2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

I ragazzi della Nickel

Colson Whitehead

Mondadori, 2019


Elwood ricevette il più bel regalo della sua vita il giorno di Natale del 1962, anche se gli mise in testa le idee che lo avrebbero rovinato. Martin Luther King a Zion Hill era l’unico disco che possedeva, e non lo toglieva mai dal piatto.

Il mito assoluto di Elwood è Martin Luther King, ed è seguendo il suo insegnamento che cerca di vivere ogni giorno: «Fate di noi ciò che volete; noi continueremo ad amarvi». Ma per un ragazzino afroamericano negli Stati Uniti degli anni Sessanta questo non basta: quando viene arrestato per un reato che non ha commesso e spedito alla Nickel, un riformatorio dalla fama sinistra, Elwood deve misurarsi con un livello di ingiustizia che non ha mai conosciuto prima. Alla Nickel la violenza è alla base di ogni rapporto, e l’unico modo per uscirne vivi è farsi furbi e pensare a sé, come gli dice il suo nuovo amico Turner, che in riformatorio c’è già stato due volte. Elwood è di fronte a un dilemma morale: seguire la via della giustizia o piegarsi a un sistema corrotto pur di salvarsi la pelle?

Avvincente, emozionante, relistico, imprevedibile, ipnotico, una storia che mi ha affascinato tanto quanto mi ha turbato. Un romanzo che consiglierei caldamente a chiunque perchè apre la mente, commuove, rende cosciente di realtà che tendono a venir dimenticate e aggiunge punti alla lista degli avvenimenti che non devono più accadere, perchè bisogna sempre ricordarsi che sono storie incredibili, ma reali.

Inventa un nuovo titolo

Il marchio indelebile dell'Inferno

La frase che ti è piaciuta di più

"Forse non c'era nessun sistema alla base della violenza"

La musica che metteresti come colonna sonora

Freedom - Pharrell Williams

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace moltissimo e credo che abbia un significato simbolico: il rosso è il colore del sangue e come dice Pharrell Whilliams in "Freedom":" Il fiore rosso dell'uomo è in ogni essere vivente". Perciò mi piace pensare che questa copertina voglia avvertire il lettore dicendogli che nonostante tutti i suprusi, che leggerà all'interno del libro, commessi verso i ragazzi di colore siamo tutti uguali, perchè nelle vene di ognuno scorre lo stesso sangue. Un messaggio di speranza in un libro di orrori.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di un ragazzo che aveva un sogno e dell'Inferno che l'ha bruciato.


Elwood è un ragazzo di colore vissuto negli anni '60, quando ancora gli afroamericani venivano discriminati. Cresciuto dalla nonna, impara e segue i pensieri di Martin Luther King fino a diventare un militante dei diritti civili.
Il suo sogno è quello di andare al college ma, giusto il primo giorno di scuola, accetta un passaggio da una macchina rubata; viene così arrestato solo per essere capitato nel posto sbagliato al momento sbagliato e viene mandato a un riformatorio per maschi, la Nickel Academy. Una scuola, che dovrebbe aiutare i ragazzi in difficoltà, risulta un vero inferno: anche al suo interno c'è molta discriminazione, le punizioni sono tremende e ingiuste, i sorveglianti e il personale sono sgradevoli nei loro confronti e anche il dormitorio è un posto deplorevole e invivibile rispetto a quello dei bianchi.
Dopo aver passato atrocità, Elwood si rende conto che in quel posto chi ha la pelle scura rischia di scomparire da un momento all’altro, senza che qualcuno si domandi il perché: ha visto molti ragazzi condotti alla casa bianca, e non è il luogo dove vive il presidente ma una costruzione non lontano dall'edificio principale dove i sorveglianti infliggono duri colpi sui ragazzi che non rispettano le regole. Ha notato anche che poche volte i ragazzi tornano da quel posto e, se tornavano, non erano più gli stessi.
All'interno della Nickel fa molti pensieri profondi riguardo al futuro e pensa che le lotte e le manifestazioni non servano a niente e che il problema del razzismo continuerà ad esistere.
Le vicende narrate sono crude e, purtroppo, molto facili da immaginare. Nonostante questo ho fatto un po' fatica a leggerlo perché le scene sono raccontate sparse, come se il narratore si ricordasse improvvisamente dei momenti che vuole raccontare; però lo ammiro per questa scelta in quanto le scene sono molto dettagliate e avvincenti.
Il finale mi ha letteralmente spiazzato e mi ha fatto riflettere. La cosa che mi ha sconvolto di più è che molte delle storie raccontate nei libri e nei film sono accadute veramente, e questo è solo frutto dell'idea del "diverso" che avevano/hanno le persone.
Il problema del razzismo è vero ed esiste ancora oggi intorno a noi. Ci sarebbe bisogno di persone con la mente aperta come Elwood per cambiare il modo di pensare.

