Ti è piaciuto?

Era come se dovessi sempre tenermi sotto controllo. Se lanciavo una palla nel modo sbagliato, se parlavo con la voce troppo acuta, se per sbaglio ammettevo che mi piaceva qualcosa che non avrebbe dovuto piacermi (pattinaggio artistico): subito scattavano gli sguardi, per lo più di altri maschi. Non era così che si doveva fare, parlare, ragionare. Anche se non avevo mai capito perché. 
Sigge ha dodici anni e ha solo 59 giorni per ripulirsi dalle stranezze che, secondo lui, lo fanno apparire un alieno. Cinquantanove giorni di vacanze estive prima di cominciare una nuova vita in una scuola diversa. Ha, infatti, appena traslocato con la madre e le due sorelline al Royal Grand Golden Hotel Skärblacka gestito dalla stravagante nonna Charlotte, appassionata di auto sportive, paillettes e animali impagliati.
Sigge cerca di darsi delle regole un po' assurde per diventare popolare e, a suo dire più virile, come: nascondere l'occhio un po' strabico, offrire sigarette di cioccolato, imparare a fare domande e battute e a parlare di sé. Ben presto però si ritrova circondato da personaggi assurdi e anche autore del drammatico rapimento di un nano da giardino!

Commenti

Avatar Ale__
16/01/2022 14:39
3E - Scuola media L. Trombini, Tirano
Mi è piaciuta molto la trama, per la autenticità, con dei tratti comici.