Ti è piaciuto?

Avatar Shirley
Consigliato da
Dicembre spalancò la bocca e si stropicciò gli occhi. C'era un bambino nel comignolo della casa.
Aveva visto bambini dentro alle culle e alle carrozzine, dentro alle cassette per le lettere e alle ceste del bucato, dentro ai cannoni e alle gabbie delle tigri, mai dentro a un comignolo. La sua testa sporgeva come un gomitolo di fumo oltre l'imboccatura di pietra, i capelli corvini svolazzavano al vento, o forse un merlo aveva fatto il nido fra le sue orecchie.
Dicembre è in cerca di un lavoro, ha quindici anni e purtroppo il circo in cui è cresciuta ha chiuso i battenti per fallimento. Per puro caso risponde a un annuncio come istitutrice e si ritrova di fronte a una bellissima villa, ai margini di un bosco dove sembra non arrivare mai l'inverno, dove vede qualcosa di stupefacente: un bambino dentro un comignolo. 
Accolta per il colloquio da Mr Moonro, padrone di casa, in un salone affrescato e pieno zeppo di antichi libri, Dicembre intuisce fin da subito che l'uomo sembra nascondere qualcosa ma del lavoro ha bisogno e quindi, dopo una iniziale pessima figura, viene assunta. 
Scoprirà molto presto che in quella casa succedono cose strane, buffe e sorprendenti, in fondo per tenere a bada Corvin, il bambino di Mr Moonro, bastano pochi strumenti come un attizzatoio, uno scopino e un soffietto per ravvivare il fuoco!

