2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

L'hotel azzurro

Stephen Crane

Mattioli, 2012


«Suppongo che in questa stanza siano stati uccisi un bel po' di uomini.»

A Fort Romper, in Nebraska, si staglia nel bianco del paesaggio un hotel azzurro: è il Palace Hotel diretto dall'irlandese Scully. Un giorno, Scully si reca alla stazione ferroviaria per procurarsi nuovi clienti e riesce a portare all'hotel tre forestieri: uno svedese, un cowboy e un uomo dell’est. Una tempesta di neve comincia a infuriare e il gruppo di uomini è costretto a restare al chiuso nell'hotel; i tre decidono così di giocare a carte. Tutto sembra essere normale, finché l'uomo svedese non inizia ad agitarsi…

Questo libro di Stephen Crane, narra delle avventure avvenute in una sperduta zona del Nebraska, dove ogni giorno il proprietario dell’Hotel azzurro, Pat Scully, va alla stazione per cercare clienti per il suo albergo.
Un giorno trovò tre uomini, provenienti da paesi differenti, che vennero portati gentilmente dal proprietario nella spoglia hall del suo albergo, dove si trovavano solo un’enorme stufa e il figlio di Scully, Johnny, impegnato in un’accanita partita a carte contro un altro ospite del Hotel. Dopo che i nuovi arrivati portarono i bagagli nelle loro camere e si rinfrescarono, furono subito pronti per una combattuta partita a carte tutti insieme.
Questo libro si rivelerà pieno di suspense e di avvenimenti inaspettati che lasceranno i lettori sbalorditi.
Penso che questo libro sia molto avvincente e adatto a ragazzi desiderosi di una lettura veloce ma non priva di un certo interesse.

Inventa un nuovo titolo

La partita è conclusa

La frase che ti è piaciuta di più

“Qualsiasi stanza può essere buona per una tragedia o per una commedia...”

La musica che metteresti come colonna sonora

Fast car - Jonas blue

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Da lontano si confonde con il cielo; avvicinandoti, vedi le finestre. Sei arrivato, ecco l’hotel azzurro .


questo libro all'inizio l'ho trovato un po' noioso, dopo però ha cominciato a farsi più interessante.

Inventa un nuovo titolo

hotel innevato

La frase che ti è piaciuta di più

aveva gli occhi di un cigno morente. la finestra lasciava vedere la neve che nell'ombra del crepuscolo stava diventando azzurrognola.

La musica che metteresti come colonna sonora

azzurro di Adriano Celentano

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina è molto semplice, però fa capire i colori principali della storia.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

racconto innevato, dal panorama abbagliante


Il libro "L'Hotel azzurro" di Stephen Crane venne pubblicato nel 2012 dalla casa editrice Mattiolli.
Il libro parla di un Hotel di colore azzurro nel Nebraska che spicca nella piccola cittadina spesso innevata.
Penso che l'autore con "un'aria di mistero" sia riuscito ad equilibrare l'ambientazione con i personaggi grazie alla dettagliata descrizione.
Nella narrazione l'autore mette in evidenza le decisioni dei personaggi e questo tratto rende il tutto più particolare
Nel complesso ho apprezzato il libro e lo consiglio.

Inventa un nuovo titolo

La stranezza dello svedese

La frase che ti è piaciuta di più

Ogni peccato è la risultante di un concorso d'azioni

La musica che metteresti come colonna sonora

the final cauntdown

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Nonostante sia semplice, azzurra, richiama poi il colore del hotel

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un frammento di vita nel west


"L'Hotel Azzurro", di Stephen Crane, è un romanzo che, pur essendo breve riesce a tenere il lettore intrappolato tra le sue pagine. Infatti una caratteristica importante del romanzo è che l'autore riesce a creare alla perfezione gli ambienti ed i personaggi del racconto, grazie a descrizioni ricche e con parole ricercate, senza però prolungarsi né soffermarsi troppo, facendole risultare più scorrevoli ed incentivanti. Inoltre non mancano i momenti di suspense e tensione, che rendono le vicende ed i fatti narrati sempre più avvincenti e coinvolgenti, anche grazie a diversi colpi di scena.
"L'Hotel Azzurro" tratta temi importanti, come l'emancipazione, la rabbia, la tolleranza e l'importanza delle scelte prese in modo troppo immediato. Infatti è interessante come l'autore narra la vicenda facendo risaltare le decisioni prese dai personaggi, che portano ad eventi e conseguenze molto importanti.
Infine, mi è piaciuto molto il contrasto presente nel romanzo: i fatti descritti sono spesso violenti e impetuosi, anche se il romanzo è ambientato in un piccolo e tranquillo paese del Nebraska.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo che darei al romanzo è "High-Five", essendo il nome del gioco di carte a cui i personaggi si sfidano. Esso è la causa delle prime liti, che portano ad eventi sempre più gravi.

