Ti è piaciuto?

Lubin Maréchal è un ventenne che si divide fra il lavoro al supermercato e la sua vera passione: la compagnia teatrale nella quale fa l'acrobata. Un giorno, presentandosi al lavoro, si prende una lavata di capo per non esserci andato il giorno precedente, scopre così di non avere ricordi di un'intera giornata, e non riesce a ricostruire in alcun modo cosa gli sia successo, da allora lo strano avvenimento ricapita, da quel giorno in poi si sveglia solo un giorno ogni due. Capisce piano piano che un'altra personalità lo abita metà del suo tempo, vive metà delle sue giornate. Cerca di comunicare con l'altro Lubin e inizialmente i rapporti tra i due sono cordiali, ma non è facile condividere un corpo e con il passare del tempo Lubin si rende conto che il suo tempo si sta ulteriormente riducendo: perde due, poi tre, poi quattro giorni in favore dell'altro Lubin. 
Un graphic novel dell'esordiente Timothè Le Boucher dall'impianto appassionante, un mistery per riflettere sul tempo che abbiamo a disposizione. 

Commenti

Avatar GiorginaP
18/01/2023 20:52
1D - Liceo Laura Bassi, Bologna
Il fumetto, di genere mistery, racconta una storia commovente, immersiva e divertente: Lubin, un giovane acrobata francese, un giorno viene a conoscenza del fatto che non è l'unica persona ad abitare il suo corpo… Lubin è un ragazzo divertente, fiducioso ed amante delle sfide! Il fumetto è composto da circa 6 vignette per ciascuna pagina, disposte nelle 192 pagine che compongono il libro. Le tavole sono colorate, non molto dettagliate, e ben si adattano alla trama in cui il protagonista perde la memoria di interi giorni! E questo fa riflettere sull'importanza che ha il tempo sulla vita di ognuno. La storia mi piace molto, in particolare quando le due personalità iniziano a comunicare; principalmente lo consiglierei ad un pubblico maturo a causa di alcune scene/dialoghi; per il resto il fumetto e' molto bello, anche per il suo finale a sorpresa veramente toccante.
Avatar elenadallaca
22/01/2023 11:03
5D - Liceo Galvani, Bologna
Lubin è un ragazzo che ama lo sport, in particolare le arti acrobatiche, ha diversi amici, una fidanzata e un lavoro. Un giorno però si accorge di avere dormito durante tutto il lunedì, e progressivamente capisce che un'altra versione di se stesso stia vivendo la sua vita a giorni alterni. Le apparizioni del “vero” Lubin diventano sempre meno frequenti, fino a quando egli non si accorge di stare scomparendo, e che l'altra personalità stia prendendo il sopravvento. Non avevo mai letto un fumetto, e devo dire che questo libro mi ha lasciato una buona impressione riguardo al genere. Le immagini rendono bene l'idea di ciò che sta accadendo, i dialoghi sono corti e scorrevoli, ma esaustivi. Tuttavia, ho faticato a comprendere il finale, infatti ho dovuto rileggere le ultime pagine per capire davvero cosa fosse successo. Consiglio questo libro a chi cerca una lettura semplice e non pesante, ma che abbia una trama avvincente e scorrevole.
Avatar Alessia_Guerzoni
22/01/2023 11:13
5D - Liceo Galvani, Bologna
Ho letto questo libro perché mi incuriosiva molto la trama. Il fumetto parla di un ragazzo che scopre di svegliarsi solo ogni due giorni, e che un'altra versione di se stesso sta vivendo metà della sua vita a sua insaputa. I due ragazzi sono completamente diversi, comunicano tra loro, cercano un modo di coordinare queste due vite che si alternano nello stesso corpo, finché uno dei due non si accorge di star perdendo il controllo.  Ogni pagina oltre ad essere curata nel minimo dettaglio, riesce sempre ad emozionare, anche quando non ci sono dialoghi. Pagina dopo pagina cresce una sensazione di angoscia e di smarrimento. Oltre a questo mi è piaciuta molto la grafica delle immagini. Lo consiglio a chi non ama i fantasy, ama la fantascienza e racconti di vita.
Avatar Sofiaberti
22/01/2023 12:30
5D - Liceo Galvani, Bologna
