2017 - 2018

Xanadu

2017 - 2018

The Help

Kathryn Stockett

Mondadori, 2016


Queste donne crescono i bambini bianchi ma non possono neanche usare il bagno!

1962, Stati Uniti. Skeeter è una ragazza del Mississipi, ribelle come i suoi ricci, attenta osservatrice del mondo e aspirante giornalista, delusione dei benpensanti perché single e lavoratrice. Intorno a lei ruotano le giovani mogli snob del paese e le nanny di colore che crescono i loro figli. È una vita ignobile, quelle delle nanny, costrette a rinunciare alle loro famiglie, ai loro figli e mariti per lavorare. Skeeter lo sa e decide di denunciare lo sfruttamento, a partire proprio dalla loro storia, da una storia che nessuno vuole riconoscere. Nell’America degli anni Sessanta, la stessa di Martin Luther King e del Ku Klux Klan, di Kennedy e del Vietnam, le voci di Skeeter e delle governanti di colore si alzano per denunciare il triste razzismo verso gli afroamericani. Saranno tutte additate, escluse, offese, insultate, ma non si fermeranno nella loro opera di demolizione dei pregiudizi, spinte come sono dalla volontà di cambiare la mentalità di un intero paese. E sullo sfondo avranno una nazione in attesa dell’affermazione di nuovi diritti.

Il libro mi è piaciuto un sacco perché l’ho letto in concomitanza con il film.
Il testo parla di una semplice ragazza bianca che si accorge che quello che sta succedendo in questo periodo non è giusto, perché dai bianchi differiscono solo per il colore della pelle, ed infatti la ragazza cerca con l’aiuto delle donne nere a farsi sentire, anche perché le persone nere fanno dei lavori molto faticosi come tenere la casa in ordine e pulita, ma tante volte devono badare ai figli dei bianchi che non sono mai a casa per il lavoro ed infatti ci sono alcune persone che riconoscono i neri come persone normali, ma c’è ne sono altre che proprio non gli va giù di vivere con loro.
Un altra cosa che mi ha colpito è stato il testo, molto piacevole e coinvolgente soprattutto grazie alle attente descrizioni della psicologia dei personaggi e dei loro sentimenti; consiglio a tutti di leggere questo libro perché ne vale veramente la pena, perché parla di un argomento che c’è tutt’oggi ma cha alcuni non lo rispettano

Inventa un nuovo titolo

Farsi sentire

La frase che ti è piaciuta di più

Certo che siamo diversi! Tutti sanno che neri e bianchi non sono uguali, ma siamo sempre persone

La musica che metteresti come colonna sonora

-

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Niente che è giusto così che fa capire la divisione tra bianchi e neri con la donna che si trova in mezzo ai due confini tra i due modi di vedere le persone

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

-

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

-


La storia mi è piaciuta moltissimo perché descrive pienamente cosa abbiano passato i neri negli stati uniti durante gli anni '60
La storia parla di Skeeter, una ragazza bianca che torna nella sua città natale a Jackson, in Mississipi.
Skeeter è figli di ricchi proprietari terrieri infatti nella sua casa vi sono delle domestiche di colore che vengono offese, maltrattate e umiliate.
Allora Skeeter decide di denunciare la cosa raccontando le angherie che subiscono le proprie domestiche.
A collaborare con skeeter ci saranno due domestiche di colore che l’aiuteranno a demolire questi pregiudizi razziali.
Skeeter capirà infine che è meglio lasciare coloro che parteggiano per il razzismo e riuscirà esaudire il suo sogno di andare a vivere a new york.

Inventa un nuovo titolo

l’unione fa la forza

La frase che ti è piaciuta di più

dio non bada al colore della pelle quando decide di scatenare un tornado.

La musica che metteresti come colonna sonora

musica jazz tipica di quegli anni

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina descriva pienamente il racconto e il tema principale di esso: la differenza tra le donne di nere e quelle bianche, negli stati del sud degli stati uniti.
Infatti possiamo vedere due donne nere e due bianche nelle copertina, le due donne nere sono infastidite e turbate, invece le due donne bianche sembrano tranquille e senza alcun problema, proprio come la storia racconta.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

sii tollerante, siamo tutti uguali


Consiglio il libro “The help” perché tratta di un argomento molto importante, il razzismo durante gli anni sessanta.
Il libro non parla solo delle condizioni sociali, ma anche del cambiamento che la protagonista, una ragazza bianca, voleva portare scrivendo un libro con le diverse esperienze della gente nera.
Mi è piaciuta la determinazione con cui l’autrice ha affrontato i comportamenti discriminatori delle persone nei confronti della gente con la pelle scura.