La frase che ti è piaciuta di più

"Suppongo che in questa stanza siano stati uccisi un bel po' di uomini". Questa frase mi è piaciuta poiché è molto importante nel romanzo. Infatti, viene pronunciata dallo "svedese", un personaggio che, pur non essendo il protagonista, svolge un ruolo fondamentale nella vicenda, e crea la prima discussione tra i presenti: è in questo momento che il lettore inizia a interrogarsi su questo personaggio, avvolto dal mistero. A causa di questa affermazione, che, essendo infondata, viene smentita, lo svedese comincia a farsi una brutta reputazione, che porta a situazioni sempre più complicate e pericolose.

La musica che metteresti come colonna sonora

La musica che metterei come colonna sonora è "Blue" di Eiffel 65, essendo il colore dell'hotel, per il quale attira molto l'attenzione dei viaggiatori.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi è piaciuta e penso che rispecchi il contenuto del romanzo. Infatti, vengono raffigurate delle carte da gioco e delle monete, che costituiscono un aspetto importante della vicenda. Inoltre, un aspetto principale del libro sono i personaggi, che sulla copertina non sono presenti: questo permette al lettore di poter immaginare a piacimento i loro aspetti, su cui l'autore si concentra maggiormente.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

A volte le proprie azioni possono avere gravi conseguenze

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Caro S.Crane,
il suo romanzo mi è piaciuto molto, come il suo stile: penso che sia incredibile come è riuscito, in poche pagine, a scrivere un romanzo su cui non riuscivo a distogliere gli occhi, e che mi ha appassionato fino all'ultima parola. Cercherò sicuramente di leggere altri suoi racconti in futuro.
Matteo


La storia è ambientata verso la fine del 1800 in Nebraska, più precisamente a Fort Romper, una qualsiasi piccola cittadina del West. È proprio lì dove Pat Scully decide di fondare il suo “Palace Hotel”. Questo edificio è riconoscibile a tutti poiché intonacato di color azzurro chiaro e, sorgendo di fianco al binario ferroviario del paesino, Pat procaccia quasi tutti i suoi clienti dai passeggeri dei treni che fermano a Fort Romper. Una fredda mattina scendono da un treno un uomo svedese, un cowboy diretto in Dakota e un signore dell'Est, e tutti si dirigono verso l'Hotel Azzurro per sostare. I tre forestieri si ritrovano nella hall dell'albergo poco dopo e conoscono Johnnie, il figlio di Pat. Con lui iniziano una partita a carte, ma lo svedese incomincia ad agitarsi e a sentire brutti presentimenti…
Personalmente mi piacciono molto i thriller, infatti ho trovato la trama intrigante e ben sviluppata perché l'autore riesce a raccontare tutto in poche pagine, soprattutto anche le descrizioni dei personaggi e le ambientazioni. L'autore lega molto le emozioni e i sentimenti dei personaggi agli eventi atmosferici, ad esempio quando lo svedese si sente impaurito e insicuro l'autore enfatizza la descrizione del freddo e del temporale all'esterno dell'hotel, creando così un effetto maggiore di suspense e angoscia.

Inventa un nuovo titolo

“La carta allo svedese” perché lo svedese sente che nella partita tra di loro c'è un baro e poi impazzisce dentro sé. La partita a carte è una delle azioni complicanti.

La frase che ti è piaciuta di più

“Ogni peccato è la risultante di un concorso di azioni”. Ho scelto questa frase perché penso che sia molto vera. Io l'ho interpretata come una specie di frase motivazionale in cui il peccato è una conseguenza negativa, ad esempio in ambito scolastico prendere voti bassi è la conseguenza di non studiare e non esercitarsi con impegno, quindi questa frase ci dice secondo me, seguendo l'esempio della scuola, di studiare sempre con costanza e impegno.

