorme insetto. Sdraiato nel letto sulla schiena dura come una corazza, bastava che alzasse un po’ la testa per vedersi il ventre convesso, bruniccio, spartito da solchi arcuati; in cima al ventre la coperta, sul punto di scivolare per terra, si reggeva a malapena. Davanti agli occhi gli si agitavano le gambe, molto più numerose di prima, ma di una sottigliezza desolante.”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Gentile Signor Kafka,
ho trovato molto interessante nel suo libro “La metamorfosi” come veniva trattato Gregor dai suoi famigliari, e mi dispiace che lei si è sentito così durante la sua vita. Posso immaginare sia stato difficile per lei, soprattutto se le ha lasciato un segno così profondo da averci scritto un libro a riguardo, in cui si confronta con uno scarafaggio.
Cordiali saluti,
Giada


Questo racconto, spesso proposto insieme ad altri testi prodotti da Kafka, mi ha fatto capire quanto possa essere spregevole, irriconoscente, malvagio il genere umano. L'atmosfera surreale che genera il brano durante la lettura ti mette a disagio fino a rivederti nel personaggio di Gregor. Devo dire che all'inizio non mi ispirava troppo, anzi, tendevo a rimandare la lettura del racconto spesso, ma, superata la metà del brano, ho iniziato a leggerlo con più attenzione e devo dire che mi è piaciuto, caldamente consigliato.

Inventa un nuovo titolo

Uno strano risveglio

La frase che ti è piaciuta di più

"Gregor Samsa, svegliandosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo."

La musica che metteresti come colonna sonora

Ex Nihilo Nihil Fit - Elder Lockhart

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

L'uomo sotto un'altro punto di vista in poche pagine


Ho trovato il racconto molto interessante, ma non mi spiego perchè Gregor Samsa, quando scopre di essere diventato uno scarafaggio, si preoccupa di più di capire come andare al lavoro o immaginare a come le altre persone reagirebbero, invece di capire come sia diventato un insetto.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo che ho deciso di dare al libro è “Lo scarafaggio”. Ho scelto di dare questo titolo perché, secondo me, riassume in poche parole il tema più importante del libro.

La frase che ti è piaciuta di più

La mia frase preferita del libro è “È preferibile una calma, anzi la più calma riflessione, a decisioni disperate.” Ho scelto questa frase perché, in fin dei conti, tutte le volte che ho fatto decisioni affrettate il risultato non era uno dei migliori. Quindi, adesso, preferisco prendere un po' più di tempo per pensare invece che agire d’istinto pentendomene dopo.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che ho scelto è “Merry Go Round of life-Howl’s Moving Castle”. Ho deciso di mettere questa canzone come colonna sonora perché, mentre leggo, di solito, tengo sempre della musica in sottofondo. Un giorno, mentre stavo leggendo “La metamorfosi”, parte questa canzone. Da subito, ho pensato che calzasse a pennello con la storia, quindi ho ascoltato quella canzone in loop fino alla fine del libro.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Sinceramente questa copertina non mi piace molto. La trovo monotona e non mi fa pensare al libro. Invece, cercando su Google, ho trovato diverse copertine carine. Per esempio quella di Bur Rizzoli mi piace molto.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Per la fascetta pubblicitaria ho deciso di usare un’altra frase molto bella che ho trovato nel libro: “Come poteva essere proprio una bestia se la musica lo afferrava a tal punto?”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve signor Kafka, se non le dispiace avrei qualche domanda da farle.
Come è avvenuta la metamorfosi di Gregor Samsa in insetto? Come mai non ha avuto nessun sintomo prima della metamorfosi? E perché sembra più preoccupato di andare al lavoro invece che cercare di capire perché è un insetto?
Anche avendo queste perplessità il libro mi è piaciuto molto, l'ho trovato molto intrigante e originale anche se un po' complesso.


Ho trovato il racconto di Kafka un pochino monotono e poco avvincente. Durante il corso di tutta la storia non succedono molte cose ricche di suspense che spingano a continuare a leggere il libro. Il racconto si evolve molto lentamente, il che rende la lettura noiosa. Anche i personaggi sono tutti molto simili tra di loro, con caratteristiche poco particolari. Mi è piaciuto di più degli altri Gregorio, il protagonista. La cosa che mi ha colpito molto di lui è l’affetto che ha per sua sorella Grete, che, però, non sembra ricambiarlo. Comunque, non consiglierei questo libro a qualcun altro.

