2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

Lucas

Kevin Brooks

Piemme, 2019


Vidi Lucas per la prima volta in uno splendido pomeriggio di fine luglio. Ovviamente, ancora non sapevo chi fosse… anzi, a pensarci bene, non sapevo neanche cosa fosse. Tutto quello che riuscivo a vedere dal sedile posteriore della macchina era una creatura sfocata nel riverbero dell’asfalto rovente, una figura sottile ricoperta di stracci verdi, con una chioma di capelli biondi e una camminata – mi viene da sorridere al solo pensiero - una camminata che sussurrava segreti nell’aria

Caitlin vive con il padre scrittore in un’isola collegata alla terraferma da un piccolo ponte che quotidianamente viene sepolto dall’alta marea; adora la propria casa e l’odore di salsedine che proviene dal mare spesso in burrasca. È nata in quella casa e non desidera vivere altrove, anche se è isolata dal mondo e a una ragazza di quindici anni quel posto non offre certo molte occasioni di svago. Ma il padre e il fedele Deefer, un cagnone pulcioso, sono tutto quello di cui ha bisogno per rimettersi in sesto dopo la perdita della madre morta in un incidente stradale.

Ma la vita, anche quando sembra procedere senza troppi sussulti, non lascia tregua alla ragazza. Un giorno la famiglia incrocia sul ponte un ragazzo con uno zaino in spalla, solitario, un’andatura aggraziata e risoluta. Caitlin capisce subito che sta accadendo qualcosa di eccezionale, irripetibile, e ne ha la conferma quando la macchina sorpassa il ragazzo: «Lui girò la testa e ci guardò. No sbagliato. Girò la testa e guardò me. Dritto verso di me […] Un volto che non dimenticherò mai». Lucas è arrivato, e con sé porta un mistero e molti guai.

Il libro mi è piaciuto molto, in particolare il modo in cui i personaggi sono strutturati: li ho trovati ben caratterizzati e con delle storie interessanti alle spalle, specialmente Cait, la protagonista, in cui mi sono ritrovata molto, sia dal punto di vista del pensare, sia da quello dell'agire. La trama ed il contesto sociale in cui la narrazione si sviluppa sono realistici, la storia scorre abbastanza velocemente, anche se, in alcuni punti, rallenta.
Il libro è ricco di descrizioni.

Inventa un nuovo titolo

Tutti pazzi tranne te

La frase che ti è piaciuta di più

Non potei fare nulla. Erano in troppi. Mi sentii così inutile, proprio come in quel momento.Inutile. Nauseata.

La musica che metteresti come colonna sonora

Be Alright - Ariana Grande

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina, secondo me, è molto bella. I colori vivaci che la caratterizzano, fanno in modo che il libro spicchi in una libreria. Il fatto che sia rappresentata una sagoma scura, probabilmente Lucas, contribuisce a creare un alone di mistero intorno al personaggio. Personalmente avrei fatto i titoli con caratteri più piccoli.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro che fa pensare

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Buongiorno, ho letto il libro 'Lucas', mi è piaciuto molto, e mi sono riconosciuta nella protagonista.


Questa storia mi è piaciuta perché mi ha regalato forti emozioni.
Il racconto di Cait è pieno di tensione. Infatti, la protagonista tende ad anticipare delle condizioni future in modo vago, che ti lasciano con il fiato sospeso: per esempio, all’'inizio del libro viene anticipato che Lucas scomparirà dalla vita della protagonista, ma non viene spiegato il perché (potrebbe essere scappato, morto, cosi come potrebbe essere stato catturato dagli alieni).
Inoltre, il libro tratta temi molto importanti, quali il razzismo e i pregiudizi.
Uno dei due protagonisti è Lucas, un ragazzo arrivato sull'’isola dal nulla e di cui si ignorano le origini. Questo alone di mistero che lo circonda inquieta molto gli abitanti dell’isola, che lo disegnano come uno zingaro e un depravato. Cait è l’unica che cerca di conoscere il ragazzo e sarà proprio lei ad aiutarlo quando tutti gli andranno contro per mandarlo via.

