Ti è piaciuto?
Il fine settimana, in assenza della madre, April era di loro proprietà, se riuscivano a trovarla. Più la maltrattavano, più diventavano cattivi, come se fosse soggetta a un sortilegio che li rendeva peggiori ogni volta che la toccavano. Per questo non osava uscire la sera e si chiudeva in casa ogni fine settimana. Viveva nel terrore dei ragazzi. E ogni volta era peggio.
Ad April piace andare in barca, pescare, nuotare, catturare cigni per addomesticarli. Non le importa se questo vuol dire rotolarsi nel fango, bagnarsi i vestiti, sporcarsi d'erba. Non le importa cosa pensano di lei gli abitanti del piccolo villaggio di Cibblesham, in Inghilterra. La domenica mattina indossa le scarpe con i tacchi e va a messa con Silas, il suo cigno domestico. Libera e bellissima. Per qualunque altra ragazza la bellezza sarebbe un vantaggio, ma non per lei. Perché April è sordomuta, e i ragazzi del villaggio la considerano poco più di un animale, un oggetto alla loro mercé. Quando conosce Tony, un ragazzo dell'alta borghesia che insieme alla madre si è trasferito a Cibblesham, April trova finalmente un amico, forse qualcosa di più. Riuscirà però a frequentarlo? O la crudeltà e i pregiudizi degli abitanti del villaggio avranno il sopravvento? 

Commenti

Ancora nessun commento