Ti è piaciuto?

L'anno in cui compii dodici anni imparai a mentire. E non mi riferisco alle piccole frottole che raccontano i bambini. Intendo proprio bugie vere, alimentate da vere paure ˗ cose che dissi e feci e che mi strapparono alla vita che avevo conosciuto fino a quel momento scaraventandomi in una nuova esistenza.
Mentre la guerra infuria al di là dell'Atlantico, e cambia la vita a tutti anche nel suo paese, Annabelle è alle prese con un altro terrore da affrontare quotidianamente: l'arrivo di Betty, una ragazza grande e grossa, terribile di carattere, sul cui passato si raccontano leggende inquietanti. Betty non vuole amicizie, non ha nessun timore degli adulti, spaventa e maltratta chiunque, sembra avere un cuore di pietra. In classe punge con spilloni i compagni, e fuori fa ben di peggio. Un giorno Annabelle se la trova sul sentiero di casa con un bastone: se non vuole essere picchiata, o per evitare che prenda a sassate i fratellini, deve portarle ogni giorno qualcosa. Lei prova a rifiutarsi, o ad accontentarla con pochi centesimi, ma Betty è implacabile, e diventa sempre più incontrollabile e perfida fino a compiere atti raccapriccianti e gravissimi. Ma la vera tragedia non è ancora incominciata...Se sei utente MLOL scarica qui l'EBOOK: http://emilib.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=150172766Se non sei ancora registrato e vuoi farlo, rivolgiti alla tua biblioteca: è facile e gratuito.

Commenti

Ancora nessun commento