Inventa un nuovo titolo

unfair

La frase che ti è piaciuta di più

Potevi cambiare la legge, ma non potevi cambiare le persone e il modo in cui si trattavano fra loro.

La musica che metteresti come colonna sonora

Where Is the Love? -The Black Eyed Peas

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

è azzeccata in quanto penso che il colore rosso descriva l'intero libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Elwood, un ragazzo in lotta per un sogno


Avevo già immaginato come sarebbe stato questo libro, semplicemente leggendone la trama: mi immaginavo un avvincente romanzo che tratta il tema del razzismo il quale poi termina con la vittoria del protagonista.
Mi sbagliavo.
Leggere questo romanzo, per me è stato tutto fuorché avvincente. Qualche volta ho sorriso, mi è venuta voglia di piangere, voglia di abbracciare uno dei personaggi, voglia di essere stata presente quando tutto ciò succedeva anni fa, ma non ho mai sentito la sensazione che il protagonista (e io con lui) avesse vinto.
Elwood Curtis, un ragazzino cresciuto dalla nonna, sostenitore dei movimenti di protesta delle persone di colore contro la segregazione razziale per l’ottenimento dei diritti civili, finisce rinchiuso per un brutto scherzo del destino alla “Nickel Academy”.
Le atrocità di questa scuola vengono raccontate attraverso l’amicizia di Elwood e Turner, finito dentro a causa di un episodio di teppismo nei confronti di un bianco.
Leggere questo libro mi ha fatto venire in mente molte domande. La delinquenza odierna è causata e si basa sulla prepotenza, mentre la delinquenza di cinquant'anni fa era causata e si basava sui furti dovuti alla povertà. Quale tipo di delinquenza è più pericolosa? Un ambiente come quello in cui è finito Elwood è davvero utile per i ragazzi in difficoltà?
Ora che ho finito il libro, che ho assaporato per bene tutte le emozioni che questo mi ha donato molte domande restano ben impresse nella mia mente, solo ad una però riesco a rispondere in modo chiaro e semplice: perché Elwood non riceve la così tanto meritata vittoria, ovvero la libertà?
La mia risposta è che Elwood vince ma non c’è scritto nel romanzo.
Il protagonista vincerà anni dopo quando, grazie alle parole dell’attivista e pastore Martin Luther King, il mondo ha capito che ciò che non troppi anni fa ciò che veniva considerata un’enorme differenza si è rivelata… niente, niente davvero.
E per come la vedo io è stato proprio questo elemento che mi ha fatto piacere questo romanzo: il senso di frustrazione che si prova durante tutta la narrazione. Il senso di frustrazione che tutte le persone di colore erano obbligate a sentire davvero “pochi” anni fa.

Inventa un nuovo titolo

“La Nickel: il prezzo per la libertà”

La frase che ti è piaciuta di più

“La chiave per sopravvivere qui dentro è la stessa che serve per sopravvivere là fuori: devi guardare come si comportano gli altri, e poi devi imparare a girargli intorno come in un percorso ad ostacoli” - riflessione di Elwood dopo pochi mesi che si trova alla Nickel.

La musica che metteresti come colonna sonora

Visto che ad Elwood e a sua nonna, Harriet, piaceva ascoltare i vinili dei discorsi del reverendo King proprio come se fossero una vera e propria canzone, io propongo come colonna sonora «I have a dream» («Io ho un sogno»), ovvero il titolo del discorso tenuto da Martin Luther King il 28 agosto 1963 davanti al Lincoln Memorial di Washington al termine di una marcia di protesta per i diritti civili nota come la marcia su Washington per il lavoro e la libertà.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo la copertina semplice, ma accattivante.
Rispecchia a pieno il carattere e la chiave di narrazione del libro.
Il rettangolo rosso che occupa quasi tutta la copertina trovo quasi che rappresenti la sofferenza, il dolore e tutti gli abusi dei quali si parla in questo libro.
I due ragazzi a mio parere rappresentano Elwood e Turner, che hanno provato a scappare da tutto quello che succedeva alla Nickel.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Sopravvivere non è sinonimo di vivere”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Non conoscevo Colson Whitehead prima di leggere questo suo romanzo ma mi è subito piaciuto il suo modo di descrivere attentamente e con una quantità incredibile un singolo e ordinario oggetto come un'enciclopedia o una cintura.
Questa caratteristica mi ha aiutato ancora di più nell'entrare nel romanzo, come se fossi lì anche io.