Inventa un nuovo titolo

Secondo me un titolo alternativo potrebbe essere “La scorsa estate” perché Cait ribadisce più volte che quella è stata l’estate più significativa della sua vita, che le ha regalato forti emozioni e lasciato ricordi importanti.

La frase che ti è piaciuta di più

La mia frase preferita è la seguente: “Ha detto che era soddisfatto di ciò che era.” Trovo che essa sintetizzi in modo eccellente ciò a cui ogni essere umano dovrebbe aspirare.

La musica che metteresti come colonna sonora

Mentre leggevo il libro mi è sembrato di sentire più volte il rumore del mare, delle onde che si infrangevano sulla spiaggia e dei gabbiani. E’ per questo che come colonna sonora metterei proprio questi suoni.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Sulla copertina è raffigurata la sagoma di una persona, la quale manca dei tratti distintivi (gli occhi, la bocca, il naso). Non ho ben capito quest’immagine, ma forse vuole rappresentare il mistero che avvolge Lucas sin dal suo arrivo sull’isola. Inoltre non comprendo la scelta dei colori; personalmente al posto del ciano avrei messo un verde bosco e al posto del giallo canarino un color un sabbia in modo da riprendere i colori dei principali paesaggi che vengono descritti: il bosco e la spiaggia.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Una storia di pregiudizi e libertà”.’ Pregiudizi’ perché Lucas deve confrontarsi con l’atteggiamento ostile degli abitanti dell’isola, e ‘libertà’ perché nonostante ciò possiede la libertà di rimanere se stesso.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Caro Kevin, il tuo libro mi è piaciuto molto, ma quando sono arrivata al capitolo ventidue tutta la mia stima nei tuoi confronti è crollata. Trovo che la fine sia stata troppo drastica ed è proprio per questo che non sono riuscita a finire l’ultimo capitolo. Avrei preferito un finale che si distaccasse maggiormente dalla realtà, che mi aiutasse a sperare in un mondo migliore.


Credo che, nonostante la trama interessante, la storia non sia stata strutturata altrettanto bene, è come se il libro fosse troppo corto ma lungo contemporaneamente.
La parte che mi è piaciuta in tutta la storia è stata il finale, bello ed emozionante

Inventa un nuovo titolo

Il ragazzo della foresta

La frase che ti è piaciuta di più

"È sempre la stessa: calma, pacifica e meravigliosamente triste."

La musica che metteresti come colonna sonora

In the embers -sleeping at last

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro enigmatico con un inaspettato finale


Questo libro mi è piaciuto particolarmente, perchè racconta una situazione molto attuale: la diffidenza, che può sfociare in rancore, verso ciò che è diverso dal solito. Questo sentimento viene descritto molto bene all'interno di una storia coinvolgente e appassionante.

Inventa un nuovo titolo

Un nuovo ragazzo sull'isola

La frase che ti è piaciuta di più

Ci sono cose fatte per durare solo un attimo.

La musica che metteresti come colonna sonora

Sogni appesi - Ultimo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto carina, ma forse avrei inserito un'immagine dell'isola per fornire L'ambientazione del romanzo solamente osservando il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La diversità rende simili


Questo libro mi è molto piaciuto. Parla della diversità e dei rapporti interpersonali attraverso la storia di Lucas raccontata da Cait. Riesce benissimo a farti arrivare il messaggio che non bisogna vedere la diversità come una debolezza ma come un punto di forza che può solo arricchirci. Consiglio a tutti la lettura di questo libro perché dà molti spunti di riflessione.

Inventa un nuovo titolo

Il ragazzo dell’isola

La frase che ti è piaciuta di più

“Sii soddisfatto di ciò che sei e non desiderare di cambiare; non temere la tua ultima ora, ma al tempo stesso non bramarla.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Marco Mengoni - Esseri Umani

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non è male ma forse avrei preferito qualcosa che descrivesse di più un aspetto del carattere di Lucas

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La diversità: un punto di forza