Ti è piaciuto?

Da una storia vera: Christophe André viene rapito il 2 luglio 1997 quando é in missione con l'organizzazione non governativa Medici Senza Frontiere a Nazran, una città al confine con la Cecenia. Christophe rimane ostaggio per tre lunghi mesi, e la sua prigionia ci viene raccontata dal suo unico e ristrettissimo punto di vista. E' la maestria dell'autore che, attraverso il linguaggio del fumetto, riesce a farci vivere i pensieri, le speranze, gli abbattimenti e soprattutto il trascorrere del tempo vissuti da Christophe, in una esperienza che ha segnato la sua vita, ma che non l'ha fermato dal continuare a fare il suo lavoro.La dimostrazione che il fumetto è un linguaggio capace di qualsiasi cosa: qui, nella forma del graphic journalism, riesce a raccontarci contemporaneamente un drammatico episodio di cronaca e le emozioni di un uomo rapito.

Commenti

Ancora nessun commento