2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

Fratelli nella notte

Cristiano Cavina

Feltrinelli, 2017


"È andata a chiamare vostro fratello,” disse il partigiano ferito. Tarzan smise di respirare, sbattendo le palpebre sporche di terra. Nonostante il freddo stava sudando, e gli bruciavano gli occhi. In verità, non sapeva se suo fratello sarebbe venuto.

Quando si studia la guerra a scuola si è abituati ad un elenco di eroiche battaglie, a portare a memoria date e nomi, a ricordare chi in prima linea ha combattuto. Ma ci sono anche uomini e donne che la prima linea l'avevano in casa, che hanno subito perdite enormi e che col passato non hanno mai veramente chiuso. Questa storia racconta di uomini, grandi e piccoli, di fatiche indicibili e di piccoli gesti che possono cambiare il destino per sempre.

Due fratelli, divisi dall'età, da scelte differenti, da modi di pensare non comuni, si ritrovano di nuovo insieme in un momento tragico della nostra storia. È il 1944, e l'Italia sta combattendo una guerra interna, i soldati da una parte e i partigiani dall'altra. Mario è giovane e inesperto e si ritrova ferito grevemente. Immobilizzato e in compagnia di uno sconosciuto, sepolto dal fango, spera di essere salvato da Gianì, suo fratello maggiore, ma sono anni che non si vedono e non si parlano.

Un romanzo capace di dare voce ai vinti, ai poveri, a chi la guerra non la voleva fare.

Questa storia è presente in altre edizioni di Xanadu: 2017 - 2018

Il libro tutto sommato non è male anche se a volte in alcuni punti era davvero noioso, ma soprattutto alla fine diventa bello e si capisce il perché del titolo. Mi è piaciuto molto anche il fatto che l'italiano utilizzato fosse molto simile al dialetto bolognese e si vede che lo scrittore è della zona di Bologna

Inventa un nuovo titolo

Fratelli sconosciuti

La frase che ti è piaciuta di più

Poco importava che la irrigasse con il suo sangue e con quello della sua famiglia

La musica che metteresti come colonna sonora

Mio fratello di Biagio Antonacci

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Bella perché ti invoglia a leggere il libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di due fratelli che neanche si conoscevano e che poi hanno capito di esserlo davvero


Il libro Fratelli nella notte di Cristiano Cavina è un testo che non va sottovalutato per la sua lunghezza, perché questo poi verrà smentito per il suo contenuto.
Questo romanzo è intenso, talvolta può apparire lento e monotono. All'interno dell'opera si alterna un linguaggio di genere semplice e moderno ad una serie di parole complesse perché non più utilizzate.

Inventa un nuovo titolo

Sconosciuti all'infinito

La frase che ti è piaciuta di più

"La guerra non dimentica nessuno".

La musica che metteresti come colonna sonora

Road Trippin' dei Red Hot Chili Peppers

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Nella copertina è racchiusa perfettamente l'essenza di questa storia, e di conseguenza non la modificherei.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una narrazione che insegna a non sottovalutare...


Il libro “Fratelli nella notte” di Cristiano Cavina è stato molto interessante. Consiglio di leggerlo perché regala spunti di riflessione in ogni sua pagina.
Lo scrittore racconta una storia vera, in uno degli anni più significativi del secolo scorso, il 1944, e in una delle regioni più duramente colpite dal secondo conflitto mondiale, l’Emilia-Romagna.
Secondo me questo libro mette in risalto la figura dei fratelli e il loro rapporto, che in qualche modo si rispecchia anche nel rapporto che tra due fratelli esiste tutt'oggi.
Leggendo il racconto di Cavina mi sono accorto di come la figura del fratello sia sempre fondamentale, indipendentemente dal tipo di rapporto che tra i due si instaura.
In guerra la vita di un individuo è sempre appesa ad un filo, resistente ma allo stesso tempo troppo sottile, può essere spezzato dal destino. E’ proprio il destino un altro tema fondamentale di questo libro, per il quale ci si salva miracolosamente o si muore innocenti.

