2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

Abbiamo sempre vissuto nel castello

Shirley Jackson

Adelphi, 2009


“Merricat”, disse Connie, “tè e biscotti: presto, vieni.” “Fossi matta, sorellina, se ci vengo m’avveleni.”

Perché in paese i negozianti evitano la giovane Mary Katherine Blackwood come se fosse una strega e i bambini cantano alle sue spalle una macabra filastrocca? Perché Mary, la bellissima sorella Constance e lo zio Julian vivono da tempo segregati in una casa al limitare della foresta? E che cosa è successo veramente al resto della loro famiglia, sterminata sei anni prima durante una cena poco appetitosa?

Alle signore perbene che ogni settimana bevono il tè in compagnia delle sorelle Blackwood, pare impossibile che una delle due care ragazze, così attente alla casa e ottime cuoche, possa essere un’assassina; eppure, meglio non fidarsi troppo…

Al cugino Charles, che si presenta inaspettatamente alla porta di casa intenzionato a romperne l’isolamento, pare impossibile che la ricca eredità dei Blackwood sia lasciata in mano a due giovani donne sprovvedute, di cui non ci si può fidare…

Ospiti ed invitati di Merricat e Connie, state molto attenti a non farle arrabbiare: lo zucchero nelle vostre fragole potrebbe essere arsenico!

Questo romanzo mi è piaciuto. Ho apprezzato la descrizione del carattere e delle emozioni dei personaggi. Mi ha colpito come l'autrice non abbia rivelato la vera natura dei protagonisti fin dall'inizio. Inoltre ho trovato le descrizioni dei pensieri della giovane Merricat assai interessanti.
Questo racconto ha suscitato in me tensione mista a meraviglia e stupore, esattamente ciò che speravo di provare.

Inventa un nuovo titolo

"Se ci vengo m’ avveleni"

La frase che ti è piaciuta di più

"Oh , Constance," dissi "siamo così felici!"

La musica che metteresti come colonna sonora

Mad Hatter-Melanie Martinez

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La trovo perfetta.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Lo zucchero non avrà più lo stesso sapore


Libro molto coinvolgente ed interessante. Inizialmente, questo libro non mi ha convinto, ma poi continuando a leggerlo sono rimasto sempre più interessato a continuare la vicenda. Consiglio di continuare il libro anche se le prime pagine possono risultare noiose. Non sono un amante dei libri, ma questo qui in particolare mi ha colpito molto.

Inventa un nuovo titolo

La famiglia Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

.

La musica che metteresti come colonna sonora

.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

.


La trama del libro è molto interessante, già dalle prime dieci righe ho capito che stavo leggendo qualcosa di unico nel suo genere. I personaggi principali sono le due sorelle Constance e Mary Katherine, e lo zio Jonas . Sono gli unici sopravvissuti alla cena che, sei anni prima, ha portato alla morte di tutti gli altri membri della famiglia. L’ autrice racconta la routine quotidiana di questo nucleo che vive in un totale isolamento dal mondo esterno. Inizialmente sembra che sia Constance ad imporre la propria autorità agli altri membri della famiglia. Con l’arrivo del cugino Charles, invece, diventa chiara la pazzia di Mary Katherine. Mi é piaciuto molto il modo in cui l’autrice descrive questa insolita e stramba famiglia. In alcuni momenti la descrizione era così realistica che mi è sembrato di vivere all’ interno di quella specie di castello.

Inventa un nuovo titolo

“Merricat, costance e l’arsenico”

La frase che ti è piaciuta di più

Mi chiamo Mary Katherine Blackwood. Ho diciott’anni e abito con mia sorella Constance. Ho sempre pensato che con un pizzico di fortuna potevo nascere lupo mannaro, perché ho il medio e l'anulare della stessa lunghezza, ma mi sono dovuta accontentare. Detesto lavarmi, e i cani, e il rumore. Le mie passioni sono mia sorella Constance, Riccardo Cuor di Leone e l’Amanita Phalloides, il fungo mortale. Gli altri membri della famiglia sono tutti morti.