I ragazzi della Nickel. Libro complesso con abbondanti descrizioni, ma piacevole da leggere.
Le vicende narrate raccontano di Elwood, un ragazzino afroamericano cresciuto con la nonna, appassionato dei discorsi dell'attivista americano Martin Luther King tanto che diventano i principi ispiratori della sua vita. Elwood ha voglia di studiare e di conoscere il mondo e proprio per questo riesce ad iscriversi al tanto sognato college della città. Tutto sembrava andare secondo i piani, fino a quando la macchina sulla quale si trova per raggiungere il college viene fermata dalla polizia, che a causa di un pregiudizio arresta Elwood e lo spedisce alla Nickel Academy, un riformatorio che si occupa di far diventare i giovani delinquenti persone per bene e oneste.
Alla Nickel Elwood viene attirato dal carattere impavido e ribelle di Turner. Da questo momento i due costruiscono un'amicizia solida che li accompagnerà attraverso tutte le insidie della temuta Nickel.
Infatti non sempre l'apparenza corrisponde alla realtà: la Nickel si rivelerà un vero e proprio incubo per gli studenti, che si ritrovano a vivere esperienze ingiuste e impensabili.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo è appropriato

La frase che ti è piaciuta di più

"Ma adesso che sono uscito e ritornato dentro, so che qui non c'è niente che cambia le persone. Qui dentro e la fuori è la stessa cosa, solo che qui dentro non si deve più fingere."

La musica che metteresti come colonna sonora

stand by me-Ben E King

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Copertina bella e interessante. A parer mio richiama il significato della storia.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

L'apparenza non è sinonimo di verità, ancora una volta ne abbiamo le prove.


Il romano "I ragazzi della Nickel" è un libro molto bello che "apre" gli occhi sulla realtà, è un libro che tratta di un argomento molto importante per gli esseri umani che va avanti da anni: la discriminazione razziale. Gli esseri umani escludono fuori da se stessi le cose dalle quali hanno paura, che sono diverse da loro. Esse possono essere diverse cose come ad esempio: il colore della pelle o il fisico di una persona e tante altre cose.
L’alternarsi nella storia tra il presente e il passato, in qualche modo complica la struttura dell’'intero libro, ma ti fa rimanere concentrato in modo che non si perda il filo del discorso.
Il finale a sorpresa mi ha affascinato molto, ho imparato che nulla può essere dato per scontato e che potrebbe accadere di tutto, e anche di non perdere la speranza.

Inventa un nuovo titolo

"Nickel academy"

La frase che ti è piaciuta di più

"Potevi cambiare la legge, ma non potevi cambiare le persone e il modo in cui si trattavano fra loro."
"Qui dentro e la fuori è la stessa cosa, solo che qui dentro non si deve più fingere".

La musica che metteresti come colonna sonora

A change is gonna come - Sam Cooke

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A primo impatto la copertina non sembra rispecchiare il libro, ma dopo aver letto il libro capisci perfettamente il perché di quella copertina.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Don't ever give up.


La storia è molto avvincente, mi ha fatto riflettere su quanto io sia fortunata a godere di molti privilegi, come una buon istruzione, che per noi sono ormai cose scontate. Ho aperto gli occhi sul fatto che ci sono persone che hanno lottato perché io potessi avere tutto quello che ho adesso. Purtroppo non posso dire che il razzismo sia una cosa superata, come anche il nostro atteggiamento accusatorio, il nostro puntare il dito verso altre persone che consideriamo "untori" durante questa pandemia mi ha mostrato. Tuttavia questo libro ha fatto chiarezza nella mia mente, grazie al suo essere molto trasparente su tutte le ingiustizie commesse, sulla situazione degli uomini di colore all'epoca e su quanto l'essere umano possa comportarsi come un rude animale.

Inventa un nuovo titolo

Un titolo alternativo potrebbe essere:"Una lotta nel silenzio delle ingiustizie."

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è questa: "Potevi cambiare la legge, ma non potevi cambiare le persone e il modo in cui si trattavano fra loro." Penso che questa frase sia molto veritiera e mi affascina come riesca a spiegare un concetto molto controverso in sole poche parole. Inoltre credo che, anche non conoscendo il contesto storico del libro, chiunque possa dire che questa frase sia vera, anche ai giorni d'oggi.

