2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

La città dei ladri

David Benioff

Beat, 2016


«Credi che domani mattina ci fucileranno?» «Ne dubito. Mica ci tengono al fresco tutta la notte per fucilarci il giorno dopo». Aveva un tono spigliato, come se stesse commentando un evento sportivo, come se il risultato, in ogni caso, non fosse poi tanto rilevante. «È da otto giorni che non riesco a cagare» continuò. «Non sto parlando di una bella cagata – quella sono mesi e mesi – intendo dire neanche uno stronzetto in otto giorni». Restammo in silenzio per un momento, soppesando le sue parole. «Secondo te, quanto può andare avanti un uomo senza cagare?»

Leningrado, 1941. La città è sotto assedio, un assedio che durerà due anni e mezzo e metterà in ginocchio per fame e malattie il popolo russo. In questo scenario si incontrano Lev, diciassettenne rimasto solo e rinchiuso in prigione per aver rubato un coltello a un paracadutista tedesco morto assiderato e Kolja, giovane soldato disertore. I due ragazzi pensano di morire fucilati ma il destino ha per loro ben altri programmi. Portati di fronte a un colonnello, vengono istruiti sulla loro missione: recuperare una dozzina di uova fresche per la torta nuziale della figlia del funzionario dell'esercito. Hanno pochi giorni per portare a termine il loro compito e avere salva la vita. Inizia così un lungo viaggio, una fredda avventura che porterà i ragazzi a stringere un’amicizia leale e ad affrontare terribili pericoli: il gelo, la fame, la morte, salvandosi a vicenda fino a un epilogo inaspettato.


Veramente un bel libro che racconta in modo abbastanza crudo ciò che avviene a Leningrado durante la seconda guerra Mondiale

Inventa un nuovo titolo

Le verità nascoste

La frase che ti è piaciuta di più

Non importa.Avete passato l'esame di Kuefer e lo rispetto. Siete dei sopravvissuti ora.

La musica che metteresti come colonna sonora

Funeral day

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

No,penso sia una copertina perfetta che rappresenta benissimo la trama del libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia non va dimenticata

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Bel libro anche se in alcuni punti sono presenti delle descrizioni a mio parere drammatiche e crude.


Libro molto bello e commovente, dalla storia si capisce quanto è terribile la guerra

Inventa un nuovo titolo

Le uova del colonnello

La frase che ti è piaciuta di più

Quando kolja comincia a fantasticare sulla figlia del colonnello che pattinava

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica lenta calma e ripetitiva

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace e mi ha incuriosito e direi all'editore che ha fatto una buona scelta

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La città dei ladri: morte,dolore,fame, freddo e dodici uova


È un racconto che personalmente mi ha impressionato molto in senso positivo, il genere mi ha sempre appassionato. È la storia di un ragazzo russo che vive in un periodo di grandissima crisi data la situazione dello stato e della città. Vengono trattati vari temi all'interno di questo libro tra cui uno importante è quello dell’amicizia, che viene a nascere tra il protagonista e un detenuto in cella insieme a lui. Subito nascono dei dissapori tra i due ma che poi si trasformeranno in una solida amicizia. È interessante notare come anche in un periodo di crisi pur di salvarsi si cerchi di fare tutto il possibile, personalmente è uno dei migliori libri che io abbia letto.

Inventa un nuovo titolo

Amicizia e dissapori

La frase che ti è piaciuta di più

"Le parole che hai sulla punta della lingua non dirle". Sorrise e mi accarezzò la guancia con un moto di sincero affetto. "Questo, amico mio, è il segreto per vivere una lunga vita"

La musica che metteresti come colonna sonora

Radioactive degli Imagine Dragons

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Personalmente è un libro che mi ha attratto dalla copertina, è molto semplice ma molto efficace, la presenza di due ragazzi fa capire che si parlerà presumibilmente di amicizia stretta tra due persone e che si aiuteranno tra di loro. Storia che poi viene raccontata nel libro. Non la cambierei di una virgola.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Vuoi sapere cosa succedeva in Russia tanti anni fa? Ti piacciono le storie di amicizia? Sei nel posto giusto.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il racconto è molto discorsivo ma efficace, il suo modo di scrivere è un piacere per i lettori, molto bello e avvincente come racconto, forse sono presenti troppe parti non essenziali al fine della storia ma comunque mi piace molto come stile. L’ho letto in circa due giorni.