La musica che metteresti come colonna sonora

In my head di Peter Manos

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Il disegno sulla copertina non mi ha colpito particolarmente ma la grafica e l’impaginazione sono accattivanti.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se siete pronti al mistero della questo libro fa al caso vostro.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei congratularmi per la sua capacità nel descrivere le atmosfere macabre e le emozione dei personaggi


Questo libro mi è piaciuto molto specialmente per la presenza di diverse descrizioni riguardanti la villa e i pensieri di Mary Katherine; la scrittrice è riuscita a farmi immedesimare nella protagonista, facendomi vivere ogni momento della sua giornata, sentendo le sue emozioni, paure e dubbi. Nonostante questo, però, devo ammettere che in alcune parti del racconto è stato difficile capire quali erano i suoi punti di vista. Ho apprezzato molto anche lo stile che si avvicina al thriller/giallo, poiché il testo è ricco di colpi di scena. Consiglio questa lettura in particolare agli appassionati di questi due generi.

Inventa un nuovo titolo

Nella Mente Di Mary Katherine

La frase che ti è piaciuta di più

Paura di venire in questa casa? Mi perdoni se continuo a ripetere le sue parole, signora, ma sono costernato. In fin dei conti mia nipote è stata prosciolta dall’accusa di omicidio. Non può esserci alcun pericolo nel venire in questa casa, adesso.

La musica che metteresti come colonna sonora

People You Know

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che nella sua semplicità riesca perfettamente a catturare il tema centrale del racconto

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Entra in casa di Mary Katherine e scoprine i suoi oscuri segreti


Questo romanzo narra la storia di due sorelle apparentemente innocenti , che, dopo un pranzo di famiglia, rivelatosi letale per gran parte dei partecipanti, vivono semi rinchiuse nella grande casa familiare con il loro vecchio e malato zio. Avvolte nel mistero, sono costrette a convivere con il disprezzo e la gelosia degli altri cittadini del paese a causa del loro patrimonio.
Di questo libro alcuni aspetti mi sono piaciuti molto, invece altri no: credo sia scritto molto bene, in modo accurato, soprattutto le descrizioni dei paesaggi e dei personaggi dal punto di vista di una ragazzina con molta immaginazione e che ha un modo molto personale di interpretare i gesti delle persone. La parte iniziale del racconto mi è piaciuta molto, in quanto coinvolgente e intrigante, peccato che la seconda parte io l’abbia trovata un pò noiosa e banale.

Inventa un nuovo titolo

“Solo noi due”

La frase che ti è piaciuta di più

“Era un pezzo che a casa nostra non si sentivano tutte quelle parole, e ci sarebbe voluto un bel po’ per spazzarle via tutte.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Una vita sempre in due- Carl Brave X Franco126

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Credo sia azzeccata rispetto alla trama e alla maggior parte dei discorsi rispetto agli oggetti in casa, anche se io avrei messo la foto di casa Blackwood.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Due sorelle, un mistero e ricordi di famiglia.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Da dove ha preso spunto per questo racconto? Come mai, nonostante Mary avesse 18 anni, ha deciso di darle una descrizione così infantile?


Nel leggere questo libro mi sono trovata davanti a pareri contrapposti. Durante la prima parte del racconto la scrittrice è riuscita a coinvolgermi nella descrizione dei personaggi, anche se viene data troppa attenzione alla protagonista. A questo proposito avrei preferito una descrizione dal punto di vista di tutti i componenti e personaggi. Successivamente, con lo svolgimento della vicenda, ho iniziato a confondermi perché la presenza di molte riflessioni non mi hanno aiutata nel capire vari momenti importanti del racconto. Nel complesso è stata una lettura piacevole e abbastanza scorrevole.

Inventa un nuovo titolo

"Blackwood, la villa dei misteri." Ho scelto questo titolo perchè la vicenda è narrata in questa antica e misteriosa villa, odiata da tutti i cittadini.

