Robert Louis Stevenson

Nasce a Edimburgo nel 1850, da una famiglia di ingegneri: il padre, il nonno e gli zii sono specializzati nella costruzione di fari. È un bambino dalla salute cagionevole, e la sua istruzione ne risente. Si iscrive, secondo la tradizione di famiglia, alla facoltà di ingegneria dell'Università di Edimburgo, ma lo studio passa presto in secondo piano: preferisce dedicarsi alla letteratura. Porta i capelli lunghi, si veste da artista e sebbene d'estate accompagni il padre nei suoi viaggi di esplorazione dei fari lungo le coste, finisce prima per cambiare facoltà e iscriversi a giurisprudenza e poi abbandona definitivamente gli studi. I rapporti con i genitori cominciano allora a farsi tesi, e il contesto socio-culturale non li agevola di certo. Sono gli anni in cui il darwinismo e le nuove scoperte in ogni campo si accordano male al presbiterianesimo ortodosso delle vecchie generazioni.Per ragioni di salute è costretto a trasferirsi in Francia, dove conosce Fanny, una donna americana divorziata e madre di due figli, di cui si innamora perdutamente e con la quale resterà per tutta la vita. La relazione con Fanny coincide con l'inizio della sua attività di scrittore a tempo pieno e con un periodo di grandi viaggi e di enorme creatività. Uno dei suoi maggiori capolavori, L'isola del tesoro, prende vita proprio grazie a uno dei figli di Fanny, che un giorno disegna una mappa del tesoro. Stevenson, però, è spesso malato ed è costretto a vagare da una stazione termale all'altra finché, ispirato dai libri di avventure esotiche di Melville, parte con la famiglia per una crociera verso le isole Marchesi, le isole Sandwich e Tahiti. Innamorato di quei luoghi, decide di stabilirsi definitivamente a Upolo, la principale delle isole Samoa. Qui, lontano dai salotti letterari, diventa semplicemente “Tusitala”, il narratore di storie riverito dagli indigeni. Muore nel 1894, a soli 44 anni. Ai suoi tempi una vera e propria celebrità, è oggi uno dei maestri insuperati della letteratura.BibliografiaL'isola del tesoro, 1883La freccia nera, 1883Lo strano caso del dr. Jekyll e mr. Hyde, 1886Il ragazzo rapito, 1886Il signore di Ballantrae, 1888