Inventa un nuovo titolo

Due strade, due fratelli

La frase che ti è piaciuta di più

Ha fallito per tutta la vita (Gianì), e niente potrà mai ricambiare questo. Ma per tutta la vita è stato anche l’uomo che si è caricato in spalla un fratello ferito, e per venti chilometri, attraverso la notte, lo ha portato al sicuro a casa.

La musica che metteresti come colonna sonora

Fratelli a metà di Emis Killa

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Ritengo che la copertina sia molto azzeccata e attraente per il lettore, sicuramente incuriosito di scoprire quale storia e quale destino si nascondono dietro gli alberi in autunno nel 1944.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un fratello, un appoggio, una speranza, la luce in fondo alla galleria più profonda

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve, volevo complimentarmi per la bellissima storia, mi ha fatto molto riflettere soprattutto come fratello. Ho gradito anche l’alternarsi di due vicende differenti all'interno del medesimo racconto che si concludono unendosi.


Seppur breve, questa storia è ricca di emozioni. Il libro è molto profondo e tratta argomenti significativi, come l'arruolamento forzato, ma nonostante questo rimane un'opera scorrevole e piacevole alla lettura.
È ambientato in Emilia Romagna nel 1944, in tempi in cui, compiuti diciotto anni, si andava in guerra. Narra la storia di Giovanni e Mario due fratelli che non hanno nulla in comune, ma questo libro insegna quanto il legame tra fratelli sia importante, perché un fratello è per tutta la vita, e anche se come i due protagonisti si ha un rapporto difficile, nel momento del bisogno due fratelli ci saranno sempre l'uno per l'altro. Questo aspetto nella storia è davvero travolgente.
L'unico difetto sono le descrizioni delle scene fin troppo dettagliate, che rallentano un po' la lettura e che risultano essere talvolta noiose e pesanti.
Nonostante questo, il libro mi è piaciuto molto, narra una bellissima storia particolarmente emozionante.

Inventa un nuovo titolo

Un fratello come amico

La frase che ti è piaciuta di più

Per tutta la vita è stato solamente l'uomo che si è caricato in spalla un fratello ferito, e per venti chilometri lo ha portato a casa al sicuro.

La musica che metteresti come colonna sonora

See You Again Wiz Khalifa ft. Charlie Puth

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace molto, è ricca di colori e abbastanza intrigante.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

L'importanza di un fratello


Non mi è piaciuto molto perché secondo me non era molto scorrevole da leggere

Inventa un nuovo titolo

Strani fratelli

La frase che ti è piaciuta di più

L'uomo ferito alla testa non vedeva per via del sangue raggrumato

La musica che metteresti come colonna sonora

-

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Poteva essere più colorata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

-


Il brano fondamentalmente è piacevole. È ambientato negli anni della resistenza partigiana, periodo che mi ha sempre attratto, è un libro molto descrittivo con una narrazione lenta e parla della storia di questo rapporto complicato tra due fratelli nel tempo della guerra. La scrittura è semplice e il testo è abbastanza scorrevole. Come difetti penso che le descrizioni siano molto lunghe e in alcuni tratti del brano risultano molto noiose e anche il fatto che l'autore non si sia focalizzato abbastanza sul rapporto dei due fratelli.

Inventa un nuovo titolo

Due fratelli partigiani perché appunto il testo tratta di questi due fratelli che erano partigiani

La frase che ti è piaciuta di più

"Preferivo morire da solo, che abbandonato" perché fa vedere quanto Mario preferisse morire in guerra servendo il proprio paese che morendo lasciando solamente il mondo.

La musica che metteresti come colonna sonora

Metterei il generale di Francesco de Gregori perché appunto parla di questo periodo storico

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è ben fatta e accattivante che fa subito capire al lettore in che periodo storico ci troviamo.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La ferocia della guerra raccontata in una storia inedita e piena di difficoltà

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve le volevo dire che il suo libro, seppur breve, parla di una storia che fa riflettere, magari per le prossime volte si concentri sul diminuire le descrizioni perché in alcuni casi risultava noioso il racconto, per il resto è un bellissimo libro e le volevo fare i miei complimenti.


