2017 - 2018

Xanadu

2017 - 2018

The Number

Thomas Ott

Logos, 2016


Basta mezz’ora per questa storia, disegnata, anzi scavata, in bianco su pagine nerissime, mezz’ora per leggerla dall’inizio alla fine (peraltro non ci sono parole, nemmeno una, ma numeri). E tanto basta perché resti in testa per dei giorni.

Una storia, sul destino di vite che si intrecciano e si replicano, tra loro diverse ma ugualmente ineluttabili. Il protagonista, un boia che ha appena eseguito una condanna a morte, ritrova un biglietto con una serie di numeri caduto da una tasca del detenuto da poco ucciso. Questi numeri casualmente tornano, uno dopo l’altro, qua e là nella sua vita quotidiana. Il boia li vede dappertutto: inizialmente lo accompagnano in una serie di vicende fortunate e sorprendenti, ma lo portano in seguito a vivere una serie di situazioni sempre più allucinanti e terribili.

Un fumetto sorprendente e unico, in cui gli incastri del caso, o forse della sorte, ci suggeriscono che le nostre vite sono tutte profondamente legate tra di loro. Un horror claustrofobico e profondamente inquietante, un viaggio visionario sulla circolarità del tempo.

È una storia lunga unita del filo rosso rappresentato da un biglietto con su scritto un misterioso numero. Dopo una esecuzione, accanto a una sedia elettrica una guardia carceraria trova un biglietto con su scritto una serie di numeri. Da lì in poi, quella serie di cifre comincia a perseguitarlo, portandogli inizialmente fortuna, e poi portandolo alla rovina
Nella sua inquietante storia muta, Thomas Ott ragiona sui temi dell’ingiustizia, del caso e del destino ma, possibilmente, anche su un argomento delicato come la pena di morte.
Nonostante io non sia un appassionato di fumetti ho apprezzato davvero tanto le emozioni che questo libro mi ha trasmesso mediante l'uso di sole immagini.

Inventa un nuovo titolo

Un destino segnato

La frase che ti è piaciuta di più

-Nel libro non ci sono frasi-

La musica che metteresti come colonna sonora

tensile-Paul Mottram

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Non adoro la copertina perchè, per me, non incuriosisce e non spinge a comprare il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

i numeri del destino


Questa storia pur essendo priva di parole riesce a dare un senso alla storia, dando però un libero sfogo alla nostra fantasia.

Inventa un nuovo titolo

*

La frase che ti è piaciuta di più

*

La musica che metteresti come colonna sonora

*

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

penso sia adatta al libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

vi lascerà LETTERAlmente, senza parole

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

*


Il libro mi è piaciuto abbastanza, sembra facile da interpretare ma non lo è, infatti lo ho dovuto “rileggere” due/tre volte. La storia è intrigante e misteriosa.
Lo consiglio un po’ a tutti, in particolare a quelli a cui non è molto gradita la lettura, ma lo consiglio anche ai lettori di gialli.

Inventa un nuovo titolo

Il mistero della sedia elettrica.

La frase che ti è piaciuta di più

Non ha frasi.

La musica che metteresti come colonna sonora

The final Countdown

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Bella copertina, rappresenta bene il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non importa la lunghezza di un libro, ma il contenuto e questa ne è la dimostrazione.


Il libro mi è piaciuto abbastanza, sembra facile da interpretare ma non lo è, infatti lo ho dovuto “rileggere” due/tre volte. La storia è intrigante e misteriosa.
Lo consiglio un po’ a tutti, in particolare a quelli a cui non è molto gradita la lettura, ma lo consiglio anche ai lettori di gialli.

Inventa un nuovo titolo

Il mistero della sedia elettrica.

La frase che ti è piaciuta di più

Non ha frasi.

La musica che metteresti come colonna sonora

The final Countdown

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Bella copertina, rappresenta bene il libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non importa quante i


pur essendo la prima volta che leggevo un libro senza parole sono riuscito a capirlo chiaramente.Secondo me questo libro è molto bello ed è molto carino il modo in cui sono state disegnate le figure che riprendono molto la tipologia del libro.

Inventa un nuovo titolo

i numeri del destino

La frase che ti è piaciuta di più

non ha frasi

La musica che metteresti come colonna sonora

una musica tetra

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

secondo me una bella copertina

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

libro molto interessante


La storia nonostante l'assenza di parole è molto chiara e completa, io consiglio grandemente questo libro anche per la storia che ti fa suscitare emozioni intense solamente con il passaggio di immagini.

Inventa un nuovo titolo

La coincidenza

La frase che ti è piaciuta di più

è privo di frasi

La musica che metteresti come colonna sonora

Emotional Dark Music - The Eternal Forest

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina secondo me rappresenta un po' quello che è la storia, a prima occhiata possiamo notare subito il codice ovvero l'oggetto principale di questo racconto ed il protagonista con in mano esso. La copertina di questo libro secondo me incuriosisce molto il pubblico.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

THE NUMBER, libro per appassionati di giallo