La musica che metteresti come colonna sonora

Come colonna sonora metterei "Wings" di Macklemore x Ryan Lewis, perchè il suo ritmo, e talvolta anche le sue parole, mi ricordano l'atteggiamento combattivo e per nulla arrendevole del protagonista nella lotta per i suoi diritti, i momenti d'ira in seguito alle ingiustizie subite e la rassegnazione finale.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Caro editore,
trovo la copertina davvero semplice e modesta, ma di grande impatto: infatti è uno dei motivi che mi ha spinto ad acquistare il libro. Devo anche ammettere che ho apprezzato davvero molto anche la rilegatura del volume, quest'ultima ed il segnalibro gli conferiscono un'aria molto sofisticata. Nel complesso ogni cosa appare molto lineare e pulita, ma non banale, anzi il tutto ha uno stile molto moderno. Posso dire infine che riflette perfettamente la storia che vi è scritta nelle sue pagine, anch'essa molto diretta e senza troppi fronzoli, ma trasmette comunque un messaggio molto forte.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Ecco l'esempio di fascetta pubblicitaria che proporrei: "Un faro che fa luce sulla parte buia della storia d'America"

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Gentile autore,
credo vivamente che questo libro sia un vero capolavoro, principalmente per il profondo messaggio che vuole trasmettere alla mia generazione. Non avrei mai pensato che mi sarebbe potuto interessare cosi tanto un libro sulla storia: infatti gli eventi storici sono celati dietro un'avvincente storia di ingiustizie subite da un ragazzino determinato, nel quale mi sono identificata nel corso del racconto. Mi sono resa conto di quanto io sia fortunata a godere di molti privilegi che ora non sono neanche più considerati tali e di come la società ed i media ci dicano solo quello che vogliamo sentire e non la verità dei fatti.


Elwood Curtis, un ragazzino cresciuto dalla nonna, molto acculturato e fervido sostenitore dei movimenti di protesta dei neri contro la segregazione razziale per l’ottenimento dei diritti civili, finisce per un brutto scherzo del destino nella “Nickel Academy”, un riformatorio, dove i ragazzi venivano chiamati studenti, anziché detenuti, per distinguerli dai criminali violenti. Le atrocità di questa scuola vengono raccontate attraverso l’amicizia di Elwood e Turner, finito dentro a causa di un episodio di teppismo nei confronti di un bianco.
Il libro in sé è difficile da leggere, almeno fino a quando Elwood non viene “imprigionato”, perché pieno di descrizioni e la trama risulta complessa da seguire. I colpi di scena non sono per niente prevedibili, tranne in alcune e rare occasioni.
Leggere questo libro mi ha fatto venire in mente molte domande. La delinquenza odierna è basata sulla prepotenza, mentre la delinquenza di cinquant'anni fa era basata sui furti dovuti alla povertà. Quale tipo di delinquenza è più pericoloso? Quante sono le probabilità che un ragazzo, una volta uscito da un riformatorio, possa di nuovo commettere un crimine? Quanto può essere utile un ambiente come quello in cui è finito Elwood?

Inventa un nuovo titolo

“Riformatorio: il labirinto degli orrori”

La frase che ti è piaciuta di più

“La chiave per sopravvivere qui dentro è la stessa che serve per sopravvivere là fuori: devi guardare come si comportano gli altri, e poi devi imparare a girargli intorno come in un percorso ad ostacoli”

La musica che metteresti come colonna sonora

“5olo” di tha Supreme

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rappresenta, secondo me, con il rosso il sangue sparso e le violenze fatte, con il bianco il potere oppressivo delle guardie, mentre le due persone rappresentate sono Turner e Elwood e le loro ombre si uniscono in un’unica ombra come a voler mostrare la loro amicizia. Quindi penso che la copertina sia adeguata rispetto al tema del libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Non basta sopravvivere, bisogna vivere”

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Perché, una volta che Elwood aveva vinto la gara con il lavapiatti, ha voluto specificare che solo un'enciclopedia era scritta e le altre erano vuote?
Perché, anche se Turner era in contraddizione con Elwood, ha voluto consegnare la lettera comunque?
Secondo lei una persona avente dei principi morale sarebbe determinata a tal punto da morire, affinché essi siano compresi?
Una volta che ha sentito parlare della Dozier School si è documentato ed ha avuto modo di leggere alcuni diari, articoli e una ricerca fatta dalla South Florida University sulle ossa del cimitero clandestino. Come si è sentito dopo aver visto i documenti originali riguardanti i riformatori degli anni ‘60?


