Ti è piaciuto?
"Mi aiuteresti per favore?" ho chiesto.
"No."
"Ma sono tuo fratello!"
"Il fratello è nemico della sorella."
"Ho bisogno di un consiglio da donna!"
"L'uomo è nemico della donna."
"Sono innamorato!"
"L'essere umano è nemico dell'essere umano."
"Vorrei chiederti in prestito il mascara."
Questo l'ha trovato interessante. 
Kos vive con le tre sorelle e il padre in un grande albergo in una zona piuttosto isolata, di proprietà della famiglia. Il padre gestisce tutto da solo, dopo la morte della moglie, con il solo aiuto di un vecchio cuoco davvero pazzo. Non vuole aiuti dai figli, che secondo lui devono godersi la giovinezza e dedicarsi solo alle proprie passioni: lo studio per la più grande, la malinconia per la media, il calcio e Isabel per Kos, i giochi per la piccola. Durante un'importante partita, con l'osservatore dell'Ajax in tribuna vicino al padre e a Isabel, Kos sfugge al gigantesco difensore, lo semina e si fa atterrare in area. Proprio mentre sta calciando il rigore, vede con la coda dell'occhio il padre accasciarsi: ha avuto un infarto. Terrorizzato che anche lui possa lasciarlo, corre all'ospedale con ancora indosso scarpette e divisa. Il pericolo per ora è scongiurato, ma il padre non potrà muoversi dall'ospedale. Starà quindi ai quattro figli gestire l'albergo, già in pesantissima crisi…: giorni di totale follia, e per noi risate assicurate.

Commenti

Avatar EC_12
04/02/2024 17:33
2F - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Il libro "Hotel Grande A" racconta la vita di un ragazzo tredicenne di nome Kos che descrive la sua vita a un registratore, sotto forma di diario. Appassionato di calcio, si ritrova a dover gestire l'hotel di famiglia insieme alle sue sorelle. In particolare, visto che l'hotel va in rovina e mancano i clienti, i quattro ragazzi cercano in tutti i modi di non farlo sapere al padre, perché ricoverato in ospedale a seguito di un infarto. Gareggiano ad una partita di calcio e ad un concorso di bellezza per esempio, facendo riflettere, sorridere, pensare e perfino commuovere. Kos si innamora, nel frattempo, di Isabel di cui parla nel suo diario, anche se non sa come fare colpo su di lei, nonostante abbiano gli stessi punti di vista. Lo consiglio soprattutto a chi è curioso di scoprire come i quattro fratelli, tra legami di affetto, incomprensioni e sentimenti che distinguono una famiglia rendendola unica, riusciranno nell'obiettivo. Senza distaccarsi dalla realtà, emergono anche argomenti che ci fanno riflettere, come la malattia del padre, la mancanza del denaro e i caratteri determinati di questi giovani. È una lettura scorrevole, divertente, attraente e piacevole.
Avatar Spok1139
04/01/2024 17:02
2F - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Questo libro tratta tematiche che non sono di mio interesse (motivo per il quale ho lasciato 2 stelle) come: l'amore, il calcio, il rapporto con la famiglia e i fratelli e tutto quello che riguarda il legame sentimentale. Però è scritto bene, anche se troviamo qualche termine un po' scurrile. Consigliato a chi nell'adolescenza volesse sapere di più su quello che riguarda i primi amori e su come comportarsi in questa fase di vita, dove ti passano mille cose per la testa e spesso ti senti non capito.
Avatar MASSIMOLETTORE
31/01/2024 18:35
2H - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Questo libro non mi è piaciuto molto. Il libro parla di un ragazzo che sta con il padre e le sorelle. Gli affari non vanno bene e un giorno il papá è andato in ospedale.
Avatar Allevamento2verona
29/01/2024 15:18
2D - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Libro bellissimo con un finale assolutamente inaspettato. Questo racconto non è per niente noioso,anzi, è stato uno dei più coinvolgenti che io abbia mai letto. I libri solitamente non mi piacciono, ma questo è stato il migliore.
Avatar Asi
Asi
28/01/2024 18:24
3D - Scuola Media Casadio, Piangipane (RA)
molto bello mi ha preso molto
Avatar LettriceLeila
20/01/2024 11:10
2H - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Hotel grande A e' un libro molto scorrevole che racconta la storia di Kos e le sue sorelle che sono a capo di un hotel di famiglia; con il padre in ospedale devono cavarsela da soli, intraprendendo molte avventure. Il libro mi e' piaciuto molto anche se non solo una grande lettrice perche' anche se all''inizio non si capisce molto la trama, andando avanti e' sempre piu' intrigante.
Avatar JDSG
17/01/2024 10:09
2 C - Scuola media Europa, Milano
Hotel grande A è un libro definibile scorrevole anche se l' inizio risulta vago e monotono, ma con lo sviluppo del racconto diventa avvincente e pieno di sorprese. Inoltre il libro viene spiegato con un linguaggio semplice e basico, pur trattando argomenti complessi come la morte e l'amore. Vi è un' alternanza tra sequenze narrative, dialogiche e riflessive. Così il libro risulta interessante e vario. Nella situazione iniziale, al protagonista Kos viene regalato un registratore tramite cui, nel resto della storia, racconta gli avvenimenti in prima persona, formando così un audio libro sulle sue esperienze. Il libro segue, come ordine degli eventi, la fabula , ma presenta alcune sfasature temporali e flashback. Passando ai difetti, alcuni avvenimenti risultano surreali e poco coerenti tra di loro, ma penso che questa peculiarità sia un tassello fondamentale per la lettura che la fa diventare entusiasmante. Consiglio il libro a lettori che desiderano una lettura alternativa non troppo impegnativa, che argomenti sentimenti e situazioni profonde.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Dyson_Aspirapolvere
16/01/2024 16:51
2I - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Il libro mi è piaciuto, soprattutto per il personaggio di Kos e quello delle sorelle. Questo libro è molto scorrevole e ha un linguaggio simile a quello dei ragazz* di oggi. Libro molto bello e consigliabile.
Avatar xanadiano
16/01/2024 19:33
2I - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
A me è piaciuto molto come libro lo consiglio per quelli che ne vogliono sapere di più sulla vita in generale. Solo una cosa ad un certo punto la narrazione racconta prima fatti accaduti un lunedì e poi quelli accaduti la domenica prima, la storia va avanti e indietro nel futuro.
Avatar Melvin89
16/01/2024 11:55
2 B - Scuola media Europa, Milano
Il libro è molto interessante, è scorrevole e c'è sempre un problema o un evento che accade in ogni capitolo e si risolve alla fine della storia. I personaggi hanno tutti personalità diverse e in questa storia si vede tutto dal punto di vista del protagonista, Kos, che racconta di volta in volta quello che succede dal suo punto di vista. Ho messo 9 stelle perché in questo libro ho imparato un sacco di cose nuove, sulle persone, lo stress, l' amore, gli hobby (in questo caso il calcio) e la perdita di persone che ami. Consiglio questo libro a quelli che non piace leggere e a quelli che vorrebbero sapere di più su una via di un ragazzo.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Melvin89
16/01/2024 12:01
2 B - Scuola media Europa, Milano
Hotel Grande A è un libro molto interessante, è scorrevole e c'è sempre un problema o un evento che accade in ogni capitolo e si risolve alla fine della storia. I personaggi hanno tutti personalità diverse e in questa storia si vede tutto dal punto di vista del protagonista, Kos, che racconta di volta in volta quello che succede dal suo punto di vista. Ho messo 9 stelle perché in questo libro ho imparato un sacco di cose nuove, sulle persone, lo stress, l' amore, gli hobby (in questo caso il calcio) e la perdita di persone che ami. Consiglio questo libro a quelli che non amano leggere e a quelli che vorrebbero sapere di più sulla vita di un ragazzo.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Secondo te c'è una colonna sonora perfetta?