Il libro,nonostante abbia come sfondo il tema della guerra nazista, tratta in maniera leggera e particolare temi come l'amicizia e l'amore. Molto interessante la storia di amicizia che nasce tra i due ragazzi e stravolgente il susseguirsi degli eventi che lasciano sempre in suspense il lettore

Inventa un nuovo titolo

Lev per una dozzina di uova

La frase che ti è piaciuta di più

Le parole che hai sulla punta della lingua, non dirle.

La musica che metteresti come colonna sonora

Le onde (Einaudi)

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Molto azzeccata, riassume l'intero libro e incuriosisce il lettore

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Russia,1941. Qualcosa potrebbe sconvolgere tutta l'intera vita di...


Per un appassionato di storia recente come me, questa storia è molto intrigante e avvincente perché riporta indietro in un passato non lontano ma che è giusto ricordare per fare si che situazioni del genere (assedi, stermini, fucilazioni) non si ripetano mai più.

Inventa un nuovo titolo

L'assedio di Leningrado

La frase che ti è piaciuta di più

Da quant'è che non caghi?

La musica che metteresti come colonna sonora

Una musica triste suonata con il violino

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

A mio parere è una copertina azzeccata, che rende l'idea di quello che c'è all'interno.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Una storia avvincente e commovente che vi farà riflettere

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Bella idea per quanto riguarda l'argomento (assedio di Leningrado-amicizia), ci sono alcune scene un po' crude che potrebbero scioccare i più impressionabili.


Il libro "la città dei ladri" ha una trama avvincente e curiosa. L'aspetto del libro che mi è piaciuto di più è la visione della donna dal punto di vista maschile. Libro consigliato a tutti, perché è molto interessante.

Inventa un nuovo titolo

Tra guerra e fame

La frase che ti è piaciuta di più

Al contrario di quanto si crede, l'esperienza del terrore non ti rende più spavaldo

La musica che metteresti come colonna sonora

Inno nazionale russo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è molto semplice, ma bella. Rende molto la situazione in cui si trovano Lev e Kolja.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Leggere questo libro per imbattersi nella cruda verità dell'assedio tedesco a Leningrado

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Complimenti per il libro. Sono molto curiosa di leggere un altro suo libro.


Questo libro parla di amicizia e descrive come era la vita in quell'epoca a Leningrado. I due protagonisti affrontano insieme tante avventure e li aspetta una commissione importante da fare che cambia la loro la vita. È un libro scritto bene e scorrevole.

Inventa un nuovo titolo

Grazie al matrimonio

La frase che ti è piaciuta di più

Era questa, come imparai più tardi, la sua forza: il pericolo lo calmava.

La musica che metteresti come colonna sonora

Billy Joel- Leningrad

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina ti fa già capire con il suo colore grigio che si parla degli anni della guerra. Il titolo accompagnato con le figure dei protagonisti sulla copertina, nascosti e accovacciati dietro un albero fa già capire che questi due soggetti innocui non sono e ti incuriosisce del perché l'autore ha scelto di posizionarli così.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Le commissioni strambe non sono impossibili.