Sebbene fossi già ampiamente informato riguardo alle discriminazioni razziali e a quello che comportano, questo libro mi ha scosso nel profondo facendomi provare forti emozioni: la rabbia e l’orrore per la discriminazione, per il male subito alla Nickel, per le ingiustizie; lo stupore per il modo in cui si avvicendano i fatti; la facilità nell’immedesimarsi nel protagonista, la chiarezza nel narrare le varie situazioni rendendo così piacevole e avvincente la lettura!
L’alternarsi nella storia di presente e passato, man mano che si procede con la lettura, in qualche modo complica la struttura dell’intero libro. ma ti obbliga a rimanere concentrato per non perdere il filo. Ritengo sia una trovata molto interessante dell’autore.
Il finale a sorpresa mi ha appassionato, ho imparato che nulla può essere dato per improbabile e certe volte quello che ci appare più ragionevole o addirittura scontato non è quello che succederà, bensì potrebbe accadere proprio l’opposto!

Inventa un nuovo titolo

Il colore della discriminazione

La frase che ti è piaciuta di più

“Quelli che conoscevano la storia degli anelli negli alberi sono quasi tutti morti, ormai. I ferri sono ancora lì. Arrugginiti. Conficcati nel cuore del legno. Pronti a rendere testimonianza a chiunque abbia voglia di ascoltarli.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Blowin' In The Wind di Bob Dylan

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è semplice ma interessante e da sola "spoilera" il finale, le ombre di due ragazzini che si fondono in una.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vuoi scoprire la vera "essenza" della discriminazione? Bene, allora leggi questo libro


Il romanzo parla dell'esperienza di vita alla Nickel di un ragazzo di colore, Elwood, che viene spedito a causa di un fraintendimento dentro a questa scuola-riformatorio per soli maschi la cui missione è trasformare lo studente in "un uomo rispettabile e onesto". Questo per quanto riguarda il lato teorico che è ben diverso da quello pratico: i ragazzi vengono trattati come animali o giocattoli, tant’è che sono considerati dai presidi più economici di una ballerina ad ore e rendono di più. Se si vuole uscire da lì prima dei 18 anni, bisogna guadagnarsi dei meriti, i quali si ottengono comportandosi adeguatamente, così da aumentare di grado. Infatti, quando si entra alla Nickel, sei considerato un Mulo, successivamente aumentando di grado, si diventa un Esploratore, un Pioniere e infine un Asso. Se dovessi descrivere questo libro con un aggettivo, il primo che mi viene in mente è "agghiacciante". Lo definirei così perché i fatti narrati sono atroci, ma veritieri. Di questo libro ho apprezzato molto il linguaggio semplice e "crudo", grazie al quale il lettore ha un confronto diretto con temi come razzismo e discriminazione. Mi è piaciuto molto anche il fatto di suddividere il libro in tre parti: la prima descrive la storia del protagonista prima di andare alla Nickel; la seconda parla dell'esperienza di Elwood in questa scuola e la terza spiega la vita del ragazzo, ormai adulto, dopo essere uscito dal riformatorio.

Inventa un nuovo titolo

Un titolo alternativo che darei a questo libro è “la Nickel”. Chiamerei così questo romanzo, perché questa scuola ha cambiato la vita del protagonista e gli ha provocato ferite sia a livello fisico che mentale che non si potranno mai più rimarginare.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è la seguente: "Ora stava lavorando a una nuova teoria: non c'era nessun sistema organizzato a guidare la crudeltà della Nickel, solo un disprezzo indiscriminato che non c'entrava nulla con le persone. La macchina del moto perpetuo che aveva studiato in seconda superiore si trasformò nella sua mente in una Macchina dell'Infelicità Perpetua, che funzionava da sola senza bisogno dell'intervento umano." Questa frase mi ha colpito molto, perché si può notare con quanta crudeltà e discriminazione vengono trattati i ragazzi di colore. Inoltre, da questo enunciato si capisce che il livello di pregiudizio è molto elevato alla Nickel; così alto da disprezzare e maltrattare uno studente senza colpa.

