2018 - 2019

Xanadu

2018 - 2019

La strada

Cormac McCarthy

Einaudi, 2007


VIAGGIO ESTINZIONE CATASTROFE
Quando sognerai di un mondo che non è mai esistito o di uno che non esisterà mai e in cui sei di nuovo felice, vorrà dire che ti sei arreso. Capisci? E tu non ti puoi arrendere. Io non te lo permetterò.
Iniziamo a leggere il libro e non capiamo in che anno siamo. Dove ci troviamo. Cosa c’era prima, tanto meno cosa possiamo trovare dopo. Scopriamo un padre e un figlio. Un uomo e un bambino che camminano in allerta per strade vuote e pericolose, spingendo un carrello per la spesa che contiene la loro vita e il necessario per proteggerla.
Un mondo apocalittico e nudo, grigio, senza luce e in cui l’umanità non fa altro che nascondersi da sé stessa. Questo è quello che gli occhi del padre e del bambino possono vedere, nulla a cui aggrapparsi, il freddo e i fantasmi degli altri uomini da cui continuare a difendersi.
Viaggiano verso sud in cerca di calore quanto di speranza. Qualunque rumore, qualunque impronta può rivelarsi un nemico da allontanare, gli altri non devono essere toccati, avvicinati. Il padre mantiene le distanze con il mondo, argina le lacrime del bambino. Il figlio, che continua a sentire l’istinto di aiutare, avverte, senza che nessuno glielo abbia mai insegnato, che il mondo è ancora abitato da qualche creatura buona e che da qui, solo da qui, si può ripartire.
McCarthy racconta un viaggio e un legame d’amore attraverso la desolazione e le ombre, non lascia trapelare che una luce fioca, ma negli occhi del bambino che spera e in quelli del padre che protegge colpisce il fuoco dell’amore per la vita, anche quando questa vita non la si è ancora conosciuta.

Qualcosa sull'autore

Cormac McCarthy è uno dei più importanti e premiati scrittori americani dei nostri tempi. Nasce nel 1930 nel Tennessee, terzo di sei fratelli in una famiglia benestante. Cambia e ricambia strada. Negli anni Cinquanta prova a iscriversi all’università per due volte e per due volte decide che non è lì che troverà quello che cerca. Si arruola nell’aviazione americana e vi rimarrà per quattro anni, due dei quali passati in Alaska a trasmettere un programma radiofonico. Torna a casa per ripartire, prima in Irlanda e poi nel resto dell’Europa. Si sposa due volte e per due volte divorzia. Attualmente vive nel Nuovo Messico insieme alla terza moglie.

Bibliografia
Città della pianura, Einaudi, 1999
Non è un paese per vecchi, Einaudi, 2006
La strada, Einaudi, 2007

Rilanci

Jack London , La peste scarlatta
Dmitri Gluchovskij, Metro 2033
M.P.Shiel, la nube purpurea
Fallout

Perché lo consigli

un classico contemporaneo. una poesia sulla fine del mondo.
quasi una riscrittura ad un secolo di distanza di "La peste scarlatta" di Jack London