Inventa un nuovo titolo

Oltre l’apparenza

La frase che ti è piaciuta di più

Tu sei la mia vera mamma, Aibi (Mae Mobley)

La musica che metteresti come colonna sonora

Don’t think twice it’s allright (Bob Dylan)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina la lascerei così

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Leggendo questo libro potresti cambiare opinione sulle persone di colore


"The Help" penso che sia un libro che bisogna leggere almeno una volta nella vita. Inizialmente pensavo che fosse un racconto un po' "pesante" per l'argomento che tratta. Invece, grazie al linguaggio confidenziale e ironico della protagonista, non è stato così. È un libro che ti emoziona e ti rimane impresso. Lo consiglio caldamente a chiunque, per la sua versatilità e scorrevolezza.

Inventa un nuovo titolo

La ribellione

La frase che ti è piaciuta di più

Non potrò mai dire a mia madre che voglio fare la scrittrice. Per lei sarebbe solo un ulteriore elemento che mi separa dal mondo delle ragazze sposate.

La musica che metteresti come colonna sonora

Life di Ludovico Einaudi

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che sia ben fatta, soprattutto perché concentra l'attenzione sulle protagoniste.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se vuoi leggere un libro DIVERTENTE ed EMOZIONANTE, questo fa per te


Ho trovato la lettura di questo libro piacevole, scorrevole e interessante. La storia è ambientata in Mississippi intorno agli anni '60 e descrive una società in cui i temi del razzismo e dell'emancipazione femminile prevalgono. L'autrice, seppur tratti nel suo romanzo temi particolarmente delicati ed importanti, riesce a rendere la lettura piacevole e divertente aggiungendo alla storia un tocco di ironia, evitando di renderla noiosa. Inoltre ho apprezzato che la narrazione fosse dal punto di vista di tre personaggi diversi così da non rendere la narrazione troppo monotona.

Inventa un nuovo titolo

La tua voce è importante

La frase che ti è piaciuta di più

Tu sei carina, tu sei brava, tu sei importante.

La musica che metteresti come colonna sonora

Black or White, Micheal Jackson

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace, trovo che sia coerente con il tema trattato nel libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il cambiamento inizia con un sussurro


Ognuno ha un proprio sogno chiuso nel cassetto. Si fa di tutto per realizzarlo, inseguirlo. Ma alla fine degli anni 60, se si è neri l'unica cosa da fare é obbedire al padrone. Si è inferiori, non accettati, portatori di malattie. L'unico compito che viene affidato é essere una cameriera e crescere i figli bianchi.
Aibileen è una cameriera afro-americana. Nel corso della sua vita ha cresciuto ben 17 bambini bianchi. Li accudisce come se fossero suoi figli.
Milly, anch'essa cameriera, è un'ottima cuoca ma la sua continua voglia di esprimere la propria opinione la porta più volte al licenziamento.
Infine Skeeter, giovane ragazza laureata e figlia di ricca famiglia di bianchi, vuole diventare una giornalista. In poco tempo trova lavoro dal giornale di Jeckson, città natale nel Mississippi. Ha le idee ben chiare. Vuole far leggere a tutti il punto di vista di chi subisce ordini giornalmente e agisce in silenzio. Tutti hanno il dovere di esprimersi, di farsi sentire. E anche se la legge non lo permette, non sarà sicuramente lei a far tacere queste bocche vogliose di parlare, di gridare al mondo la dura e vera realtà. Perché quando si viene ritenuti inferiori è proprio in quel momento che si capisce la propria inportanza.
La scrittrice, attraverso l'alternanza dei punti di vista delle tre protagoniste, porta il lettore all'interno della storia, facendolo riflettere.
Consiglio la lettura a coloro che si sentono inferiori, a quelle persone che si alzano la mattina e non si sentono all'altezza.
Perché per capire la propria importanza, senza ascoltare il parere altrui, basta trovare la forza di volontà e affrontare ogni ostacolo a testa alta.

Inventa un nuovo titolo

Forza e libertà.