Inventa un nuovo titolo

Un nuovo titolo potrebbe essere “La terribile fine di Gregorio Samsa”.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è la seguente: “Era deciso ad arrivare sino alla sorella, a tirarla per la gonna, per farle capire che doveva andare col violino in camera sua, perché nessuno in quella stanza sapeva apprezzare la musica come lui l’avrebbe apprezzata.”
Con questa frase viene dimostrato tutto l’affetto di Gregorio verso sua sorella Grete. In quel momento, infatti, la ragazza sta suonando il violino per degli ospiti che si trovano a casa loro, che però, ben presto, si rivelano annoiati da quella dolce melodia. Per questo motivo, Gregorio vorrebbe evitare che la sorella venga umiliata davanti a tutti.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che metterei come colonna sonora è “The Evil That Men Do” (la malvagità degli uomini) del gruppo inglese “Iron Maiden”. Già dal titolo, secondo me, si può capire che è una canzone molto adatta per il libro, in quanto Gregorio, una volta avvenuta la metamorfosi, viene escluso da tutti i suoi familiari, che fino ad allora gli erano stati vicini e gli avevano sempre voluto bene. Questo male che gli viene inflitto, ferirà molto i sentimenti del ragazzo, che si era sempre fidato delle persone che gli erano accanto.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo la copertina che è stata scelta per questo libro molto adatta al racconto. Essa raffigura una porta socchiusa ed una piccola stanza, dalla quale esce un raggio di luce. Molto probabilmente è la stanza di Gregorio, rappresentata come un ambiente solitario, simile ad una prigione, dove il ragazzo è costretto a restare.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Cosa faresti, se improvvisamente fossi un insetto, e nessuno ti volesse più vedere?”


È una storia originale e raccontata in modo semplice, cosa che non mi aspettavo. Il racconto mi ha fatto capire quanto l'egoismo colpisca ogni persona umana e come questo può portare addirittura alla dimenticanza e al rifiuto di un membro della propria famiglia. Gregor, invece, il protagonista che quasi diventa l'antagonista per la famiglia a cui appartiene, non smette di pensare al benessere dei genitori e della sorella, anche quando, ormai trasformatosi in un disgustoso scarafaggio, non può più svolgere la vita da umano.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo che darei è “Il peggior cambiamento” perché, dopo questo, la vita di Gregor cambia e non in meglio.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che più mi è piaciuta è stata "Come poteva essere proprio una bestia se la musica lo afferrava a tal punto?" perché, nonostante si sia trasformato in un insetto, il protagonista riesce comunque a preservare il suo lato umano.

La musica che metteresti come colonna sonora

La musica che metterei come sottofondo parlerebbe di cambiamenti ma che, allo stesso tempo, sia angosciante e lenta.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Credo che la copertina sia adatta al libro in quanto ritragga il posto dove si svolgerà gran parte della storia. Inoltre tutte le ombre e la poca luce rende l’atmosfera angosciante e cupa, che poi è quella che ci sarà durante la lettura.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Sii come Gregor, preoccupati solo del lavoro e non preoccuparti di essere diventato uno scarafaggio.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Nonostante sia già morto parecchi anni fa, posso dire che il suo libro mi è piaciuto molto, ho davvero apprezzato il suo stile di scrittura, la sua trama così originale e, come con il suo libro, sia riuscito a mandare un messaggio significante e stupendo.


Questo libro mi è piaciuto molto soprattutto grazie alla sua originalità. È un breve racconto ricco di significato che attraverso le numerose descrizioni che l’autore effettua riesce a far immedesimare il lettore in Gregor, il protagonista, e a far provare tutte le sue emozioni. Conoscendo la scrittura di Kafka mi sarei aspettata un libro un po’ più complesso ma nonostante ciò spesso nei suoi libri l’autore rappresenta situazioni irreali causate da fatti assurdi. Oltre che per l’originalità questo libro mi ha colpito perché rappresenta un tema attuale che rispecchia la società di oggi, dove tutti hanno paura di cambiare, di non essere accettati o di sentirsi inadeguati. Per questi motivi consiglio vivamente di leggere questa opera.

