2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

Gran Torino

Clint Eastwood

USA, 2008


Walt è un vecchio burbero e solitario, segnato dall’esperienza della guerra in Vietnam e da una malattia che non ha rivelato nemmeno ai figli (che non sopporta), ormai totalmente chiuso in se stesso: da quando è rimasto vedovo, tutti lo disgustano e infastidiscono, e pare avere rapporti di affetto solo con il cane e col barbiere. È rimasto l’ultimo non orientale nel quartiere popolare in cui è cresciuto e sempre vissuto, e non ha nessuna intenzione di stabilire contatti con le nuove comunità arrivate lì, che non vuole capire e che considera incivili.

Un giorno Thao, il giovane vicino di casa, ha una lite con una banda di teppisti, e lui prende le sue difese, mettendoli in fuga. Da quel momento il vecchio Walt diventa suo malgrado una specie di eroe per la comunità Hmong, che lo ricopre di onori.

Per un periodo Thao sarà al suo totale servizio, e il vecchio, scocciato, lo metterà sotto con ogni tipo di lavoro manuale: non per sfruttarlo, ma per insegnargli le regole di base del vivere onesto e responsabile, per farlo crescere fisicamente e mentalmente, per aiutarlo a diventare uomo.

il film mi è piaciuto molto perché tratta argomenti che mi stanno molto a cuore come il razzismo.
Inoltre ho apprezzato tanto il rapporto che si crea tra Thao e Walt che lotta contro i suoi pregiudizi e finisce ad aiutare il ragazzo.
Poi mi è piaciuto il fatto che si parli continuamente del contrasto tra vita e morte alludendo anche alla guerra a cui ha partecipato Walt che l'ha segnato profondamente

Inventa un nuovo titolo

La guerra contro il razzismo

La frase che ti è piaciuta di più

Dio Santo, ho più cose in comune con questi musi gialli che con quei depravati della mia famiglia

La musica che metteresti come colonna sonora

non saprei, secondo me è azzeccata quella che c'è

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un film commovente con un'importante morale


Walt Kowalski è un veterano della guerra di Corea che, dopo la morte dell'amatissima moglie e l'arrivo di “stranieri” nel suo quartiere, fatica a interagire con il mondo, perfino con i propri figli. Alcuni personaggi, però, cercheranno di corrodere questa sua “armatura”.
Il film mi è piaciuto perché è riuscito a trasmettermi un senso di “giustizia” e fiducia, mi ha fatto capire che, se sei disposto a metterti in gioco, a rischiare e a batterti per quello in cui credi, se non dai mai nulla per scontato, allora non è mai troppo tardi per affrontare i tuoi pregiudizi e “aprirti” a ciò che non conosci.

Una cosa che mi ha fatto sorridere è vedere che il protagonista fatica ad accettare chi non considera “americano”, quasi senza riflettere sull'origine del suo cognome, senza fare caso a quando lo chiamano “polacco” (il suo amico Barbiere). Nel film parecchi dei personaggi sono identificati attraverso la nazione di provenienza, quasi a ricordare che l'America, come la intendiamo noi, è da sempre un insieme di razze diverse. Il film, pur trattando argomenti impegnativi, tra cui la violenza giovanile, risulta ironico e divertente.
Questo film ci mette di fronte ai nostri pregiudizi (che possono riguardare ambiti differenti) ed alle nostre convinzioni che, a volte, crediamo non modificabili.
Guardando questo film, ho cercato di pensare a tutte le volte che, magari anche senza rendermene conto, ho detto frasi legate a luoghi o ho riso a quelle dette da qualcun altro; a quante volte mi sono comportato in un certo modo solo perché lo facevano anche gli altri, o a come reagisco quando devo affrontare una situazione nuova.
Penso che per condividere o meno la scelta del protagonista bisognerebbe trovarsi nella sua stessa situazione; avranno sicuramente influito anche l'età e lo stato di salute di malato terminale. Personalmente lo ritengo un gesto di grande altruismo, forse motivato anche dal bisogno di dare un ultimo senso alla sua vita, di sacrificarsi per le persone a cui voleva bene, di cercare di riequilibrare le colpe commesse in passato.
Per quanto riguarda le mie esperienze personali posso riferire solo quelle legate all'ambiente scolastico e sportivo, dove a volte si fa fatica ad interagire con chi è diverso da noi. Mi riferisco non solo ai pregiudizi legati alla provenienza etnica o alla religione, ma anche a quelli di “genere” (maschio/femmina) o di “capacità”.
Nel mondo reale mi piacerebbe che si distinguessero le persone più per il loro comportamento che per il loro aspetto fisico, che fossimo più interessati a distinguere “l'onesto dal disonesto”.
Assocerei a questo film tre altre pellicole: “Il sapore della vittoria” (Boaz Yakin), “Un mondo perfetto” (Clint Eastwood) e “The mule” (Clint Eastwood).
Questi tre film si collegano a “Gran Torino” per vari fattori: il problema dell’integrazione razziale, la nascita di amicizia e rispetto contro i luoghi comuni (primo film); la capacità di mettere in luce le contraddizioni sociali e l’ipocrisia (secondo film); la storia del protagonista, un reduce solo, razzista e deluso dal suo Paese (terzo film).