La frase che ti è piaciuta di più

"sogni mai di essere qualcos'altro ?".
A questa frase, fatta da Skeeter, Aibileen rispondi di si. Lei aveva già il futuro deciso, fin da quando era piccola. Avrebbe fatto per il resto della sua vita la cameriera, nonostante ciò non la rendesse felice. Perché così è stato anche per sua mamma, e ancora prima per sua nonna. Il motivo ? Il colore della sua pelle . Dentro di lei c'era un mare di sogni, eliminato da uno stereotipo razzista.

La musica che metteresti come colonna sonora

Ain't Got no, I got life di Nina Simone. Questa canzone rappresenta il grido di libertà delle cameriere. All'interno di essa, Nina Simone racconta ciò che non ha ma ringraziare colui che le ha dato la possibilità di vivere giorno dopo giorno, provando emozioni e amando.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina rappresenta le protagoniste nel migliore dei modi le protagoniste. Il giallo utilizzato come sfondo vuole rappresentare il caloroso sole all'interno delle due cameriere che riscalda loro l'anima. Il libro attira sicuramente il lettore, successivamente spinto dalla voglia di leggere il suo interno.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non nasconderti dietro un muro più alto di te. Abbattilo e vedrai che il sole ti sorriderà.


The help è un libro che parla delle difficoltà in cui le persone di colore si trovavano negli anni 60,in particolare di due donne di colore che facevano le cameriere a due donne bianche in case diverse e venivano trattate non con modi gentili.
Questo libro oltre che a essere drammatico è anche emozionante per quanto riguarda certi aspetti come per esempio il rapporto che avevano le cameriere con le figlie delle donne a cui facevano da ‘serve’.
Consiglio molto la lettura di questo libro molto toccante,perché le persone leggendo questo libro possano sentirsi al posto di quelle persone per qualche minuto,.

Inventa un nuovo titolo

“L’uguglianza in primo piano”

La frase che ti è piaciuta di più

“E giuro che vedo, dentro di lei, la donna che diventerà da grande”.

La musica che metteresti come colonna sonora

HUMAN di Christina Perri ,ho scelto questa canzone perché secondo me il tema di questa canzone potrebbe abbinarsi a quello di questo libro ovvero; anche le persone di colore sono umani.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Guardando la copertina, non trasmette a primo impatto a parer mio un libro drammatico e sul razzismo bensì altro, a prima vista potrebbe sembrare anche un libro comico.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

una storia piena di emozioni diverse:rabbia,pianti,risate e cattiveria

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il libro è scritto molto bene,e trovo molto bella l’idea di avere come voce narrante tutti i personaggi in modo da sentirci più vicino a loro quando parlano


Questo romanzo mi ha colpito tantissimo perché ha trattato di un argomento molto delicato e particolare per certe persone, in un modo che nessun'altro avrebbe potuto fare. Descrive il tema del razzismo in modo ironico e divertente (in alcune scene) ed con semplicità.

Inventa un nuovo titolo

Come titolo propongo:"We can change it" (noi possiamo cambiarlo) per far capire che ognuno di noi può cambiare tutto solo se ci crede.

La frase che ti è piaciuta di più

"Perché è così che succede con le preghiere. È come con l'elettricità, fa andare avanti le cose"

La musica che metteresti come colonna sonora

Io sceglierei come colonna sonora gli artisti: Ray Charles, Frankie Valli, Johnny Cash e Mary J. Blige.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Secondo me la copertina è perfetta perché mostra Aibileen e Minny in disparte che parlano tra di loro con degli sguardi tristi e di intesa, mentre Miss Skeeter osserva il lettore con uno sguardo indecifrabile quasi indifferente sulle critiche di Miss Leefolt verso le signore. Miss Leefolt non degna di uno sguardo le altre donne con un atteggiamento superiore.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una storia mai raccontata che vi farà capire il mondo delle persone di colore.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il tuo romanzo è uno dei miei preferiti. Lo adoro perché mi ha spiegato con semplici parole un argomento così delicato e particolare, che ancora oggi fa soffrire migliaia di persone.


La lettura di questo libro mi ha molto appassionata: a mio parere, sebbene tratti di argomenti complessi come l'integrazione razziale e la promozione dei diritti civili, la trama non è per niente pesante, ma coinvolgente e interessante; a scene divertenti ed esilaranti, che rendono la storia più leggera, si alternano altre più drammatiche che descrivono gli assurdi confini che esistevano tra bianchi e neri negli Stati Uniti degli anni Sessanta. La narrazione in prima persona tramite ben tre narratrici (di cui due sono donne di servizio di colore) conferisce un tocco in più alla trama: la rende più vera e fa riflettere i lettori sulla posizione delle domestiche di colore all'epoca. Nel complesso la trama è articolata ma scorrevole nel leggerla ed è per questo motivo che l'ho apprezzata molto.