Inventa un nuovo titolo

"La solitudine di Gregor Samsa. "La solitudine che prova il protagonista è a mio parere uno dei temi principali e di conseguenza ho scelto questo titolo.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è la seguente:
“Gregorio Samsa, svegliandosi un mattino da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo”.
Questa è la prima frase del racconto e l’ho scelta perché mi è piaciuto il modo in cui l’autore ha voluto subito informare il lettore riguardo l'argomento principale su cui si svolge la storia, ovvero la trasformazione di Gregor in uno scarafaggio.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che metterei come colonna sonora è “Sola” di Francesca Michielin, poiché la cantante parla di come ci si sente quando si è soli e non si ha l’appoggio di nessuno e come ho già detto in precedenza una delle emozioni principali che questo libro mi ha trasmesso è proprio la solitudine di Gregor, quindi trovo che questa canzone sia perfettamente adatta.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che la scelta della copertina sia adatta, poiché fa intuire il luogo principale dove vengono narrati i fatti, ovvero la cameretta di Gregor. Per giunta l’utilizzo del tema in bianco e nero trasmette al lettore una sensazione di solitudine, angoscia e tristezza, la stessa che ho provato leggendo il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La metamorfosi - la vita potrebbe cambiare da un momento all'altro: chissà, domani anche tu potresti diventare un insetto!

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Sfortunatamente Franz Kafka non c’è più, ma comunque mi è sempre piaciuto il suo modo di scrivere e di usare l’immaginazione per creare trame fantastiche; inoltre in questo libro è riuscito a trasmettere dei messaggi che si rivelano utili anche per la vita di tutti i giorni.


La storia mi è piaciuta molto sia per la sua originalità, dato che il tema della metamorfosi è affrontato in modo unico e diverso rispetto a quanto mi immaginassi, sia per le descrizioni così dettagliate, che mi hanno permesso di vivere indirettamente le esperienze del protagonista.

Inventa un nuovo titolo

Un nuovo titolo che darei a questo libro è “Due vite in una”. Il protagonista, Gregor, ha infatti avuto l’opportunità - o forse la disgrazia - di vivere una sola vita in due forme diverse; viste le sostanziali differenze tra le sue esperienze, emozioni e difficoltà da umano e da insetto, mi sento di dire che la sua vita ne ha racchiuse due.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è “È possibile che qualcuno sia temporaneamente incapace di lavorare, ma è proprio il momento giusto per ricordare ciò che è stato realizzato in passato e considerare che più avanti, una volta superata la difficoltà, lavorerà sicuramente con maggiore diligenza e concentrazione”. Mi motiva molto: d’ora in poi, quando mi capiteranno momenti nei quali non riuscirò a lavorare, mi ricorderò di quello che sono riuscita a fare in passato e di quello che riuscirò a fare in futuro, ritrovando così la concentrazione.

La musica che metteresti come colonna sonora

Come colonna sonora metterei una musica che suscita incertezza e curiosità, perché queste sono le sensazioni che ho provato non appena iniziata la lettura, e che diventa sempre più flebile e cupa, provocando anche un po’ di ansia per come si concluderà il romanzo.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

All'editore che ha selezionato la copertina scriverei questo: trovo la sua scelta molto efficace e coerente con la storia, in quanto la parte di stanza buia per me simboleggia l’incertezza di Gregor rispetto alla sua nuova vita, mentre la porta spalancata - dalla quale entra della luce - rappresenta una possibile via d’uscita.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Ogni cambiamento ha delle conseguenze.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

L’autore, purtroppo, è defunto, ma se fosse ancora in vita gli scriverei questo: grazie al suo romanzo ho iniziato a comprendere l'imprevedibilità della vita e ho imparato che, a prescindere dalla situazione, bisogna dare il meglio di sé per raggiungere i propri obiettivi. A volte, anche a causa di fattori incontrollabili, non ci si riuscirà, ma si potrà dire di aver tentato il possibile. La ringrazio, a nome mio e di molti altri, per aver scritto questo libro.


Questo libro non mi ha coinvolto particolarmente, la trama è piuttosto monotona, a tratti mi è sembrata quasi noiosa. A mio parere era difficile da seguire nonostante il linguaggio semplice. Poiché l'autore tratta temi piuttosto difficili, consiglio di leggere questo libro con molta attenzione.