La frase che ti è piaciuta di più

Merricat, disse Connie, tè e biscotti: presto, vieni.
Fossi matta, sorellina, se ci vengo m'avveleni.
Ho scelto questa frase perchè rappresenta il culmine della vicenda.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che ho scelto è "Lovely, di Billie Eilish", perchè ha una melodia inquietante che mi cattura, come il libro nelle prime pagine.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A primo impatto non sono proprio riuscita a cogliere il significato della copertina, non mi sembrava interessante e non mi attirava l'attenzione; poi però leggendo il libro ho pensato che l'autrice potesse aver preso questa immagine da alcune scene fondamentali del romanzo che rappresentano il culmine della storia.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Non sapevo che sarebbe stata la loro ultima cena"

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Cara signora Jackson,
Le scrivo per dirle che ho apprezzato il suo libro, anche se in alcuni momenti mi sono trovata un po' in difficoltà nel capire l'importanza di molte descrizioni che, a mio parere, non erano indispensabili. Tra l'altro le volevo dire che l'isolamento nella casa Blackwood è simile alla situazione che stiamo vivendo ora a causa del corona virus, in cui tutti noi siamo obbligati a rimanere in casa se non per motivi importanti e questa similitudine mi ha creato un po' di inquietudine.


Di questo libro mi hanno colpito molto le descrizioni, sia dei personaggi e della villa in cui abitano le sorelle, sia dei pensieri e delle riflessioni della giovane Mary. A volte proprio queste riflessioni mi hanno confuso, in modo tale che non capissi piú se dare ragione o meno alla ragazza, ma l’ho trovata una cosa positiva perché mostrava la complessitá della sua mente.

Inventa un nuovo titolo

Il mio nuovo titolo è “L’odiata villa Blackwood”. Ho scelto questo titolo perché il soggetto è la villa delle due sorelle, dove si svolgono i fatti, e l’aggettivo “odiata” indica il disprezzo e l’odio dei paesani nei confronti della famiglia.

La frase che ti è piaciuta di più

"Noi rimarremo qui insieme per sempre, vero, Constance?"
"Tu vuoi restare qui per sempre, Merricat?"
"Dove potremmo andare se no?" le chiesi.
"C'è un posto migliore di questo per noi? Chi ci vuole la fuori? Il mondo è pieno di persone orribili"
Questo dialogo, che avviene tra le due sorelle, mi è piaciuto particolarmente perché mostra quanto loro due siano legate tra di loro anche a causa del mondo esterno; sono infatti giudicate da tutti gli abitanti del villaggio, che le tormentano di continuo, ed è difficile per loro vivere una vita tranquilla, anche se non normale.

La musica che metteresti come colonna sonora

Bury a friend, Billie Eilish. Metterei questa canzone perché è leggermente inquietante, ma non troppo, e ha un ritmo che cattura. Secondo me esprime molto bene il carattere delle due sorelle.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A primo impatto la copertina potrebbe sembrare poco interessante, dato l’immagine semplice e che ricorda un tempo passato; una volta letto il libro peró si coglie un senso di mistero, di sospensione che prima non si aveva percepito, dato soprattutto dalla presenza dei mirtilli.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Merricat,” mi chiamarono “Merricat, Merricat”. Poi si allinearono tutti insieme lungo la recinzione. “Merricat, disse Connie, tè e biscotti: presto vieni. Fossi matta, sorellina, se ci vengo m'avveleni. Merricat, disse Connie, non è ora di dormire? In eterno, al cimitero, sottoterra giù a marcire!”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

“Gentile Mrs. jackson
nel suo libro ho trovato molto interessante i personaggi delle due sorelle, soprattutto quello di Mary, i cui pensieri e le cui intenzioni mostrano la sua inquietudine e la sua incertezza.”


La vicenda è ambientata in un’antica dimora signorile circondata da un parco meraviglioso. Due ragazzine, apparentemente innocue, sono le protagoniste, ma ben presto nel lettore si insinua il dubbio che possano aver sterminato la loro famiglia che, da generazioni, è solita risolvere i conflitti con il veleno. All’improvviso appare un cugino, come tutti gli altri prepotente e interessato solo ai beni materiali. Un evento drammatico fa loro rischiare di perdere tutto, ma dà alle ragazze la possibilità di espiare le loro colpe.

Inventa un nuovo titolo

“Tradizioni di famiglia” perché le protagoniste si rifanno costantemente alle usanze e ai riti che si ripetono sin dai loro avi… come anche la conoscenza e l’utilizzo dei veleni.

La frase che ti è piaciuta di più

“Sto pensando che siamo sulla luna, ma non è per niente come mi immaginavo”. Questa frase mi ha colpito perché in questo momento le due sorelle si rendono conto del duro lavoro che le attende per la sopravvivenza, anche se avevano sempre desiderato rimanere sole.