La musica che metteresti come colonna sonora

Come colonna sonora consiglierei la canzone "Someone you loved" prodotta dal cantante Lewis Capaldi. La consiglio perchè la sua melodia trasmette tristezza, e anche la vicenda narrata lo è. Inoltre il testo della canzone parla della mancanza di una persona molto importante al cantante e, che senza di lei, lui si sente perso e triste. Questo si può collegare all’assenza della nonna di Elwood. Infatti, più di una volta il protagonista pensa a lei, a cosa sta facendo e a come sta vivendo la sua vita. Egli vuole solo il meglio per lei e costituisce il motivo per cui il ragazzo decide di continuare a comportarsi bene per uscire al più presto dalla Nickel.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A primo impatto, penso che la copertina non rispecchi per niente il contenuto del libro. Tuttavia, prestando attenzione ed usando un po’ di immaginazione, il quadrato centrale rosso e il suo bordo bianco potrebbero essere paragonati rispettivamente al campo della Nickel e al mondo esterno che la circonda. Poiché la scuola non è circondata da mura, i due ragazzi afroamericani raffigurati sulla superfice rossa potrebbero star osservando o ammirando il mondo esterno.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Pensi di conoscere veramente gli anni ’60 americani? Cosa succedeva a quei tempi? La risposta la troverai solo leggendo.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ritengo che “I ragazzi della Nickel” sia un libro scritto molto bene. Infatti il linguaggio usato è molto semplice e comprensibile da chiunque, perciò il romanzo è molto scorrevole e facile da seguire. Ho apprezzato anche il fatto di aver diviso il testo in tre parti, ma soprattutto di aver continuato a parlare dell'esperienza di Elwood anche nell'ultima sezione grazie ai numerosi flash-back. Penso che questo libro sia molto d'insegnamento poiché la vicenda tratta di temi molto significativi come razzismo, discriminazione e forza di volontà. Quest'ultima è molto importante per il protagonista e convince Elwood ad esser forte per uscire al più presto dalla Nickel. Dunque penso che il ragazzo possa essere d’esempio per molti giovani che, quando hanno delle difficoltà, tendono a piangersi addosso, non affrontando la realtà e non trovando una soluzione per uscire dalla situazione di disagio e di difficoltà.


Questo libro mi è piaciuto molto, l'ho trovato avvincente e con tematiche interessanti, mi ha pure strappato qualche lacrima.

Inventa un nuovo titolo

La Nickel

La frase che ti è piaciuta di più

Avrebbe detto ai Ragazzi della Casa Bianca che era uno di loro, e che era sopravvissuto, come loro. Avrebbe detto a chiunque fosse interessato che anche lui aveva vissuto là dentro.

La musica che metteresti come colonna sonora

Telescope - Cavetown

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo sia carina

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Libro che fa riflettere, con la capacità di colpirti nel cuore


Mentre leggevo questo libro ho provato una serie di emozioni molto forti: prima di tutto rabbia e tristezza per tutto ciò che accade in questo testo, poiché trovo ancora strano credere che alcune persone abbiano dovuto lottare così tanto semplicemente per ottenere gli stessi diritti di altri a causa del colore della loro pelle. E in secondo luogo sorpresa per l'evolversi della storia, poiché l'autore l'ha sviluppata in modo molto bello e coinvolgente. Il libro è ambientato nei primi anni Sessanta in Florida, nel momento in cui il movimento per i diritti civili inizia a prendere piede e viene presentata la storia di Elwood Curtis, un giovane ragazzo di colore, studioso e sempre attento a seguire le regole. Elwood è cresciuto ascoltando i dicorsi di Martin Luther King, che anche dopo anni continueranno ad infondergli coraggio. In seguito ad una serie di ingiustizie che lo condurranno in tribunale, sarà costretto a scontare la sua pena in un riformatorio per soli maschi minorenni, la Nickel Academy. Questo libro mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutti poiché attraverso di esso sono riuscita ad immedesimarmi completamente nella vita di Elwood e di molti ragazzi come lui, costretti fin dalla nascita a lottare per quei diritti che noi abbiamo praticamente da sempre e inoltre perché ho scoperto che una scuola come la Nickel è esistita veramente e questo mi ha fatto sentire ancora i più il peso del romanzo.

Inventa un nuovo titolo

Il prezzo della libertà

La frase che ti è piaciuta di più

“Quelli che conoscevano la storia degli anelli negli alberi sono quasi tutti morti, ormai. I ferri sono ancora lì. Arrugginiti. Conficcati nel cuore del legno. Pronti a rendere testimonianza a chiunque abbia voglia di ascoltarli.”

