2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

L'anno in cui imparai a raccontare storie

Lauren Wolk

Salani, Italia, 2018


L'anno in cui compii dodici anni imparai a mentire. E non mi riferisco alle piccole frottole che raccontano i bambini. Intendo proprio bugie vere, alimentate da vere paure ˗ cose che dissi e feci e che mi strapparono alla vita che avevo conosciuto fino a quel momento scaraventandomi in una nuova esistenza.

Mentre la guerra infuria al di là dell’Atlantico, e cambia la vita a tutti anche nel suo paese, Annabelle è alle prese con un altro terrore da affrontare quotidianamente: l'arrivo di Betty, una ragazza grande e grossa, terribile di carattere, sul cui passato si raccontano leggende inquietanti. Betty non vuole amicizie, non ha nessun timore degli adulti, spaventa e maltratta chiunque, sembra avere un cuore di pietra. In classe punge con spilloni i compagni, e fuori fa ben di peggio. Un giorno Annabelle se la trova sul sentiero di casa con un bastone: se non vuole essere picchiata, o per evitare che prenda a sassate i fratellini, deve portarle ogni giorno qualcosa. Lei prova a rifiutarsi, o ad accontentarla con pochi centesimi, ma Betty è implacabile, e diventa sempre più incontrollabile e perfida fino a compiere atti raccapriccianti e gravissimi. Ma la vera tragedia non è ancora incominciata...


Se sei utente MLOL scarica qui l’EBOOK: http://emilib.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=150172766


Se non sei ancora registrato e vuoi farlo, rivolgiti alla tua biblioteca: è facile e gratuito.



Il libro è molto bello, pieno di particolari e colpi di scena, la storia è interessante e avvincente, l'unica cosa è che il finale non era come me lo aspettavo!
Il resto tutto perfetto, sicuramente uno dei migliori libri che io abbia mai letto!

Inventa un nuovo titolo

A VOLTE LE BUGIE COSTANO CARO

La frase che ti è piaciuta di più

"La mia vita prese a girare come una trottola, non soltanto perchè la guerra aveva trascinato il mondo interno in una violenta rissa, ma anche per via della ragazza dal cuore malvagio che arrivò sulle nostre colline cambiando tutto"

La musica che metteresti come colonna sonora

Neverending embrace

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto bella e rappresentativa, mi piace molto la scelta degli alberi senza foglie che indica che la storia è ambientata in autunno.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il libro è bellissimo! Mi ha affascinato dall'inizio alla fine come pensavo, un libro che piacerà a tutti e da non perdere! Un libro facile da leggere per piccoli e grandi lettori.


Ho trovato la storia un po' noiosa in alcuni punti e secondo me certe volte abbandona un po' la trama per descrivere altre cose e questo fa perdere il filo della storia. Però è anche molto originale

Inventa un nuovo titolo

Il coraggio di essere se stessi

La frase che ti è piaciuta di più

Prova a pensare a quello che succede quando hai le mani così gelide che non le senti più. Ti accorgi che fanno male solo quando inizi a scaldarle.

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica melodica e drammatica

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

È perfetta così , l'autrice l'ha scelta bene

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Questo libro insegna una cosa importante: come rialzarsi dopo le avversità

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Buongiorno
Penso che il suo libro in sé sia bello e originale però un pò noioso in alcuni punti. Poi non capisco che significato abbia il titolo sulla storia. Comunque la storia é avventurosa e abbastanza coinvolgente.


Trovo questo libro scritto molto bene, trovo che l'autrice, Lauren Wolk abbia un modo di scrivere molto personale, e questa è forse una delle cose che mi è piaciuta di più assieme alla trama.

Inventa un nuovo titolo

L'anno in qui imparai a mentire

La frase che ti è piaciuta di più

Piansi anch'io. La vista e il suono delle sue lacrime stimolarono le mie

La musica che metteresti come colonna sonora

Il vecchio e il bambino

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che la copertina descriva bene il libro e quindi la trovo azzeccata

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Non mentire è bene ma mentire è meglio


Questo libro mi è piaciuto molto perchè è ricco di colpi di scena che all'inizio non mi sarei mai aspettata.
Nei primi capitoli non mi aveva del tutto convinta, ma dopo, andando avanti, mi ha interessato molto di più.

Inventa un nuovo titolo

"La foto compromettente"

La frase che ti è piaciuta di più

"Capii che non sarei potuta diventare dodicenne senza darmi da fare, cioè senza trovare il mio posto, guadagnandomi la mia piccola fetta di autorità, la possibilità di contare qualcosa."

La musica che metteresti come colonna sonora

"Guerriero" di Marco Mengoni

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina, secondo me, è molto complessa.
la cosa che da più nell'occhio è la scrittura delle frasi che escono dai rami dell'albero.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vai in libreria e comprati "L'anno in cui imparai a raccontare storie", così potrai avere una lezione in più sul bullismo.