2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

American Dust

Richard Brautigan

Minimum fax, 2017


Per qualche ragione credo che solo una conoscenza assoluta degli hamburger potrà salvarmi l’anima. Se quel pomeriggio di febbraio avessi preso un hamburger invece dei proiettili, tutto sarebbe diverso, per cui devo assolutamente scoprire tutto quello che posso sugli hamburger.

Stati Uniti, fine della Seconda guerra mondiale. Una città polverosa e povera in canna, un ragazzino di dodici anni un po’ strambo che da bambino guardava funerali dalle finestre e ora se ne va in giro a raccogliere tappi di bottiglia per guadagnare qualche centesimo; due anziani grossissimi che pescano in un laghetto portandosi dietro tutti i mobili per stare comodi in riva al lago; un ubriacone che fa da custode a una segheria, un vecchio barbuto in una casetta da fiaba accanto al lago e David, il più sportivo, bello e figo della scuola. Ecco gli ingredienti di questa storia, sembra semplice e divertente… poi basta comprare dei proiettili per un fucile calibro 22, andare a giocare in un campo di mele sotto la pioggia e le cose possono cambiare davvero in fretta.

Questa è la storia di Brautigan, dei suoi fantasmi.
È la storia di un ragazzino a cui piaceva assistere ai funerali, guardare le ragnatele, ascoltare i vecchi, sparare alle mele marce e osservare ciccioni che pescano sul divano.
Non c'è nessun collante a tenere unite le cose. Oggetti ed esseri umani in questo breve romanzo se ne stanno lì, come granelli di polvere, del tutto scollegati dal loro contesto, pronti a essere spazzati via dal vento.

Inventa un nuovo titolo

Hamburger e mele marce.

La frase che ti è piaciuta di più

Prima che il vento si porti via tutto
Polvere... d'America... Polvere

La musica che metteresti come colonna sonora

.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non mi sembra molto azzeccata, io ho letto un volume con un'altra copertina, completamente bianca.
Ho preferito quella.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Prima che il vento si porti via tutto.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Brautigan è morto nel 1984. Non riuscirete a mandargli il mio messaggio.


American Dust è ambientato in America e racchiude il sogno americano di chi ha vissuto la fine della guerra negli anni quaranta e vive dando la colpa alle sconfitte, ad un hamburger mai comprato o al sole privo di qualsiasi freschezza. C’è chi pensa a mente lucida e chi con la mente annebbiata dall’alcool e crede di farla finita con quel fucile calibro 22, che un giovane ragazzino (il narratore) impugnava a dodici anni, ma a quel tempo era normale vedere ragazzini con armi in mano perché era da poco finita la guerra.
Ma bastava acquistare un hamburger con quei soldi e non proiettili e la vita sarebbe stata diversa per tutti i personaggi.

Inventa un nuovo titolo

Vorrei tanto non essere entrato in quell’armeria

La frase che ti è piaciuta di più

...affogando non in un fiume o in un lago, ma dentro me stesso.

La musica che metteresti come colonna sonora

Ligabue - il mio pensiero

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina è adatta alla storia e raffigura in pieno le situazioni descritte dal ragazzo

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

vorrei tanto aver avuto voglia di un hamburger anziché di munizioni


La storia mi è piaciuta abbastanza, essa riesce a descrivere il secondo dopoguerra in modo chiaro, dove lo scrittore quasi lo immagina come un far-west in chiave moderna, ma soprattutto, riesce a trasmettere il messaggio fondamentale del libro, cioè del cosiddetto "Sogno Americano", che verrà tra l'altro citato molte volte durante la lettura del libro.

Inventa un nuovo titolo

Tempesta di sabbia

La frase che ti è piaciuta di più

"Prima che il vento si porti via questa polvere...polvere americana"

La musica che metteresti come colonna sonora

The Doors-The End

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rappresenta in modo chiaro il fulcro del libro, cioè il ragazzo, il lago e la sua carabina.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un ragazzo, la sua carabina e una storia da raccontare.


Una storia che fa riflettere sulla difficile condizione che realmente aveva portato il secondo conflitto mondiale in tutti gli abitanti del Pianeta. Ci sono molti temi interessanti: dalla difficile condizione storica e sociale alle insicurezze adolescenziali ai grandi difetti di un paese apparentemente forte e inscalfìbile come gli USA. Un libro che, secondo me deve essere letto fino in fondo con un po' di attenzione per essere ben compreso.
Lo consiglio caldamente anche per il modo di scrivere particolare e un po' dispersivo dell'autore per esporre temi importanti come quelli citati.

Inventa un nuovo titolo

"Il Ragazzo Che Cercava Qualcosa"

La frase che ti è piaciuta di più

"Così la mia infanzia e l'impero giapponese se ne stavano seduti una accanto all'altro, ad ascoltare i rispettivi rantoli".