Ho scelto volutamente questo libro proprio per mettermi alla prova, dato che non mi ispirava a prima vista... Io sono una di quelle persone che nella scelta del libro si fa influenzare moltissimo dalla copertina, infatti mi è saltata subito all'occhio per i disegni realistici, che non mi hanno entusiasmato sin da subito.
La storia del libro è abbastanza coinvolgente, anche se in parecchi punti del libro sono presenti delle descrizioni troppo lunghe. Ad essere sincero mi aspettavo più scene d'azione e molte meno di descrizione. Ho riscontrato vari punti del libro in cui la descrizione si fa sempre più fitta e questo mi ha impedito una lettura scorrevole. È un libro che personalmente non rileggerei volentieri e che sconsiglio a dei miei coetanei.

Inventa un nuovo titolo

Tarzan in guerra

La frase che ti è piaciuta di più

Lampi di lucidità seguivano un buio fatto di urla e degli scatti metallici dei caricatori vuoti che saltavano via dai fucili.

La musica che metteresti come colonna sonora

Non associo nessuna musica in particolare

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina richiama perfettamente il titolo del libro, infatti è presente un mezzo volto di un uomo nascosto in una foresta nella notte.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

.


Questo libro non mi è piaciuto molto, non essendo il mio genere. È ambientato in Emilia Romagna nel 1944 e parla di due fratelli, Mario e Gianì. Loro non hanno un buon rapporto, a malapena si salutano, ma questo libro insegna anche che nel momento del bisogno due fratelli ci saranno sempre l'uno per l'altro indipendentemente dal loro rapporto: questo aspetto mi è piaciuto molto.

Inventa un nuovo titolo

Mario e Gianì

La frase che ti è piaciuta di più

Ha fallito per tutta la vita e niente potrà mai cambiare questo.

La musica che metteresti come colonna sonora

Una canzone triste ambientata nella seconda guerra mondiale

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Attira e coinvolge abbastanza il lettore

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Libro scorrevole e facile da leggere, consigliato per gli amanti del genere storico


Il libro è profondo e assai coinvolgente che conquista ogni lettore. E' ambientato in Romagna, negli anni 40', in una realtà dove gli uomini, compiuti i diciott'anni, armati di un Carcano modello 91, al grido del comandante: "Garibaldini all'attacco!" si lanciavano contro la 715a divisione Granatieri tedesca. Le scene sono descritte in modo dettagliata, forse a volte esageratamente, rendendo la narrazione meno scorrevole e più statica.

Inventa un nuovo titolo

Fratellanza nel bisogno

La frase che ti è piaciuta di più

Bocì cercava di farsi sentire sopra il fragore delle esplosioni e la regolare litania della Breda 37mm.
"Ripiegare!" urlava. "Dài, burdel!"
"Si dice tabac!" gli rispose prontamente una voce da dietro la casa, e tra i colpi di mortaio e i fischi delle pallottole qualcuno si mise a ridere.

Apprezzo questa frase perché nonostante la situazione in cui erano, nonostante la gelida guerra che li accompagnava sono riusciti a farsi una risata sotto le esplosioni, sotto le grida di chi non sarebbe tornato..

La musica che metteresti come colonna sonora

Pensa- Fabrizio Moro

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina, rigida o morbida, con molti colori o in tinta unita, dai toni accesi o spenti, dalla grafica accattivante o meno, è la prima cosa che il lettore nota e che può essere determinante nella sua scelta.
Cristiano ci azzecca in pieno: i toni spenti richiamano il freddo, la morte, la guerra, paura e poi la testa che sbuca dall'erba fitta, probabilmente è Mario o meglio, Tarzan, che si nasconde da quello che gli aspetta, da quello che è il suo dovere e che teme più di ogni altra cosa.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Garibaldini all'attacco!