La musica che metteresti come colonna sonora

Killer Queen- Queen perché nella canzone il cantante cambia più volte ritmo e tono di voce e secondo me nell'ambientazione e nella situazione in cui si trovano i personaggi starebbe bene. Questo si ricollega anche all'animo dello svedese.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Della copertina non penso niente di particolare, anche perché ne ho viste nelle librerie su altri libri di Stephen Crane di uguali a questa, solo di colore diverso. Secondo me questo genere di copertina è un po' nello stile e nei gusti dell'autore. Esteticamente però è bruttina.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se pensi che in una cittadina del West, in un hotel, una mano a carte tra 4 sconosciuti possa essere qualcosa di tranquillo, beh, sei proprio nel posto sbagliato…

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Gentile mr.Crane
volevo complimentarmi con lei per il suo libro “L'hotel azzurro”, poiché l'ho appena letto e ne sono rimasto entusiasmatissimo! È davvero un gioiello! È un onore scriverle.


Inizialmente ho trovato la trama del libro non molto interessante, ma andando avanti si è mostrata sempre più intrigante e l’autore in poche decine di pagine è riuscito a caratterizzare tutti i personaggi. Nel complesso è una bella storia e scritta bene.

Inventa un nuovo titolo

“L’hotel abbandonato da Dio”

La frase che ti è piaciuta di più

“Ogni peccato è il risultato di una collaborazione”.

La musica che metteresti come colonna sonora

“Like a stone”-Audioslave.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

penso sia appropriata in quanto dello stesso colore con cui vengono descritte le pareti dell’hotel. (però se non erro la copertina del libro originale è differente).

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

libro relativamente corto ma contenente molte scene di suspense, lo consiglio assolutamente.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

a differenza di molti altri libri che ho letto questo non è affatto ripetitivo e noioso. ho trovato molto gradevole leggerlo nonostante l’inizio non sembrasse entusiasmante.


Ambientato in Nebraska verso la fine del 1800 “L’hotel azzurro” di Stephen Crane è un libro che in poche pagine narra avvenimenti molto avvincenti che creano una sorta di enigma in grado di farti appassionare alla lettura. La storia parla principalmente di cinque personaggi ritrovatosi a giocare a carte nel “Palace Hotel”, il quale non è nient’altro che l’Hotel Azzurro, albergo che si trova nella piccola cittadina di Fort Romper vicino alla stazione ferroviaria. Sarà proprio qui che avranno inizio le vicende. Il libro si sofferma in particola su un personaggio: “lo svedese”. Egli con i suoi pensieri riesce a influenzare la venuta degli avvenimenti. I temi principali sono la solitudine, le crisi spirituali ma soprattutto la paura. Questo libro può essere visto da diversi punti di vista ed ognuno può trarre diversi insegnamenti. Da sempre mi piacciono i thriller e “L’Hotel Azzurro”, nonostante io non sia un appassionato di lettura, è riuscito ad avvicinarmi a questo mondo.

Inventa un nuovo titolo

Lo svedese

La frase che ti è piaciuta di più

"Suppongo che in questa stanza siano stati uccisi un bel po' di uomini"

La musica che metteresti come colonna sonora

\

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice. Non è stata la prima cosa che mi ha incuriosito.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

\

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

\


Il libro non mi ha appassionato particolarmente. Con questo non voglio dire che sia banale, o noioso: l'ho visto più come un breve racconto, e personalmente avrei preferito che la storia, interessante nel suo insieme, venisse analizzata più approfonditamente. Il libro mantiene un tono oggettivo per tutta la narrazione, voluto forse appositamente per mantenere la suspense. Non è particolarmente descrittivo, e lascia molto spazio all'interpretazione dei comportamenti dei personaggi, e questa è una caratteristica che ho apprezzato molto. Per concludere, la storia è intrigante, ma a mio parere poco curata, e presentata in modo troppo scarno.

Inventa un nuovo titolo

Paranoia

La frase che ti è piaciuta di più

Ecco allora che l'esistenza del genere umano assumeva connotati meravigliosi e conferiva fascino a uomini e donne che in realtà, come tanti pidocchi, erano costretti a restarsene aggrappati a una volteggiante palla bruciata dal fuoco, imprigionata dai ghiacci, perseguitata dalle malattie, sperduta nello spazio.

