2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

La casa dei fantasmi

John Boyne

Rizzoli, 2015


MISTERO FANTASMI CASA
«La città era riuscita a uccidere il mio amatissimo padre, ma ora che aveva avuto successo nella sua crudele impresa era così soddisfatta da rivelarsi di nuovo bendisposta».

Eliza Caine, una volta morto il padre, non trova nessun motivo per restare a Londra e accetta così un lavoro come governante a Gaudlin Hall, nella contea di Norfolk.

Quando arriva a Gaudlin Hall, la notte, incontra subito due bambini di 12 e 9 anni, Isabella ed Eustace, dei quali diventa istitutrice. Nella grande casa sembra che non ci siano adulti, nemmeno i genitori di Eustace e Isabella non ci sono.

Ma, diversamente da come sembra, a Gaudlin Hall comanda un essere crudele e feroce deciso a impedire a Eliza di occuparsi dei bambini.

Qualcosa sull'autore

È un autore irlandese nato il 30 aprile 1971 a Dublino. Fin dagli anni trascorsi presso il Trinity College nella sua città natale, si è dedicato alla scrittura, riscuotendo immediatamente successo e la pubblicazione dei propri libri. Deciso a intraprendere la carriera di scrittore, dopo gli studi presso il Trinity College si iscrive al corso di Scrittura creativa dell’Università dell’East Anglia, dove gli viene riconosciuto il premio Curtis Brown.
È autore di sette romanzi e di alcuni racconti che sono stati raccolti in antologie o trasmessi alla radio o in televisione. La sua opera più famosa è senza dubbio Il bambino con il pigiama a righe (2006), venduto in 5 milioni di copie in tutto il mondo e affermatosi al primo posto della New York Times Best Seller List.

Bibliografia
Il ragazzo del Bounty, Rizzoli, 2009
La sfida, BUR, 2010
Il bambino con il cuore di legno, BUR, 2012
Il bambino con il pigiama a righe, BUR, 2014
La casa dei fantasmi, Rizzoli, 2015
Il bambino in cima alla montagna, Rizzoli, 2016
Resta dove sei e poi vai, BUR, 2016

Rilanci

Road Dahl, Il libro delle storie di fantasmi

Chiara, 3C Gandino

Perché lo consigli

Questo libro mi è piaciuto, ho trovato molte parti inquietanti e allo stesso tempo interessanti e questa cosa me lo ha fatto piacere ancora di più.