Inventa un nuovo titolo

Le voci della libertà

La frase che ti è piaciuta di più

Qui, in questo posto dove ho imparato a sentirmi a mio agio, percepisco il mio totale isolamento, la bruciante ostilità e la tacita accusa.

La musica che metteresti come colonna sonora

Believer- Imagine Dragons

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Credo che la copertina sia ben fatta perché, oltre ad usare colori sgargianti che invogliano la gente a comprarlo, la posizione dei personaggi rispecchia il loro comportamento.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La tua voce è la nostra unica speranza.


Kathryn Stockett, l'autrice, tratta un tema così importante e difficile, come il razzismo, senza rendere in alcun modo il libro "pesante", anzi riesce a rendere la lettura scorrevole e molto piacevole.
La storia è ambientata a Jackson, Mississippi, dove tre donne: Minny, Aibileen e Eugenia Phelan attraverso i loro racconti ci mostrano da vari punti di vista cosa significava negli anni '60 essere una donna "di colore". Eugenia Phelan, chiamata da tutti Skeeter, è una giovane donna "bianca" le cui idee un po' rivoluzionarie la porteranno a schierarsi con chi non avrebbe mai pensato. Aibileen e Minny, invece, sono due donne di colore il cui ruolo risulterà di vitale importanza per la figura di Miss Skeeter. .
Questo libro mi ha permesso di riflettere, di commuovermi, e allo stesso tempo di ridere quindi lo consiglio sicuramente a tutti!

Inventa un nuovo titolo

L'ultimo grido d'aiuto

La frase che ti è piaciuta di più

“Tu sei carina, tu sei brava, tu sei importante.” È la frase che Aibileen ripete a Mae Mobley, la bambina di cui si occupa. Questa frase ogni tanto mi viene in mente nei momenti di tristezza, poi inizio a ripeterla nella mia testa proprio come faceva Aibileen e mi fa stare un po’ meglio. Ti fa capire che, nel nostro piccolo, tutti siamo importanti e tutti contiamo qualcosa.

La musica che metteresti come colonna sonora

“Something Happened” di Paul Anka

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi sembra adeguata perché ritrae le protagoniste della storia e mostra in qualche modo la linea di separazione, sempre presente in quel periodo, tra bianchi e neri.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

“Il cambiamento comincia con un sussurro”


la storia, ambientata negli anni '60 nel sud degli Stati Uniti, parla di una ragazza aspirante scrittrice, Miss Skeeter, e in particolare di due domestiche nere a servizio di donne bianche borghesi della cittadina di Jackson: Aibileen saggia e paziente e la sua amica Minny forse un po' troppo sfacciata e irriverente che non riesce a stare sottomessa a nessuno se non a suo marito. E come dimenticare Hilly Hoolbrook, superba, pettegola e temuta da tutte le donne in città. Le loro storie, tra vicende spiacevoli, ingiustizie, ma anche amore e altruismo, si incroceranno e il risultato sarà qualcosa che nessuno di loro aveva mai potuto immaginare. Ho apprezzato molto il romanzo sia per la sua storia coinvolgente, sia per l'argomento che ho a cuore. Il libro è infatti una chiara denuncia delle discriminazioni e delle leggi razziali e quindi della società del tempo. Mi è piaciuto il modo in cui è stato scritto, semplice e particolare: scritto dai punti di vista delle tre principali protagoniste, Aibileen, Minny ed Eugenia, questo metodo caratterizza ancora di più i personaggi con maggiori sfumature e rendono più piacevole la lettura, così come ad esempio si può notare la differenza di linguaggio e registro tra una protagonista e l'altra e man mano che vai avanti nel romanzo potresti arrivare a capire chi sta parlando senza dover leggere il titolo del capitolo. A farmi adorare questo libro non sono state soltanto la trama, i personaggi e lo stile, ma anche il mondo con cui quest'argomento della segregazione razziale è stato trattato, ovvero con una nota umoristica. Trovo che il contenuto del libro sia pieno di significato e non si limiti soltanto alla denuncia degli inutili pregiudizi nel giudicare le persone in base al colore della pelle e alle ingiustizie ad esse legate che dovrebbero essere d'insegnamento per tutti. Tratta anche di profondi legami, di affetto e amore, ma anche tra una domestica e la sua padrona o il bambino che fin da piccolo ha accudito premurosamente.