La musica che metteresti come colonna sonora

“Before you go” di Lewis Capaldi, perché racconta una storia di odio e di sofferenza, di rimpianto e di resistenza simile alla vicenda descritta in questo romanzo.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Mi piace la scelta del nero con le scritte bianche, nella parte alta si trova un dipinto con sfondo scuro e su una tovaglia chiara sono appoggiati alcuni oggetti: una zuccheriera, una ciotola con dei lamponi rossi, il coperchio di questa, un bicchiere di latte, dei piattini e dei cucchiaini. Caro editore, trovo che la copertina sia adatta, poiché questa immagine può essere tratta da alcune scene del romanzo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Due sorelle, i loro ricordi di famiglia: una storia avvincente che vi travolgerà.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Gentile Signora Jackson, il suo romanzo mi ha impressionato molto perché la vicenda descritta è simile alla condizione di isolamento che tutti noi stiamo vivendo in questo periodo.


La lettura di questo libro ha suscitato in me pareri contrapposti. La prima parte mi è piaciuta particolarmente, poiché l’autrice è riuscita a coinvolgermi nel mistero che si aggira attorno a questa particolare famiglia. Molto interessanti anche le descrizioni minuziose e la scelta della prima persona come narratore. La seconda parte ha perso il suo fascino perché era evidente la chiave della trama e il finale mi ha un po’ delusa. Infine è stata una lettura abbastanza scorrevole e particolare, sinceramente ho preferito altri libri di Shirley Jackson.

Inventa un nuovo titolo

Villa Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

“Merricat sciocchina”

La musica che metteresti come colonna sonora

run to the church (dal film il sensto senso)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Credo sia azzeccata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non sapevano che sarebbe stata la loro ultima cena


La vicenda si snoda in un calmo villaggio della Gran Bretagna, dove tutto è grigio, le case e l’animo degli abitanti; solo pettegolezzi e maldicenze creano movimento.
Ai margini del villaggio, in una bella villa circondata da un grande giardino vivono due sorelle, Merricat e Constance. Merricat è una ragazza silenziosa, il suo animo nasconde un cupo mistero. Al contrario Constance è gentile e solare. Il loro legame le rende forti vicendevolmente, i loro caratteri sono contrapposti, ma si completano e si rafforzano al tempo stesso.
L’autore alterna la descrizione di ambienti e paesaggi a quella dei pensieri intrigati di Merricat. L’attenzione del lettore viene progressivamente calamitata verso un finale inaspettato.

Inventa un nuovo titolo

"Il segreto delle sorelle Blackwood"

La frase che ti è piaciuta di più

"E’ sbagliato odiarli" … "ti rende solo più debole".

La musica che metteresti come colonna sonora

"Silence" di Marshmello ft. Khalid

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Ad un primo sguardo la copertina potrebbe non suscitare interesse nel lettore perché rimanda a un’ambiente antico e ormai passato. In realtà l’immagine dei frutti di bosco indica in modo sottile e velato la soluzione del mistero.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Calme riflessioni alternate a tensioni improvvise tolgono il respiro al lettore e lo coinvolgono in una lettura senza sosta.


La storia dietro al romanzo è molto bella. Fin da subito mi ha intrigata e spronata a procedere nella lettura per conoscere la soluzione del mistero. I personaggi, che ho trovato ben caratterizzati e coerenti con se stessi, seguono una psicologia interessante e le ambientazioni contribuiscono a dare un tocco inquietante al romanzo. Tuttavia, specialmente nella parte iniziale, ho trovato la narrazione un po' lenta. Ho quindi deciso di guardare qualche recensione online per verificare di non essere la sola ad avere avuto questa impressione. Ho trovato il commento di una ragazza che consigliava di leggere la biografia di Shirley Jackson, per entrare più a contatto con il romanzo. Questo mi ha aiutata in quanto ho riscontrato che la vita dell'autrice ed il suo difficile rapporto con la madre ed il mondo esterno hanno inevitabilmente condizionato questo libro. Consiglio a chi si accinge a leggerlo di consultare prima la biografia dell'autrice.