Apri →

Avatar Lesti_
10/01/2024 17:16
3B - Scuola Media Torelli, Sondrio
Questo libro è davvero scorrevole. Mi è piaciuto questo libro sin dalle prime pagine perché ti vien voglia di scoprire il finale. È avvincente ed interessante ed il linguaggio è molto semplice e leggero. Lo consiglio a chi piacciono le storie sul calcio e in generale nello sport, ma anche a chi non piace leggere, perché non è per niente noioso.
Avatar alice3
09/01/2024 10:16
3D - Scuola media Strocchi, Faenza
Personalmente questo libro mi è piaciuto molto perché ha un linguaggio semplice e chiaro, gli argomenti sono molto interessanti e raccontati con cura; ti viene voglia di andare sempre avanti a leggere per scoprire il finale che comincia già ad intuirsi verso metà libro. Lo consiglio anche a chi non ama leggere.
Avatar Ginnymilan
08/01/2024 13:30
2B - scuola media Niccolò d'Arco
il libro è molto bello , scorrevole e leggero
Avatar chiao
07/01/2024 20:15
3B - Scuola media Pertini, Reggio Emilia
Conoscevo libri con una trama simile a quella di "Hotel Grande A", ma devo dire che storie narrate nel modo in cui Kuyper si esprime non le avevo mai lette. Personalmente non mi è piaciuto molto il suo modo di raccontare, dato che sono abituata a leggere altri tipi di romanzi, ed è per questo che non ho dato più stelle di sette. Ovviamente non posso negare la qualità di questa lettura, ma non è il tipo di romanzo che cercavo. Posso dire però che, se non siete persone troppo impressionabili e cercate un libro che parli con una certa leggerezza di responsabilità, morte e amore, che sia scorrevole e che non annoi, credo che "Hotel Grande A" sia quello che fa per voi.