Inventa un nuovo titolo

uguali ma diversi

La frase che ti è piaciuta di più

"Siamo semplicemente due persone, e non molte sono le cose che ci separano. Molte meno di quanto si pensi"

La musica che metteresti come colonna sonora

Something just like this - The Chainsmokers & Coldplay

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

la copertina rivela una semplice scena che spesso nel libro mi sono ritrovata ad immaginare: Skeeter che chiama Aibileen, la quale in questa copertina risponde al telefono, sia per le belle che per le brutte notizie che si susseguono nella storia rendendola a mio parere bellissima

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

guardami e rispettami!

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Per tutta la lettura non ho potuto non ammirare le tre protagoniste, ognuno con il proprio carattere, ma tutte accumunate dalla voglia di denunciare le ingiustizie del tempo, ingiustizie inutili e prova soltanto di ignoranza. Le ho trovate come persone intelligenti che dovrebbero essere prese a modello da tutti, le ho trovate uniche: sono molte le persone capaci di vedere i soprusi e di parlarne male, magari nella propria testa, o di non esprimere ciò che pensano davanti agli altri per proteggere la propria incolumità, ma non penso siano altrettante le persone coraggiose capaci di denunciare, per amore e altruismo, per una società migliore per tutti. Le ho trovate come eroine, anche se senza particolari poteri speciali, ma anzi normalissime o addirittura spesso trattate senza alcuna dignità, ma che hanno avuto talmente tanta forza d'animo da andare contro le convenzioni del tempo, contro il pensiero comune, poiché dentro di loro sapevano che era giusto. Questo è uno degli insegnamenti che ho ricevuto dalla lettura del romanzo: perseguire le proprie cause se pensi che siano veramente giuste.


Il libro è un insieme di vite di persone diverse negli anni'60 intrecciate fra di loro. Racconta di temi ancora attuali, bensì più attenuati: il razzismo e la descriminazione della donna.
Le protagoniste, due domestiche nere aiutate da una ragazza bianca, per prime avranno il coraggio di andare contro tutti, di esprimere le loro esperienze sulla loro difficile vita attraverso la pubblicazione di un libro.
Il racconto ti lascia sempre col fiato sospeso e con la voglia di continuare a leggerlo per vedere come andrà a finire.
Lo consiglio a tutti, perché seppur siano temi abbastanza difficili, vengono raccontati con ironia e quindi si leggono molto volentieri.

Inventa un nuovo titolo

Il potere della voce

La frase che ti è piaciuta di più

Siamo semplicemente due persone, e non sono molte le cose che ci separano. Meno di quanto si pensi

La musica che metteresti come colonna sonora

Back to Black, Amy Winehouse

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non lasciarti sopraffare dal silenzio


Invece che leggere il film ho guardato il film assieme alla mia classe, nonostante ciò posso dire che questo film insegna molto e fa riflettere su quanto noi giovani ragazzi siamo fortunati ad avere questa vita felice che spesso non la usiamo bene.
Unico punto da precisare sono le scene un po' ripetitive e che ti spingono a non continuare.
Il finale molto bello.

Inventa un nuovo titolo

Siamo tutti uguali

La frase che ti è piaciuta di più

Più che frase, la scena di una delle donne di colore che l'ha fatta pagare alla sua "Debitrice".

La musica che metteresti come colonna sonora

.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Molto esplicativa come copertina, si intuisce subito quello che vuole far capire.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Un bel film, fatto bene.


Ho trovato questo libro molto interessante e ne consiglio la lettura.
Mi sono emozionata dinanzi al coraggio di queste tre donne che volevano denunciare il razzismo.
Il personaggio che ho più odiato è stato quello di Miss Hilly tanto da soprannominarla "manipolatrice di genti" poiché da come si può dedurre dalle ultime pagine del libro, lei manipolava Miss Elisabeth e molte altre persone.
Il libro ,secondo me, oltre a parlare del coraggio di queste donne, parla anche del loro desiderio di libertà.