Il romanzo "La città dei ladri", di David Benioff è un libro che ho apprezzato per due aspetti: da un lato, l'avvincente vicenda che racconta, ambientata durante l'assedio di Leningrado nel 1941, è molto ricca di colpi di scena e avventurosa; dall'altro, l'amicizia fra i due ragazzi protagonisti del romanzo, molto diversi fra di loro, che si trovano a dover fronteggiare mille pericoli e ad affrontare i numerosi orrori della guerra. In queste circostanze così avverse e terribili nasce fra loro un legame profondo ed in ciascuno dei due la spinta a mettere a rischio la propria vita in nome di esso. Ho trovato questa rappresentazione dell'amicizia molto commovente e coinvolgente.

Inventa un nuovo titolo

"Guerra e amicizia"

La frase che ti è piaciuta di più

"Ho sempre pensato che quell´ultimo sorriso sia stato un regalo per me. Kolja non credeva in Dio o nell´aldilà: di certo non pensava che sarebbe finito in un posto migliore o in qualsiasi altro luogo. Nessun angelo lo stava aspettando. Lui mi sorrise perché sapeva quanta paura avevo IO di morire".

Secondo me questa frase esprime molto bene il legame di profonda amicizia fra Lev e Kolja.

La musica che metteresti come colonna sonora

L´inno nazionale russo

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina dell´edizione Neri-Pozza secondo me è ben scelta: si tratta di una foto d´epoca, che ritrae due soldati appostati vicino ad un palazzo elegante, presumibilmente a Leningrado, e ci trasporta nell´atmosfera del libro

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La storia di un´amicizia e di un amore a cui la barbarie della guerra non riesce a tarpare le ali

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Vorrei complimentarmi con lei per aver scritto una storia che non si riesce a smettere di leggere fino all´ultima pagina ed anche per aver mostrato come i sentimenti possono vincere sull´orrore e sulla miseria


Io credo, personalmente, che la trama de "La città dei ladri" sia molto particolare, intrigante e piena di avvenimenti inaspettati. Quest'ultimo è il motivo principale per cui amo questo romanzo, in quanto tiene il lettore "sulle spine": non si può mai sapere che cosa accadrà tra un paio di righe. Il libro è attraente e coinvolgente, anche perché ti fa immedesimare nel luogo e nell'epoca in cui la vicenda si svolge. Il linguaggio nelle sequenze dialogate tra il protagonista e il suo amico è puramente giovanile e, in certi punti, anche volgare, quasi come se stessero parlando due ragazzi di oggi. La storia comprende quindi un miscuglio di giovinezza, come nel caso del linguaggio, informale e scherzoso, e di orrore provocato, invece, della guerra. Proprio per questa ragione consiglierei il romanzo a persone di qualunque fascia d'età, tranne i bambini fino a circa undici anni, troppo giovani per capire sia la guerra sia il lessico.

Inventa un nuovo titolo

"Lev e Kolja: in cerca di uova a caccia della libertà". Ho scelto questo titolo perché i due ragazzi, secondo la trama, per essere liberati dal carcere, hanno bisogno di trovare una dozzina di uova per la torta nuziale del matrimonio della figlia del colonnello.

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è "-Non ti preoccupare, amico mio. Non ti lascerò morire-. Avevo diciassette anni ed ero un incosciente. Così mi fidai di lui". Ciò viene detto nel momento in cui i due ragazzi stanno decidendo se intraprendere a piedi un lunghissimo viaggio, che li porterà in un luogo dove sono sicuri di trovare le uova, oppure continuare a cercare nelle vicinanze. La frase mi ha colpito particolarmente perché esprime non solo la profonda amicizia e fiducia che lega i due, ma anche l'incoscienza e le ingenuità positive caratteristiche della gioventù.

La musica che metteresti come colonna sonora

"Believer" degli "Imagine Dragons". Ho scelto questa canzone perché spiega come il dolore e le difficoltà che si affrontano ti rafforzino e ti facciano diventare più sicuro di te stesso, e quindi credere di potercela fare, proprio come hanno fatto Lev e Kolja.