La musica che metteresti come colonna sonora

Paranoid Android dei Radiohead

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rispecchia le caratteristiche del libro: semplice ed essenziale, trasmette con la sua mono cromaticità un certo senso di inquietudine, di spaesamento di fronte alla distesa di azzurro deciso e così inusuale. A mio parere molto adatta.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Per gli amanti delle letture brevi, un piccolo distillato di emozioni intense e azione.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Se l'autore fosse ancora in vita, mi complimenterei per la capacità riassuntiva, grazie alla quale ha scelto con cura i particolari necessari a rendere il libro intrigante ma per nulla pesante.


Nonostante sia una vicenda banale, una lite al tavolo da gioco, con dialoghi ridotti all'osso, con molta suspense e talvolta inquietante, il libro ti obbliga a riflettere sull'importanza delle decisioni affrettate e di conseguenza sulle scelte della propria vita

Inventa un nuovo titolo

Tu stai barando

La frase che ti è piaciuta di più

E stavamo giocando per divertimento... mica per soldi

La musica che metteresti come colonna sonora

Gino Paoli : "Quattro amici al bar"

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di un assurdo individuo, che cerca di rendere il soggiorno difficile agli altri senza un motivo apparente.


La storia è ben scritta ma, nonostante l’iniziale interesse, lascia un senso di “non concluso”. Rispetto la scelta dell'autore anche se personalmente non amo un finale aperto. Per quanto riguarda la lunghezza del racconto, il libro è molto breve; ciò può giocare a favore ed a sfavore. Dato che il romanzo è proposto a dei lettori giovani, la brevità del racconto può lusingare parecchi di essi. Però con un racconto più lungo la storia narrata potrebbe essere stata ancor più intricata ed avvincente. Anche se, l'autore è stato ugualmente bravo nella stesura del libro ed a far si che il lettore potesse trarne una propria interpretazione, pur con un numero di pagine ridotto. Questo libro lo consiglio a tutti coloro che desiderano un'appagante lettura, accompagnata da forti emozioni se pur dispongono di poco tempo e/o interesse nei confronti della lettura.

Inventa un nuovo titolo

Il caso dello svedese

La frase che ti è piaciuta di più

"Ogni peccato è la risultante di un concorso d'azioni"
Probabilmente l'autore ci vuol far riflettere sul fatto che le nostre scelte e le nostre azioni influiscono sui comportamenti di chi ci circonda; nel bene e nel male.

La musica che metteresti come colonna sonora

.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Ho apprezzato la copertina, semplice e monocromatica. Ho avuto l'occasione di confrontarla con quella di altre edizioni, posso affermare che quest'ultima è quella che preferisco.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un breve ma intenso thriller che lascia sfogo all'immaginazione del lettore.


Il libro mi è particolarmente piaciuto partendo dal semplice fatto che è un libro corto e si legge in pochi minuti. Inizialmente non si capisce molto poi man mano che continui a leggere c'è sempre più suspense e ti fai sempre più domande. Le ultime righe ti svelano un particolare che mi ha scioccata. Il finale a sorpresa mi è piaciuto particolarmente.

Inventa un nuovo titolo

Le carte della discordia

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è: "Ogni peccato è la risultante di un concorso di azioni."

La musica che metteresti come colonna sonora

"When the party's is over" di Billie Eilish

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non mi piace assolutamente perché ritengo che per la scelta di un libro è necessario essere attirati da una bella copertina. Questa la ritengo troppo semplice infatti se non mi fosse stato consigliato il libro non l'avrei mai letto. Magari l'editore dovrebbe provare a mettere una grande immagine di un hotel azzurro al centro e sopra il titolo bello grande di colore nero.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vuoi leggere un libro corto ma ricco di suspense? Se sì, allora hotel Azzurro fa al caso tuo.


Personalmente trovo che questo libro sia molto bello e nonostante sia breve è molto intenso. Complessivamente la narrazione è equilibrata: né troppo veloce né troppo lenta.
Stephen Crane scrivendo questo libro tocca temi attuali come il gioco d'azzardo, la paura, l'emarginazione, l'intolleranza.
L'autore utilizza anche molte pause descrittive che mi hanno permesso di immedesimarmi meglio nella storia.
Nel complesso il libro mi è piaciuto e lo consiglierei a chi piace leggere libri brevi ma intensi e con colpi di scena.