Inventa un nuovo titolo

Il vento della libertà

La frase che ti è piaciuta di più

"Non devi più accettare che Leroy ti picchi. […] E' il momento giusto, Minny .Mi senti? Sei libera."

La musica che metteresti come colonna sonora

Ivano Fossati – Mio Fratello Che Guardi Il Mondo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina sinceramente non mi è piaciuta molto poiché, secondo me, rappresenta solo in parte i fatti trattati.
Io avrei messo la stessa copertina del libro raccontato nel brano ovvero la copertina blu con la colomba in segno di pace, libertà e anche rinascita.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Tre donne simbolo del coraggio, una macchina da scrivere, ed un libro anonimo.


Questo è un romanzo che descrive i contrasti sociali negli anni Sessanta negli Stati Uniti. Nonostante lo sfondo sia molto usato in letteratura, l'autrice sceglie una modalità molto particolare per rappresentarlo e crea un intreccio basato su tre voci, tre personaggi femminili che sono il cuore della storia: due cameriere afroamericane e una ragazza bianca che cerca di diventare scrittrice sfidando le convenzioni del tempo. L'aspetto migliore del romanzo secondo me sono i personaggi, che sono rappresentati in maniera intelligente e racchiudono nelle loro storie personali tematiche che vengono sviluppate dall'autrice. Alla fine del libro ritorna il tema dell'uguaglianza. In conclusione consiglio questo libro perché non è un romanzo con un registro alto che usa termini ricercati, ma è un libro che sa parlare al cuore descrivendo con tocco delicato un periodo storico così conflittuale e questo per me lo rende un appassionante romanzo, sicuramente uno dei miei preferiti.

Inventa un nuovo titolo

Due grembiuli e una macchina da scrivere

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è “Tu sei carina, tu sei brava, tu sei importante.” È la frase che Aibileen ripete a Mae Mobley, la bambina di cui si occupa. Questa frase ogni tanto mi viene in mente nei momenti di tristezza, poi inizio a ripeterla nella mia testa proprio come faceva Aibileen e mi fa stare un po’ meglio. Ti fa capire che, nel nostro piccolo, tutti siamo importanti e tutti contiamo qualcosa.

La musica che metteresti come colonna sonora

La canzone che sceglierei come colonna sonora sarebbe "Black or White" di Michael Jackson. E' una canzone che parla dell'uguaglianza fra i bianchi e i neri. Il cantante è stanco di queste situazioni e di queste differenze a causa del colore della pelle. Penso che questa canzone si adatta come colonna sonora perchè anche nel libro il tema della lotta contro il razzismo è molto presente.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che la copertina sia molto evocativa e che riesca a darti l'immagine dei personaggi del libro; inoltre rivela l'esistenza di un film basato su di esso. Mi piace molto come le due domestiche, Aibileen e Minny, siano vicine a parlare e come Skeeter, la donna al centro, sia voltata in avanti e guardi il lettore a cui il suo scritto è rivolto nel tentativo di cambiare la società.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Diritti, libertà, rispetto: questo é ciò che chiediamo. Questo é ciò che vogliamo.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Credo che Kathryn Stockett sia stata geniale, con la storia e l'idea di tre narratrici, così diverse tra loro ma alla fine con un obiettivo in comune. Le tre protagoniste sono diventate davvero reali mentre leggevo, e i fatti storici si mescolano benissimo con l'invenzione dei personaggi. Trovo inoltre che il libro colpisca il lettore profondamente, lasci il segno dentro al cuore per la sua ironia e commozione. Mi è piaciuto particolarmente il messaggio che lancia, ovvero come le protagoniste arrivino a capire che i confini razziali sono solo mentali e che le leggi non sono universali ma sono modificabili a seconda del periodo storico. Non ho altro da dire se non complimentarmi per aver creato un libro fantastico.


Consiglio molto questo libro perché tratta un tema molto importante come la discriminazione verso le persone di colore nel 1960. L'autrice però è riuscita a sdrammatizzare rendendo l'argomento più leggero ma allo stesso tempo appassionante.

Inventa un nuovo titolo

Il coraggio delle donne.

La frase che ti è piaciuta di più

"Tu sei brava, tu sei carina, tu sei importante"

La musica che metteresti come colonna sonora

Esseri umani-Marco Mengoni

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina sia adeguata e rispetta pienamente quello che viene descritto. Secondo me l'uso dei colori accessi attrae molto il lettore.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il colore della pelle non giudica una persona.