Inventa un nuovo titolo

il cambiamento

La frase che ti è piaciuta di più

come poteva essere una bestia se la musica lo afferrava a tal punto?

La musica che metteresti come colonna sonora

Everybody Knows This Is Nowhere

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

molto bella

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

è proprio il libro che tutti cerchiamo


Ho trovato questo racconto davvero molto interessante, in particolare perché non rientra nel genere che preferisco, ovvero il giallo. Mi è piaciuto sia per la trama, che mi ha dato subito nell'occhio, sia per il modo in cui viene appunto presentato dalla recensione proposta da Xanadu. Per quanto riguarda l'interno del libro, quindi la storia vera e propria, ho apprezzato lo stile di scrittura, che dal mio punto di vista è abbastanza scorrevole e chiaro; per questo motivo non ho riscontrato troppe difficoltà durante il corso della lettura.

Inventa un nuovo titolo

Un uomo dalle strane sembianze

La frase che ti è piaciuta di più

Una delle frasi che mi ha colpito maggiormente è proprio quella di introduzione del racconto, perché esprime sensazioni di mistero e di curiosità; "Gregor Samsa, svegliandosi un mattino da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo."

La musica che metteresti come colonna sonora

Per questo tipo di racconto attribuirei una colonna sonora che esprima inquietudine, solitudine, ma anche un po' di suspense.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Per la copertina, penso che dia un messaggio abbastanza misterioso, proprio per questo ispira maggiore interesse nella lettura del libro. In secondo piano, aggiungerei che l'idea di rappresentare la stanza in penombra del protagonista Gregor, la quale egli non abbandona mai, attribuisce al racconto una sorta di ambiguità in più, data innanzitutto dal personaggio in sé, che presenta parecchia stranezza per il suo aspetto animale.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un perfetto esempio di come la maggior parte delle persone si soffermi soltanto alle apparenze, all'aspetto esterno di un individuo.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Questo libro mi è piaciuto poiché lo ritengo molto interessante e particolare; inoltre, nel suo complesso tende a suscitare dubbi al lettore, costretto quindi a continuare la lettura per cercare di trovare delle risposte e vedere poi la conclusione del racconto.


Una storia originale che ho trovato molto interessante e soprattutto ambigua, poiché il protagonista non sembra essere sorpreso o terrorizzato della sua trasformazione, ma anzi, egli cerca di adattarsi a tale situazione. Inoltre, il libro mi è piaciuto sia dal punto stilistico, che risulta essere anche moderno, che della trama, molto strana, ma affascinante e innovativa.

Inventa un nuovo titolo

La Regressione

La frase che ti è piaciuta di più

""Deve andare via!" gridò la sorella. "È l'unico mezzo, babbo. Devi solo liberarti del pensiero che quel coso è Gregor. La nostra vera disgrazia è stata che lo abbiamo creduto per tanto tempo. Come potrebbe essere Gregor? Se fosse Gregor, si sarebbe accorto da un pezzo che gli esseri umani non possono convivere con una bestia simile e se ne sarebbe andato da solo. Avremmo perduto un fratello, è vero, ma avremmo potuto continuare a vivere e a onorare la sua memoria."

La musica che metteresti come colonna sonora

Non saprei con precisione quale canzone poter utilizzare come colonna sonora del libro, ma sicuramente un brano che esprima solitudine e tristezza, per trasmettere i sentimenti di Gregor, ma che sia anche leggermente inquietante.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo la copertina del libro molto accurata e soprattutto molto azzeccata, poiché rappresenta la stanza, con la porta aperta, di Gregor. Egli, rinchiuso in tale stanza a causa delle sue sembianze, perde i rapporti sia con la famiglia che con la vita normale. Con il passare del tempo, Gregor trova la stanza sempre più piccola, ma nonostante questo esce raramente, quasi mai, ad eccezione della sera, in cui, spinto dalla musica della sorella, si spinge fino quasi al salotto, dove oltre alla famiglia Samsa si trovano anche i pensionanti.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il rendersi conto e l'impedimento della trasformazione fisica da uomo ad insetto.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il libro, molto particolare e originale, mi è piaciuto, ma mi ha suscitato diverse domande, (come ad esempio "Perché Gregor si sveglia in queste condizioni? Quali sono le cause della sua trasformazione? Perché vive questa situazione come se fosse un evento normale?") alle quali però non riesco a trovare una risposta adeguata.


