2020 - 2021

Xanadu

2020 - 2021


_alle.belli_

9 mesi fa

Lo spacciatore di fumetti

Pierdomenico Baccalario

Einaudi Ragazzi, 2011


FORMAZIONE
I fumetti erano vietati in Ungheria, e i professori pensavano che nessuno di noi avrebbe dovuto leggerli. Li chiamavano “spazzatura”, “propaganda americana”, o questo genere di cose. Io non avevo mai davvero capito cosa significasse “propaganda”, ma capivo perfettamente “spazzatura”, e non ero d’accordo. A me piacevano.
E non solo a me.
Per questo cercavo di leggere il più possibile. E di farli girare di nascosto tra i miei amici. Di spacciarli.
Non avevo un’idea chiara del perché fossero vietati, e nemmeno se lo fossero per tutti i ragazzi ungheresi. Ma lo erano per me, per i miei compagni di classe, i miei amici. E io, i miei compagni di classe, i miei amici, erano tutto il mondo che conoscevo
Nei paesi del blocco sovietico alla fine degli Anni Ottanta anche leggere un fumetto americano viene considerato pericoloso e sovversivo. Sandor e i suoi amici non si limitano a leggerli, i fumetti: li spacciano, rivendono, scambiano con gli altri ragazzi della loro scuola. Tutto è cominciato un giorno in tram, quando dalla tasca di un uomo sconosciuto ha visto spuntare un fumetto. Da allora, ogni giorno 11 del mese, ecco la consegna puntuale degli albi di Thor, Wolverine, Elektra, Capitan America... Ma un giorno il contatto di Sandor non si presenta all’appuntamento: che cosa può essere successo?

Qualcosa sull'autore

Pierdomenico Baccalario nato il 6 marzo 1974 è uno scrittore e sceneggiatore italiano, autore di romanzi d'avventura per ragazzi. Ha pubblicato il suo primo romanzo nel 1999 con Tommaso Percivale e, negli anni duemila, è diventato uno dei più prolifici autori italiani di romanzi per ragazzi pubblicando numerosi best seller per i principali gruppi editoriali italiani. Alcune delle sue opere sono state tradotte in oltre 20 lingue. Tra le sue numerose serie di romanzi, spesso fantasy, alcune delle quali scritte in collaborazione con altri autori, la più nota è quella scritta con lo pseudonimo di Ulysses Moore, pubblicata da Piemme nella collana Il Battello a Vapore a partire dal 2004.

Rilanci

...

Perché lo consigli

l'ho letto e mi è sembrato molto interessante. Questo romanzo è una ricerca di indipendenza e libertà.

_alle.belli_

9 mesi fa