Ti è piaciuto?
Con un singhiozzo, Julie gettò le braccia al collo della sua amica, poi uscì, chiudendo delicatamente la porta. Camminò fino alla spiaggia, dove salì su un blocco di ghiaccio e si guardò indietro. Sulla strada non c'era anima viva, tranne un turista solitario che, intento a fotografare il sole, le voltava le spalle. Julie scivolò sotto il bordo del ghiaccio e avanzò, aiutandosi con le mani e con i piedi finché non fu lontana dal villaggio e le case di Barrow scomparvero.
Allora si alzò a contemplare l'oceano. ‘Julie non c'è più' annunciò. ‘Ora sono Miyax'. Balzò agilmente sulla riva e si inoltrò nella tundra a grandi passi.
Una ragazzina avanza sola tra i ghiacci, impaurita e affamata. Da giorni ha perso l'orientamento, e sa bene di avere ormai poche speranze di sopravvivenza. Intorno a lei, un branco di lupi: un pericolo mortale, ma anche la sua unica possibilità. Se riuscisse a farsi accettare dal branco, potrebbe essere adottata, nutrita e scaldata come un cucciolo. Ma prima deve imparare la loro lingua, i loro codici di comportamento, le regole sociali e le gerarchie. Miyax è in fuga da un matrimonio combinato, che a tredici anni l'ha resa sposa di uno sconosciuto con qualche problema al cervello, e schiava della suocera. E da tempo non si sente più se stessa: a soli 9 anni aveva dovuto lasciare la sua meravigliosa vita col padre, scomparso in kayak tra i flutti, e il modo di vivere eschimese, per essere introdotta a una vita quasi occidentale, diversa in tutto e per tutto. Lì veniva chiamata Julie, mandata a scuola e al lavoro, per poi divenire proprietà del giovane marito. Ma una lettera di una coetanea americana interessata ad avere un'amica di penna cambia tutto: Julie-Miyax inizia a pensare che forse può abbandonare quell'esistenza a metà, e cercare un futuro diverso e libero. Deve solo trovare il coraggio di abbandonare il tetto coniugale. E quando il suo sposo tenta una violenza nei suoi confronti, capisce che è arrivato il giorno di abbandonare per sempre la vita da Julie: prende il suo parka, qualche provvista, strumenti di sopravvivenza e si incammina sola verso l'infinita distesa bianca.

Commenti

Avatar _awa_diaw_
23/01/2023 16:31
gruppo terze - scuola media "Marco d'Oggiono", Oggiono
Il libro è molto bello e anche molto scorrevole tranne all'inizio dove non si capisce bene la storia , mentre andando avanti tutto ha più senso. Mi è piaciuta molto la determinazione di Miyax nel riuscire a raggiungere la sua amica di penna,Amy, che si trova a San Francisco ma anche il suo coraggio nell'affrontare tutti gli ostacoli lungo il suo cammino , soprattutto la ricerca di recuperare del cibo per non morire di fame. La fine del libro secondo me poteva essere migliore in quanto sembra che il finale sia interrotto bruscamente . Nonostante questo la storia è stupenda.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Martyzano09
21/01/2023 19:14
3C - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
Questa storia è molto coinvolgente soprattutto all'inizio, poi si pensa che la storia si svolge in un modo e alla fine si scopre tutt'altro. Consiglio questo libro a tutti, sia ai lettori che leggono molti libri, sia ai lettori che non leggono molto. Ottimo libro!
Avatar Tommix
15/01/2023 12:26
3A - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
La trama è avvincente e rispetto ad altri libri questo è migliore. L'unica cosa è che ci sono alcune parti tragiche che si potevano evitare. Per tutto il libro sembrava che la storia dovesse andare in un certo modo ma alla fine ciò non è successo e da una parte mi è anche dispiaciuto ma dall'altra parte ho preferito così. Le parti tragiche però sono servite a dare una svolta e devo dire che l'ho apprezzato tanto, perché negli altri libri che ho letto sembrava che i viaggiatori avessero trovato la meta e invece poi si perdevano da altre parti e non arrivavano mai; invece qui, quando la viaggiatrice era arrivata e stava appunto per ripartire anche se in realtà preferiva rimanere dov'era c'è stata questa svolta e allora ha deciso di fermarsi.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

tundra artica

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Noe
Noe
13/01/2023 19:22
2B - Scuola media Panzini, Bologna
Di questo libro mi ha affascinato molto la storia e il coraggio che Julie ha dimostrato riuscendo a vivere soltanto con dei lupi. Però ho trovato molte difficoltà a capire la parte iniziale del libro/della storia. Non rispecchiava molto la trama secondo me.
Avatar ClaraAcquistapace
08/01/2023 19:46
3A - Scuola media Delebio (SO)
Mentre leggevo questo libro mi sembrava di essere Julie perché descrive ogni movimento nei dettagli; è un libro scorrevole e piacevole da leggere
Avatar ladybug2010
09/01/2023 17:49
2C - Scuola media Vanoni, Morbegno (SO)
Questa storia mi ha davvero colpito.Anche se Julie doveva affrontare 2 sfide:Stare con i suoi amici lupi o stare con suo padre.Il libro è da leggere tutto d'un fiato.Questo libro lo consiglio ai ragazzi e le ragazze che sono appassionati di avventura,amicizia e amore e soprattutto alle persone che lo vorranno leggere.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Arya
23/12/2022 10:37
3B - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
Libro molto bello e coinvolgente. Ci si immedesima nella protagonista con molta facilità e si sente insieme a lei il freddo artico e l'ululare dei lupi. La lettura è veloce e scorrevole. La storia è molto interessante, dalla sopravvivenza nella natura selvaggia, al lingueggio dei lupi e alla storia di Julie. Fa capire quanto poco sappiamo sulla natura e sui suoi segreti, e quanto siamo immersi nella società urbana di oggi.
Avatar SaraBL
05/01/2023 12:11
3F - Scuola media Randaccio-Tuveri, Cagliari
Julie, la protagonista del romanzo di George Jean Craighead, è una ragazza eschimese di tredici anni che si ritroverà a dover sopravvivere per mesi in Alaska con un branco di lupi per poter poi raggiungere una meta precisa dove sentirsi finalmente a casa: San Francisco. Questo libro mi è piaciuto molto e mi ha coinvolto sin dalle prime pagine. Lo consiglio perché è un libro scritto molto bene e, leggendolo, si possono capire concetti importanti come apprezzare le proprie radici e la natura. È anche un libro pieno di avventure, in cui ci immerge subito.