2019 - 2020

Xanadu

2019 - 2020

Classifica 2019 - 2020 - XVI edizione

Scuole Superiori

1
La canzone di Orfeo
David Almond
Salani, 2018
1
Un messaggio da David Almond
Ciao a tutti! È fantastico per me raggiungere così tanti lettori e amici in quel paese bellissimo che è l'Italia. Mi è piaciuto molto partecipare a questo splendido progetto. Stiamo tutti attraversando un periodo strano, ma non è fantastico ritrovarci qui, uniti dal potere dei libri, dell’arte e della musica? Un giorno, spero presto, potrò di nuovo viaggiare e non vedo l’ora di tornare in Italia. Ma anche i viaggi più piccoli, come far visita a un amico o esplorare un bel parco, saranno altrettanto potenti. Farete viaggi incredibili. Arriveranno tempi migliori. Intanto, possiamo viaggiare nei sogni, nella scrittura e nella lettura. Abbiate cura di voi e siate felici. Vi mando un grande abbraccio dall’Inghilterra. David.
2
Santa Muerte
Marcus Sedgwick
Pelledoca, 2019
2
Un messaggio da Marcus Sedgwick
Ciao! Sono Marcus Sedgwick, l’autore di Santa Muerte. Sono felice che il mio libro sia stato pubblicato in Italia e che faccia parte del progetto Xanadu. Mi hanno chiesto di suggerire un luogo che i giovani dovrebbero visitare secondo me e anche quali esperienze dovrebbero fare prima di compiere diciott’anni. Ovviamente, essere confinati a casa come è successo a tante persone in questi mesi ci ha fatto pensare a tutti i posti che non abbiamo potuto visitare, posti a cui magari siamo affezionati. In questi giorni pensavo ai tanti viaggi meravigliosi che ho fatto a Venezia nel corso degli anni, e poiché anche il futuro di questa città straordinaria ora è in pericolo, potrebbe essere un bel luogo da visitare finché è ancora possibile farlo. Ma in tutta onestà credo che ogni persona dovrebbe scegliere da sola dove viaggiare. È una scelta talmente personale. Sono convinto che viaggiare sia un’ottima cosa, perché fa bene osservare come vivono altre persone in altre culture - favorisce la tolleranza e ci incoraggia a comprendere persone che a una prima occhiata possono “sembrare” molto diverse. Ma credo anche che di questi tempi sia importante viaggiare in maniera più responsabile ed ecologica. Quindi anche solo fare una passeggiata nei dintorni di casa ed esplorare il proprio quartiere può essere un viaggio prezioso. Per quanto riguarda le esperienze da fare prima dei 18 anni, penso che una delle cose peggiori che si possano dire a qualcuno è: “DOVRESTI fare questo, DOVRESTI fare quello”. È molto facile, soprattutto da adolescente, avere l’impressione che tutti si stiano divertendo più di te, che stiano facendo cose più interessanti. E penso che sia triste e che non serva a niente. La cosa migliore che puoi fare da adolescente è scoprire da solo cosa ti piace, perché è questo che ti consentirà di avere in futuro una vita piena di significato, una vita felice. Perciò la questione è capire chi sei e avere pazienza con te stesso, piuttosto che pensare che ci sono cose che DEVI fare, a una certa età. Sii libero! Non ascoltare tutto quello che ti viene detto! Trova la tua strada!
4
22/11/63
Stephen King
Sperling & Kupfer, 2014
4
5
L'albero delle bugie
Frances Hardinge
Mondadori, 2016
5
Un messaggio da Frances Hardinge
Carissimi, presto ci lasceranno di nuovo liberi di uscire per il mondo, e potremo ricominciare a viaggiare e vivere avventure. Ci sono così tanti luoghi che vorrei consigliarvi! (Molti di questi hanno un vulcano. Sono un po’ fissata coi vulcani). Un luogo che mi piacerebbe visitare di nuovo è Ubud, a Bali. È un ottimo posto da esplorare, pieno di stretti vicoli tortuosi, templi ed enormi baniani intrecciati che sembrano usciti da una fiaba. Tutto intorno ci sono campi di riso a terrazza, come giganteschi gradini verdi ritagliati nel panorama. Ma soprattutto, a Ubud c’è la foresta delle scimmie, dove centinaia di macachi vanno a spasso in libertà! Tra gli alberi nella foresta delle scimmie ci sono templi silenziosi, e molte statue. Alcune sembrano pacifiche o buffe, altre strane o inquietanti. Attenzione alle scimmie, però! Si divertono a rapinare i turisti e a rubare le loro cose! Succede così spesso che gli abitanti del luogo hanno fatto degli strambi murales per avvertire le persone… Un altro motivo per cui mi piace Ubud è che si trova vicino a Batur, un vulcano che si può scalare! Eccomi qua sulla cima, con un altro vulcano sullo sfondo. Arrivederci alla fine della quarantena! Frances
7
Bufera
Robert Westall
Rizzoli, 2018
7