La musica che metteresti come colonna sonora

Everybody's Talking

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Bella anche se forte; veramente azzeccata per il fatto che faccia fare considerazioni all'autore sul tema delle armi in USA.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

un romanzo sulla desolazione del Dopoguerra Americano


La storia è interessante e avvincente. Anche se la modalità che usa l'autore per raccontarla la rende complessa da seguire in alcuni punti è chiaro il messaggio che Brautigan era intenzionato a trasmettere.
Si tratta di un libro dalla trama fondamentalmente triste e tuttavia appassionante. La malinconia che caratterizza il racconto non si fa mai troppo pesante e non dà l'impressione di essere forzata, ma piuttosto di descrivere i fatti in modo sincero, senza veli a coprire le sofferenze della vita.

Inventa un nuovo titolo

Quel pomeriggio nel meleto

La frase che ti è piaciuta di più

[...] affogando non in un fiume o in un lago, ma dentro me stesso

La musica che metteresti come colonna sonora

Inserirei canzoni che ispirano principalmente tristezza, in particolare I Lost A Friend di FINNEAS, credo possa essere adatta alla storia

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto bella e rappresenta il ragazzo in un modo simile a quello in cui il lettore può immaginarlo. Inoltre non presenta nessuna anticipazione su fatti che verranno rivelati più avanti nel libro. In più la scelta dei colori contribuisce a rendere la figura migliore. Il titolo, infine, non copre troppo dell'immagine e il font e il colore scelti non stonano con lo sfondo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vorrei tanto aver avuto voglia di un hamburger, anziché di munizioni. [...] Ripenserò a quell'hamburger per il resto della mia vita

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Per tutta la durata della storia traspare una grande sofferenza che ha caratterizzato anche la sua vita. Volevo chiederle perché ha deciso di inserire parte della sua tristezza proprio in ogni personaggio, senza controbilanciare la malinconia che caratterizza il racconto con qualche personaggio dalle emozioni prevalentemente positive, dal momento che esse fanno parte della vita di ognuno quanto quelle negative


Personalmente questo libro non mi è piaciuto molto, non perhè la storia non fosse interessante , ma piuttosto per la grande quantità di suspense a cui il lettore è sottoposto. In questa storia l'autore inserisce molte descrizioni che vanno a chiarire la situazione, ma che molto spesso ho trovato noise. Inoltre la suspense non mi ha fatto appassionare di più alle vicende, ma piuttosto mi ha annoiato e verso la fine del libro anche infastidito.

Inventa un nuovo titolo

Prima che il vento si porti via tutto

La frase che ti è piaciuta di più

Sull'altro tavolino mise un vecchio orologio che faceva un ticchettio pesante e tetro. Dal rumore che faceva si sarebbe detto che l'eternità non poteva prenderlo in giro.

La musica che metteresti come colonna sonora

The Monster (Eminem ft. Rihanna)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Per me la copertina è adeguata alla storia del libro: si adatta alle emozioni che si provano mentre si legge e, dopo aver letto il libro, si compremde ancora meglio il suo significato

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Mi chiedo sempre cosa sarebbe successo se avessi preso un hamburger invece di quei proiettili

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Per me questo libro conteneva delle vicende interessanti che però, a causa delle troppe descrizioni, sono stete rese più noiose


American Dust mi è piaciuto molto perché la tecnica narrativa usata da Brautigan, ricca di continue anacronie, intrattiene il lettore e lo costringe a portare attenzione, altrimenti diventa solo una serie di sequenze. Un lettore attento può trovare in questo libro molti spunti di riflessioni e frasi fiorenti di significato che fanno riflettere anche su temi attua

Inventa un nuovo titolo

l'ultimo gioco

La frase che ti è piaciuta di più

Prima che il vento si porti via
Questa polvere… polvere americana.
Questa frase mi è piaciuta perché porta il lettore a fare una riflessione su alcuni temi fondamentali della società americana e non solo. Con questa proposizione il narratore ci suggerisce di soffermarci su quello che fa il protagonista e le emozioni che prova.

La musica che metteresti come colonna sonora

baby on more time di britney spears

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina mi sembra appropriata poiché è raffigurata una scena ricorrente e importante nella storia. Avrei reso esteticamente più bello il ragazzo e ciò su cui è seduto

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

un ragazzo, il suo amico e un gioco che gli segnerà per sempre la vita

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ottimo libro, che insegna molto, per esempio ad apprezzare le piccole cose e a prestare attenzione alle scelte che si fanno. Storia intrigante e interessante che incolla il lettore al libro. Originale l' idea di scrivere una frase che ricorre per tutto il libro


Quello che colpisce di questo romanzo non è tanto la storia e neppure i personaggi, bensì come il tutto ci viene raccontato. Fin dalle prime righe capiamo che qualcosa di tragico sia accaduto e come, per tutta la vita, il protagonista sentirà il peso del rimorso sulla sua coscienza, per non aver potuto evitare di essere responsabile di una tragedia.

Inventa un nuovo titolo

"Prima che il vento si porti via..."