Ho apprezzato il modo in cui Kafka ha scritto questo racconto, tenendo sulle spine il lettore sorprendendolo poi con un finale inaspettato. Questo racconto mi è piaciuto molto, ho afferrato il modo in cui l'autore denuncia dei problemi attuali come l'egoismo, l'ingratitudine che possono crearsi all'interno di una famiglia, o in ambiente lavorativo, e l'automatica emarginazione e disprezzo nei confronti del diverso.

Inventa un nuovo titolo

Come titolo metterei "Un mostro in casa"

La frase che ti è piaciuta di più

Mi è piaciuta la frase “Come poteva essere una bestia se la musica lo affascinava ancora tanto?”, perché mi ha fatto ragionare sul fatto che chiunque possa apprezzare qualsiasi forma d’arte, come in questo caso un insetto gigante possa apprezzare la musica.

La musica che metteresti come colonna sonora

Per colonna sonora metterei Harmonium 3 di James Tenney (https://www.youtube.com/watch?v=lAKF0GnF2As).

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che l'immagine nella copertina sia stata scelta bene, perché comunica che il racconto si baserà su qualcosa di misterioso e sconosciuto, ma che comunque incuriosisce. In questo caso la luce fuori dalla stanza ti spinge ad avvicinarti, non sai se è pericolosa o no, ma ne sei comunque incuriosito.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Metterei come fascetta pubblicitaria “Riesce ad attrarre il lettore fin dalla prima pagina”.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Signor Kafka, questo libro mi è piaciuto è l'ho trovato interessante, ma sono rimasta un po' delusa dalla conclusione, perché si capisce che tutte le preoccupazioni della famiglia rivolte verso Gregor alla fine erano solo per accertarsi che, in poche parole, continuasse a portare soldi a casa. Questo si capisce soprattutto alla fine quando lo abbandonano al suo destino, umiliandolo e disinteressandosi di lui. Dall'inizio del racconto non mi sarei mai aspettata un finale così tragico.


Secondo me questo libro è molto bello perché l'autore è riuscito a trasmettere un tema importante ovvero quello della diversità e dell'incomprensione da parte del ragazzo. Inoltre, da Kafka, mi sarei aspettato un linguaggio complesso invece il libro è scritto in maniera che tutti lo possano leggere. Infine questo racconto è riuscito ad attirare in modo particolare la mia attenzione facendomi provare compassione per il ragazzo.

Inventa un nuovo titolo

la diversità di Gregor

La frase che ti è piaciuta di più

Chiunque conservi la capacità di cogliere la bellezza non diventerà mai vecchio.

La musica che metteresti come colonna sonora

Alessandra Amoroso - Forza e coraggio perché

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A parer mio la copertina è adeguata perché qualsiasi persona che la guardi riesce già a capire di cosa parli il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La metamorfosi - un cambiamento improvviso

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

A me dispiace molto che l'autore non sia più vivo ma, se lo fosse, gli direi che è un grande scrittore e di continuare a scrivere libri di questo genere.


Il romanzo mi è piaciuto molto, perché nonostante sia breve, l'autore è comunque riuscito a farmi immedesimare nei panni del protagonista Gregor, un commesso viaggiatore, che da tempo, con il lavoro, mantiene la famiglia a causa del fallimento dell'attività del padre. Una cosa che mi ha colpito è stato il fatto che man mano che leggevo, riuscivo a percepire gli stati d'animo e le emozioni provate da Gregor, a causa della sua vita monotona e stressante. Nonostante il linguaggio sia stato a volte complesso, il testo era scorrevole e la voglia di scoprire il finale aumentava pagina dopo pagina. Il testo inoltre mi ha fatto provare compassione per Gregor e profondo odio nei confronti del padre, duro, impassibile e indifferente verso di lui. Da come mi era stato descritto l'autore, mi aspettavo un romanzo più impegnativo, invece l'ho trovato coinvolgente e riflessivo.

Inventa un nuovo titolo

Cambiamento improvviso

La frase che ti è piaciuta di più

"Alla sua famiglia ripensava con commozione e amore. La sua convinzione sul fatto che doveva scomparire, era forse ancora più decisa di quella della sorella. Rimase in questo stato di meditazione vuota e tranquilla sinché l'orologio della torre non scoccò le tre di notte".