Commenti

Avatar Ari74
28/02/2024 15:00
2L - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
Davvero un bel romanzo di esordio! Un libro che ha saputo emozionarmi e farmi riflettere, adatto a ogni età.
Avatar Reb012
21/02/2024 16:37
2L - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
Questo racconto mi è piaciuto molto anche per il modo un cui la scrittrice lo ha scritto, è ricco di parole nuove e di insegnamenti. Veramente bello. Antonia Murgo ha scelto il circo posto in cui una ragazzina come miss dicembre si sarebbe sentita sicura. La lettura di questo libro mi ha interessato molto.
Avatar Tricase
21/02/2024 18:22
2L - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
A me questo libro è piaciuto molto anche se non sono un tipo che legge molto,mi è piaciuto soprattutto la storia del libro,perché non è la solita storia copiata da altri scrittori/scrittrici,infatti rispetto ad altri libri che ho letto questo si basa principalmente (credo) sulla fantasia della scrittrice.
Avatar a-l-l-e-b-a-s-I
16/01/2024 12:04
1A - Scuola media Cassani Lusvardi, Monte san Pietro
-E molto coinvolgente questo libro, io lo consiglierei alle persone che gli piace l'avventura ed un pizzico di mistero -Mi a piaciuto il contesto che Miss Dicembre si occupa del figlio dell'Uomo Nero, e andando in giorno e giorno diventavano amici sempre di più
Avatar Mercoledi-Addams
23/05/2023 14:43
2C - Scuola secondaria di primo grado A. Zammarchi, Manerbio
Avatar Sveva2D
19/05/2023 15:57
2D - Scuola secondaria di primo grado A. Zammarchi, Manerbio
“Miss Dicembre e il Clan di luna” è un libro che parla di una ragazza di nome Dicembre che trova lavoro come bambinaia per il figlio dell' Uomo Nero. Il libro è molto coinvolgente tanto da farti provare la stesse paure della protagonista. È ricco di dialoghi fra la ragazzina e il bimbo e le persone che vivono assieme a loro. Il linguaggio è in certi tratti più complesso. Mi è piaciuto perché Dicembre è una ragazzina molto coraggiosa che riesce ad affrontare con facilità la sue paure.
Avatar NDF7
14/05/2023 11:17
2A SSIG - Convitto Nazionale D. Cirillo - Bari
Inizialmente mi è sembrato un libro strano, la bambinaia dell' Uomo Nero, il ragazzino che brucia, si trasforma e si nasconde dentro il vetro di una lampada a olio. Ma dopo sono stato catapultato in questo mondo magico. Il lieto fine è una cosa sempre bella in una storia e qui, dopo tante peripezie vissute dai protagonisti, è una carezza nel cuore. La protagonista, con il suo nome un pò strambo, mi piace perchè sembra aver paura ma in realtà è molto coraggiosa.
Avatar Afra
09/05/2023 21:41
3N - Scuola Media Carelli-Forlani, Conversano
Il romanzo mi è piaciuto particolarmente poichè la scrittrice attraverso la sua narrazione mi ha incuriosita e trasportata nella storia. La trama, originale e accattivante mi ha fatto riflettere sulle nostre paure e sui nostri condizionamenti mentali verso certe situazioni e sulla possibilità di vedere tutto con occhio diverso.
Avatar ga02
09/05/2023 07:23
2A SSIG - Convitto Nazionale D. Cirillo - Bari
Questo libro mi è piaciuto molto non solo perché ti coinvolge in modo straordinario nel suo mistero ma anche perché è molto scorrevole, movimentato e tranquillo. La frase che mi è colpita di più è stata: “Ci deve sempre essere una grande paura che faccia sembrare tutte le altre insignificanti.” È molto significativa e ti fa riflettere molto.
Avatar Superpericolo84
07/05/2023 19:25
3F - Scuola media Farini, Bologna
Questa storia mi è abbastanza piaciuta. Penso che si legga bene e piacevolmente. Tuttavia, forse avrei preferito che nella storia fosse più presente Mr Moonro, perchè lo ho trovato più simpatico di Miss Dicembre e Corvin, i due personaggi più presenti. Un altro dettaglio che non capisco è il titolo: Miss Dicembre va bene, è la protagonista, ma il Clan di Luna viene nominato solo poche volte: forse, al suo posto, sarebbe stato più giusto mettere: "e la famiglia Moonro". Nonostante ciò, il libro mi è piaciuto, e penso che come voto meriti un bel 9.
Avatar Dykon
02/05/2023 21:55
2C - Istituto comprensivo Ardigò, Padova
La storia mi è piaciuta ed è ben strutturata. Mi piace molto il personaggio di Miss Dicembre, ragazza determinata e talentuosa. Non essendo il mio genere preferito, devo ammettere che ho fatto un po' di fatica a leggerlo, ma ne è valsa la pena.
Avatar gre10
25/04/2023 19:00
2A SSIG - Convitto Nazionale D. Cirillo - Bari
questo libro mi è piaciuto molto, perché la storia é breve e appassiona molto chi lo legge, da insegnamenti come imparare a superare le proprie paure, e non dare un giudizio affrettato su qualcuno , una frase che mi ha colpito molto é : "ci deve essere sempre una grande paura, una paura che faccia sembrare tutte le altre insignificanti", una cosa che non mi é piaciuta molto è che la storia è soprattutto concentrata sullo scontro avvenuto nella notte (no spoiler). Comunque del resto la storia mi é molto piaciuta , consiglio questo libro e ringrazio la mia prof per avermelo fatto leggere
Avatar Matte2E
16/04/2023 12:16
2E - Scuola media Gandino, Bologna
Questo libro è molto descrittivo in tutto. L'autrice, infatti, delinea gli oggetti, le azioni dei personaggi e i loro vestiti in modo molto dettagliato. Il libro mi è piaciuto perché la storia non segue sempre un filo logico, che da questo punto di vista non è una cosa negativa, perché sollecita i colpi di scena e la suspance. Si capisce subito che Dicembre è la protagonista ed è particolare che dopo la fine del libro, nelle ultime pagine, ci siano le descrizioni di tutti i personaggi di cui narra il libro che spesso coincidono con quelle che mi ero immaginato io durante la lettura. Il libro non smette mai di suscitare in te domande che ti portano a divorare le pagine successive. Il libro perciò è molto scorrevole e si legge molto velocemente. La storia è davvero accattivante e anche il finale. Secondo me vale la pena di leggerlo. La frase chiave di questo libro è: ”Ci deve sempre essere una grande paura, una paura che faccia sembrare tutte le altre insignificanti.”
Avatar giovi691
11/04/2023 20:51
2A SSIG - Convitto Nazionale D. Cirillo - Bari
Questo libro mi è piaciuto moltissimo, si tratta della storia di una bambina che ha come nome Miss dicembre. Mi è piaciuta sopratutto per il suo mistero e la sua tranquillità e il modo in cui viene raccontata. Ringrazio la mia professoressa per avermi dato la possibilità di leggere questo libro.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?

Avatar rob-17
11/04/2023 09:30
2A SSIG - Convitto Nazionale D. Cirillo - Bari
Questa storia è molto originale e avvincente, attraverso le descrizioni contenute nel libro è possibile crearsi un'idea molto dettagliata di luoghi e personaggi. Ho apprezzato molto le piccole schede dei personaggi a fine libro che sono molto utili per fare un riscontro tra quello che si ha immaginato e quello che l'autore ci ha descritto, consiglierei questa storia anche a lettori un po' più piccoli dato che il libro non è troppo lungo e i termini usati sono molto semplici.

Questa storia ti ha fatto venire in mente un luogo?