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Io credo che la copertina di questo romanzo sia stata realizzata in modo efficace. Si capisce bene che due ragazzi dovranno affrontare un lungo viaggio in mezzo a terre isolate e al freddo. L'unica critica che posso fare è che, a parere mio, la gallina in fondo al cammino, nonostante si voglia sottolineare la lunghezza del percorso, dovrebbe essere leggermente più grande, in quanto a una prima osservazione non si riesce a notare.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

C'è sempre una speranza, anche quando sembra che non ci sia.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Salve Dr. Benioff,

sono sicuro che il suo romanzo lascerà un profondo ricordo nella mia mente. È una lezione di vita che dovremmo imparare tutti: anche quando tutto sembra finito e senza via d'uscita, non bisogna perdersi d'animo, ma andare avanti e cogliere le occasioni che ti si presentano.


Un romanzo che racconta la dura verità sull'assedio di Leningrado.
Un aspetto che mi ha notevolmente colpito è la crudezza del modo di raccontare dell'autore; infatti quest'ultimo descrive il degrado della città in quegli anni in modo esplicito e senza aver paura di poter impressionare il lettore. Ho apprezzato anche le descrizioni dei paesaggi russi che rendono ancora meglio l'idea di desolazione.
I personaggi sono ben caratterizzati e mi è piaciuto molto il loro accostamento, in quanto riescono a diventare amici nonostante le innumerevoli differenze di carattere .

Inventa un nuovo titolo

Per dodici uova

La frase che ti è piaciuta di più

"L'assedio si era inasprito ma io non ero cambiato molto. La verità è che a gennaio non ero diventato più coraggioso di quanto non fossi a giugno: al contrario di quanto si crede, l'esperienza del terrore non ti rende più spavaldo"

La musica che metteresti come colonna sonora

Under Pressure-Queen

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Trovo che la copertina scelta sia perfetta per il libro. Mostra i due protagonisti nel tipico paesaggio russo e in lontananza si scorge una gallina, che indica come il trovare le uova sia un'impresa ardua da compiere nella città assediata di Leningrado.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Leggendo questo libro verrete proiettati nella cruda realtà dell'assedio di Leningrado


Splendido romanzo sulla realtà dell'assedio nazista durante l'inverno del 1941.
Un romanzo che ti cattura per trama, protagonisti, scrittura.
Semplice e lineare.
La storia ti cattura particolarmente, infatti, parla di amicizia, coraggio, istinto di sopravvivenza, determinazione, forza e spregiudicatezza.
Parla di guerra, di una guerra assurda e crudele, terribile e spietata, ma grazie ai personaggi non viviamo solamente una sensazione "brutta", ma anche "piacevole".

Inventa un nuovo titolo

la luce in fondo al bosco

La frase che ti è piaciuta di più

"Anche se tremava come una foglia, la faccia era un lago di sudore, bianca come un lenzuolo e coperta di macchie rosse, grandi come una moneta."

La musica che metteresti come colonna sonora

Happiness is a warm gun -Beatles-

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

L'unico difetto del libro è che presenta colori troppo spenti che lo rendono cupo e poco accattivante.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"fate l'amore non la guerra: La città dei ladri con più di 10000 copie vendute ha battuto le casse di tutte le librerie"


storia davvero molto bella e avvincente.
Scritto molto bene e in modo abbastanza fluido,davvero piacevole,consiglierei a chiunque di leggerlo perché ne vale davvero la pena

Inventa un nuovo titolo

le uova di Leningrado

La frase che ti è piaciuta di più

“resto qua per Ruslan”

La musica che metteresti come colonna sonora

Guai di Shiva

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace,è semplice ma bella

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

La bellissima storia di due ladri a caccia di uova di gallina

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

David Beniof this book is very beautiful and clever.Congratulation!