Il libro mi è piaciuto anche se la narrazione scarseggia di colpi di scena risultando così abbastanza noiosa, resa tale anche dalla presenza di molte descrizioni. Tuttavia il libro mi è piaciuto perché l'autore riesce a coinvolgere il lettore facendolo immedesimare facilmente nei personaggi.

Inventa un nuovo titolo

Fratelli nel silenzio

La frase che ti è piaciuta di più

"É andata a chiamare vostro fratello" disse il partigiano ferito.

La musica che metteresti come colonna sonora

Nicolò Paganini, caprice 24

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Dalla copertina non mi aspetterei di leggere quello che nasconde il libro. Avrei messo immagini di soldato o che comunque rimandano alla guerra.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Due fratelli nella guerra


seppur corto il libro si è dimostrato colmo di contenuti. Il libro tratta temi che abbiamo affrontato in maniera superficiale a scuola. è un libro che mi ha fatto molto riflettere sul tema trattato e mi ha fatto pensare a quanto io sia stato fortunato in un periodo migliore rispetto a quello della guerra e della dominazione fascista.
Si fa fatica a comprendere la morale della storia. L'autore utilizza un lessico semplice e chiaro, a volte si perde nel fare lunghe descrizioni a mio parere futili e invece in altre circostanze in cui vorresti saperne di più non si sofferma, probabilmente è strutturata apposta in questa maniera. Nel sommato si tratta di un libro che mi è assai piaciuto e che consiglio vivamente a tutti.

Inventa un nuovo titolo

rouge et noir

La frase che ti è piaciuta di più

la coscienza politica sarà fondamentale quando ci sarà da rimettere apposto 'sto macello

La musica che metteresti come colonna sonora

Peace Or Violence (Stromae)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina mi ha attirato quindi direi perfetto cosi

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Che faccio? A sinistra o a destra?


La storia mi è piaciuta perché ci fa conoscere una realtà del passato che non bisogna mai dimenticare ed è molto diversa dalla nostra, anche se alla fine non sono passati poi così tanti anni.

Inventa un nuovo titolo

Due fratelli riuniti dalla guerra

La frase che ti è piaciuta di più

Gianì non pensava.
Non aveva mai pensato prima e non pensò mai nemmeno dopo.
Faceva semplicemente ciò per cui era nato; la bestia da soma.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone di Piero- Fabrizio De Andrè

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Secondo me la copertina raffigura bene un uomo che si nasconde in mezzo ai boschi durante la notte.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un racconto toccante della dura realtà di vita dei contadini durante la guerra!

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Grazie per avermi fatto riflettere sul fatto che a 18 anni la mia scelta più difficile sarà quella di cosa studiare all'università, mentre a quei tempi un ragazzo doveva andare in guerra.


Un libro coinvolgente, che mi ha estraniato dal mio mondo, di grande impatto, semplice, ricco di contenuti, con alcuni salti temporali, con un linguaggio semplice e schietto, poche pagine scritte in modo scorrevole.
Lo scrittore è riuscito a raccontare la guerra senza tanti riferimenti storici e a farmi vivere le sensazioni, le emozioni e gli stati d'animo di quel periodo.
Mi aspettavo però che la storia fosse più incentrata sul rapporto dei due fratelli.

Inventa un nuovo titolo

Credo non avesse parole per dire quello che sentiva.

La frase che ti è piaciuta di più

“..Zio Tarzan era solo un ragazzo..
Ma all'età in cui oggi la scelta più difficile che dovranno fare i miei figli sarà cosa studiare all'università, loro combattevano una guerra armati di vecchi schioppi…, all'attacco.., si lanciavano contro un’intera divisione di granatieri tedeschi.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Davide Van De Sfroos-Sciuur Capitan

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Le parole sono uno strumento per aiutare le persone a comprendere, conoscere, ricordare e raccontare.


Questo libro mi ha colpito molto perché è capace di coinvolgerti molto facendoti immedesimare nelle avventure narrate perché sono descritte molto dettagliatamente . Inoltre questo libro tratta molto bene dei temi molto importanti come quello della guerra vista con gli occhi di un giovane ragazzo e quello della paura di esternare le proprie emozioni tipica di noi uomini.

