2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

Cinema Panopticum

Thomas Ott

Logos, 2015


.

Una bambina dalle lunghe trecce e un luna park apparentemente comune. La bambina è curiosa, la vediamo fare capolino oltre il muro che la separa dal mondo dei divertimenti per eccellenza, non ha molte monete con sé, ma decide di entrare lo stesso. Passeggia per le vie del parco giochi, dove il lettore incontra vari personaggi: un uomo vestito elegantemente che guarda il suo orologio, un pugile mascherato, un signore dagli occhiali troppo spessi e un mendicante che osserva il fondo di un bidone della spazzatura. La bambina non ha abbastanza monete per partecipare ai giochi che vede lungo la strada, ma a un tratto si trova davanti a un tendone con su scritto: “Cinema Panopticum”All’interno ci sono cinque scatole – un misto tra vecchi juke box e dei confessionali – ognuna con uno schermo che proietta un film diverso. Questa volta basta una monetina per giocare.

Per la bambina avrà inizio un viaggio misterioso e oscuro che penetra nella solitudine e intimità di quattro uomini “sconosciuti”…

Dubito che questo fumetto possa piacere a chiunque: non tutti riescono a cogliere significati, talvolta molto profondi o nascosti, sfogliando soltanto immagini, con rarissime parole qua e là. Ho sempre sottovalutato i libri di questo genere, ma è stato davvero piacevole avere la possibilità di interpretarlo un po' più liberamente, a differenza di come accade con altre tipologie.

Inventa un nuovo titolo

Dietro quel tendone

La frase che ti è piaciuta di più

"Frasi", nel proprio senso della parola, non ce ne sono

La musica che metteresti come colonna sonora

Let me die - lil happy lil sad

Cosa pensi della copertina? Vuoi mandare un messaggio all’editore che l’ha scelta?

Penso sia perfetta in relazione ai contenuti dell'interno, un po' inquietante ma assai comunicativa.

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Sfogliami, a tuo rischio e pericolo

Se ti va scrivi un messaggio all'autore. Chissà, magari riusciamo a mandarglielo

Ti ringrazio per essere riuscito ad introdurmi nel mondo del fumetto, da oggi mi interesserò sicuramente di più.


Panopticum è un fumetto molto particolare: lo sfondo nero delle pagine rende la storia triste ed inquietante e l'assenza di dialoghi dà l'idea di un film muto, permettendo al lettore di creare la sua storia ed immaginarsi i pensieri che balenano nella mente dei protagonisti. Così ogni lettore legge il suo fumetto e viene colpito da immagini diverse rispetto ad altri. Le storie illustrate passano dal triste all'inverosimile, in alcuni momenti la loro assurdità è addirittura quasi divertente e la fine lascia senza parole, proprio come il fumetto.

Inventa un nuovo titolo

Quattro sconosciuti

La frase che ti è piaciuta di più

Non ci sono frasi

La musica che metteresti come colonna sonora

Contagious Hallucinations-andrewsf

Inventa una riga come “fascetta pubblicitaria” del libro

Un circolo senza fine