Inventa un nuovo titolo

L'ultima cena dei Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

'' Fa' come se non ti importasse nulla'', '' Se gli dai retta sarà solo peggio'' e probabilmente era vero, ma io gli auguravo lo stesso di schiattare.''

La musica che metteresti come colonna sonora

La Guerra di Piero, Fabrizio De Andrè

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina racchiude in un'unica immagine tutta la storia. Penso che sia stata scelta perfettamente: lo stile è molto minimal, il disegno è curato, e, una volta letto il libro, infonde un senso di inquietudine

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

un libro che leggerai tutto d'un fiato se ami gli intrighi


Storia molto convincente all'inizio, perché comunque parla della vita di una famiglia molto particolare, odiata dal paesello in cui vivono. E da questo tipo di inizio ci si aspetta molto da un libro del genere. Forse un po' deludente nel finale, mi aspettavo molta più azione e movimento, che si scoprissero nuovi intrighi e che saltassero fuori nuovi personaggi. A metà della storia i personaggi erano principalmente i soliti tre: Connie, Merricat e zio Julian con solo qualche apparizione, come nello spettacolo "En attendant Godot" degli anni '40 del genere del teatro dell'assurdo. Ve lo consiglio ma a vostro rischio e pericolo.

Inventa un nuovo titolo

Come gli eremiti

La frase che ti è piaciuta di più

Merricat, disse Connie, tè e biscotti: presto, vieni.
Fossi matta, sorellina, se ci vengo m'avveleni.

La musica che metteresti come colonna sonora

Sinfonia no.5 in Do# minore: IV adagietto, Gustav Mahler

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che sia molto azzeccata, proprio in tema con l'argomento principale di cui tratta la storia: le fragole con lo zucchero avvelenate.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Forse non il miglior libro dell'anno


È un libro molto bello soprattutto perché attira e coinvolge molto personalmente non lo trovo facilissimo da legge ma nemmeno difficile

Inventa un nuovo titolo

Vivere in un castello

La frase che ti è piaciuta di più

La parte finale perché quando ho iniziato il libro non vedevo l’ora che arrivasse la fine

La musica che metteresti come colonna sonora

Non saprei

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non dice molto del libro ma comunque non giudicare un libro dalla copertina

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se anche a voi piacciono i libri coinvolgenti che vi posso rubare anche ore, allora è il libro che fa per voi


Il libro mi è piaciuto.La prima metà del libro può risultare noiosa, ma la storia, successivamente diventerà più intrigante con colpi di scena. Mary katherine la protagonista è abbastanza fuori dal comune ma sono riuscita a immedesimarmi nel suo personaggio, capendola in molti aspetti. Inoltre della scrittrice Shirley Jackson mi è piaciuto molto il suo modo di scrivere, molto originale. Per quanto riguarda il linguaggio, è scorrevole e si legge facilmente.
Il libro alla fine tratta anche di psicologia perchè l'orrore non è quello che ci arriva dai mostri ,dalle creature delle tenebre, ma quello nella nostra testa .
Ve lo Consiglio.

Inventa un nuovo titolo

Due mondi che si sfiorano senza mai incontrarsi faccia a faccia

La frase che ti è piaciuta di più

"Noi rimarremo qui insieme per sempre,vero,Constance?"
"Tu vuoi restare qui per sempre,Merricat?"
"dove potremmo andare se no?"le chiesi.
"C'è un posto migliore di questo per noi?Chi ci vuole la fuori?Il mondo è pieno di persone orribili"

La musica che metteresti come colonna sonora

Quarterflash - Harden My Heart

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Come copertina avrei disegnato un filo, su cui sopra ci sta Mary insieme, che cercano di stare in equilibrio.
Perchè è un libro che gioca con l'equilibrio del lettore.
Anche per fare riferimento ai 2 mondi che si sfiorano

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Sei appassionato di thriller psicologici?gialli?Ami i colpi di scena? Allora penso che questo libro faccia proprio per te.


L'autrice dà molto rilievo ai protagonisti del romanzo, così come alla dimora in cui abitano. Nonostante cercasse di coinvolgermi attraverso le continue riflessioni della piccola Mary, non sono riuscita a ritrovarmi nè in lei nè in chiunque altro per nessun aspetto. Non sono stata capace, inoltre, di cogliere la vera essenza dei protagonisti, tanto da non comprendere chi avesse ragione e chi torto, non potendomi così schierare a favore di nessuno.