Inventa un nuovo titolo

Tarzan e Gianì

La frase che ti è piaciuta di più

Quella che introduce il libro

La musica che metteresti come colonna sonora

Il capitan curnasch di Davide van de Sfroos

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Io metterei una foto di un soldato

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Amici ritrovati


A me il libro è piaciuto molto.....
Mi ha fatto commuovere in alcune pagine ed è molto sentimentale

Inventa un nuovo titolo

I fratelli quasi uniti

La frase che ti è piaciuta di più

L'uomo che si è caricato il fratello in spalla fino a portarlo al sicuro a casa

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica classica

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Io come copertina metterei :una foto con una immagine magari sulla guerra e i due fratelli

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La guerra può fare male ma anche bene

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Caro autore questo libro è molto bello ed è molto commovente .
Mi è piaciuto molto leggerlo .


"Fratelli nella notte" è un libro molto interessante e ricco di significati. Le lunghe descrizioni usate dall'autore fanno capire bene sia i caratteri simili dei due fratelli, sia il contesto in cui vivevano ma anche il loro rapporto. Le pagine di narrazione sono poche ma molto intense essendolo la vicenda stessa, nel contesto della guerra. Il linguaggio è molto semplice e scorrevole e non sono presenti parole difficili da capire.

Inventa un nuovo titolo

Fratelli sconosciuti

La frase che ti è piaciuta di più

"Per tutta la vita è stato solamente l' uomo che si è caricato in spalla un fratello ferito, e per venti chilometri lo ha portato a casa al sicuro."

La musica che metteresti come colonna sonora

Non saprei che colonna sonora mettere.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è semplice, utilizza colori scuri che rappresentano la guerra tema trattato nel libro. Personalmente non condivido la scelta di mettere mezzo volto, avrei preferito i due fratelli uno in spalle all'altro o comunque la presenza di due persone.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Cosa è disposto a fare un ragazzo per suo fratello in tempi di guerra? Scopritelo leggendo

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il tuo libro mi è piaciuto per il modo in cui lo hai scritto e per i temi trattati, ma anche perchè era corto.


La lettura del libro è stata piacevole, anche se a tratti noiosa poiché ricca di descrizioni e senza momenti culminanti.

Inventa un nuovo titolo

Fratelli in guerra

La frase che ti è piaciuta di più

Non ti domandare cosa ti capiterà domani, aspetta la sera del giorno dopo e saremo di nuovo tutti, e se questo non potrà accadere saremo contenti al ricordo di essere stati insieme.

La musica che metteresti come colonna sonora

River Flows in You

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è significativa anche se avrei messo due uomini al posto di uno.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il rapporto di due fratelli.


Si il libro mi è piacuto, c'è una parte descrittiva molto sviluppata del paesaggio, del rapporto dei due fratelli e dei personaggi.
Il linguaggio è molto semplice e di facile comprensione, il testo è anche molto breve non supera nemmeno le cento pagine.
Lo consiglio a chi non è particolarmente appassionato dei libri

Inventa un nuovo titolo

Fratelli in guerra

La frase che ti è piaciuta di più

Ha fallito per tutta la vita e niente potrà mai cambiare questo

La musica che metteresti come colonna sonora

Metterei una musica malinconica

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina non mi piace affatto per me dovrebbe esserci come copertina un immagine dei due fratelli o che si abbracciano o si aiutano su uno sfondo con immagini di guerra

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Storia di due semplici fratelli