Scuole Medie

2
Il caso dei sessantasei secondi
Tommaso Percivale
Mondadori, 2019
2
Un messaggio da Tommaso Percivale
TRE COSE DA FARE PRIMA DI DIVENTARE GRANDI, E ANCHE DOPO: 1- Siate i protagonisti della vostra vita: immaginate di essere personaggi nelle mani di uno scrittore. Cosa vi farebbe fare? Che avventure vi farebbe affrontare? La vostra storia si scrive ogni gesto che fate, ogni cosa che dite. Immaginate il vostro futuro e diventare gli autori della vostra storia! 2- Ogni giorno deve essere importante. Un giorno è poco, quasi niente. Eppure una volta passato non torna più. Ogni giornata della vostra vita è unico ha un grande valore. Anche quando è trascorso a fare qualcosa di noioso come studiare, o aspettare sulla panchina della stazione. Non sprecate i vostri giorni, fate in modo che ciascuno vi porti emozioni ed esperienze. Cosa avete fatto ieri? E oggi? E cosa farete domani? Da oggi, per sette giorni, fate una cosa che non avete mai fatto prima. Può essere una cosa semplice, come imparare a fare la ruota o leggere una carta topografica. Oppure difficile, come cucinare l’anatra all’arancia o pilotare un aereo di linea. Ogni giorno, per sette giorni, qualcosa di nuovo. Vedrete quante possibilità! 3- Ribellatevi alle regole ingiuste. È difficile, perché prima bisogna capire quali sono giuste (quasi tutte) e quali ingiuste, e perché. Per essere liberi bisogna essere responsabili e pensare con la propria testa. Ma quando ci riuscite, e vi accorgete che qualcosa non va: lottate! Lottate contro le cose sbagliate, lottate contro le cose ingiuste, anche quando vengono imposte dall’alto. Perché se non lo farete voi, nessun altro lo farà al vostro posto. VISTO CHE IL LOCKDOWN CI HA FATTO ANCHE VENIRE UNA GRAN VOGLIA DI MUOVERCI, UN VIAGGIO MEMORABILE: voglio citare un viaggio che non ho ancora fatto. Per me rappresenta un grande obiettivo che mi porto dentro fin da quando ero ragazzo. Voglio scalare il Monte Cervino, in Valle d’Aosta. Sembra una cosa piccola e banale, ma io ho passato molte estati sotto quel monte, sempre ad osservarlo col naso per aria chiedendomi cosa si vedesse da lassù. Nonostante abbia sempre avuto una passione per l’escursionismo non sono mai riuscito a trasformarla in alpinismo. Inoltre ultimamente sono sempre chiuso nello studio a lavorare a nuove storie e vorrei rimettermi un po’ in forma. Arrivare lassù, dopo 6-7 ore di scarpinata, mi farebbe finalmente scoprire com’è il mondo visto da così in alto. Un grande saluto a tutti i lettori di Hamelin! Tommaso
4
Voi
Davide Morosinotto
Rizzoli, 2019
4
Un messaggio da Davide Morosinotto
IL MIO VIAGGIO più bello è difficile da scegliere, perché ce ne sono stati tanti. È stato fantastico girare per l'Europa con i miei migliori amici, zaino in spalla e neanche un soldo in tasca. È stato meraviglioso attraversare l'Australia in camper con la mia compagna. Però forse, in assoluto, il viaggio più bello lo abbiamo fatto io e lei, l'anno scorso, in Perù. Siamo arrivati a Lima (che è una città bruttissima). Da lì ci siamo spostati sulle Ande, nella zona di Cuzco e Machu Picchu, dove l'aria è così sottile che non si riesce a respirare. Poi ci siamo catapultati nel folto della foresta amazzonica, prima a Iquitos, che è la più grande città del mondo non raggiungibile via terra, quindi a Nauta, infine in alcuni villaggi costruiti sulle rive del grande fiume. Abbiamo conosciuto persone incredibili, visto colori così incandescenti che facevano male agli occhi. Un giorno ho anche avuto la brillante idea di tuffarmi nel rio delle Amazzoni (ovviamente per sbaglio: sono scivolato). Ecco, quella è stata un'esperienza da non ripetere. Tutto il resto sì. 3 COSE DA FARE PRIMA DI