2017 - 2018

Xanadu

2017 - 2018

Shotaro. Il bambino che voleva diventare samurai

Maria Giulia Cotini

Mondadori, 2017


Le parole dell'abate, quando ci aveva lasciati lì, risuonavano nella mia testa sempre meno convincenti, sempre più lontane e insensate “Shotaro, non sempre il bene arriva dalla direzione in cui sei abituato a posare lo sguardo. Ricordatelo.”

Shotaro è il figlio del Samurai del villaggio, e suo naturale erede nell'arte della guerra e del comando. Purtroppo però il ragazzo ha un handicap fisico che gli impedisce di avere la stessa abilità nei movimenti dei suoi coetanei, e di conseguenza di poter percorrere fino in fondo la strada del Samurai. In queste condizioni, l'unica via disponibile per il ragazzo è quella monacale. Inizia così il praticantato obbligato presso un Monaco che cerca di introdurlo all'arte del controllo di sé, dello studio e della scrittura. Shotaro però non si dà per vinto: vuole diventare Samurai.

L'occasione si presenta quando alla porta del monastero giunge Kenwa, un Ronin caduto in disgrazia, che cerca asilo per sé e per il figlio. Protezione che gli viene concessa in cambio della disponibilità di allenare Shotaro e gli altri ragazzi del villaggio.

L'allenamento è veramente massacrante, e comprende attività che apparentemente non servono allo scopo, per esempio pulire le stalle degli animali, ma Shotaro e gli altri ragazzi resistono e danno il meglio di loro stessi. Anche perché all'orizzonte si accalcano nuvoloni poco piacevoli: i terribili soldati del Daimyo si stanno preparando per attaccare e ridurre alla schiavitù gli abitanti del villaggio.

Questo libro mi è piaciuta molto perché il protagonista, Shotaro, non si arrende mai, davanti a nessuna difficoltà.

Inventa un nuovo titolo

Il bambino che non si arrendeva mai

La frase che ti è piaciuta di più

"Voglio che gli altri non vedano il gattino che sono fuori, ma la tigre che sono dentro."

La musica che metteresti come colonna sonora

Heart of Courage (Two Steps from Hell)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Per me, la copertina è bella.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se ti piace l'avventura e i samurai questo è il libro che fa per te.


Questa storia mi è piaciuta molto perchè parla di un bambino che non vuole arrendersi davanti nessuna difficoltà.

Inventa un nuovo titolo

Il bambino che non voleva mai arrendersi

La frase che ti è piaciuta di più

"Voglio che gli altri non vedano il gattino che sono fuori ma la tigre che sono dentro".

La musica che metteresti come colonna sonora

The Village of Dwarves

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Per me la copertina va così

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro che ti farà mai arrenderti


Questo libro non mi è piaciuto e infatti non sono riuscito a finire di leggerlo, la trama mi sembra abbastanza prevedibile e semplice capire il finale e anche l'andamento della storia e infatti non mi ha convinto.

Inventa un nuovo titolo

se dovessi cambiare il titolo ci metterei "Piccolo coraggioso"

La frase che ti è piaciuta di più

" una tigre sembra un gatto indifeso"

La musica che metteresti come colonna sonora

shape of you (Ed Sheeran)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

è una copertina molto bella, ma da secondo me da troppi indizi su quello che può succedere.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Se ti piace il Giappone nell'antichità questo libro potrebbe fare proprio a caso tuo.