2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

iBoy

Kevin Brooks

Piemme, 2017


VIOLENZA AMORE INTERNET POTERE SOLDI
«Vedo tutto, sento tutto, so tutto: immagini e parole e voci e numeri e cifre e simboli e zeri e uno e zeri e uno e lettere e date e luoghi e orari e suoni e volti e musica e libri e film e mondi e guerre e cose brutte, cose terribili e ogni cosa, ogni singola cosa, tutte insieme nello stesso attimo… Cavi, onde, network, reti… un milione di miliardi di filamenti ronzanti che cantano nella mia testa.»
Tom Harvey è un ragazzo come tanti che abita in una periferia malfamata di Londra. Un giorno, mentre torna da scuola, vicino all’entrata del palazzo dove abita, sente urlare il proprio nome dall’alto, in seguito vede un oggetto cadere dal cielo verso di lui e poi buio. Si risveglia in un letto di ospedale qualche settimana dopo con sua nonna al fianco. Subito chiede come sta la sua amica Lucy e come mai non è lì ad aspettare che si svegli. La nonna non gli risponde; scopre da solo da un articolo di giornale, apparsogli misteriosamente, che la sua amica è stata violentata da un gruppo di ragazzi del quartiere. Dopo qualche giorno viene dimesso dall’ospedale e la sua vita torna alla normalità, o quasi. Tornato a casa, Tom inizia ad interrogarsi sui “poteri” che ha acquisito in seguito all’incidente. Con il passare del tempo Tom impara a controllare i suoi nuovi poteri; gli dispiace molto per quello che è accaduto a Lucy, perciò decide di andare a trovarla e, sentendo il suo racconto, decide di vendicarla. Decide così di fare delle ricerche e, in poco tempo, scopre chi ha compiuto quel gesto ignobile.
Cosa farà: sceglierà la vendetta personale o la giustizia?

Qualcosa sull'autore

Kevin Brooks è nato e cresciuto a Exeter. Terminata la scuola, si è trasferito a Londra per cercare di diventare una rock star. Dopo aver lavorato in uno zoo, un crematorio e un ufficio postale, ha cominciato a fare quello che gli riusciva meglio: scrivere libri per adolescenti.

Rilanci

.

Perché lo consigli

iBoy è un libro interessante che coinvolge emotivamente il lettore e non lo annoia mai, lo tiene sospeso fino alla fine, senza mai avere un attimo di respiro.
Questo libro può essere letto tutto d’un fiato, senza mai fermarsi.
Lo consiglio a tutte le persone che vogliono leggere una storia interessante, ma dal mio punto di vista è un po’ pesante e non adatta a tutte le età.


Francesco Peroni, Filippo Vergnano, Pietro Calliari, 1DM, Liceo Rosmini di Rovereto