La musica che metteresti come colonna sonora

Metterei un colonna drammatica come ad esempio "Streets of Philadelphia" di Bruce Springsteen.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina secondo me rappresenta proprio questa storia, la porta della stanza di Gregor, il bianco e nero, che rispecchia la drammaticità

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se ti piace riflettere, allora leggi "La metamorfosi"


Il romanzo mi è piaciuto molto, soprattutto per la sua originalità. Nonostante la storia sia così surreale, la narrazione e le descrizioni molto dettagliate, infatti, riescono a far immedesimare il lettore nel protagonista, Gregor, e far provare tutte le sue emozioni. Una cosa che mi ha colpito molto è che le situazioni e gli stati d'animo del protagonista siano autobiografici, come scritto nell'introduzione. Il testo è abbastanza profondo ed è punto di riflessione, soprattutto riguardo alla situazione psicologica del protagonista, il linguaggio è abbastanza complesso, ma il testo è comunque scorrevole.

Inventa un nuovo titolo

Improvvisamente indesiderato.

La frase che ti è piaciuta di più

"Come poteva essere una bestia se la musica lo afferrava a tal punto?"

La musica che metteresti come colonna sonora

Metterei una musica triste o angosciante, personalmente metterei la colonna sonora del film "Schindler's List"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia adatta, perché fa riferimento alla porta della stanza di Gregor. Inoltre la copertina in bianco e nero rende l'atmosfera più triste ed angosciante, ovvero la stessa che si prova mentre si legge il romanzo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Come cambierebbe la tua vita se improvvisamente ti svegliassi insetto?"


Una storia particolare che è riuscita a farmi apprezzare anche il genere fantastico, che non mi è sempre gradito. Il racconto parla di questo giovane uomo di nome Gregor, il protagonista, semplice commesso viaggiatore, preciso e metodico, che un mattino, svegliatosi in ritardo rispetto al solito, si rende conto di aver assunto le sembianze di un gigantesco scarafaggio.
Nonostante mi aspettassi un libro abbastanza complesso, conoscendo Kafka, leggendolo si è rilevato un libro abbastanza leggero che invoglia a scoprire la storia.
È, inoltre, un racconto non molto lungo ma ricco di significato; leggendolo, grazie alle minuziose descrizioni che l'autore fa, si può comprendere il disagio ed il dramma della solitudine e dell'incomprensione del ragazzo, che prima, da solo, mantiene grazie al suo stressante e faticosissimo lavoro la famiglia, e viene poi ripagato disumanamente dal ribrezzo che la famiglia prova per lui, tantoché non vede l'ora di potersene sbarazzare.
Questo libro mi ha fatto provare nel confronti del protagonista una forte compassione, mentr, il padre di Gregor, odioso e insensibile nei confronti del figlio, mi ha fatto capire, purtroppo, quanto odio e ribrezzo una persona possa provare nei confronti di un altro individuo, anche se è suo figlio.
Inoltre Kafka vuole far capire ai suoi lettori a non giudicare le persone solo dalle apparenze, ma, anche se diverse da noi stessi, tentare di approfondire e conoscere più a fondo l'individuo.

Inventa un nuovo titolo

Una notte che cambia la vita!

La frase che ti è piaciuta di più

"Alla sua famiglia ripensava con commozione e amore. La sua convinzione sul fatto che doveva scomparire, era forse ancora più decisa di quella della sorella. Rimase in questo stato di meditazione vuota e tranquilla sinché l'orologio della torre non scoccò le tre di notte."

La musica che metteresti come colonna sonora

Ennio Morricone - Tema d'amore

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina fa intuire di cosa l'autore parlerà durante la narrazione, infatti come si può vedere nell'imagine si può scoprire che sarà una storia a luci e ombre.
Inoltre grazie alla copertina si può dare un'immagine a quello che sarà il luogo principale dove verranno narrate i vari fatti della storia, ossia la cameretta di Gregor.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La Metamorfosi, una storia piena di colpi di scena.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Franz, anche se purtroppo non ci sei più, sei, almeno per me, un grande scrittore che riesce tramite la sua storia a trasmettere dei messaggi utili per la vita di tutti i giorni!