Timothé Le Boucher ci racconta la storia di Lubin Maréchal, un semplice ragazzo di 20 anni che lavora in un supermercato e cerca di esordire con la sua compagnia teatrale, nonché suoi amici. L'armonia della quotidianità viene interrotta da un fatto insolito: Lubin scopre di avere una seconda personalità che vive al posto suo alcuni giorni della settimana. Le due identità sono molto diverse: il protagonista ama lo sport e il divertimento, mentre la seconda personalità è molto diligente e determinata. Nonostante ciò, i due cercano di comunicare per condividere al meglio lo stesso corpo. Quello che Lubin credeva sarebbe stato divertente e utile, si rivelerà la rovina della sua vita: infatti il ragazzo si accorge di star perdendo il controllo sui giorni vissuti dall'alter ego. Il libro mi è piaciuto molto: è scorrevole, ma allo stesso tempo contiene immagini esaustive e una trama accattivante. Lo consiglio a chi è nuovo al genere del fumetto, oppure a chi cerca una lettura avvincente, ma non pesante.
Avatar Gabr
21/01/2023 11:38
1B - IIS "Vittorio Bachelet", Oggiono
La scena si apre in mediares con un atleta nel bel mezzo di uno spettacolo. Un giorno il protagonista nota di star vivendo solo un giorno su due. Grazie alla sua ragazza scopre che quando lui non vive c'è un'altra sua personalità che vive al suo posto. Per questo motivo inizia ad incontrarsi con una psicologa: lo stesso fa l' altra personalità. Grazie ai consigli della psicologa i due si mettono in contatto ed iniziano a dialogare, ma ciò li porterà ad avere contrasti e ostilità. A questo punto i due smettono di dialogare, entrambi vivono la vita come se ľ altro non esistesse nonostante vivono nello stesso corpo. Ad un certo punto uno dei due prende il sopravvento ed inizia a vivere più dell' altro, fino ad arrivare a vivere anni di vita consecutivi. Ľ altra personalità ha successo, perciò riesce ad opprimente ancor di più il protagonista tramite i suoi servitori. Il finale è imprevedibile e sonk sicuro che lascerà ogni lettore a bocca aperta. Questo libro è ottimo sia dal punto di vista dei disegni, sia dal punto di vista dei dialoghi, infatti, sono molto facili da seguire nonostante ci siano 2 protagonisti identici. Il linguaggio è molto semplice ed il punto di vista è rivolto verso la personalità “originale”, cosa che rende il racconto più comprensibile. Lo reputo un libro molto bello per chi cerca un racconto con temi leggeri e per chi cerca una lettura piuttosto veloce (io ľho letto in 3 ore). Io non leggo molto, ma questo libro mi ha lasciato parecchie sensazioni positive, perciò lo consiglio vivamente.
Avatar ------
21/01/2023 14:41
1O - Liceo Fermi, Bologna
Questo fumetto è davvero ben scritto, la storia scorre bene e la parte grafica è molto curata. Parla di un ragazzo che, dopo un incidente, inizia a vivere sempre meno perché una copia di se stesso inizia a "rubargli" giorni di vita, vivendo al posto suo. Il protagonista cercherà in tutti i modi di riuscire almeno a vedere i suoi cari e a trascorrere tempo con loro, ma il tempo è proprio quella cosa che manca. La trama non è facile da comprendere al primo colpo, ma leggendo il libro diventa tutto più chiaro. Ho dato il massimo dei voti perché trovo questo libro semplicemente perfetto e che inoltre è stato scritto da un'autore all'esordio della sua carriera. Infine consiglio questo libro a chiunque lo voglia leggere.
Avatar AuroraCanova
12/01/2023 20:46
1D - Liceo Artistico Selvatico, Padova
È la prima volta che leggo un fumetto: non è il mio genere, ma ho deciso di leggerlo in quanto la trama mi ha incuriosito molto. Questo fumetto parla di un ragazzo che, senza accorgersene, vive un giorno solo su due, perché l'altro lo occupa un altro se stesso. Con il passare del tempo, l'altro si impossessava sempre di più del suo corpo, anche per anni. Il finale me lo aspettavo, ma la verità tra i due personaggi no. A parer mio, una trama di questo tipo avrebbe dato una resa migliore se scritta in un romanzo, perché l'autore avrebbe potuto inserire più particolari e per il lettore la storia sarebbe stata più completa e scorrevole. Lo consiglio a chi ama i fumetti, in quanto la storia è interessato e disegnata bene.