Inventa un nuovo titolo

Vite a villa Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

"Oggi non ci sarà nessun cambiamento, pensai, è solo la primavera; ho fatto male a spaventarmi tanto. Le giornate si sarebbero fatte più tiepide, zio Julian se ne sarebbe stato seduto al sole, Constance avrebbe riso mentre lavorava in giardino, e tutto sarebbe rimasto uguale. Jonas continuava a raccontare, sopra di noi si muovevano le foglie e tutto sarebbe rimasto uguale."

La musica che metteresti come colonna sonora

watch chimes - carillion's theme

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non è accattivante, si comprende meglio dopo aver letto il libro. Il quadro di Francis, "Fragole, panna e zucchero", suggerisce, però, molto velatamente, e a posteriori, il possibile veicolo del veleno; i cucchiai, incrociati a destra, sembrano, inoltre, essere metafora dei misteriosi intrecci che animano il testo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Veleni e striscianti misteri nelle stanze della villa

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Mi ha affascinato, nonostante non riuscissi a comprenderla appieno, la caratterizzazione della piccola Mary le cui parole e gesti insinuano, pagina dopo pagina, una leggera inquietudine a partire dalle conversazioni con il gatto agli esagerati tentativi di cacciare il cugino, fino ad arrivare all'incendio della villa. Inquietudine che si somma all'incertezza data dai pensieri e dagli intenti che la animano. .


La storia mi è piaciuta molto.È una storia molto intrigante soprattutto perché coinvolge molto.Consiglio questo libro soprattutto a chi come me ama i gialli.Questo è uno dei pochi libri che quando ho iniziato a leggerlo non vedevo l'ora di arrivare alla fine.Leggetelo!

Inventa un nuovo titolo

Il mistero del castello

La frase che ti è piaciuta di più

Quella fu l'ultima delle lente e meravigliose giornate....

La musica che metteresti come colonna sonora

Una canzone che tiene sulle spine

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rispecchia perfettamente la trama del libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un mistero da sfatare....


Il libro "Abbiamo sempre vissuto nel castello" racconta gli avvenimenti della famiglia Blackwood dopo il tragico pasto che ha costretto le due sorelle e loro zio a vivere isolati dagli abitanti del paese. Ho trovato questo libro molto interessante ed intrigante in quanto l'autrice alterna momenti di serenità ad istanti di preoccupazione e agitazione che, nonostante descrizioni dettagliate che potrebbero rendere il racconto lento, tengono il lettore sulle spine. La storia raccontata non è per niente scontata, partendo anche solo dalla personalità delle protagoniste Mary Katherine, la narratrice, e Costance, sua sorella. Il racconto può essere anche inteso come parallelismo con la modalità di pensiero odierna secondo la quale non omologandosi alla massa si viene esclusi. L'autrice, infatti, in una delle scene introduttive si sofferma su un esempio di questa situazione presentando Merricat in paese. Il linguaggio utilizzato è semplice e rende la lettura facile e scorrevole.

Inventa un nuovo titolo

Merricat, sciocchina

La frase che ti è piaciuta di più

"Oggi arriva il mio cavallo alato e ti porto sulla luna, e lì mangeremo petali di rosa"

La musica che metteresti come colonna sonora

"come out and play" di Billie Eilish

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Coincide con la storia e l'atmosfera che si va a creare.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Merricat, disse Connie, tè e biscotti: presto vieni.​ Fossi matta, sorellina, se ci vengo m'avveleni.​"​


Premetto che il libro non mi è piaciuto, ma per certi versi l'ho trovato anche interessante e divertente: interessante è stato infatti vedere il comportamento disprezzante e in certi casi violento degli abitanti del villaggio. Sono stato colpito soprattutto da alcune frasi che si ripetono frequentemente nel corso del libro. Per il resto non sono riuscito ad apprezzarlo come avrei voluto, e ad un certo punto mi sono trovato addirittura a desiderare che finisse al più presto.

Inventa un nuovo titolo

Le ultime dei Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

<<E comunque è tutta colpa mia>>. Ormai era un ritornello.