La musica che metteresti come colonna sonora

“Counting Strars”- One Republic

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia perfetta per il libro poiché è molto semplice, in quanto vi sono solo due ragazzi di colore, ma l'uso di questo rettangolo rosso come sfondo, contribuisce a rendere l'idea della rabbia che persiste per tutto il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro fantastico, che racconta la storia di tante persone costrette a vivere ai margini della società e vi mostrerà una realtà che non conoscete ancora.


Come è possibile tanta violenza? L'odio razziale narrato in questo libro racconta un periodo storico, gli anni 60 americani, dominato dalle lotte per i diritti civili e ricorda anche i discorsi di Martin Luther King contro ogni forma di ingiustizia. Mi ha molto colpito questo libro e i suoi insegnamenti che ci portano a valorizzare quei diritti che noi abbiamo e che a volte non sappiamo apprezzare. E' ammirabile come Elwood fin dall'inizio, con intelligenza e determinazione, cerchi di uscire dalla sua condizione costruendosi un istruzione per il progresso e la libertà della gente di colore.

Inventa un nuovo titolo

Lotta per la libertà

La frase che ti è piaciuta di più

E lui era così: non valeva meno di nessun altro.

La musica che metteresti come colonna sonora

U2 "Long walk to freedom"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Semplice, ma efficace

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un mondo di uguaglianza: il sogno di un ragazzo


La trama è, a mio avviso, molto molto bella e coinvolgente. Il problema principale del libro è il modo di raccontare questa meravigliosa trama: ho trovato il ritmo davvero troppo lento e ricco di descrizioni un po’ inutili allo sviluppo della storia. Inoltre, penso sia doveroso segnalare la perdita di intensità che ho riscontrato verso fine libro.
Tutto sommato lo consiglierei, perché è necessario conoscere il passato, anche tramite vicende come quella raccontata nel libro.

Inventa un nuovo titolo

Alla Nickel

La frase che ti è piaciuta di più

In seguito si sarebbe chiesto se avesse sentito Elwood gridare o emettere qualche suono, ma non sarebbe mai riuscito a ricordarlo. Stava correndo e sentiva solo il rombo del sangue nelle vene.

La musica che metteresti come colonna sonora

The house of the rising sun

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Abbastanza appropriata. Semplice ma d’impatto.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Elwood Curtis sogna di fare carriera e andare al college, quando un giorno viene scoperto dalla polizia su un’auto rubata e, sebbene non ne fosse al corrente, viene arrestato e mandato in una scuola-riformatorio: la Nickel.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

La trama di questo libro è davvero stupenda e penso sia importante leggere un libro che tratta di questi argomenti dei quali ancora oggi, spesso, non si parla a sufficienza.


Il romanzo espone in modo serio, ma anche avvincente, tematiche importanti quali la segregazione razziale, la violenza fisica e psicologica e riesce a coinvolgere il lettore all’interno della storia e a fargli vivere i sogni e le paure che caratterizzano il protagonista. Si tratta di una lettura impegnativa ma la consiglio caldamente.

Inventa un nuovo titolo

La Casa Bianca

La frase che ti è piaciuta di più

«Dobbiamo credere nel profondo dell’anima che siamo qualcuno, che siamo importanti, che meritiamo rispetto, e ogni giorno dobbiamo percorrere le strade della nostra vita con questo senso di dignità e di importanza».

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica che crei un senso di angoscia ma a volte di sollievo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Mi piace molto. È intrigante e dà l’idea che ci sia molto di più per questo a mio parere invoglia il lettore a leggere il romanzo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Orrore avvolge la Nickel Academy. Quali saranno le sue verità nascoste?


È un libro molto profondo che mi ha toccato particolarmente. Tratta argomenti attuali, come ad esempio il razzismo. Vengono affrontati temi particolarmente delicati e importanti, ci parla anche di diritti civili. È sicuramente un libro che non va preso alla leggera.

Inventa un nuovo titolo

Giovani sognatori

La frase che ti è piaciuta di più

Dobbiamo credere nel profondo dell’ anima che siamo qualcuno, che siamo importanti, che meritiamo rispetto, e ogni giorno dobbiamo percorrere le strade della nostra vita con questo senso di dignità e importanza

La musica che metteresti come colonna sonora

Redemtion song - Bob Marley

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Mi provoca un grande senso di malinconia

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Leggete questo libro perché vi apre la mente sulla discriminazione razziale


Ho trovato la trama intrigante e curiosa. Le tematiche come la discriminazione e la violenza, temi sempre attuali, vengono trattate con serietà, ma a tratti con battute ironiche, che invogliano il lettore, soprattutto i giovani, a continuare la lettura. È assolutamente un libro da leggere per non dimenticare la storia della comunità afroamericana negli Stati Uniti negli anni Sessanta.