Inventa un nuovo titolo

Vicini

La frase che ti è piaciuta di più

“Direi che lei ne sa più della morte che della vita” (padre Janovich).
“Credevo che voi asiatiche foste più furbe” (Walt Kowalski)
“dovresti uscire con quelli della tua stirpe” (Walt Kowalski)
“Le femmine si adattano meglio; le femmine hmong vanno al collage, i maschi vanno in galera” (Sue Lor)

La musica che metteresti come colonna sonora

“Us and Them” - Pink Floyd (1973) Album: The Dark Side of the Moon

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La locandina è occupata quasi interamente dai due protagonisti principali: Walt e la Gran Torino “immersi” in uno sfondo nero, forse a simboleggiare lo stato d’animo del primo. Spiccano le scritte in giallo e la luce che illumina Walt frontalmente, quasi gli indicasse la direzione verso cui procedere per cambiare la sua visione della vita.
Se dovessi immaginare la mia locandina la vedrei divisa in due parti verticalmente (un po’ obliqua), in una delle quali metterei la foto di Walt che simula la pistola con la mano, e dall'altra i suoi vicini hmong nel prato davanti casa.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Dedicato a chi non pensa che le opinioni, l'atteggiamento e le convinzioni possano cambiare ed evolversi nel tempo in seguito ad esperienze personali.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei chiedergli se ha pensato che con il suo film avrebbe potuto mandare il messaggio sbagliato che nella vita è lecito farsi giustizia da solo, o se, invece, era convinto che mandare disarmato Walt all'incontro con la gang avrebbe evitato tale interpretazione.
Inoltre, sarei curioso di sapere se la malattia terminale del protagonista è stata decisa per togliere un po' di drammaticità al finale o per rendere più facile la scelta di Walt di sacrificarsi per i suoi amici.


Per me ogni film ha una storia a sé,in questo film ho ritrovato il modo di vivere di un tempo,il pensiero un po' chiuso su altre popolazioni. Il protagonista, Walt, per tutto questo tempo ha un rimorso della sua esperienza in korea,e questo segna gran parte della sua vita,con la morte della moglie ha legami solo con il suo cane e il suo barbiere. Tutto il mondo che lo circonda lo infastidisce,ma a farli cambiare idea fu una famiglia di un altra etnia,in cui si sente amato e soprattutto si sente bene con se stesso. Mi è piaciuto soprattutto il ruolo del protagonista, che apparendo come un vecchio burbero e rude,si scopre di avere un cuore d'oro prendendosi cura di Tao come un figlio

Inventa un nuovo titolo

Non c'è niente di giusto

La frase che ti è piaciuta di più

"Non c'è niente di giusto padre"

La musica che metteresti come colonna sonora

Paint It back Pink Floyd

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Rispecchia il protagonista

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non ho capito


Il film è molto coinvolgente e riesce a trasmettere ogni problematica trattata nella storia.Il personaggio che mi ha colpito maggiormente è Walt che nonostante la reputazione da duro sopravvissuto alla guerra si rivela in realtà un cittadino con un grande spirito di iniziazione specialmente alla fine del film.

Inventa un nuovo titolo

cicatrici di guerra

La frase che ti è piaciuta di più

“cosa ne sai tu della morte”
“ho vissuto con la morte in Corea”

La musica che metteresti come colonna sonora

walk this way

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Gran Torino, un auto, una leggenda


Gran Torino secondo me è un film istruttivo e andrebbe proiettato nelle scuole per cercare di fare capire a noi studenti l inutilità del bullismo.
Il regista ci fa odiare la banda di teppisti cinesi a tal punto da sperare che il vecchio si scatenasse in un finale atroce, e invece il messaggio che trasmette è tutt’altro, ovvero che la violenza non è mai la soluzione adatta.

