La lezione era finita. Jack sorrise. Sapeva cosa avrebbe fatto quella sera. Avrebbe chiesto a suo padre di parlargli dei posti citati dal professor Salah. Il Ponte Pegasus, Omaha Beach, il cimitero di Ranville. Se li era segnati, e adesso si sentiva ancora più eccitato per il viaggio che lo attendeva assieme alla sua classe.
Jack è un vero appassionato di videogiochi di guerra, mania che condivide con il padre, che lavora nell'esercito, e che tra l'altro gli consente di fare bella mostra delle sue competenze anche a scuola, durante le lezioni di storia.
Peccato che a forza di essere immerso in battaglie e strategie sia diventato cinico, quasi insensibile al dolore delle persone, al punto da non rendersi nemmeno conto di cosa possa avere passato la sua nuova compagna di classe Kasandra, appena scappata dalla Siria.
Le uniche emozioni, tutta la sua umanità, la riversa su Finn, il suo cane, per il quale farebbe qualsiasi cosa.
Poi accade qualcosa che cambia il suo modo di vedere: da un lato il padre gli rivela che sta per partire per una missione in Afghanistan, dall'altro lui stesso partirà per una gita di istruzione in Normandia, alla scoperta dei luoghi in cui sono sbarcati gli alleati. E la ricerca che sta facendo per prepararsi metterà in crisi ogni sua più profonda convinzione.

Commenti

Avatar Gaia_fallati
24/01/2023 17:40
3A - Scuola media Delebio (SO)
Libro molto bello e molto significativo. Questo libro ha un grande significato parla di un ragazzo della nostra eta. Spiega com'è una guerra e questo fa riflettere e fa capire che azioni come le guerre non si devono mai più manifestare anche se ancora oggi purtroppo ci sono ancora. Lo consiglio a tutti.
Avatar Momo09
18/01/2023 16:09
2B - Scuola media Panzini, Bologna
Jack ama più di ogni altra cosa il suo cane:Finn. Gli dedicherà il suo ultimo addio prima di andare assieme alla sua classe sulle spiagge del D-day,il luogo in cui avvenne lo sbarco in Normandia. Jack avrà l'occasione di fare i conti con il senso e il non senso della guerra,la guerra degli uomini coraggiosi e delle imprese eroiche. Questo libro lo consiglio al pubblico al di sopra dei 10 anni dato che non è nemmeno tanto impegnativo,anche perché l'olocausto è una cosa che normalmente TUTTI dovrebbero sapere.
Avatar Rehaan
21/01/2023 22:59
3F - Istituto Comprensivo Trento 3, Trento
È un libro che mi è piaciuto molto perché fa riflettere ragazzi dell nostra età sulla guerra. Ci fa capire che è una cosa che non si deve ripetere più. Anche se ancora oggi nel mondo ci sono posti dove c'è ancora. Racconta la storia di un ragazzo come noi. È un libro facile da leggere infatti lo consiglio a tutti anche a ragazzi a cui non piace leggere.
Avatar V4SC0_
17/01/2023 19:20
3C - Scuola media L. Trombini, Tirano (SO)
Libro bello, con capitoli corti e con lettura scorrevole, ma la storia non contiene colpi di scena. Lo consiglierei a persone a cui non piace tanto leggere.
Avatar Leone_delle_nevi
18/01/2023 16:12
2C - Scuola media Damiani, Morbegno (SO)
A me è piaciuta molto questa storia perché parla dell'avventura di un ragazzo che tiene molto al suo cane e dopo aver sentito un pezzo di una storia sulla guerra pensa che essa sia una cosa inutile mentre qualche giorno prima giocava dei videogiochi di lotta. Questo libro ti fa riflettere su alcune ingiustizie che anche oggi pensiamo e facciamo. Consiglio questo libro a tutti i lettori a cui piacciono molto le avventure.
Avatar Evan1410
19/01/2023 17:05
gruppo terze - scuola media "Marco d'Oggiono", Oggiono
Questo libro è molto interessante e coinvolgente; solitamente non mi piace molto il genere, ma questo mi ha davvero appassionato: mi sono sentito trasportare all'interno della storia e non vedevo l'ora di giungere alla fine.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar Mar09
10/01/2023 15:39
3B - Scuola media Dubino, Delebio (SO)
Libro emozionante pieno di diverse avventure. Questo libro è adatto alle persone che amano i cani, sono attratti dalla guerra e dai videogiochi. Anche se non vi piace leggere leggetelo e vi troverete a vostro agio.