Inventa un nuovo titolo

Una partita fatale

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è stata "ogni peccato è la risultante di un concorso di azioni"

La musica che metteresti come colonna sonora

The final countdown

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Nella sua semplicità secondo me la copertina è abbastanza adatta anche se forse è un po' banale.
Fa infatti riferimento al colore azzurro-blu dell'hotel e perciò penso che sia d'impatto e faccia venire voglia di prendere tra le mani il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Come può una partita a carte cambiarti la vita? Leggete questo libro e lo scoprirete!

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Bel libro, piacevole e scorrevole. La storia ha catturato la mia attenzione ma forse in alcuni punti avrei preferito meno descrizioni e più eventi.


Francamente, non mi è piaciuta particolarmente la trama di questo libro; tuttavia ho apprezzato le numerose parti piene di suspense. Inoltre, pur essendo corto, lo ho trovato molto intenso e per certi versi inquietante, qualità che io gradisco molto in un libro.

Inventa un nuovo titolo

Un titolo alternativo che sceglierei per questo libro è “Sensi di colpa”.

La frase che ti è piaciuta di più

La mia frase preferita è la seguente:
“ Spesso e volentieri ci sono da una dozzina a una quarantina di donne implicate in ogni omicidio, ma in questo caso sembra che ci siano solo cinque uomini – tu, io, Johnnie, il vecchio Scully, e quello sciocco di uno sfortunato giocatore è arrivato semplicemente come un epilogo naturale, l’apice di una manovra umana, e si prende tutto il castigo.”.
Mi piace perché è enigmatica e ti fa riflettere molto anche semplicemente per interpretarne il significato.

La musica che metteresti come colonna sonora

Io sceglierei una melodia suonata al pianoforte, con un ritmo incalzante e con alcune note di inquietudine e mistero.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A mio parere la scelta della copertina è azzeccata, anche se forse un po’ banale. Io avrei scelto qualcosa di un po’ più particolare per attirare l’attenzione e, soprattutto, vista l’enorme quantità di descrizioni nel libro, non capisco perché l’editore abbia scelto una semplicissima porta blu.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Vi sorprenderà come una semplice partita di carte può cambiare la sorte di una persona”.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ho trovato il suo libro molto interessante, pur non essendo il mio genere di lettura preferito. Sono d’accordo sul fatto che molte volte più persone sono responsabili di un solo omicidio, perché sono determinate azioni che ci portano a un determinato punto.
Anche se ho apprezzato la “morale”, devo dire che non mi è piaciuta molto la trama, è un po’ contorta e personalmente mi aspettavo (e mi sarebbe piaciuto di più) un omicidio nell’hotel, soprattutto quando il Signor Scully resta da solo con lo Svedese e gli mostra le foto.
Perciò credo che, nel suo genere, questo sia un libro carino, anche se personalmente non mi è piaciuto particolarmente.

Rileggendo le ultime righe del libro, mi sono chiesta “perché specificare proprio […] da una dozzina a una quarantina di donne implicate in un omicidio ?”. In questo libro le donne sono completamente in secondo piano.


La storia è molto breve e mi è piaciuta molto perché è intensa. In sessanta pagine Stephen Crane è riuscito a creare una storia con colpi di scena, azione e un finale che mi ha fatto riflettere. Il finale mi ha fatto pensare a come sia semplice diventare complice di un omicidio semplicemente interagendo con la vittima. Il libro, come già detto,è molto breve e lo consiglio a tutti coloro che hanno un'ora da impiegare.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo che sceglierei, molto semplicemente, è: "La partita a carte". La vicenda e la morte di uno dei protagonisti sono accadute proprio per una partita di poker che, finita in rissa, ha creato molti problemi. Nonostante il titolo scelto sia un po' banale è un perfetto riassunto del libro.

