La fisica degli abbracci

Uovonero, 2021
Alta leggibilità - 153 pagine
Ti è piaciuto?

Avatar Shirley
Consigliato da
Fin dalla nascita, il bambino era stato affidato a una tata, ma nella vita di Mandello il personale durava poco e le baby sitter del piccolo Will non facevano eccezione. Con il bambino nessuno stava volentieri perché era inquietante, e si sospettava un disturbo mentale. Finché si era scoperto che la sua stranezza dipendeva dal quoziente intellettivo: era più alto di quello di Einstein.
Un genio nato da due imbecilli. Il piccolo Will Malvasi a due anni leggeva e scriveva in due lingue.
Chi non desidera essere un genio? Chi non vorrebbe una vita fatta di riconoscimenti e ricchezze? Chi non potrebbe sopportare un po' di solitudine per tutto questo?
Will a quattordici anni, sette mesi e sette giorni decide di smetterla con una vita precocemente già finita, scontata, troppo facile per alcuni ma per lui difficile da sopportare. Perché Will è incapace di mentire, incapace di allacciarsi le scarpe, incapace di tenere una conversazione sul tempo o sul nulla, e non vuole essere toccato per nessun motivo. È vero sarà pure un genio ma ciò che conta nella vita di tutti i giorni non è questo e lui lo ha sempre saputo e mettendo in scena la sua morte esce dalla piatta quotidianità di sempre e si getta all'avventura… Il caso vuole che inciampi in una donna, Dora, una simpatica e sola cinquantenne rumena che lavora come badante, con altro a cui pensare che uno stupido ragazzino che non riesce neanche a prendere l'autobus. 
Senza neanche farlo apposta però a lei piacciono i cibi saporiti e Will sa cucinare. 
Forse non sarà famoso ma adesso Will non si sente più solo.