DIVENTARE GRANDI: - COMMETTI ALMENO UN GROSSO SBAGLIO (ma meglio di più). Ci dicono sempre di non fare errori, invece sono l'unico modo per imparare e crescere. Quindi, almeno una volta, fai una cosa che non dovresti fare e di cui poi ti pentirai, disobbedisci ai tuoi genitori quando sai che avrebbero ragione loro. Sbaglia. E cerca di capire perché era sbagliato. - FAI ALMENO UNA BRUTTA FIGURA (ma meglio di più). Vai dalla ragazza o dal ragazzo che ti piace, o tutti e due, perché no, e dì che sei innamorato. Racconta qualcosa di importante che non avevi mai avuto il coraggio di rivelare a nessuno. Mettiti a nudo, in senso metaforico: fai vedere chi sei, davvero, nel profondo. Scoprirai che a volte più hai il coraggio di mostrarti fragile, e più stai diventando forte. - CORRI ALMENO UN GRANDE PERICOLO (cercando di restare in vita). Il pericolo, che sia "fisico" o meno, è la cosa che ci fa più paura di tutte. E spaventa anche i tuoi genitori. "Non arrampicarti sugli alberi che poi cadi". "Non fare questo e non fare quest'altro". Sappi che hanno ragione loro: ma devi provarci lo stesso. Solo, per favore, cerca di non farti troppo male. O almeno non dire che sono stato io a consigliarti.
5
Il ladro dei cieli
Christian Hill
Rizzoli, 2019
5
Un messaggio da Christian Hill
Un viaggio memorabile Il viaggio che sogno da molti anni, ma che ormai temo che non riuscirò mai a fare, è a piedi. Vorrei uscire di casa, con uno zaino in spalla (leggero), prendere una direzione qualsiasi e camminare fino a sera. Trovare un posto dove dormire, e rifarlo l’indomani. E così per una, due, tre settimane. Senza una meta da raggiungere: lo scopo sarebbe “viaggiare”, non “arrivare”. Vorrei osservare il panorama che cambia alla velocità di un uomo che cammina e non a quella di un’auto, o di un treno che corre. Tutti quelli a cui l’ho proposto sono scoppiati a ridere. Tre cose da fare: 1. Scrivere nel frontespizio di ogni libro la data di quando lo si legge. Basta il mese, o anche solo l’anno. E ogni volta che lo si rilegge, aggiungere la nuova data. Ogni libro cambia, man mano che diventiamo grandi: sembra impossibile ma è così. E queste date ci aiuteranno a capire quanto è cambiato, e quanto siamo cambiati noi. 2. Inventarsi il gioco perfetto (perfetto per i propri gusti). Attenzione: è praticamente impossibile riuscirci (e poi nessuno vorrà giocarci). Ma anche solo averci provato… che soddisfazione! 3. Scrivere qualcosa, o disegnarlo, o registrare un audio e poi nasconderlo, perderlo, dimenticarsene. E poi riscoprirlo dopo molti anni, inaspettatamente.
Premio Speciale
per la media più alta: 8,95
La fortezza - Volume 1: Zenith
Joann Sfar, Lewis Trondheim
Bao Publishing, 2019
Premio Speciale
per la media più alta: 8,95
Premio Speciale
per la media più alta: 8,95
#Disobbediente!
Andrea Franzoso
DeAgostini, 2018
Premio Speciale
per la media più alta: 8,95
Un messaggio da Andrea Franzoso
TRE COSE DA FARE PRIMA DI DIVENTARE GRANDI 1) Imparare a suonare uno strumento musicale 2) Una vacanza in barca a vela 3) Leggere "Oliver Twist" di Charles Dickens A) IL VIAGGIO MEMORABILE Il viaggio che più che mi è rimasto nel cuore è stato in Egitto, nella penisola del Sinai, nel 2010. Per due giorni sono stato ospite dei beduini che vivono in un'oasi non lontana dal monastero di Santa Caterina. Ho dormito nel deserto, in un sacco a pelo, sotto un cielo trapunto di stelle. Distinguevo benissimo la Via Lattea e avevo gli occhi pieni di incanto. Ho provato un brivido di meraviglia per la vita. Il mio prossimo viaggio (non appena ne avrò la possibilità...) sarà in Islanda. Mi piacciono le terre selvagge del Nord e vorrei vedere l'aurora boreale. Un abbraccio a tutti. Andrea