Nonostante la presenza di alcuni termini dialettali ormai caduti in disuso ed un intreccio relativamente complesso, si tratta di un libro che, pur scoraggiandone la lettura fino al secondo capitolo, diviene presto appassionante e scorrevole.
Escludendo due flashforward che si tuffano nel XXI sec. , siamo in Emilia Romagna a cavallo tra l’autunno e l’inverno del 1944. Mario e Giovanni sono due fratelli; hanno quindici anni di differenza e quasi niente in comune. Giovanni si sposa presto e va a vivere con una certa Cristéna, lascia quindi casa; Mario rimane invece con i genitori sino al compimento dei diciott'anni d’età, momento in cui riceve purtroppo l’assai temuta cartolina di leva della Repubblica Sociale. L’ultimo, a differenza del primo, in guerra proprio non ci vuole andare, difatti cerca rifugio presso alcuni lontani parenti aiutando nei campi in cambio dell’ospitalità. La situazione è però precaria e, dato che la sua presenza può costituire un pericolo per tutti, finisce per unirsi ad un gruppo partigiano che si nasconde sulle montagne. Vista la sua semplicità e mitezza, nonché negazione per la guerra, gli viene assegnata la cura dei muli e dei cavalli, esentandolo perciò dalle pericolose azioni militari. Malgrado gli sforzi per evitare di schierarsi, Mario si ritroverà tuttavia in prima linea, dove verrà colpito da una granata. Ferito ed in fin di vita, l’unica persona su cui potrà contare sarà suo fratello: uno sconosciuto. Risponderà questo alla chiamata d’aiuto? Si salverà Mario? Vi invito a scoprirlo.

Inventa un nuovo titolo

~ Il soldato: un lavoro usurante. ~

La frase che ti è piaciuta di più

' Preferiva morire da solo, che morire abbandonato. '
Si tratta di una frase che apprezzo non tanto per come scritta bensì per il concetto che esprime; persa la speranza, Mario avrebbe sicuramente preferito morire dimenticato e non accompagnato dal pianto di persone care: spegnersi sapendo che queste non avrebbero risposto alla sua chiamata d’aiuto sarebbe stato assai più doloroso rispetto al solo fatto di lasciare il mondo. Sono di certo parole forti, tuttavia vere per chiunque.

La musica che metteresti come colonna sonora

Faul & Wad Ad vs. Pnau - Changes ( si tratta di una hit estiva di qualche estate fa; utilizzata anche in qualità di colonna sonora di una conosciuta serie televisiva ( ‘The Young Pope’ ), l’ho scelta in quanto questo libro porta spesso il lettore alla riflessione e non mi viene in mente altra canzone che possa accompagnare meglio una lettura di questo genere )

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è senz’ombra di dubbio curiosa ed accattivante, colpisce immediatamente l’osservatore e sembra rispecchiare perfettamente la situazione iniziale del libro (che appositamente non ho rivelato nemmeno sopra).
Le uniche critiche potrebbero riguardare il fatto di presentare colori spenti ed uno stile alternativo che non a tutti potrebbe piacere, si tratta comunque di un efficace design e di una copertina ben strutturata.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

~ L’atrocità della guerra non finisce col finire di questa. ~

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve,
ho apprezzato molto lo stratagemma stilistico di seguire due tracce temporali differenti, con personaggi anche differenti, per poi riunirle in un’unica verso la conclusione del libro.
Strutturalmente l’intreccio è pertanto originale e ricercato, e la storia si presenta sicuramente ben scritta e molto realistica. Le porgo i miei complimenti, ottimo libro.


Questo libro non mi è piaciuto dall'inizio alla fine.
Molti pensano che se la storia e breve sia automaticamente semplice, ma ciò non è vero. Parlo della mia personale esperienza, ho trovato questo libro estremamente pesante nonostante la trama sia concentrata in poche pagine. Mi sarei aspettato che subito la trama sarebbe diventata appassionante interessante, che iniziasse subito a tenere sul libro i tuoi occhi e la tua attenzione, ma non è stato così. Devo dire che non sono un grande amante di questo genere di libri ma nonostante ciò alcuni mi hanno un minimo interessato, questo per nulla.

Inventa un nuovo titolo

Il titolo mi sembra azzeccato

La frase che ti è piaciuta di più

Come detto prima codesto libro non mi ha lasciato ricordi o sensazioni positive e ciò comprende anche il testo

La musica che metteresti come colonna sonora

Night Moves di Bob Seger

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è una delle poche cose che ho apprezzato

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non mi vengono in mente idee positive per pubblicizzare questo libro