Il libro "The Help" racconta le difficoltà delle persone di colore negli anni sessanta le quali erano escluse e maltrattate. Oltre alle condizioni sociali il libro narra di una rivoluzione la cui protagonista è una ragazza biancache scrisse un libro dove raccontava le storie di queste persone provando ad aiutarli.
Il libro mi è piaciuto particolarmente e mi ha colpito fin da subito.La lettura era molto scorrevole e la scelta dell'autrice di usare un tono ironico ma allo stesso modo commovente lo ha reso un libro leggero nonostante tratta un argomento come il razzismo.

Inventa un nuovo titolo

La voce della libertà

La frase che ti è piaciuta di più

"Il coraggio talvolta salta una generazione .Grazie per averlo riportato nella nostra famiglia."

La musica che metteresti come colonna sonora

Take me home jess Glynne

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La luce del cambiamento


The Help è un romanzo che narra la stesura di un libro sulla vita di alcune domestiche di colore in Mississippi negli anni '60. La particolarità di questo libro è che il punto di vista cambia a seconda del capitolo, perchè la narrazione in prima persona è svolta da una giovane aspirante giornalista bianca, ma anche da due serve nere. Questa caratteristica permette al lettore di immedesimarsi nei personaggi, e capire al meglio la storia. La stesura delle storie autobiografiche complica l'intreccio delle vite delle tre donne. Il tema principale di cui tratta è il razzismo.

Inventa un nuovo titolo

La Serva

La frase che ti è piaciuta di più

"Proprio per questo mi piace tanto: prende le cose più complicate della vita e le avvolge in pacchettini piccoli e semplici che ti stanno giusti giusti in tasca"

La musica che metteresti come colonna sonora

"Somewhere over the raimbow"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che la copertina non rappresenti la drammaticità della situazione descritta nel libro, ma piuttosto i suoi aspetti ironici.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una storia che vi farà piangere per le ingiustizie, ma anche sorridere di speranza.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il suo libro mi ha davvero colpito, penso sia importante parlare di questi problemi, e la sua storia descrivere una situazione complicata in un modo semplice e facile da seguire.


il film "the help" è senza dubbio il fim che mi ha colpito di più, mi ha fatto davvero tanto riflettere sulla cattiveria che c'è, il razzismo ancora oggi è presente, in ogni parte del mondo, non ho mai capito il motivo, le persone di colore vengono sfruttate e lasciate in disparte, solo perchè non sono bianchi. Secondo me il razzismo è la cosa peggiore che esista, perchè tutti noi dovremmo ritenerci tutti uguali, e non solo perchè una persona ha la carnagione più scura debba essere diversa, e tanto meno discriminata dal resto della società. Insomma credo che una chiunque persona che guardi questo film rifletta, chiunque si farebbe delle domande, e si porebbe anche le risposte. Purtroppo la gente è cattiva, ma non ce ne rendiamo conto.
Conculudo dicendo che questo film è triste, ma nonostante questo, ti fa ragionare, e ti fa pensare a quante volte qualcuno abbia detto cose negative e tu non ci abbia fatto caso, o ci abbia riso sopra. Dopo aver visto ciò credo che quando sentirò parlare male delle persone di colore mi ricorderò di questo film, e penserò ancora quanta cattiveria che c'è al mondo!

Inventa un nuovo titolo

il razzismo contro i neri

La frase che ti è piaciuta di più

quando la cameriera dice: "Arrivederci" con un tono di voce che ti fa comprendere il significato

La musica che metteresti come colonna sonora

Una colonna sonora triste

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina ti fa già capire il tema del film, è molto comprensiva, e di conseguenza mi piace molto

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Tutto può cambiare


E stato bellissimo poter leggere questo libro sopratutto mi sono emozionata molto. Il tema su cui si basa questa storia è molto importate , non riesco a pensare che una volta le donne erano trattate in quel modo (discriminate) .
Concludo dicendo che in molti dovrebbero leggere questo libro e riflettere sul contenuto.

Inventa un nuovo titolo

" Non esistono razze "

La frase che ti è piaciuta di più

" mamma, mi ha cresciuta una donna di colore "

La musica che metteresti come colonna sonora

Christina Perri con "Human"

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

L'immagine è molto bella ma il colore di sfondo non lo trovo inerente ala storia

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

" Mai sottovalutare una donna "