La frase che ti è piaciuta di più

"La mia unica colpa era stata non comprare quell' hamburger. Se quel giorno mi fossi accontentato di un hamburger, tutto sarebbe stato totalmente diverso. Ci sarebbe stata un'altra persona ancora viva, sul pianeta terra pronta a parlarmi di suoi sogni". In questa frase è racchiusa tutta l'amarezza che riempie il cuore del protagonista, impotente di fronte ad un destro crudele.

La musica che metteresti come colonna sonora

"Show must go on" dei Queen.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice ma efficace: invita a comprare il libro e a leggerlo. Inoltre sono presenti tutti gli elementi chiave del romanzo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Quando un ragazzino si trova a dover scegliere tra hamburger e proiettili rischia di fare l'errore più grande della sua vita".

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Caro Mr. Brautigan, ho l'impressione che questa storia sia autobiografica. Si può convivere con un tale peso sulla coscienza? Mi ha gia risposto con la sua fine.


American Dust è un libro molto interessante e consiglio a tutti di leggerlo almeno una volta nella vita. In alcuni punti la sua narrazione potrà sembrare molto lenta a causa delle varie descrizioni ma in esse sono racchiuse molto informazioni fondamentali.
Mi è piaciuto molto lo stile di scrittura di Richard Brautigan.

Inventa un nuovo titolo

Polvere d'America

La frase che ti è piaciuta di più

io ci sono sempre nei miei sogni

La musica che metteresti come colonna sonora

Imagine di John Lennon

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina mi ha colpito particolarmente in essa sono descritte le maggiori informazioni del libro. è stata una giusta scelta. Anche i colori descrivono bene l'ambiente in cui si trova il protagonista.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

un romanzo toccante.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

non penso che questo messaggio potrà mai essere mandato a Richard Brautingam dato che è deceduto ma se lui fosse ancora vivo direi lui che è stato un grande uomo e che American Dust è stato uno sei suoi migliori libri soprattutto perché ci ha messo un pezzo della sua vita e questo lo ha reso ancora più unico e particolare rispetto ad altri.


American Dust è ambientato nel 1947, pochi anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, ed è narrato in prima persona da questo ragazzino di 11-12 anni la cui vita verrà sconvolta in una sola estate. Credo che questo libro sia veramente bello e ben scritto, con una narrazione che ti avvolge e ti spinge a continuare. Nonostante sia abbastanza breve, racchiude all'interno molti contenuti e molti racconti della vita del protagonista, di vita passata, presente e , a volte, anche futura. Infatti il libro è scritto molti anni dopo quell'estate, e in questo modo riesce a dare un quadro completo della vicenda senza trascurare nulla. Molte delle cose che racconta possono risultare casuali inizialmente, ma continuando a leggere tutto acquista lentamente il suo posto nella vicenda, fino a quando tutto diventa finalmente chiaro. Sono felice di aver scelto questo libro tra quelli proposti dal progetto perché ha soddisfatto ampiamente le mie aspettative.

Inventa un nuovo titolo

La scelta sbagliata

La frase che ti è piaciuta di più

Prima che il vento si porti via
Questa polvere....polvere americana

La musica che metteresti come colonna sonora

Castle on the hill- Ed Sheeran

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia perfetta per questo libro, perché vengono rappresentati i fattori più importanti della storia "American Dust". In verità, oltre al riassunto, ad incuriosirmi è stata proprio la copertina, particolare ma veramente in tema con il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

un libro intenso e pieno di ricordi, che vi permetterà di tornare indietro per vivere un'estate che non dimenticherete facilmente.


Il romanzo è un malinconico ritratto della condizione di coloro che, emarginati e dimenticati, costituiscono l’appendice della società americana. L’autore (si tratta di un romanzo autobiografico) ne mette in luce la solitudine, il senso di abbandono, la trasandatezza, attraverso testimonianze della sua prima adolescenza.
La rappresentazione di una cruda realtà ha reso per me la lettura accattivante, poiché le situazioni narrate, sebbene drammatiche, sono sempre verosimili.
Un sapiente utilizzo di anacronie ha permesso all’autore di fornire, al contempo, la propria visione del mondo da bambino, da adolescente e da adulto. Ho apprezzato questa scelta narrativa, in particolare perché mette in luce la relazione che esiste tra un evento e quello successivo (e di conseguenza tra passato, presente e futuro), in una spirale infinita che è l’esistenza.

Inventa un nuovo titolo

Malinconia americana

La frase che ti è piaciuta di più

Mentre sono seduto qui, in questo primo agosto del 1979, accosto l’orecchio al passato come ai muri di una casa che non c’è più.

La musica che metteresti come colonna sonora

Stairway to heaven, Led Zeppelin

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Il disegno sulla copertina rimanda più a un romanzo ambientato sul monte Fuji in Giappone che a una vicenda che si svolge in Oregon.
Avrei preferito piuttosto una fotografia, che ritraesse magari il volto di un anziano dallo sguardo sveglio e curioso.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

I lati più oscuri della società americana in un romanzo che vi lascerà senza fiato.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Purtroppo l’autore del romanzo è morto suicida, nel caso fosse ancora in vita, gli consiglierei di vivere nel presente e perdonare se stesso per gli errori commessi in gioventù.