Inventa un nuovo titolo

cicatrici di guerra

La frase che ti è piaciuta di più

“cosa ne sai tu della morte”
“ho vissuto con la morte in corea”

La musica che metteresti come colonna sonora

stairaway to heaven

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il nuovo libro dell americano più tosto di sempre


Il film all'inizio risulta molto lento e tranquillo, Walt è un pensionato reduce dalla guerra e patriottico, perde la moglie e non gli rimane nessuno.Nel corso del film capisce cosa vuol dire vivere e conosce persone che cambiano completamente il suo modo di vedere la vita.

Inventa un nuovo titolo

Cosa sai della vita e della morte?

La frase che ti è piaciuta di più

Uccidere non è un'azione che vuoi sulla coscienza

La musica che metteresti come colonna sonora

Sogni appesi-Ultimo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina è completamente giusta rappresenta due oggetti spesso presenti nel film, l'auto e le armi

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Come un'incontro può cambiare la vita


Un pensionato isolato dalla famiglia, reduce della guerra in Corea, si ritrova, dopo la morte della moglie, ad affrontare i nuovi vicini di casa, i “musi gialli”. Saranno proprio loro a insegnargli che non bisogna mai giudicare le persone senza conoscerle. Ed è proprio quando pensa di aver finito di lottare che inizia la vera battaglia contro il suo quartiere.
Di questo film mi ha colpito molto come Walt ha cambiato il suo punto di vista nei confronti dei suoi vicini, rendendosi conto che, in fondo, ha più cose in comune con una popolazione straniera che con la sua famiglia. Mi ha appassionato, perché ha dimostrato che anche se spesso gli anziani hanno la mente di strette vedute sono in grado di cambiare la propria opinione.
Questo film mi ha fatto riflettere riguardo alla situazione attuale che nel corso degli anni non è mutata granchè: come Walt tuttavia non possiamo “fregarcene” e dobbiamo metterci in gioco per migliorare le cose.
Nel film è presente la macchina Gran Torino e questo dettaglio mi ha fatto collegare il film alla saga Fast and Furious. Inoltre la solidarietà e la lotta contro il razzismo mi ha fatto pensare al film "Il bambino con il pigiama a righe”.

Inventa un nuovo titolo

Un quartiere multietnico.

La frase che ti è piaciuta di più

Qualsiasi cosa farò loro saranno spacciati.
Quello che ossessiona di più un uomo è ciò che non gli è stato ordinato di fare.
In guerra mi hanno insegnato quel che dovevo fare, non quel che non dovevo fare.
Cristo Santo, ho più cose in comune con questi musi gialli che quei depravati della mia famiglia.

La musica che metteresti come colonna sonora

Hey Mama

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La prima cosa che guardo in un film o in un libro è la copertina. Io trovo che sia molto importante che il film o il libro abbia una copertina significativa, cioè deve rappresentare quello di cui parla. In questo caso, l’autore ha centrato in pieno la copertina, si può capire da questa che il film narra la storia di un uomo anziano e violento, dato che ha in mano un fucile.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Dedicato a chi, sopra i 13 anni, ha occhi aperti e mente sveglia per comprendere come il colore della pelle possa cambiare la vita.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei chiedere all’autore perché ha scelto di mettere all’interno del film proprio la macchina Gran Torino, esistono migliaia di macchine ma perché ha proprio scelto quella.


Un film veramente bello.
La trama, anche se inizialmente puo sembrare banale, va ad arricchirsi di pochi ma efficaci colpi di sciena e di dialoghi profondi e carichi di significato.
Ho iniziato a guardare questo film senza grandi aspettative, lo ho terminato con le lacrime...

Inventa un nuovo titolo

Fuori dalla mia proprietà

La frase che ti è piaciuta di più

Io ho pregato che si facessero vivi, ma non ha risposto nessuno.

La musica che metteresti come colonna sonora

under pressure

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Clint Eastwood dimostra che, come Walter, anche noi dovremmo cambiare parere un po’ più spesso....


Un film con Clint Eastwood non poteva essere certo banale. La storia è molto coinvolgente. La trama non è affatto complicata da comprendere, ma pur essendo semplice, riesce ad evidenziare temi importanti ma soprattutto attuali. Gli argomenti trattati sono molto forti e toccanti. Il comparto sonoro è gradevole. Il film non è solo drammatico, ma in certi momenti diventa comico è molto divertente. Tutti i personaggi hanno un ruolo importante nella storia. A mio parere il migliore è Walt perché è molto divertente ma è un personaggio che fa riflettere soprattutto alla fine del film.

Inventa un nuovo titolo

Veteran

La frase che ti è piaciuta di più

E lascio la mia auto da corsa del '72 Gran Torino...alla persona che più lo merita, Thao Vang Lor. A meno che tu non scoperchi il tetto come uno stronzo messicano, non aggiunga quelle ridicole fiamme sulla fiancata come ogni coatto bianco, e non monti quegli spoiler da checca come sulle auto degli altri musi gialli. Fa veramente schifo.