Questo libro mi è piaciuto molto perché fa capire bene come vivevano le città russe durante l'assedio, a differenza però de "La ferrovia sotterranea" dove le parti descrittive sono lente e dettagliate a tal punto che rendono noiosa la lettura, questo racconto è scritto in modo più scorrevole e incalzante .
Una cosa che mi è piaciuta molto è stata l'influenza che il contesto storico ha sulle azioni e sui pensieri dei personaggi, grazie alla scelta dell'autore di descrivere il luogo e il tempo si riescono a comprendere a pieno le scelte e la mentalità dei protagonisti

Inventa un nuovo titolo

Caccia all'uovo

La frase che ti è piaciuta di più

La frase che mi è piaciuta di più è "Al contrario di quanto si crede, l'esperienza del terrore non ti rende più spavaldo"

La musica che metteresti come colonna sonora

"Tubature" Giorgio Poi

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che sia l'immagine giusta

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

"La città dei ladri" una storia appassionante di amici che affrontano grandi difficoltà, la prima è la povertà.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Il libro è scritto molto bene, la storia è appassionante e coinvolgente. E' un bellissimo libro.


Libro molto avvincente, sopratutto per la trama originale e insolita. Il contesto nel quale accadono le vicende sono del tutto inusuali, e questo a mio parere incita il lettore a continuare la lettura del libro. Una cosa forse meno piacevole è il linguaggio usato: infatti non c'è alcuna ricerca di un lessico articolato da parte dell'autore. Ogni scena viene descritta nel modo più cruento possibile, e molto spesso mette una sorta di disagio nel lettore. Un'altra caratteristica importante è la rappresentazione dei personaggi, i quali sono tendenzialmente rozzi e ignoranti (anche nei modi), con una visione del mondo antica: basti pensare che le donne nel corso della storia dono viste per lo più come oggetti da parte dei protagonisti.
In ogni caso il libro in se è scorrevole e appassionante, la trama è originale e tutte le varie caratteristiche all'interno del libro rendono la storia il più interessante possibile.

Inventa un nuovo titolo

Una dozzina di uova

La frase che ti è piaciuta di più

Avevo diciassette anni e mi sentivo baciato da un destino eroico

La musica che metteresti come colonna sonora

Blowin' in the Wind

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

2 ragazzi, una città piena di matti e di imprevisti e in compito insolito, assolutamente consigliato.


Il libro è una piacevole lettura. La scrittura è semplice e la trama avvincente. Durante il libro l'autore riesce a farti personificare nei personaggi.

Inventa un nuovo titolo

Le dodici fatiche

La frase che ti è piaciuta di più

Pensai a quanto era strano che la violenza spesso fosse così bella da guardare, come i proiettili traccianti di notte

La musica che metteresti come colonna sonora

You can close your eyes- James Taylor

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina è alquanto ironica ma ben definita.
I colori sono però troppo spenti e scuri, non attraendo il lettore.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Storia di amicizia e coraggio.


Libro ben riuscito con un'eccellente trama che è stata sviluppata molto bene. Inoltre c'è un uso dell'ironia molto azzeccato.

Inventa un nuovo titolo

La città dei disperati

La frase che ti è piaciuta di più

«Mettete sempre la torre dietro il pedone tranne quando è la cosa sbagliata da fare»

La musica che metteresti come colonna sonora

Highway to hell

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro intrigante che con ironia parla della guerra vissuta dagli abitanti di Stalingrado