Inventa un nuovo titolo

“Vita” alla Nickel

La frase che ti è piaciuta di più

“Anche da morti i ragazzi portavano guai”

La musica che metteresti come colonna sonora

Sam Cooke- A change is gonna change

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo la copertina semplice, ma accattivante. Secondo me è azzeccata anche l’idea di unire con un’ombra i due ragazzi. La cosa che ho apprezzato di più è il rettangolo, che con il suo rosso intenso fa pensare al dolore e alla sofferenza.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se questa è vita...

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ho apprezzato molto il suo libro, soprattutto il fatto che abbia scelto come protagonisti degli adolescenti, quando la maggior parte dei libri, che trattano di questi argomenti utilizzano come personaggi principali gli adulti, che hanno già la loro percezione della vita.


Le vicende narrate nel libro mi sarebbero interessate, ma il narratore è stato noioso nella descrizione di fatti importanti da divulgare, episodi crudeli successi a quel tempo e che succedono ancora oggi. Penso che il modo di raccontare sia importante e di conseguenza leggendo questo libro non mi sono sentita coinvolta.

Inventa un nuovo titolo

Viaggio all’inferno

La frase che ti è piaciuta di più

<< Qui dentro e la fuori è la stessa cosa, solo che qui dentro non si deve più fingere >>

La musica che metteresti come colonna sonora

Think -Aretha Franklin

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Della copertina mi piace solamente il fatto che i due personaggi abbiano un ombra unica come se fossero una persona sola.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“ Quando il solo colore della pelle può trascinarti in un incubo”


Il libro tratta temi molto profondi quali la segregazione della comunità afroamericana negli sessanta, quando l'uguaglianza era ancora un sogno remoto. Il romanzo trasmette un forte messaggio per i giovani lettori che, impersonandosi nel protagonista adolescente, prendono coscienza di una realtà più che attuale. Consiglio vivamente la lettura del romanzo in quanto essa offre numerosi spunti di riflessione e una trama avvincente.

Inventa un nuovo titolo

La libertà negata

La frase che ti è piaciuta di più

"Ma adesso che sono uscito e ritornato dentro, so che qui non c'è niente che cambia le persone. Qui dentro e là fuori è la stessa cosa, solo che qui dentro non si deve più fingere."

La musica che metteresti come colonna sonora

Blowin' In The Wind di Bob Dylan

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che la copertina sia molto evocativa. Penso che il significato della copertina si possa comprende a pieno solo dopo aver letto tutto il libro notando come i due ragazzi condividano la stessa ombra.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di un ragazzo afroamericano che lotta contro le ingiustizie di un mondo malato.


Ho trovato questo libro molto interessante, nonostante la narrazione un po' lenta all'inizio, pieno di significato e appassionante. Ho apprezzato i colpi di scena e il modo in cui l'autore tratta il tema principale. Mi ha fatto riflettere maggiormente su tematiche come il razzismo, le ingiustizie sociali e la violenza. È stata una lettura molto coinvolgente e intrigante.

Inventa un nuovo titolo

La Nickel

La frase che ti è piaciuta di più

"Dobbiamo credere nel profondo dell'anima che siamo qualcuno, che siamo importanti, che meritiamo rispetto, e ogni giorno dobbiamo percorrere le strade della nostra vita con questo senso di dignità e di importanza."

La musica che metteresti come colonna sonora

non saprei

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina vada bene così

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro che racconta di verità


Il romanzo mi è piaciuto in quanto la trama principalmente incentrata su temi forti come l’abuso e la violenza all’interno dei riformatori. Sono tematiche attualmente presenti in alcuni parti del mondo, non solo all’interno dei riformatori ma anche nei carceri minorili

Inventa un nuovo titolo

La battaglia di Elwood Curtis

La frase che ti è piaciuta di più

I ragazzi venivano chiamati studenti, anziché detenuti, per distinguerli dai criminali violenti

La musica che metteresti come colonna sonora

Wisdom, Justice and Love

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rispecchia perfettamente il messaggio chiave del libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un romanzo ispirato a una storia vera che sconvolge e porta alla riflessione dei comportamenti attuati dall’uomo in certi contesti

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Mi è piaciuto molto il suo libro