La frase che ti è piaciuta di più

La mia frase preferita è: "Immagino che in questa stanza sia stata ammazzata parecchia gente". Questa frase è detta dallo svedese all'inizio del libro durante la prima delle due partite a poker giocate dai quattro protagonisti insieme. Essa dà un primo indizio sulla psicologia dello svedese. Il Nebraska, che è lo stato in cui si svolge la vicenda, è uno stato degli stati degli Stai Uniti situato nel centro del continente, che però è considerato già come "selvaggio west"(infatti tutti gli stati a ovest del Mississippi erano considerati 'Far West' all'epoca). Lo svedese infatti,abituato alla più civile Europa, ha paura del west dove si immagina attacchi indiani, duelli in mezzo alla strada e pistoleri dal grilletto facile. Durante il resto del racconto si capisce che è proprio terrorizzato.

La musica che metteresti come colonna sonora

Sicuramente ci vorrebbe una musica da film western che andrebbe bene per un racconto situato nel "Far West". Purtroppo non conosco brani adatti e l'unico che conosco, è già la colonna sonora di un film intitolato "Lo chiamavano Trinità".

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice, forse un po' troppo. Il titolo del libro è scritto in nero dentro un riquadro bianco su sfondo azzurro, come l'hotel della storia. Penso che sia molto semplice come copertina, che sia poco accattivante e che non attiri molti lettori: sarebbe stata più interessante l'immagine di un hotel azzurro con le luci accese in mezzo a una bufera di neve. Penso che la copertina poteva essere fatta molto meglio.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Rissa nel Far West" è quello che scriverei su una fascetta pubblicitaria per descrivere il principale avvenimento della storia che coinvolge, direttamente o indirettamente, tutti i protagonisti.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Caro Stephen Crane, il suo libro è molto bello, ma un po' corto. L'ho scelto principalmente per la sua brevità ma se ci fossero state anche solo trenta pagine in più, l'avrei probabilmente letto comunque. Non è chiarissimo la logica del comportamento dello svedese e sarebbe stato interessante avere qualche informazione in più. Nonostante ciò il libro è ben fatto e mi è molto piaciuto.


Stephen Crane è riuscito a scrivere, in sole sessanta pagine, una storia intensa e avvincente, capace di coinvolgere anche chi non ama particolarmente la lettura. Grazie a descrizioni accurate e vive degli ambienti, il racconto è molto realistico e il lettore si ritrova immerso nel vecchio West. La storia narra le vicende di un uomo svedese in America per lavoro che crede ancora che il West sia un posto selvaggio in cui ci sono attacchi indiani ecc. Quest'uomo tratta con diffidenza e alla fine con disprezzo l'albergatore, il figlio e gli altri due ospiti. L'autore riesce a rappresentare questi uomini, sebbene accomunati dal desiderio di umiliare "lo svedese", con una propria personalità.

Inventa un nuovo titolo

Un titolo alternativo per questo libro potrebbe essere "Quattro contro uno", per sottolineare lo scontro fra lo "svedese" e gli altri abitanti del vecchio West

La frase che ti è piaciuta di più

la mia frase preferita è "Il peccato viene da una specie di collaborazione fra persone", pronunciata dall'uomo dell'Est. La frase riassume bene la conclusione della storia: il male fatto è il risultato delle azioni dei personaggi.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che secondo me sarebbe perfetta per questo libro è "The ace of spades" (dei Motörhead) ovvero l'asso di picche, canzone che ha a che fare con il gioco delle carte, che ricopre un ruolo importante nella vicenda.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina a mio parere è ben scelta perché rappresenta lo splendente "Palace Hotel" dipinto completamente in azzurro, orgoglio della città di Romper, in cui si svolge la vicenda.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il libro West migliore di sempre

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei complimentarmi con l'autore per la scelta dei personaggi e anche per le accuratissime descrizioni del luogo.


Ho trovato questo libro molto interessante e avvincente nonostante la sua lunghezza. A causa di una tempesta di neve che infuria all'esterno, i cinque protagonisti iniziano una partita a carte, che cambierà la loro vita con un finale molto inaspettato. La storia, che si svolge all'interno dell'hotel, è incentrata sul gioco durante il quale verranno fuori le vere nature dei personaggi. Sono riuscito a immedesimarmi in tutti i protagonisti e a vivere con loro temi comunque sempre attuali come la povertà e il gioco d'azzardo, perciò consiglio fortemente questo libro.