“La città dei ladri” è un romanzo ambientato ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, in Russia, precisamente a Leningrado. Le truppe tedesche invadono la città, oltre a combattere i nazisti, si combatte il freddo e la fame. Lo scrittore e sceneggiatore statunitense David Benioff, racconta questo romanzo dal punto di vista di un ragazzo diciassettenne, Lev. La storia in sé è un po’ amara, in quanto parla di persone che, per sopravvivere, si mangiava i loro animali domestici, però in tempi di crisi e di guerra si avevano poche risorse alimentari ed ogni cosa è indispensabile per la sopravvivenza.
L’aspetto che mi ha colpito dello scrittore è il linguaggio, ha mescolato umorismo e sofferenza in modo tale da invogliare il lettore a continuare a leggere il libro fino alla fine.
Questo libro mi è piaciuto in modo discreto, ma in certi punti mi bloccavo perché non riuscivo a comprendere bene il significato del messaggio o azione che si voleva trasmettere, forse è perché sono nato dopo queste due Guerre mondiali e quindi non ho potuto capire e vedere con i miei occhi i disagi che si erano creati in quel periodo. Ho scelto questo libro perché mi piacciono i libri che parlano della Seconda Guerra Mondiale. Perché fanno percepire in maniera giusta e approfondita come si viveva in mezzo a malattie, crisi e bombardamenti.

Inventa un nuovo titolo

Da 12 uova nasce un'amicizia

La frase che ti è piaciuta di più

Ho sempre pensato che l'ultimo sorriso sia stato un regalo per me.

La musica che metteresti come colonna sonora

The White Stripes - Seven Nation Army

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

La copertina mi piace, fa tornare in mente le 12 uova, il gelo della neve in Russia e i due amici.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Il freddo della Russia contro due amici con 12 uova


Leningrado, Russia. La città è circondata dalla neve e dal gelo fatale dell'inverno russo. Sembra che il ghiaccio abbia avvolto gli edifici così come i cuori delle persone che ci abitano. In un ambiente in cui la guerra e la violenza hanno sovrastato l'umanità, ognuno pensa a sé stesso e non si può più fare affidamento su nessuno. Valori come l'amicizia possono sopravvivere in un ambiente del genere? Così ci dimostreranno Lev e Kolja, due giovani russi accomunati da una stessa opportunità: salvare la propria vita. La redenzione però ha sempre un prezzo: il costo della loro libertà è di dodici uova.

Inventa un nuovo titolo

Solo dodici uova

La frase che ti è piaciuta di più

Ho sempre pensato che l'ultimo sorriso fosse un regalo per me

La musica che metteresti come colonna sonora

Bella ciao

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso che sia adatta al contenuto del libro.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Ciò che prima non aveva importanza, ora è la tua unica possibilità di salvezza.


Per quanto abbia trovato un po’ inverosimile la trama -le avventure di due giovani per trovare le uova necessarie per preparare una torta- il romanzo è notevole per la ricostruzione storica della Seconda Guerra Mondiale in Russia. Il punto di vista è soprattutto maschile, ma se da una parte questo ha un po’ rallentato il ritmo di lettura, dall'altra ho trovato questo aspetto interessante.

Inventa un nuovo titolo

Quando vivere diventa sopravvivere

La frase che ti è piaciuta di più

“Hanno deciso che niente può ucciderli se non Dio, e comunque non credono nemmeno in lui.”

La musica che metteresti come colonna sonora

Silence di Beethoven

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

È molto appropriata perché rimanda alla desolazione non solo del paesaggio invernale della steppa russa ma anche al senso di solitudine che si prova quando si vede che niente è rimasto.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un’amicizia nata in tempo di guerra che sfida i limiti del tempo.

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

La lettura mi ha molto incuriosito: il modo di pensare dei personaggi riflette una cultura particolare che vorrei conoscere più da vicino.


Libro molto appassionante mi è piaciuto perché nonostante il contesto fosse molto difficile i protagonisti grazie all'ironia riescono a smorzare le difficoltà e rendono il tema centrale meno pesante

Inventa un nuovo titolo

La città dei disperati

La frase che ti è piaciuta di più

Mettete sempre la torre dietro al pedone. Tranne quando è la cosa sbagliata da fare.

La musica che metteresti come colonna sonora

Highway to hell

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Rappresenta bene e con semplicità il tema del racconto

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un libro intrigante che con ironia parla della guerra vissuta dagli abitanti di Stalingrado