La musica che metteresti come colonna sonora

I’ ve got you under my skin

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Gran Torino, una storia emozionante


Un film con Clint Eastwood non poteva essere certo banale. La storia è molto coinvolgente. La trama non è affatto complicata da comprendere, ma pur essendo semplice, riesce ad evidenziare temi importanti ma soprattutto attuali. Gli argomenti trattati sono molto forti e toccanti. Il comparto sonoro è gradevole. Il film non è solo drammatico, ma in certi momenti diventa comico è molto divertente. Tutti i personaggi hanno un ruolo importante nella storia. A mio parere il migliore è Walt perché è molto divertente ma è un personaggio che fa riflettere soprattutto alla fine del film.

Inventa un nuovo titolo

Veteran

La frase che ti è piaciuta di più

E lascio la mia auto da corsa del '72 Gran Torino...alla persona che più lo merita, Thao Vang Lor. A meno che tu non scoperchi il tetto come uno stronzo messicano, non aggiunga quelle ridicole fiamme sulla fiancata come ogni coatto bianco, e non monti quegli spoiler da checca come sulle auto degli altri musi gialli. Fa veramente schifo.

La musica che metteresti come colonna sonora

I’ ve got you under my skin- Frank Sinatra

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Gran Torino, una macchina


Film stupendo e profondo che mi ha affascinata sin dal primo minuto! Quest'uomo, che all'inizio non sembra provare sentimenti, dimostra poi una mentalità aperta e un grande (forse troppo) spirito di iniziativa e senso di giustizia. Questo è uno dei pochi film che mi ha realmente commosso.

Inventa un nuovo titolo

La mia Gran Torino

La frase che ti è piaciuta di più

“Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? … Quello sono io.” (minuto 34 circa)

La musica che metteresti come colonna sonora

Quella del film è già bellissima, tuttavia se dovessi metterne un’'altra sceglierei “River” di Bishop Briggs.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina del film lo rappresenta in pieno: l'espressione del protagonista, l'auto sullo sfondo e il fucile… tutto ha il suo perché. Secondo me è una copertina perfetta.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia dell'uomo che trovò di nuovo l'affetto sincero di una famiglia.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Veramente un bel film. Ce ne vorrebbero di più così, complimenti all'autore.


La storia molto bella e intrigante, arricchita con colpi di scena e argomenti molto presenti negli ambienti americani.

Inventa un nuovo titolo

La canna del fucile

La frase che ti è piaciuta di più

Sapete che a volte si incontrano delle persone che non vanno fatte incazzare?
Ecco, quella sono io.

La musica che metteresti come colonna sonora

Back in Black AC/DC

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

E' molto bella, azzeccata.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non bisogna far incavolare dei poveri nonnetti che hanno partecipato alla guerra di Corea... Ricordatelo.


Storia molto coinvolgente e che fa riflettere. Il film narra di Walt, ex operaio della Ford e reduce dalla guerra di Corea, è razzista sopratutto nei confronti delle popolazioni asiatiche e come dirimpettai ha una famiglia Hmong. Proprio grazie alla sua bellissima auto (la Gran Torino), entrerà in contatto con i vicini, e ne carpirà dei valori uguali ai suoi. Un film che ti fa capire la morte e la vita e perché è importante viverla.

Inventa un nuovo titolo

Redenzione

La frase che ti è piaciuta di più

Spesso la morte è un’occasione amara e dolce: amara nel dolore, dolce nella salvezza; Dio è la dolcezza.

La musica che metteresti come colonna sonora

Ludovico Einaudi - Una mattina

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un film profondo e toccante


Un film che riporta temi veramente importanti quali il razzismo e la giustizia, in un modo coinvolgente e che ti fa affezionare ai personaggi; davvero un gran bel film

Inventa un nuovo titolo

La vendetta di walt

La frase che ti è piaciuta di più

Cristo Santo, ho più cose in comune con questi musi gialli che con quei depravati della mia famiglia

La musica che metteresti come colonna sonora

Gonna Fly Now - Theme From "Rocky"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

secondo me questa copertina può andare benissimo così com'è

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Del regista vincitore del David di Donatello per il miglior film straniero


film meraviglioso,storia molto emozionante e coinvolgente!!

Inventa un nuovo titolo

tutto può cambiare

La frase che ti è piaciuta di più

sei una femminuccia

La musica che metteresti come colonna sonora

nuvole bianche

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

tutto può cambiare anche quando non te lo aspetti