The White Ravens Selection 2022
Finalista Premio Orbil 2022 

Commenti

Avatar bello66
09/02/2024 20:53
2A - Scuola media Gandino, Bologna
Un bellissimo racconto che entra addirittura nella psicologia del protagonista e dei personaggi. Ciò è molto difficile da fare, anche per un autore affermato, e oggigiorno difficilmente riscontrabile nei libri. Mi soffermo sul tema della morte che in questo libro è descritta, non con drammaticità ma con oggettività e come se fosse(e così è)un evento naturale che accade perchè accade. Mi è piaciuto molto come libro. Non si sbilancia: non è eccessivamente melodrammatico o sentimentale, né è un libro artificioso o copiato pur riprendendo un tema su cui si è più volte scritto e parlato.
Pensierone Utile
Avatar AnnaF
03/02/2024 10:15
2F - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
"La fisica degli abbracci" è un libro che non mi ha colpito particolarmente perché nonostante mi sia soffermata di più su alcune parti che non comprendevo, non le ho comunque capite, secondo me a causa della presenza di troppi personaggi. Tratta di tematiche che mi piacciono come l' amicizia e l' abbandono per questo motivo ho messo sei stelle. Il protagonista è WIl un giovane parecchio intelligente, molto diverso da me ( infatti io nella storia avrei agito diversamente). Mi sono immedesimata in Dora, ovvero una signora che ospita il ragazzo a casa sua, personalmente lo avrei fatto anche io. Il finale non sono riuscita a comprenderlo forse perché era troppo confusionario. Complessivamente il libro mi è abbastanza piaciuto anche perché l' ho letto velocemente.
Utile Simpatico
Avatar Giulia24
17/01/2024 21:56
2D - Scuola secondaria di primo grado, Guido Novello, Ravenna
La fisica degli abbracci è un libro per parte interessante (all'' inizio e alla fine). Però secondo me nel corso dello svolgimento il libro diventa sempre più noioso
Wow! Utile
Avatar CostanzaMariaZerbo
11/04/2024 15:28
2B - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro non mi è piaciuto molto, la cosa che non mi è piaciuta è la lettura lenta
Utile
Avatar la_lettrice
11/03/2024 12:37
2A - scuola media Niccolò d'Arco
All'inizio molte persone mi avevano detto di non prenderlo perchè era brutto ma io ho provato lo stesso. La storia non si capisce molto come per esempio l'età del protagonista e spesso mi annoiavo leggendolo. Il ritmo delle descrizioni è lento, invece quello dei dialoghi veloce. Il tema non si capisce molto dalla storia ma più dalle scritte nel retro della copertina. In generale il libro non mi è piaciuto ma il significato che cerca di trasmettere(l'intelligenza non è tutto) è carino
Pensierone
Avatar bastone_nelfiume
21/01/2024 22:06
2A - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro mi è piaciuto molto, è scritto molto bene, la storia mi è piaciuta, l'unica cosa è che certe parti non sono molto chiare
Utile
Avatar Melissa14
07/01/2024 17:35
2E - scuola media Niccolò d'Arco
All'inizio non mi è piaciuto molto, poi andando avanti è sempre più bello. E' scritto molto bene con parole facili che ti coinvolgono fino alla fine.
Pensierone
Avatar Fiore11
14/05/2024 20:17
2B - scuola media Niccolò d'Arco
Questo libro è moto interessante e mi ha colpito molto. Essere un genio non è sempre una fortuna, magari hai un quoziente intellettivo superiore, ma hai una vita solitaria e senza affetti ;Delle volte nel nostro cammino si incontrano delle persone che ti riempiono di abbracci. 🤗LO CONSIGLIO HAI LETTORI !!!
Avatar Annalapazza
13/05/2024 10:52
2 B - Scuola media Europa, Milano
Questo libro è molto interessante perché è una storia diversa, nuova. Non mi è piaciuto il finale perché secondo me il finale non esiste in questo libro, è come se ci fosse un continuo, aperte questo mi è piaciuto, si legge in poco tempo, è abbastanza scorrevole e l'autore ha usato un lessico semplice. Lo consiglio a chi ama le storie lente con colpi di scena.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Flavy11
04/05/2024 15:10
2L - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
Questo libro mi è piaciuto molto. È molto interessante la storia che viene raccontata, solo alcune parti sono un po' monotone
Avatar deg_swag4
03/03/2024 13:44
2D - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
bellissimo libro,lo consiglierei a tutti e fantastico
Avatar sediacon5gambe
11/04/2024 13:27
2A - Scuola media Pascoli, Ancona
La classe 2A plesso Pascoli si esprime così: Nonostante abbia apprezzato tematiche quali la solidarietà, l'empatia, l'amicizia ed episodi di lealtà, la lettura è risultata però poco scorrevole con numerosi intrecci e notevoli collegamenti a personaggi secondari. Per alcuni invece il testo è stato di facile comprensione e attraverso le molte descrizioni si sono percepite le riflessioni del lettore e le fasi del racconto di notevole impatto. Un esempio è "Ma un conto era sentirsi parte di un' universale sinfonia, un altro era suonare giorno dopo giorno il proprio insignificante spartito.". Acquistano valore tematiche come: il volersi bene ed il voler bene all'interno di una bizzarra convivenza attraverso una singolare amicizia.
Avatar Gioietta_11
18/04/2024 14:55
2A - scuola media Niccolò d'Arco
questo libro non mi è piaciuto molto perché non ho capito tanto la storia però quello che ho capito è molto bello
Avatar giulia1
15/04/2024 15:31
2B - scuola media Niccolò d'Arco
mi é un pò piaciuto ma come a fatto il protagonista a essere cosi intelligente e come mai si é finto morto?
Avatar Martino
15/04/2024 14:11
2B - scuola media Niccolò d'Arco
All' inizio questo libro sembrava un giallo ma poi si è trasformato in una storia di amicizia profonda tra Dora e Will tue persone tra cui è molto improbabile un'amicizia.