La musica che metteresti come colonna sonora

The Sound of Silence - Paul Simon

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Lo stile della copertina mi sembra adatto ad un libro del genere ma mi sembra che l'immagine sia fuori posto.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Come si può trarre la felicità dalle piccole cose


La narrazione di questo romanzo si apre con un flashback: la protagonista si reca al paese per comprare i viveri per i membri della famiglia Blackwood che ormai, rimasti in tre, non sono più in contatto con il mondo esterno.
Il romanzo è molto interessante e pieno di colpi di scena, però le descrizioni dettagliate fanno sembrare lunga e lenta la narrazione. Questo romanzo gira tutto attorno al modo di percepire il mondo da parte di Mary Katherine (chiamata anche Merricat), la quale rende divina la caratterizzazione della sua amatissima sorella Contance, chiamata anche Connie, che per il mondo esterno era una "pazza omicida" con le caratteristiche di una donna amabile ed educata.
Consiglio questo romanzo a tutti gli amanti del giallo, ma anche a chi ama trame che nascondono sentimenti profondi e a chi predilige descrizioni dettagliate dei personaggi.

Inventa un nuovo titolo

La leggenda dei Blackwood

La frase che ti è piaciuta di più

"C'è un posto migliore di questo per noi? Chi ci vuole là fuori? Il mondo è pieno di persone orribili".

La musica che metteresti come colonna sonora

"Do you want to build a Snowman?" di Kristen Bell, Katie Lopez, Agatha Lee Monn

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Secondo me la copertina è perfetta per la trama. Aggiungerei però anche i ritrattI delle due sorelle e magari un'immagine sfocata della casa dei Blackwood, per conferire "un'aria misteriosa" al romanzo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se sei appassionato di leggende e pensi che alcune possano in realtà essere storie vere, questo romanzo è fatto proprio per te!


La storia è molto intrigante. La cosa che mi affascina particolarmente è come l'autrice presenta il carattere e i punti di vista della protagonista, Mary Katherine, e l'affetto che prova nei confronti della sorella Constance. La scrittrice riserva una particolare cura nei dettagli, fondamentali per comprendere ogni piccolo passo dell'andamento della storia. Il libro possiede vari colpi di scena, completamente inaspettati, e in alcuni casi privi di contestualizzazione. A mio parere il libro avrebbe potuto descrivere il punto di vista non solo della protagonista, ma di tutti i componenti e personaggi sia interni sia esterni al contesto, in modo da fornire al lettore varie sfaccettature del racconto. Nelle prime pagine ho trovato monotono il pensiero di Mary Katherine, ma procedendo nella lettura ne ho compreso il significato. Il racconto fornisce accurate descrizioni che permettono al lettore di immaginare i luoghi, i personaggi e il susseguirsi dei fatti. Ho notato che, all'interno della narrazione, sono presenti diverse influenze che ricordano i "thriller", genere che ha sempre appassionato le mie letture.
In considerazione di tutto ciò mi sento di poterne promuovere la lettura, da me fortemente gradita.

Inventa un nuovo titolo

"Oh Constance, ora siamo davvero sulla luna!"

La frase che ti è piaciuta di più

"Quando si avvicinavano i bambini mi irrigidivo dal terrore. Avevo paura che mi toccassero e le madri mi piombassero addosso come uno stormo di falchi; era quella l'immagine che avevo sempre in mente, un nugolo di uccelli che mi attaccava, lacerandomi le carni con artigli affilati come rasoi".

La musica che metteresti come colonna sonora

Forrest Gump, Tom Hanks

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina secondo me è stata perfettamente scelta dall'editore, perché racchiude in una sola immagine l'accaduto di cui il racconto parla principalmente ed il motivo del punto di vista monotono della protagonista.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un racconto affascinante e intrigante ambientato nell'imponente abitazione dei Blackwood

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Adoro i suoi romanzi, soprattutto la metrica che utilizza. E' una delle mie scrittrici preferite. Si riesce a distinguere dagli altri autori di generi gialli per via dei dettagli e della accuratezza con cui descrive i fatti narrati. Ho letto tutti i suoi romanzi e non mancano mai momenti completamente inaspettati e coinvolgenti.