Inventa un nuovo titolo

"Una cruciale partita a carte" è un titolo che secondo me potrebbe sostituire l'originale, essendo la storia veramente incentrata su una partita a carte che, per qualcuno dei protagonisti, sarà molto importante.

La frase che ti è piaciuta di più

"Ogni peccato è la risultante di un concorso d'azioni." è la mia frase preferita perché non ha un valore stretto solo con questo libro ma può essere intesa come massima di carattere generale.

La musica che metteresti come colonna sonora

"The final caountdown" degli Europe.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Una copertina che con il suo colore azzurro, invita le persone a prendere in mano il libro, proprio come nella storia accadeva ai passanti di soffermarsi a guardare l'Hotel.
Ho trovato molto interessante questa copertina anche per il fatto che lasci passare veramente pochi dettagli riguardo alla storia raccontata.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La vita è una partita, e per colpa di una partita puoi perdere la vita.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ho trovato questo libro molto interessante soprattutto per il finale molto inaspettato. Mi dispiace che tu sia morto così presto perché mi sarebbe tanto piaciuto leggere un altro tuo libro oltre a quello intitolato "La prova del fuoco".


Mi è piaciuto questo libro perché nonostante il libro sia breve , il racconto è molto coinvolgente. La situazione è subito ambigua , carica di tensione perché lo svedese sembra animato da una paura che gli altri avventori non riescono a comprendere .

Inventa un nuovo titolo

Una partita a carte

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è la seguente : '' Le carte da gioco s' alzarono di nuovo dal pavimento e andarono a colpire la parete '' .

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che metterei come colonna sonora è '' Nightmare'' .

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Secondo me la copertina non descrive in nessun modo il contenuto del libro . La ritengo un po' banale per presentare un libro .

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

''Come può una partita a carte cambiare il destino ?''

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ho trovato il suo libro piacevole e scorrevole . La storia è in grado di catturare l'attenzione del lettore .


Il libro non mi è particolarmente piaciuto,l'ho trovato molto lento a causa delle descrizioni molto dettagliate che secondo me non andavano ad arricchire la storia ma solo a riempire più pagine possibili. Devo però spezzare una lancia a favore dell'autore dato che nonostante il libro non sia stato di mio gradimento il lessico è molto ricercato.

Inventa un nuovo titolo

il locandiere,il russo,il cowboy e lo svedese.

La frase che ti è piaciuta di più

Sono stanco. Abbracciate da parte mia vostra moglie e vostro figlio.

La musica che metteresti come colonna sonora

Take me home country roads

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice, azzurra come l'albergo, per me è molto simbolica e mi piace.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Avete mai sentito da barzelletta del cowboy,dello svedese e del russo? Beh,questa non è una barzelletta.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Meno descrizioni e più eventi.


Un libro avvincente nella sua semplicità, trama non intrigante a prima vista e stile davvero affascinante e completo di descrizioni e sequenze narrative davvero fantastiche.

Inventa un nuovo titolo

Scully e il suo hotel

La frase che ti è piaciuta di più

"lanciandosi in avanti, i due contendenti si scontrarono come manzi"

La musica che metteresti come colonna sonora

Gabriel's Oboe di Ennio Morricone

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina racchiuda l'essenza del libro e che sia una scelta per farlo notare come veniva notato l'hotel nel paese di Scully

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"Ecco nelle librerie italiane l'hotel azzurro di Stephen Crane accorrete a comprarlo perchè benchè sia corto dopo averlo letto vedrete il mondo in modo diverso


La piccola introduzione del libro mi aveva veramente colpito, mi ero anche fatta un’idea del racconto, però poi, leggendolo, ho cambiato un po’ idea. Per me è stato un libro monotono, stesse scene e stessi personaggi; aspettavo sempre quel cambiamento inaspettato che però non c’è stato. Nel complesso non è stato pessimo, molta suspense, a volte pure inquietante, molto dettagliato e con una lettura scorrevole e alla portata di tutti. Una trama complicata e misteriosa, che ti fa pensare all'importanza delle decisioni affrettate

Inventa un nuovo titolo

Lo svedese

La frase che ti è piaciuta di più

Suppongo che in questa stanza siano stati uccisi un bel po’ di uomini

La musica che metteresti come colonna sonora

alternata: calma e forte, rock

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

semplice e oggettiva, ma adeguata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

C’era una volta, nel lontano Nebraska